Inglourious Jews - Vom Gedächtnistheater zur Desintegration / Dal teatro della memoria alla disintegrazione
Teatro Ca' Foscari 2022, Laboratori

17 gennaio 2022, ore 11.00-18.00  
Teatro Ca' Foscari - Santa Marta, Venezia

Workshop gratuito in lingua tedesca con Max Czollek, scrittore e curatore artistico-accademico con base a Berlino, rivolto esclusivamente agli studenti Ca' Foscari (si richiedono conoscenze di lingua tedesca pari o superiori al livello B2).

L’evento è a cura di Cristina Fossaluzza, docente di Letteratura Tedesca del Dipartimento Studi Linguistici e Culturali Comparati dell'Università Ca' Foscari Venezia ed è organizzato in collaborazione con il Centro tedesco di Studi veneziani

Nell’ambito del Giorno della Memoria 2022, la collaborazione tra le due realtà si rinnova lunedì 24 gennaio 2022, alle ore 18.00, in una conferenza dal titolo "Teatro della riconciliazione. Note sulla cultura della memoria in Germania", condotta dallo stesso Max Czollek presso la sede del Centro tedesco di Studi veneziani di Palazzo Barbarigo della Terrazza.

Credits Stefan Loeber

Come partecipare

Il laboratorio è rivolto esclusivamente agli studenti dell’Università Ca’ Foscari Venezia.

Per partecipare al workshop è necessario inviare la propria candidatura entro il 10 gennaio 2022.

La partecipazione è gratuita. Al laboratorio potranno essere ammessi al massimo 20 candidati, che verranno selezionati sulla base di un breve lettera di motivazioni (300 caratteri, spazi inclusi), compilabile nel modulo di candidatura.

Per partecipare è necessario possedere conoscenze di lingua tedesca pari o superiori al livello B2, richieste sotto forma di dichiarazione sostitutiva di autocertificazione nell'apposito form.

L'evento è aperto al pubblico, che può partecipare come uditore previa registrazione.

Per informazioni:  teatro.cafoscari@unive.it.

Il laboratorio

Gli ebrei hanno assunto una posizione ambivalente nella Germania del dopoguerra. La loro presenza da un lato è precaria, in quanto la loro esistenza è stata quasi cancellata dalla Shoah e ancor oggi continua a essere minacciata dal terrore di destra. Tuttavia, a fronte della precarietà della loro storia, gli ebrei sono giunti a rivestire un ruolo simbolico centrale nel “teatro della memoria” tedesco, il "Gedächtnistheater" (Michal Bodemann), che a sua volta minaccia di oscurare la vitalità di nuove realtà ebraiche. Il workshop intende concentrarsi su tale tensione e sulle strategie (artistiche) sviluppate da autori ebrei di oggi per rendere visibili altre prospettive.

Max Czollek

Max Czollek è scrittore e vive a Berlino. Membro del collettivo di poesia G13 e co-editore della rivista "Jalta - Positionen zur jüdischen Gegenwart". Curatore artistico-accademico della "Coalition for Pluralistic Public Discourse" per una cultura plurale della memoria. Ha ideato la mostra "Rache - Geschichte und Fantasie" in allestimento per il 2022 al Museo Ebraico di Francoforte sul Meno. I volumi di poesia "Druckkammern" (2012), "Jubeljahre" (2015) e "Grenzwerte" (2019) sono usciti per la casa editrice Verlagshaus Berlin. I saggi "Desintegriert Euch!" (2018) e "Gegenwartsbewältigung" (2020) per il Carl Hanser Verlag. Le sue opere teatrali vengono rappresentate in tutto il mondo di lingua tedesca: fra gli eventi più recenti a cui ha partecipato i "Tage der Jüdisch-Muslimischen Leitkultur" (2020).

Per maggiori informazioni

 teatro.cafoscari@unive.it

In conformità alla normativa vigente, tutti i partecipanti e uditori dovranno essere muniti di Green Pass (Certificazione Verde) in corso di validità e di un documento di riconoscimento.

Last update: 22/09/2022