Bando annuale

Come partecipare

Anno Accademico 2021/2022 (37° ciclo)

L'accesso ai Dottorati di ricerca è a numero chiuso: l'ammissione avviene tramite concorso pubblico, con valutazione di titoli e prove di esame scritte e/o orali.

Bando

file pdfBando 2021/2022 e allegato A
Emanato con D.R. n. 258 del 9/3/2021
1.40 M

Attenzione: alcuni corsi prevedono il conseguimento del titolo utile per partecipare al Concorso entro un periodo specificato dalla data di emanazione del bando, data che si intende il 9 marzo 2021.

L'Ufficio Dottorato di Ricerca ha predisposto un elenco di F.A.Q. per rispondere velocemente ai quesiti maggiormente richiesti. Se desideri ulteriori chiarimenti, scrivi a  phd.application@unive.it.

Possono presentare domanda di partecipazione al concorso per l'ammissione ai Dottorati i candidati in possesso di:

  • Laurea specialistica o magistrale;
  • ovvero Laurea dell'ordinamento previgente a quello introdotto con il D.M. n. 509 del 3 novembre 1999, modificato D.M. con n. 270 del 22 ottobre 2004;
  • ovvero titoli accademici di secondo livello rilasciati dalle istituzioni facenti parte del comparto AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale);
  • ovvero di titolo accademico conseguito all'estero, purché comparabile per durata, livello e campo disciplinare al titolo italiano che consente l'accesso al Dottorato, riconosciuto idoneo, ai soli fini della partecipazione al concorso, secondo quanto indicato all'art. 4 del bando. Il titolo straniero deve permettere l’iscrizione a un Corso di dottorato nel paese di conseguimento.

Per ciascun Corso di Dottorato, le schede allegate al bando specificano la tipologia del titolo di studio richiesto per la partecipazione al concorso ed eventuali ulteriori requisiti necessari.

L'equiparazione delle Lauree del Vecchio Ordinamento (previgente al D.M. 3 novembre 1999, n. 509) alle classi di Laurea magistrale, se prevista nelle schede di cui all'allegato, va autocertificata dal candidato ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 come modificato dall'art. 15 comma 1 della legge 12 novembre 2011, n. 183. L'equiparazione va richiesta dal candidato all'Università che ha rilasciato il titolo, ai sensi del D.M. 9 luglio 2009.

Non saranno ammesse domande di partecipazione di candidati che risultino già iscritti a Corsi di dottorato istituiti presso l'Università Ca' Foscari o presso le sedi convenzionate in caso di Corsi interateneo.

La conoscenza certificata della lingua inglese a livello B2 non costituisce requisito di accesso al concorso per l’ammissione al dottorato di ricerca, ma deve essere posseduta al momento dell’immatricolazione. In assenza di tale conoscenza certificata, il dottorando dovrà acquisire tale conoscenza entro il 31 dicembre 2021, pena l’esclusione dal corso di Dottorato di ricerca.

Per informazioni su modalità di accertamento, casistiche di esonero e certificazioni riconosciute, consultare la pagina web dedicata a Inglese B2.

Potranno presentare domanda di ammissione anche i laureandi, purché conseguano il titolo di accesso entro il 31 luglio 2021.

Entro tale scadenza, i candidati laureandi sono tenuti a comunicare la data di conseguimento del titolo e la relativa votazione, presentando autocertificazione al Settore Carriere Post Lauream via mail, all'indirizzo:  postlauream@unive.it

Saranno esclusi dal concorso i candidati che non abbiano comunicato il conseguimento del titolo entro i termini previsti o che abbiano trasmesso comunicazioni incomplete, errate, con mezzi diversi o a recapiti diversi da quelli sopra indicati.

L’idoneità del titolo estero viene accertata dalla Commissione giudicatrice preposta all’accesso al Corso di dottorato, nel rispetto della normativa vigente in materia in Italia e nel Paese dove è stato rilasciato il titolo stesso e nel rispetto dei trattati o accordi internazionali in materia di riconoscimento di titoli per il proseguimento degli studi.

