Primi piani

Teresa Randazzo
Econometria

Ci parli di lei: da dove proviene, cosa insegna a Ca’ Foscari, quali sono i suoi interessi e i suoi ambiti di Ricerca.
Mi chiamo Teresa Randazzo e sono una ricercatrice di origini siciliane. Insegno il corso triennale “Introduction to Econometrics” e il corso magistrale “Economics and Governance of Migration”. Sono arrivata a Ca’ Foscari nel 2018 e collaboro con il progetto ENERGYA – energy use for adaptation. In generale, la mia ricerca usa la microeconometria per studiare il comportamento delle famiglie e degli individui. I miei interessi di ricerca riguardano l’economia dello sviluppo con un particolare focus sui temi della migrazione, rimesse e disuguaglianza di genere.

Qual è stato il suo percorso accademico?
Dopo la laurea magistrale in Scienze Internazionali presso l’Università degli Studi di Messina, ho deciso di approfondire l’economia. Ho conseguito un Master in Economics presso National University of Ireland Maynooth e successivamente ho proseguito la mia formazione con il dottorato (PhD) in Economics presso University of Kent. Lì ho anche lavorato come research assistant dopo il conseguimento del dottorato. Prima di arrivare alla Ca’ Foscari, sono stata anche assegnista presso la Scuola IMT Alti Studi di Lucca e poi presso l’Università di Bari Aldo Moro. Il mio percorso accademico mi ha dato la possibilità di viaggiare e conoscere realtà diverse. Da questo lungo viaggio, che ancora continua, mi sento fortemente arricchita.

Cosa significa, per lei, insegnare e fare ricerca?
Vedo la ricerca come una montagna da scalare. Lungo la strada bisogna affrontare molti ostacoli che possono rendere la scalata molto faticosa. Quando si arriva in vetta però, si dimentica tutta la fatica e si è pronti a rimettersi in gioco con una nuova avventura.
Sono fermamente convinta che un bravo insegnante debba riuscire a stimolare negli studenti la loro curiosità, senso critico e voglia di mettersi in gioco nello studio così come nella vita. Mi sento privilegiata ad avere la possibilità di lasciare un piccolo segno nella formazione di studenti che presto saranno il motore propulsivo del nostro paese.

Last update: 12/10/2021