Conferenze e seminari

Tramite la partecipazione a queste iniziative gli studenti potranno avere un contatto più ravvicinato con il mondo scientifico. I seminari e le conferenze daranno modo di approfondire alcune tematiche specifiche e di conoscere i 'cantieri' di ricerca aperti. La frequenza ai seminari e alle conferenze si accompagnerà alla stesura di una relazione finale. Per conoscere il numero di CFU corrispondente ad ogni iniziativa si rimanda alla sezione dedicata alla singola attività.

La partecipazione alle conferenze e ai seminari indicati in questa pagina sarà riconosciuta come attività sostitutiva di tirocinio. Per la convalida dei CFU maturati, gli studenti dovranno scaricare il modulo per il riconoscimento di attività sostitutive di tirocinio, sottoporlo alla firma del responsabile dell’iniziativa, e consegnarlo al Campus Umanistico al raggiungimento del numero di CFU previsto dal piano di studi insieme al resto della documentazione.

VI SAEG Seminario Avanzato di Epigrafia Greca, 16-17-18/01/2019

Responsabile: prof.ssa Claudia Antonetti

Tutor: dr.ssa Martina Saviano

Prerequisiti obbligatori: conoscenza del greco antico

Prerequisiti facoltativi: aver frequentato (o frequentare) il corso di Epigrafia greca

Numero massimo di partecipanti: 20

Descrizione: il Seminario Avanzato di Epigrafia Greca (SAEG) è un incontro a cadenza biennale, giunto alla sua sesta edizione, che riunisce i massimi esperti di epigrafia greca in Italia, a fianco di giovani ricercatori, per fare il punto sulla ricerca in corso e sullo stato di salute della disciplina. Quest'anno sede del SAEG sarà Ca' Foscari che ospita uno dei principali poli di ricerca a livello nazionale, grazie all'attività di ricerca di Claudia Antonetti e Stefania De Vido e del Laboratorio epigrafico del DSU.

Calendario:

  • mercoledì 16 gennaio 2019
  • giovedì 17 gennaio 2019
  • venerdì 18 gennaio 2019

Saranno inoltre organizzati una riunione introduttiva e incontri con il tutor per la preparazione e correzione degli elaborati (in date da definire secondo le disponibilità di tutti).

Articolazione: gli studenti, dopo un lavoro introduttivo, saranno invitati ad interagire con i relatori del convegno e a dare un supporto all'organizzazione dello stesso; sceglieranno fra le relazioni quella che li ha interessati maggiormente e su questa stenderanno l’elaborato che sarà seguito dal tutor e corretto dalla prof. Antonetti.

Impegno complessivo e crediti:

  • ore di frequenza: 30
  • ore di lavoro individuale: 20
  • totale ore di lavoro: 50

Si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 2 CFU.

Tipo di verifica: verifica delle presenze mediante registro delle firme, redazione di un elaborato scritto e revisione critica dello stesso assieme alla tutor didattica e al professore responsabile dell’attività.

Seminari di storia culturale, febbraio-maggio 2019

Responsabile: prof. Simon Levis Sullam

Descrizione: incontri di presentazione di volumi recenti o su tematiche storiografiche di attualità

Impegno complessivo e crediti:

Tipo di verifica:

  • ore di frequenza: 12 (minimo 10)
  • ore di lavoro individuale: 13/15
  • totale ore di lavoro: 25

Si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 1 CFU

file pdfCalendario258 K

Infanzia e adolescenza, diritti umani, Shoah, novembre e dicembre 2018 – gennaio 2019

Ricerche, studi a 30 anni dall’adozione della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (1989)

Responsabile:

Descrizione: il ciclo di seminari è organizzato dalla Professoressa Sara De Vido nell’ambito delle iniziative per il giorno della memoria 2019, e si propone di offrire un ampio sguardo sui diritti fondamentali dei bambini e delle bambine, diritti violati e calpestati. Si parlerà di Shoah nello specifico, e di diritti umani fondamentali dei minori più in generale, con approfondimenti storici e giuridici su strumenti internazionali, persone e luoghi. L’anno è di particolare rilievo: il trentesimo anniversario dall’adozione della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Programma: il programma è fitto di incontri di varia natura, e consterà di: 