Se non in possesso del Diploma Supplement (solo per studenti che hanno conseguito il proprio titolo di studio universitario nei paesi UE), oppure della Dichiarazione di Valore in loco rilasciata dall’autorità diplomatica italiana competente nello Stato in cui il titolo è stato conseguito, i candidati saranno ammessi alla selezione con riserva, e se vincitori dovranno produrre, nel corso della procedura di immatricolazione online o comunque entro il 31/12/2021, il Diploma Supplement oppure, in caso di titolo conseguito al di fuori dell’Unione Europea, copia del diploma tradotto e legalizzato in lingua italiana o inglese accompagnata dalla Dichiarazione di Valore in loco, redatta a cura della Rappresentanza diplomatico-consolare italiana, presente nel Paese in cui si è conseguito il titolo.

I candidati dovranno essere in possesso di un titolo straniero valido nel Paese di conseguimento per l’iscrizione a un Corso di dottorato.

Collegamenti
  • Leggi attentamente il bando di concorso e l'allegato "A" con la scheda del dottorato per cui vuoi concorrere. Il bando è disponibile tra gli allegati di questa pagina web.
  • Verifica di essere in possesso dei requisiti previsti dal bando (art. 3) e dall'allegato.
  • Se hai un titolo conseguito all'estero, consulta l'art. 4 del bando e la Scheda Requisiti.
  • Controlla di avere a disposizione in formato elettronico PDF tutti i documenti da allegare alla domanda online.

La domanda di ammissione dovrà essere compilata, pena l'esclusione dal concorso, entro le ore 13:00 (ora italiana) di mercoledì 21 aprile 2021.    
La compilazione della domanda on-line è la sola modalità di partecipazione al concorso. Non saranno ritenute valide le domande incomplete o prive dei titoli obbligatori richiesti dal bando.
Ti consigliamo di non compilare la domanda l'ultimo giorno. Potresti avere problemi con la connessione internet e se ti accorgi che ti manca qualche documento rischi di non riuscire a completare la procedura.

La presentazione della domanda prevede due fasi, entrambe obbligatorie al fine della corretta partecipazione alla presente selezione (vedi anche art. 6 comma 2 del bando):

  1. Registrazione sul sito dell’Ateneo; trovi tutte le informazioni sulla Registrazione e sul recupero password qualora tu sia già registrato ed abbia dimenticato la password alla pagina Registrazione e recupero password Attenzione: aver fatto la Registrazione non significa essere aver fatto application, pertanto la compilazione (punto 2 sotto) va sempre effettuata.
  2. Compilazione della domanda di ammissione accedendo all’apposita procedura online tramite i link sottostanti indicati per ciascun Corso di dottorato. Se devi fare domanda per più dottorati, devi fare più domande distinte accedendo ai diversi link indicati e compilando tutti i campi ogni volta.
    Attenzione: I candidati che intendono presentare domanda per i Corsi di Dottorato suddivisi  in curriculum, possono fare domanda per uno solo dei curriculum presenti nel Dottorato.

ATTENZIONE - IMPORTANTE: Il codice univoco assegnato ad ogni domanda verrà utilizzato per indentificare il candidato durante le varie fasi della selezione (esiti valutazione titoli e prove). Verranno pertanto pubblicati i cognomi e nomi dei soli candidati vincitori ed idonei.

Assicurati di completare la procedura online: la tua domanda si intende correttamente compilata solo quando riceverai un'e-mail di conferma con allegata la ricevuta nella quale è presente un codice univoco assegnato ad ogni domanda (se non ricevi la mail, controlla la casella posta indesiderata/spam: potrebbe essere finita là). Non sono ammesse domande incomplete.
Nell'e-mail è anche indicato il link dal quale è possibile accedere alla domanda per consultarla/modificarla usando il tuo codice fiscale e il codice assegnato, sempre entro la data di scadenza prevista da bando.
La mail contenente il codice univoco assegnato ad ogni domanda è l’unica attestazione di presentazione della domanda stessa che fa fede. Non saranno pubblicati elenchi di candidati che hanno presentato domanda. L'Ufficio Dottorato di Ricerca non risponderà ai candidati che chiederanno di sapere se la loro domanda è correttamente pervenuta, ma avviserà via mail soltanto i candidati che, per qualsiasi motivo, saranno esclusi dal concorso.

Si elencano qui di seguito i Corsi di Dottorato, con indicazione dei posti disponibili per l'a.a. 2021/2022 (37° ciclo) tutti con borsa (eventualmente a tematica vincolata).
I posti disponibili potranno essere aumentati con successivi provvedimenti a seguito di finanziamenti ottenuti da enti pubblici di ricerca o da qualificate strutture produttive private, fermi restando i termini per la presentazione della domanda di ammissione.

