Neurospasta Mechanica 
Teatro Ca' Foscari 2020 – Laboratori

24 e 25 novembre 2020, ore 15.00-18.00

laboratorio online

condotto da Marta Cuscunà

con Paola Villani e Marco Rogante

Il laboratorio

Il laboratorio sarà tenuto a tre voci da Marta Cuscunà, Marco Rogante e Paola Villani che insieme condivideranno riflessioni e strategie intorno al tentativo di sperimentare innovazioni tecnologiche nel settore del teatro di figura e nella drammaturgia contemporanea per pupazzi. 

La prima giornata sarà dedicata a un inquadramento teorico sulla ricerca teatrale di Marta Cuscunà legata alla narrazione di storie sulle resistenze femminili; la seconda riguarderà degli aspetti di carattere pratico sui sistemi di movimentazione delle creature meccaniche in scena.

“Come nascono le creature meccaniche che da tempo sono protagoniste degli spettacoli che realizziamo insieme e che in scena si fanno portavoci di storie legate al femminismo?”
Un processo in cui la drammaturgia influenza la progettazione ingegneristica della scena e la costruzione dei meccanismi per la movimentazione delle creature diventa, a sua volta, modellazione del carattere e della personalità del personaggio.

Un processo che lavora per prototipi, in cui la scrittura drammaturgica e l'idea registica devono confrontarsi con le caratteristiche dei materiali e della componentistica, con leve e attriti, con le dimensioni e le forze del corpo che manovra ogni elemento della scena.

Cuscinetti auto-lubrificanti, snodi a sfera, ralle, pulegge, freni di bicicletta sono gli elementi di cui sono composti i controller, che diventano vere e proprie “protesi” del corpo del performer.

In questo workshop si cercherà di tirare le fila della ricerca che dal 2015 Marta Cuscunà, con i suoi collaboratori, porta avanti - e che ruota intorno alla narrazione di storie sulle resistenze femminili - attraverso sistemi di movimentazione che utilizzano un'animazione generata esclusivamente dal movimento umano di un'unica manovratrice, senza l'ausilio di alcuna forma di automazione.

Iscrizioni

Per iscriversi occorre inviare la candidatura con i dati anagrafici, un recapito telefonico, una lettera di motivazioni e un curriculum aggiornato all'indirizzo  teatro.cafoscari@unive.it (nell’oggetto dell’email inserire il titolo del laboratorio al quale si è interessati).
Vengono prese in considerazione ai fini della selezione soltanto le domande dei candidati che abbiano presentato tutta la documentazione richiesta.
La partecipazione è gratuita.

La scadenza per l'invio della candidatura è fissata al 20 novembre 2020.
I posti a disposizione sono 25.


Marta Cuscunà

Nata a Monfalcone, il suo percorso formativo inizia grazie a Prima del Teatro: Scuola Europea per l’Arte dell’Attore, dove incontra alcuni maestri tra i quali Joan Baixas; José Sanchis Sinisterra; Christian Burgess e molti altri. Nel 2006 debutta in Merma Neverdies, spettacolo con pupazzi di Joan Mirò e regia di Joan Baixas. Nel 2009 esordisce con È bello vivere liberi! progetto di teatro civile per un'attrice, cinque burattini e un pupazzo, di cui è autrice e interprete. Del 2012 è il secondo progetto inedito La semplicità ingannata. Satira per attrice e pupazze sul lusso d'esser donne. Nel 2014 debutta con Wonder Woman, il reading scritto e interpretato insieme a Giuliana Musso e Antonella Questa. Nel 2015 debutta con Sorry, boys terzo spettacolo inedito della trilogia sulle Resistenze femminili. Seguono Il canto della caduta e la nuova produzione Earthbound che debutterà il 28 gennaio 2021. Premi: 2019 Premio Hystrio - Altre Muse; 2018 Premio della Critica – ANCT; 2017 Premio Rete Critica; 2016 Finalista Premio Ubu come miglior attrice/performer; 2013 Premio Franco Enriquez; 2013 Premio Città Impresa; 2012 Premio Last seen per il miglior spettacolo dell'anno; 2012 Menzione d'onore al Premio Eleonora Duse; 2011 Finalista Premio Virginia Reiter come miglior attrice under 35; 2010 finalista Premio Ubu come miglior attrice under 30; 2009 Premio Scenario per Ustica.

Last update: 19/11/2020