  • Seminari (durata 1 ora e mezza ciascuno) a cura di: Sara De Vido (i diritti umani negati dell’infanzia), Luisella Pavan-Woolfe 4 dicembre mattino (la convenzione di Lanzarote del Consiglio d’Europa), Bruna Bianchi 13 dicembre (l’infanzia durante le guerre del Novecento), Marina Campos (illustrazione della mostra) in collaborazione con Cinzia Crivellari, Ivana Padoan (la figura di Janusz Korczak) da definire, Simon Levi Sullam (discussione sul libro “1938: storia, racconto, memoria”, Giuntina, 2018) – 5 Dicembre 2018 pomeriggio, Fabrizio Ferrari (disabilità e Shoah) 28 novembre ore 17.
  • Mostra Infanzia e Shoah: l’esposizione si concentra sui diritti fondamentali dei bambini ebrei durante il periodo nazista. In particolare si focalizza sulla negazione di tali diritti, quali il diritto al gioco, alla vita, alla dignità, all’identità, alla salute, etc.. mettendo in evidenza le terribili condizioni ed i soprusi che sono stati costretti a vivere in quel periodo. Il focus della mostra si sposta poi sulla figura di Janusz Korczak, pedagogo polacco che ha fortemente contribuito alla creazione della Convenzione Internazionale dei Diritti dei Bambini. 

Proposta di stage: il ciclo di seminari e la mostra propongono ad un numero limitato di studenti e studentesse, l’occasione di prendere parte ad iniziative dal carattere interdisciplinare. Essi dovranno partecipare, per totalizzare il monte ore necessario, almeno a 7 incontri tra i seguenti: meeting preparatori, lezione introduttiva ed i vari seminari.

Le attività in cui saranno coinvolti gli/le studenti/esse spazieranno tra le seguenti opzioni:

  • preparare la brochure per la mostra di Infanzia e Shoah (9 gennaio 2019 – 2 febbraio 2019)
  • allestimento della mostra (8-9 gennaio 2019),
  • presenziare e fornire supporto durante l’inaugurazione (10 gennaio 2019, mattina)
  • partecipazione al seminario del 15 gennaio con partecipazione attiva tramite letture. La presenza a questo incontro è obbligatoria, (compresa tra i 7 incontri obbligatori per poter raggiungere il monte ore necessario). Gli studenti saranno giustificati per l’assenza solo in caso di appello d’esame e previa comunicazione alla docente.
  • contribuire all’organizzazione del seminario del 4 Febbraio 2019 dal titolo “Memoria e Diritto”.
  • preparazione per svolgere il ruolo di guide per le scuole superiori.
  • partecipazione attiva ad una lezione introduttiva sulla “Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, tramite presentazione orale su alcuni articoli scelti.

Questa proposta di attività sostitutiva stage si pone l’obiettivo di fornire agli/le studenti/esse coinvolti/e un’attività multidisciplinare, che permetterà loro di sviluppare ulteriormente le competenze linguistiche ed organizzative, nonché la possibilità di arricchire la loro conoscenza della Shoah, grazie ai molti seminari proposti, dalla prospettiva dei minori.

La professoressa Sara De Vido terrà una lezione introduttiva il 12 Novembre 2018, durante l’ALL (Active Learning Lab). Durante l’incontro la Professoressa fornirà una panoramica sulla proposta e sui diritti dell’infanzia. La partecipazione a questo incontro è fortemente consigliata.

L’outcome principale dello stage sarà la brochure per la mostra, a cui gli studenti contribuiranno personalmente, e una bibliografia legata al tema infanzia e Shoah. Una riflessione e/o commento finale sull’esperienza dello stage e/o sui seminari è più che ben accetta e caldamente consigliata.

Ore di lavoro e CFU riconosciuti: 75 ore totali, 3 CFU

Informazioni, presentazione domanda e scadenza: la data ultima per iscriversi allo stage è 15 novembre 2018. Per ulteriori informazioni, gli studenti interessati sono pregati di contattare la Professoressa Sara De Vido  sara.devido@unive.it, e in cc Sara Dal Monico  saradalmonico@gmail.com, entro il 15 Novembre 2018.

Alle radici dei diritti.  Incontri con le storiche, ottobre 2018 - gennaio 2019

Responsabile: Prof.ssa Adelisa Malena

Prerequisiti per la partecipazione: essere iscritti al corso di laurea in storia (triennale o magistrale)

Descrizione: la Società Italiana delle Storiche (sez. del Veneto) in collaborazione con  il Centro Donna del Comune di Venezia, l’Università Ca’ Foscari (Dipartimento di Studi Umanistici),  dopo il successo di adesioni riscontrato nelle edizioni dei precedenti anni,  organizza anche per il 2017 il CORSO DI FORMAZIONE Alla Radice dei diritti. Incontri con le storiche, rivolto a dipendenti comunali, associazioni, insegnanti, studenti e cittadinanza interessata. L’edizione di quest’anno intende mettere a fuoco in una prospettiva diacronica alcuni temi cruciali nella vita delle donne, sui quali si sono articolati nel corso del tempo resistenze, lotte, rivendicazioni, ma  anche originali contributi ed iniziative femminili: quello della religione, del lavoro, del potere, della guerra, della  violenza, della politica delle donne, in confronto con altri femminismi dell’area del Mediterraneo. Trattati da diverse docenti, esperte nei vari settori, gli incontri metteranno a fuoco queste tematiche dando opportuno rilievo anche alla dimensione locale nel quadro di un confronto nazionale e internazionale. Ogni incontro sarà dedicato a una parola-chiave della storia delle donne e del genere affrontata in forma diacronica (maternità, famiglia, economia, reclusioni, sentimenti-sessualità, femminismo, donne-famiglia nelle società mussulmane). Ai/alle partecipanti sarà distribuito materiale bibliografico.