Maggiori dettagli su vincoli, obblighi, requisiti per ciascuna borsa sono consultabili nell'Allegato A al Bando.

Posti con borsa: 7

di cui:

  • 2 vincolate a tematiche inerenti i gli ambiti “Big data e diritti fondamentali della persona” e “Big data e mercato”
  • 1 vincolata a tematiche inerenti l’Unione Economica Eurasiatica - UEE nell’ambito del Dottorato Internazionale con l’Astrakhan State University (Federazione Russa)

Posti con borsa: 5
di cui 2 vincolate alla tematica: “Economics and Risk Analystics for Public Policies”

Posti riservati a borsisti di stati esteri: 1

Posti con borsa: 4
di cui:

  • 1 vincolata alle tematiche di ricerca del curriculum in Filosofia, nell’ambito del Dottorato Internazionale con l’Université Paris I Panthéon – Sorbonne (Francia)
  • 1 vincolata a tematiche di storia della scienza e dell’ambiente nella prima età moderna (particolare preferenza accordata alla storia dell’idrologia e/o della geologia) o a tematiche di filosofia ambientale legate alla problematica dell’Antropocene e finanziata dal Programma MUR FARE Ricerca in Italia, progetto EaryGeoPraxis (ID R184WNSTWH, CUP H74I19001410005, PI prof. Pietro Daniel Omodeo)

Posti con borsa: 7

di cui:

  • 1 vincolata alla tematica "Cybersecurity", nell’ambito del Dottorato Internazionale con la Masarykova Univerzita (Repubblica Ceca)
  • 1 vincolata alla seguente tematica: “Deep learning techniques for next generation context-aware recommendation and search systems” finanziata dall’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione A. Faedo - ISTI afferente al CNR (sede di Pisa)
  • 1 vincolata alla seguente tematica: “Machine Learning Methods in Pattern Recognition” finanziata da ZHAW School of Engineering (Zurich University of Applied Sciences, Svizzera)

Posti riservati a borsisti di stati esteri: 1
riservato a borsisti del China Scholarship Council – CSC

Posti con borsa: 4
di cui:

  • 1 vincolata nell’ambito del Dottorato Internazionale con Alpen-Adria-Universität Klagenfurt (Austria)
  • 1 vincolata all'applicazione dei metodi delle "Digital and Public Humanities" ad una o più delle tematiche di ricerca caratteristiche del Dottorato, con preferenza per ricerche di natura interdisciplinare

Posti riservati a borsisti di stati esteri: 2
riservati a borsisti del China Scholarship Council – CSC

Posti con borsa: 4
di cui:

  • 1 vincolata nell’ambito del Dottorato Internazionale con Sorbonne Université Francia
  • 1 vincolata nell’ambito del Dottorato Internazionale con Univerza na Primorskem/Università del Litorale (Slovenia)

Posti riservati a borsisti di stati esteri: 1

Posti con borsa: 5

di cui 1 vincolata alla tematica “Business administration and management” nell’ambito del Dottorato internazionale in convenzione con SKEMA Business School (Francia)

Posti con borsa: 7
di cui 2 finanziate dalla Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici – CMCC

Posti con borsa: 7
di cui:

  • 1 vincolata alla tematica "Biomolecular and Material Science and Technology" nell'ambito della collaborazione con il Kyoto Institute of Technology - KIT (Giappone)
  • 1 vincolata alla tematica “Ultrafast X-ray Science” co-finanziata da European XFEL GmbH
  • 1 vincolata alla tematica “Roman glass: development of protective strategies for material preservation” finanziata dalla Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) – Centre for Cultural Heritage Technology nell’ambito del progetto di ricerca “Science and protective coatings for Cultural Heritage”,
  • 1 vincolata alla tematica “Utilizzo di nanomateriali biosensibili autoassemblanti di nuova generazione nella lotta e controllo dei patogeni acquatici” finanziata dall’ Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
  • 1 vincolata alla tematica  “Machine Learning for automated analysis of NMR spectra" finanziata da ZHAW School of Engineering (Zurich University of Applied Sciences, Svizzera)

Posti con borsa: 8
di cui:

