Settembre 2020: si comincia 
Le agevolazioni di Ca' Foscari per i nuovi studenti

Settembre è ormai alle porte e Ca’ Foscari è pronta ad accoglierti in tutta sicurezza, garantendo il distanziamento sociale all’interno delle proprie aule, il rispetto delle norme igieniche e una fruizione delle lezioni anche da remoto, attraverso tecnologie di ultima generazione e l’utilizzo di piattaforme innovative. In questa pagina puoi trovare tutte le informazioni utili per scoprire come prenotare il tuo posto in classe, accedere agli incentivi e ai contributi riservati ai nostri iscritti e tanto altro.

Puoi seguire tutti gli aggiornamenti relativi all’emergenza Coronavirus alle pagine:

Due modi di seguire le lezioni 

Ca’ Foscari è sempre con te, in aula e da remoto.

Nel primo semestre le lezioni ripartiranno in presenza, seguendo le indicazioni del Ministero e la raccomandazione di favorire al massimo possibile la frequenza dei nuovi immatricolati. Per salvaguardare la sicurezza di tutti, la capienza delle aule sarà ridotta al 50% dei posti disponibili e sarà possibile riservare il proprio posto in classe attraverso un sistema di prenotazione disponibile a breve.

Ma non è l’unico modo per seguire i corsi: tutte le lezioni saranno infatti disponibili anche in streaming, attraverso la piattaforma di videoconferenza Zoom, e in seguito verranno rese disponibili sulla piattaforma di video content management Panopto, così da essere fruibili anche in un momento successivo, entro 7 giorni dalla data della lezione. 

Gli studenti collegati in videoconferenza potranno interagire sia a voce che via chat con il docente.

Nuove dotazioni per una didattica al passo coi tempi 

L’Ateneo sta provvedendo all’allestimento tecnologico delle aule, con un investimento di circa 1,5 milioni di euro, che prevede dispositivi come whiteboard, visualizer di oggetti, software aggiuntivi, sistemi di videoconferenza, condivisione dello schermo.

  • Telecamere ad alta definizione e microfoni ambientali permetteranno di evitare disturbi o brusii e di captare i suoni entro una zona predefinita così da permettere al docente una certa mobilità durante la lezione e al contempo garantire un audio di qualità sia in aula sia da remoto. 
  • La document camera, dispositivo che permette di visualizzare oggetti, pagine di libro, altri documenti inclusi testi manoscritti su carta o altre superfici, consentirà di visualizzare l’immagine acquisita sullo schermo di proiezione per gli studenti in presenza e sul sistema di videoconferenza per gli studenti che partecipano alla lezione da remoto.
  • In alcuni casi ci saranno delle telecamere fisse installate a parete o a soffitto che consentiranno di inquadrare il docente e la lavagna seguendo il docente nei suoi movimenti.

Un sistema di prenotazione per garantire il distanziamento sociale

L’accesso a ciascuna sede sarà consentito solo agli studenti dotati di mascherina e in possesso di una prenotazione per una o più lezioni presso la sede in una o più fasce orarie nel corso della giornata. 

Le prenotazioni dovranno essere esibite all’ingresso delle sedi, presso le portinerie, o presentandole al personale dedicato alla gestione degli accessi, dove saranno utilizzati anche i dispositivi per la misurazione della temperatura e dove verranno distribuiti i dispositivi di protezione a chi ne fosse temporaneamente sprovvisto.
Il sistema di prenotazione, via web e tramite l'app MyUniVE, permetterà di inserire una percentuale o un numero di posti disponibili per ciascuna aula. Una volta superato il numero di presenze consentite presso una sede, l'applicazione non permetterà di effettuare prenotazioni per quel giorno; il sistema permetterà inoltre di prenotare un numero massimo di ore così da assicurare l’accesso a quante più persone possibili.

Per tutti i dettagli sul sistema di prenotazione e sull'app MyUniVE, consulta la pagina www.unive.it/didatticaduale.

Il contributo di Ca' Foscari agli studenti in difficoltà

L’Ateneo ha stanziato 4,5 milioni di euro a sostegno degli iscritti cafoscarini e delle nuove matricole, per far fronte alle difficoltà che in questi mesi hanno colpito duramente loro e le loro famiglie, garantendo borse di studio regionali per tutti gli idonei, e la contribuzione alle spese per l’affitto, per i trasporti, per la connessione e per l’acquisto di un nuovo pc. Nello specifico, possono essere richiesti contributi per:

  • connettività: un contributo di 100 euro per l’acquisto di un nuovo personal computer o per i costi di internet, su rete fissa o mobile;
  • un contributo a scelta per residenzialità e mobilità:

    1. contributo per le spese di abbonamento ai mezzi di trasporto urbano o extraurbano, per un importo pari al 50% del costo, e fino a un massimo di 250 euro.
    2. contributo per le spese di affitto, per un importo di 600 euro.

Per maggiori informazioni sul bando e sulle altre agevolazioni, visita la pagina sulle borse di studio e sugli incentivi.

Collaborazioni studentesche 

La nostra università considera gli studenti collaboratori una preziosa risorsa per il miglioramento della qualità dei propri servizi e offre ai propri iscritti la possibilità di svolgere attività remunerata di collaborazione ai servizi rivolti all'utenza studentesca.
Annualmente sono banditi uno o più concorsi per l'assegnazione delle collaborazioni in cui sono specificati termini e modalità di partecipazione. 

Puoi trovare tutti i dettagli e i bandi attivi nella pagina dedicata alle collaborazioni studentesche.

La sicurezza prima di tutto 

  • Durante lo svolgimento delle attività in aula sarà previsto il distanziamento di almeno 1 metro da seduta a seduta e l’obbligo di indossare sempre la mascherina da parte degli studenti. 
  • I posti a sedere che non potranno essere utilizzati per garantire il distanziamento saranno indicati con apposita segnaletica.
  • Ogni aula sarà dotata di un dispenser di gel igienizzante che studenti e docenti dovranno utilizzare per sanificare le mani prima di accedervi. Sarà inoltre presente in ogni aula un igienizzante liquido e della carta per poter provvedere alla sanificazione della strumentazione di uso comune, dai microfoni ai computer.
  • Verrà rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in aula o alla sede ai soggetti con temperatura > 37,5 °C.
  • In caso di necessità, nelle portinerie saranno disponibili mascherine chirurgiche a norma.
  • Il ricircolo dell’aria negli ambienti è già stato azzerato e il ricambio d’aria sarà quindi garantito con l’apertura, quando possibile, delle finestre e con l’introduzione di aria fresca dal circuito di ventilazione.
  • Gli ambienti saranno sanificati quotidianamente con ulteriori passaggi a metà mattina e metà pomeriggio (nel caso di apertura 8-20) sulle superfici più utilizzate quali maniglie di porte, pulsanti di ascensori, ripiano delle aree di ristoro, corrimano di scale, servizi igienici, dispositivi comuni.

Last update: 28/10/2020