Incursions in the politics of the image: Films by Belit Sag 
Teatro Ca' Foscari 2022, Proiezioni

Martedì 12 aprile 2022, ore 20.00

Lo screening avviene alla presenza dell’artista che dialogherà con docenti dei corsi di laurea in Economics and Management of Arts and Cultural Activities e Philosophy, International and Economic Studies di Ca’ Foscari.

L'evento si tiene in lingua inglese.

still: credits © Belit Sag, disruption (aksama), 2016

La proiezione propone una selezione di cortometraggi sperimentali dell’artista e videomaker Belit Sag. I lavori di Sag, tutti recentissimi e presentati in festival internazionali, si concentrano sulle politiche dell’immagine in situazioni di conflitto e come strumento sia di riflessione critica che di video attivismo. Tra i temi centrali della poetica dell’autrice sono infatti la violenza delle immagini in relazione con le immagini di violenza, le politiche della rappresentazione, visibilità e rimozione, le strategie memoriali accordate dall’immagine video e fotografica. Il lavoro di Sag interroga questioni politiche attraverso un registro estetico semplice, personale e poetico, rendendo accessibili questi temi a un vasto pubblico ed evidenziandone la rilevanza socioculturale e le implicazioni con la nostra vita quotidiana.

Belit Sag

Belit Sag è una videomaker di base ad Amsterdam. La sua formazione comincia in Turchia, con una laurea in matematica alla Middle East Technical University di Ankara, per poi continuare con gli studi d’arte alla Gerrit Rietveld Academie, in Olanda, dove poi diventa docente alla Filmacademie di Amsterdam nel dipartimento di Crtitical Studies del Sandberg Institute. Il suo background si radica nel lavoro svolto nel Quadro di gruppi di video-attivismo in Turchia. La sua ricerca artistica e la sua pratica come videomaker si focalizza sul ruolo della rappresentazione visuale della violenza e sulla resa artistica del conflitto, in particolare nel contest turco, tedesco e olandese, di cui ha esperienza diretta. Vincitrice di numerose residenze artistiche, è stata artist in residence alla Rijksakademie van Beeldende Kunsten di Amsterdam (2014-2015) e all’International Studio and Curatorial Program di New York (2016 & 2019). I suoi film e video sono stati selezionati da molti festival e musei internazionali, tra cui EYE Film Institute + International Rotterdam Film Festival; Salt + Tutun Deposu + Damascus Visual Arts Festival; DMZDocs Documentary Film Festival (Corea); Chinese European Art Center CEAC; Leipzig Ladyfest; Art Lacuna Film Festival (Regno Unito).

Last update: 18/01/2023