  • 1 vincolata alla tematica: “Development of a coupled epidemiological-production model for aquaculture" su fondi New Tech Aqua Horizon 2020 n. H74I19001000006 (referente scientifico prof. Roberto Pastres)
  • 1 vincolata alla tematica: “Assessing climate change impacts on water resources: towards a systemic risk approach integrating water-energy-food nexus and ecosystems services from source to sea”
  • 1 vincolata alla tematica: “Studio e ottimizzazione del processo di biometanazione mediante conversione energetica di CO2 e H2 verde”
  • 1 vincolata alla tematica: “Studio del processo integrato di fermentazione anaerobica e microalghe, per la valorizzazione di scarti del settore vinicolo in bioenergia e biocarburanti” (in attesa degli esiti del Bando Vinci 2021)
  • 1 vincolata alla tematica: ”Landscape studies, environment and Artificial Intelligence”, finanziata da Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) – Center for Cultural Heritage Technology nell’ambito del progetto di ricerca “Environmental sciences and Machine Learning Methods for Cultural Heritage”
  • 1 vincolata alla tematica: “Rischio di contaminazione e Piani di sicurezza dell’acqua in Veneto” finanziata da Viveracqua SCARL

Posti con borsa: 9
di cui:

  • 3 finanziati dall’Università degli Studi di Trieste
  • 3 finanziati dall'Università di Udine

Posti con borsa: 7
di cui:

  • 4 finanziate dal Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR di cui 2 su temi di ricerca inerenti al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) ed 1 su temi di ricerca riguardanti il Programma di Ricerche in Artico (PRA)
  • 1 finanziata dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca
  • 1 finanziata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - INGV

Posti con borsa: 6

di cui:

  • 1 vincolata alla tematica “Il ruolo dell’ornamento nell’arte russa e nel dibattito storico artistico dalla seconda metà del XIX secolo all’Avanguardia” nell’ambito del Dottorato Internazionale con la State Institute for Art Studies of the Ministry of Culture of the Russian Federation (Federazione Russa)
  • 2 vincolate alle tematiche "Artists of Armenian origin in Lebanon’s Art World" e "Women artists in Lebanon’s Art World" nell'ambito del progetto ERC Orient Institut Beirut, Max Weber Foundation, Bonn (PI Prof.ssa ​Nadia von Maltzahn, ERC 850760 LAWHA Lebanon's Art World at Home and Abroad e CUP H79C20000810006)

Posti con borsa: 8
di cui:

  • 1 su tematica di ricerca interdisciplinare (come ad esempio Global Studies, o contesti storici, religiosi, artistici, archeologici, letterari, linguistici, sociologici, antropologici, filosofici ecc. relativi a una o più lingue tra quelle indicate in Allegato A)
  • 2 vincolate alla tematica "World Philology"
  • 1 vincolata alla tematica di ricerca "Comparative Labor and Gender History: Modern Korea and Europe" nell’ambito progetto “East and West in Korean Studies”
  • 2 nell’ambito del Dottorato Internazionale con la Heidelberg Universität (Germania). Le borse sono volte a finanziare primariamente proposte relative a: “Afro-Eurasian connectivity (e.g. Belt and Road; Silk Road; Cities as Independent Socio-cultural Systems) in a contemporary or diachronic perspective”
  • 2 vincolate alla tematica “Early Jewish and Christian Magical Traditions" nell'ambito del progetto europeo ERC-StG EJCM “Early Jewish and Christian Magical Traditions in Comparison and Contact” (CUP H74I19001590006 e PI prof. Joseph Sanzo)

Posti riservati a borsisti di stati esteri: 3
riservati a borsisti del China Scholarship Council – CSC


Dottorati Interateneo gestiti amministrativamente da altri Atenei

Sul sito dell’Università degli Studi di Padova verrà pubblicato appena disponibile il bando di ammissione per l’a.a. 2021/2022.

Sul sito dell’Università degli Studi di Trieste verrà pubblicato appena disponibile il bando di ammissione per l’a.a. 2021/2022.

Come previsto all'art. 5 del bando, per poter partecipare al concorso è necessario allegare alla domanda online i seguenti documenti:

  • curriculum vitae et studiorum (formato europeo)
  • proposta di ricerca / PhD proposal research (si vedano le indicazioni sottostanti)
  • abstract della tesi del titolo (laurea magistrale, specialistica o quadriennale) che consente l'accesso al Dottorato (massimo 10.000 caratteri spazi inclusi)
  • copia del titolo utile per partecipare al dottorato con elenco degli esami sostenuti con voti; per i cittadini UE è sufficiente un'autocertificazione firmata

Inoltre bisogna obbligatoriamente allegare:

  • copia di un valido documento di identità

Nelle schede allegate al bando (all. A) sono altresì specificati ulteriori titoli facoltativi previsti da ciascun Corso di dottorato.