Calendario: consultare la locandina allegata

Articolazione del corso:

Il corso sarà  articolato in 7 incontri più 1 introduttivo e 1 finale, per un totale di 21,30 ore.

Si svolgerà da ottobre a gennaio, con scadenza quindicinale. 

Ai frequentanti verrà fornito materiale bibliografico ed altri testi a supporto delle lezioni, che si avvarranno anche di  slides e power point. 

Al termine dalle relazioni verrà dato spazio a interventi e domande.

L’incontro finale sarà finalizzato ad un valutazione del corso e alla somministrazione di un test di gradimento.

Impegno complessivo e crediti:

  • ore di frequenza: 20
  • ore di lavoro individuale: 10
  • totale ore di lavoro: 30

CFU riconosiuti: si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 1 CFU.

Tipo di verifica: breve relazione scritta da inviare a  adelisa.malena@unive.it

 

 

file pdfLocandina1.27 M

Laboratorio DEA, II semestre 2018/2019

Seminario POIKILIA IV, a.a. 2018/2019

Responsabile: prof.ssa Sabina Crippa

Descrizione: Corpi e trasmissione dei saperi

Le tematiche e i problemi oggetto di ricerca e di confronto interdisciplinare affrontate nel triennio scorso hanno permesso di far emergere una nuova prospettiva di studio sul corpo che consente di attraversare il panorama corporeo da angolazioni nuove, che si focalizzino sul corpo e sulla corporeità come strumenti o dispositivi legati alla trasmissione dei diversi saperi.  Da questo punto di vista il corpo si conferma certamente come modello di riferimento per i saperi, oltre che come modello per classificare la realtà (Cardona), ma si configura anche come strumento o dispositivo che veicola sapere, sia esso corpo concreto, immagine, simbolo del corpo stesso. L’evidenza di elaborazioni culturali connesse a corpo e sapere riguarda in modo particolare l’ambito rituale, in cui il corpo può divenire luogo fisico per l’incontro e la comunicazione con la divinità grazie alla prassi rituale che veicola conoscenza (ad es. il cosiddetto “territorio anatomico” che emerge nei PGM), e in cui il corpo emerge anche come strumento divinatorio per eccellenza; ma, nella complessa storia della conoscenza e dei saperi, è possibile evidenziare questo stretto rapporto in discipline differenti, dalla medicina, in cui il corpo è strumento di sapere per eccellenza, alla musica, alla botanica alla mineralogia antiche.  Gli interrogativi a forte vocazione antropologica che questa prospettiva pone nell’ambito del nuovo ciclo di seminari POIKILIA IV riguardano dunque i diversi modi di concepire e di concettualizzare, da un punto di vista trasversale, interdisciplinare e comparativo, corpo e trasmissione della conoscenza secondo l’analisi di tratti comparabili (differenza di genere, rapporto uomo/mondo animale, prassi sacrificale, rapporto corpo/spazio) che permettano l’emergere di riflessioni innovative e in possibile e continua ridefinizione.

Calendario: sono previsti 5 incontri. Le date precise saranno rese note a fine settembre.

Articolazione: il seminario prevede 5 incontri di 3 ore ciascuno in cui interverranno la docente, gli invitati (docenti del Dip. e invitati stranieri), e gli studenti che decidono di presentare oralmente un contributo; al termine di ogni giornata è prevista una discussione generale.

Impegno complessivo e crediti

  • Ore di frequenza: 15                                     
  • Ore di lavoro individuale:

    • per chi partecipa solamente: 10 ore per breve relazione
    • per chi presenta un intervento personale solo orale: 35
    • per chi presenta un intervento orale e relativo testo scritto in vista di pubblicazione: 60

Totale ore di lavoro: a seconda del contributo

  • 25;
  • 50;
  • 75.

CFU riconosciuti: si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di

  • 1 CFU per il primo caso
  • 2 CFU per il secondo caso
  • 3 CFU per il terzo caso
file pdfLocandina2.68 M

Last update: 17/01/2019