Primi piani

Luciana Oranges Cezarino
Economia aziendale

Ci parli di lei: de dove proviene, cosa insegna a Ca’ Foscari, quali sono i suoi interessi e i suoi ambiti di Ricerca.
Sono brasiliana, della provincia dello stato di San Paolo, discendente da immigrati italiani.  Attualmente sono un ricercatrice in strategia di sostenibilità, principalmente connessa alle questioni di sostenibilità aziendale e alle sue sfide nell'economia digitale. Sono interessata alle responsabilità sociali delle organizzazioni allineate alla redditività e al progresso tecnologico. 

Quali sono i suoi punti di riferimento professionali?
Sono appassionata dell'insegnamento della gestione della sostenibilità. Mi piace poter sensibilizzare e risvegliare nei futuri decisori la coscienza per un futuro comune. Tale risultato può essere raggiunto con molte riflessioni in classe sul ruolo dell'azienda nella società e su come le decisioni dei manager cambiano il corso della vita di molte persone. In questo senso, i progetti legati alla CSR (Corporate Social Responsibility) sono quelli che permettono un maggiore impegno tra i temi rilevanti per la società e il successo delle aziende. Le sfide attuali di questa generazione di manager sono quelle di sviluppare modelli di business digitali che rispettino gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG).

Ha sempre pensato che questa fosse la sua strada?
No, la ricerca è un percorso difficile ma molto coinvolgente. Per una donna latina, molte volte, raggiungere nuove posizioni professionali è solo un sogno. Ci sono molti pregiudizi. Tuttavia, una volta che si entra nel mondo della ricerca, ci si rende conto di quanto si può fare per lo studente e per la società e questo è una forza motrice per continuare a lottare contro le difficoltà che si presentano. La mia vita era molto sicura e tranquilla in Brasile, ero un impiegato di un'università federale e avevo già ricevuto le ricompense previste. Tuttavia, quando crediamo in un sogno, niente può fermarci e con lo sforzo, finiamo per trovare posti dove ci allineiamo con i valori in cui crediamo. In questo caso, ho trovato a Ca' Foscari valori di inclusione, uguaglianza e rispetto.

Quale corso di laurea consiglierebbe ad un giovane diplomato e perchè?
Tutti i corsi relativi alla tecnologia digitale. Non c'è mai stato bisogno di così tanti professionisti qualificati in un settore come questo. C'è un'idea sbagliata che il digitale sia solo per l'industria. Al contrario, la digitalizzazione sta ormai permeando tutti i processi aziendali, tutte le relazioni con gli stakeholder e tutte le aree di attività, come la sanità, i trasporti, le banche e l'intrattenimento.

Perché scegliere Ca' Foscari?
Meglio sarebbe perché non scegliere Ca' Foscari. È un'università completa, con una struttura didattica all'avanguardia con professori appassionati e competenti e una cura per l'accessibilità, l'alloggio e la qualità della vita studentesca che permettono ai giovani di sviluppare tutto il loro potenziale. Insegnare con onestà, poter dare il meglio di noi agli studenti che riceveranno, cercare che lo studente superi i suoi limiti, e credere che sia in grado di andare ben oltre è una soddisfazione che restituiamo essendo felici di lavorare in un posto magnifico. È un orgoglio far parte di questa squadra.

Last update: 01/12/2021