I titoli obbligatori di cui all'art. 5 del bando e gli ulteriori titoli previsti dalla scheda del dottorato per cui vuoi concorrere (all. A), oltre agli altri documenti utili alla valutazione, devono essere inseriti preferibilmente in formato elettronico pdf, con una dimensione massima di 10 MB per allegato. Assicurati di averli a disposizione prima di iniziare a compilare la domanda.
Potrai comunque aggiungere, eliminare o modificare i documenti allegati anche dopo la compilazione della domanda online, fino alla scadenza (21/04/2021, 13.00 ora italiana).
Non è previsto allegare materiale cartaceo.

Ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 come modificato dall'art. 15 comma 1 della Legge n. 183 del 12 novembre 2011, ai cittadini italiani e comunitari è richiesta esclusivamente la presentazione di dichiarazione sostitutiva di certificazione per gli stati e fatti, attestati da Pubbliche Amministrazioni italiane, previsti all'art. 6 comma 6 del presente bando e dalle schede allegate.
Tutta la documentazione dovrà essere preferibilmente in italiano o in inglese, ovvero tradotta in italiano o in inglese a cura e sotto la responsabilità del candidato con eccezione della documentazione relativa al titolo di studio che consente l’accesso al Dottorato (a tal proposito vedi art.4 del Bando).

file rtfCV Europeo
Esempio di format utilizzabile
165 K
file pdfAutocertificazione titolo di studio con esami (file pdf)
Esempio di format utilizzabile
99 K
file rtfAutocertificazione titolo di studio con esami (file rtf)
Esempio di format utilizzabile
138 K
file rtfAutocertificazione generica
Esempio di format utilizzabile
56 K

Solo per i Corsi di Dottorato in Lingue, Culture e Società Moderne e Scienze del Linguaggio, Scienze dell'Antichità e Studi sull'Asia e sull'Africa

Come previsto dall'Allegato A del bando, i corsi di cui sopra chiedono ai candidati di dichiarare la conoscenza di una o più lingue straniere, oltre all'inglese.

Per poter ottemperare a tale richiesta è necessario indicare tali lingue nell'apposito campo Lingue che si trova nella domanda online oppure allegare tra la documentazione facoltativa un'apposita dichiarazione.

Candidato in possesso di borsa di studio di uno stato estero

Nel caso in cui il candidato risulti borsista di Stato estero, egli dovrà risultare in possesso della borsa entro il 31 luglio 2021 e dovrà allegare alla domanda di ammissione apposita dichiarazione, come da format allegato nella sezione Documenti facoltativi.

Ai fini dell’immatricolazione, dovrà inoltre trasmettere, entro il 31 luglio 2021, al Settore Carriere Post Lauream via e-mail a  postlauream@unive.it specifica attestazione da parte del Finanziatore della borsa.

Lettere di Referenze

È possibile presentare un massimo di due lettere.

Le lettere di referenza vanno richieste direttamente dal candidato al docente/esperto di riferimento solo attraverso la procedura online.

Per far questo il candidato dovrà inserire, durante il caricamento della domanda di ammissione, gli indirizzi e-mail dei docenti/esperti individuati, i quali riceveranno una notifica via e-mail con le istruzioni e il format preferibilmente utilizzabile per l’upload della lettera entro la scadenza del bando (mercoledì 21 aprile 2021, ore 13:00 italiane).

ATTENZIONE: La notifica sarà inviata automaticamente ai docenti/esperti solo a seguito del salvataggio della domanda da parte del candidato.

Il candidato riceverà notifica dell’avvenuto upload della lettera: la lettera tuttavia sarà visibile soltanto alla Segreteria dell'Ufficio Dottorato di Ricerca e alla Commissione giudicatrice del concorso.
Qualora uno o entrambi i docenti/esperti non abbiamo provveduto ad allegare la lettera, è possibile per il candidato mandare un remind oppure sostituire il docente con un altro. Tutte queste operazioni si possono fare fino alla scadenza del bando.
I docenti/esperti dovranno caricare la lettera di referenza entro la data di scadenza del bando.

I candidati pertanto non devono allegare lettere di referenza alla domanda online, ma devono solo indicare nella procedura online le email dei docenti individuati.

Non saranno ammesse altre forme di invio delle lettere.

