Primi piani

Michele Gallo
Tecnico scientifico in ambito biologico

Di che cosa si occupa nel suo lavoro presso il dipartimento?
Mi occupo principalmente di ricerca sulla tossicità di polimeri biocompatibili e farmaci oncologici, di supporto ai laboratori didattici nell’area di biotecnologie, assistenza ai dottorandi, assegnisti e laureandi del laboratorio di ricerca di cui faccio parte.

Ci racconti qualcosa del suo lavoro che ritiene abbia portato qualche vantaggio, anche minimo, alla collettività.
Lavorare nello sviluppo e messa a punto di farmaci oncologici è un lavoro che coinvolge diversi gruppi di ricerca sia all’interno del nostro Ateneo che all’esterno, come ad esempio il CRO di Aviano. La sinergia tra i gruppi mette in luce grande impegno e passione per la ricerca scientifica.

Qual è uno degli aspetti del suo lavoro che le dà più soddisfazione?
La ricerca è stimolante perché, anche di fronte alle difficoltà, dobbiamo rispondere sempre con coraggio e tenacia. Per fare una buona ricerca non bastano risorse finanziare e laboratori ben attrezzati, ma è essenziale che all’interno del gruppo di ricerca ci siano persone giovani, motivate, preparate e dotate di grande passione per la scienza. Raggiungere dei risultati non è un traguardo ma sempre un ottimo punto di partenza. 

 

 

Last update: 27/09/2022