Di seguito si trovano le indicazioni sulla compilazione della proposta di ricerca suddivise per ciascun Corso di Dottorato.

L'Ufficio Dottorato non ha altre indicazioni se non queste pubblicate e forniteci dai singoli Corsi di Dottorato, ai quali invitiamo i candidati a rivolgersi per eventuali chiarimenti.

I candidati sono tenuti a presentare una breve proposta di ricerca su un argomento afferente alle tematiche del Dottorato indicate nelle apposite sezioni dell'allegato "A" del bando, comprensive di quelle riferite alle borse a tematica vincolata.

In particolare la proposta, per un totale di 10.000 caratteri massimo, spazi inclusi, dovrà indicare il tema proposto inquadrato in una prospettiva di diritto europeo, lo stato dell’arte, gli obiettivi e la
metodologia della ricerca, i risultati attesi con indicazione del principale contributo del progetto dal punto di vista teorico e pratico, e una bibliografia essenziale. Il progetto presentato, necessario ai fini della selezione, non necessariamente sarà quello poi sviluppato dal candidato durante il Dottorato.

Il candidato dovrà sviluppare una proposta di ricerca (fino a 10.000 caratteri, spazi inclusi, in lingua inglese), nell'ambito delle tematiche elencate nell'Allegato A del bando tramite approcci analitici, numerici, valutativi e di planning. Metodi e approcci di ricerca potranno avere carattere interdisciplinare. La proposta dovrà far riferimento agli strumenti di ricerca da adottare, quali, ad esempio: metodi di analisi di dati ambientali, modelli per la simulazione numerica di processi atmosferici e/o oceanici, tecniche per l'analisi dei risultati dei modelli, strumenti per la comprensione e la gestione di impatti ambientali e per l'analisi delle politiche di controllo dei cambiamenti climatici. Il progetto presentato, necessario ai fini della selezione, non necessariamente sarà quello poi sviluppato dal candidato durante il Dottorato.

Curriculum in Filosofia: max 20.000 caratteri, spazi inclusi (bibliografia esclusa); spaziatura 1.5; lingua: italiano o inglese; la proposta deve prevedere un panorama dello stato delle ricerche ed una bibliografia conclusiva.

Curriculum in Scienze della Formazione: max 25.000 caratteri, spazi inclusi; spaziatura 1.5; lingua: italiano o inglese; corredata di abstract e riferimenti bibliografici pertinenti e aggiornati.

La proposta deve contenere:

  • titolo del progetto;
  • stato degli studi sull’argomento e bibliografia sintetica (max. 5.000 caratteri spazi inclusi);
  • descrizione del progetto, che deve vertere su un argomento relativo alle Tematiche di ricerca del Dottorato indicate nell’apposita sezione dell’allegato A del bando o fra i temi delle borse vincolate, con indicazione degli obiettivi e della metodologia di ricerca (max. 10.000 caratteri spazi inclusi);
  • piano di lavoro per ciascuno dei tre anni di durata del dottorato (max. 3000 caratteri).

Curriculum in Lingue, culture e società moderne: in italiano con bibliografia ragionata. Max 15.000 caratteri, spazi inclusi e bibliografia ragionata esclusa. I candidati stranieri possono, in alternativa, utilizzare l'inglese come lingua veicolare. In quel caso, all'orale sarà verificata la conoscenza della lingua italiana.

Curriculum Scienze del linguaggio: testo, in italiano o in inglese, di circa 2500 parole in cui il candidato definisca con chiarezza l’ambito della ricerca, gli obiettivi e la metodologia che intende usare. Il testo andrà corredato di opportuni riferimenti bibliografici.

I candidati sono tenuti a presentare una breve proposta di ricerca su un argomento afferente alle tematiche del Dottorato indicate nelle apposite sezioni dell'allegato "A" del bando.
In particolare la proposta, scritta in lingua inglese (per un totale massimo di 10.000 caratteri spazi inclusi), dovrà indicare il tema, lo stato della ricerca sull'argomento scelto, gli obiettivi, la metodologia di ricerca e il principale contributo del progetto dal punto di vista teorico ed empirico.

I candidati devono sviluppare una proposta di ricerca (fino a 10.000 caratteri, spazi inclusi, in lingua inglese), nell'ambito delle tematiche elencate nell'Allegato A del Bando attraverso approcci analitici, numerici, di giudizio di valore e di progettazione.

I metodi e gli approcci di ricerca possono essere interdisciplinari.

La proposta deve fare riferimento agli strumenti di ricerca da impiegare, ad esempio metodi di analisi dei dati ambientali, modelli per la simulazione numerica dei processi atmosferici e/o pelagici, tecniche per l'analisi dei risultati del modello, strumenti per la comprensione e la gestione degli impatti ambientali e per l'analisi delle politiche di controllo del clima.

Il progetto presentato, necessario agli obiettivi della selezione, potrebbe subire variazioni durante il corso di dottorato.

La proposta deve essere strutturata come segue: titolo del progetto e nome del proponente, sommario (max. 1000 caratteri), stato dell'arte e bibliografia sintetica (max. 4000 caratteri), descrizione del progetto con indicazione degli obiettivi e delle metodologie (max. 5000 caratteri).

Si richiede una descrizione sintetica e ben argomentata della proposta di ricerca (in lingua Italiana o Inglese) inerente ad una delle tematiche in cui si articola il dottorato. La proposta non deve superare 10000 caratteri (spazi inclusi) e deve contenere:

  • Titolo del progetto;
  • ambito e obiettivi della ricerca;
  • stato dell'arte della ricerca,
  • metodologie di indagine proposte,
  • risultati attesi;
  • bibliografia.

Si richiede una descrizione sintetica e ben argomentata della proposta di ricerca: max 10000 caratteri (spazi inclusi) contenente indicazioni su:

  • ambito e obiettivi della ricerca
  • stato dell'arte della ricerca
  • metodologie di indagine proposte
  • risultati attesi
  • bibliografia

La proposta (max. 17.000 caratteri spazi inclusi) deve contenere:

  • nome del proponente, titolo del progetto, stato dell'arte (max. 3.500 caratteri spazi inclusi);
  • descrizione del progetto (max. 13.500 caratteri spazi inclusi, compresa la bibliografia) che deve vertere su un argomento relativo alle "Tematiche di ricerca" del Dottorato indicate nell'apposita sezione dell'allegato "A" del bando.

Il candidato dovrà sviluppare una proposta di ricerca (fino a 10.000 caratteri, spazi inclusi, in lingua inglese), nell'ambito delle tematiche elencate nell'Allegato A del bando tramite approcci analitici, numerici e valutativi.

Metodi e approcci di ricerca potranno avere carattere inter e multi-disciplinare.

La proposta dovrà far riferimento agli strumenti di ricerca da adottare, quali, ad esempio: metodi di analisi di dati ambientali, modelli per la simulazione numerica di processi atmosferici e/o oceanici in aree polari e dia sta quota, tecniche per l'analisi dei risultati dei modelli, strumenti per la comprensione e la gestione di impatti ambientali nelle aree polari, studi climatici e paloclimatici.

Il progetto presentato, necessario ai fini della selezione, non necessariamente sarà quello poi sviluppato dal candidato durante il Dottorato.

Proposta di ricerca, redatta in italiano o inglese o francese o spagnolo o tedesco, con una lunghezza massima di 7 cartelle di max. 2000 caratteri spazi inclusi ciascuna (esclusa la bibliografia di riferimento).

max. 2.000 parole + bibliografia, così strutturata:  

  • tematica e stato dell'arte
  • domanda di ricerca principale
  • basi teoriche e metodologiche
  • step di lavoro pianificati
  • risultati attesi e rilevanza

La pubblicazione online del calendario ha valore di notifica a tutti gli effetti ai fini della convocazione dei candidati, che saranno ammessi alla prova orale a seguito della valutazione titoli.

Dopo la valutazione titoli, tutti i candidati ammessi alla prova orale sosterranno il colloquio a distanza tramite videoconferenza.

Con la pubblicazione degli esiti della valutazione titoli saranno comunicati gli orari dei colloqui. I colloqui potrebbero, in base al numero dei candidati ammessi all’orale, protrarsi nelle giornate successive.

Pertanto i candidati sono tenuti a risultare reperibili nel giorno e nell'ora stabiliti dalla Commissione, esibendo un valido documento di riconoscimento.

Calendario selezioni

Commissioni giudicatrici e risultati delle selezioni per Corso di Dottorato

Si riportano qui di seguito le composizioni delle Commissioni giudicatrici.

Appena disponibili, secondo le date indicate nel file Calendario selezioni, potrete trovare qui anche gli esiti delle singole prove e le graduatorie finali dei Corsi di Dottorato.

Last update: 13/01/2022