I cinque sensi dell'attore 
Teatro Ca' Foscari 2022, Laboratori

23, 24 e 25 maggio 2022

Teatro Ca' Foscari, Santa Marta, Dorsoduro 2137, 30123 Venezia

Laboratorio teatrale a cura di Teatro del Lemming.

23 maggio 2022, ore 15.00 - 20.00
24 maggio 2022, ore 14.00 - 19.00
25 maggio 2022, ore 15.00 - 20.00

Crediti: Marina Carluccio

Come partecipare

La selezione è rivolta agli studenti dell’Università Ca’ Foscari.

Per iscriversi occorre inviare la propria candidatura entro il 12 maggio 2022 alle ore 12.00 compilando l'apposito form di iscrizione. I documenti da allegare all'interno del modulo sono:

  1. curriculum aggiornato con i dati anagrafici (nome, cognome e data di nascita), i recapiti (telefono cellulare e indirizzo e-mail), formazione ed esperienze utili ai fini della presentazione della candidatura
  2. lettera di motivazioni
  3. video di presentazione facoltativo in cui si comprenda il grado di preparazione attoriale del candidato

Verranno prese in considerazione ai fini della selezione soltanto le domande dei candidati che abbiano presentato tutta la documentazione richiesta.

La partecipazione è gratuita e la frequenza è obbligatoria.

Al laboratorio potranno essere ammessi un numero massimo di 14 candidati.

Il laboratorio

Il laboratorio mira a esplorare il ruolo dell’attore come guida ovvero colui che conduce lo spettatore in quell’altrove che costituisce da sempre lo spazio del teatro.

Per costituirsi come guida l’attore deve innanzi tutto affinare le sue capacità di ascolto-adeguamento-dialogo, tre principi che durante i tre incontri verranno sviluppati in quattro diverse direzioni: su di sé, sui compagni, sullo spazio che li ospita, sullo spettatore.

Lo strumento principale della ricerca dell’attore è il corpo e i suoi cinque sensi, che indagati separatamente e poi in continua sinestesia fra loro, costituiscono una via d’accesso all’altrove del teatro e alle capacità creative.

Nella sua relazione ravvicinata e intima con se stesso, con i compagni, con lo spazio e con lo spettatore i partecipanti saranno qui indotti a una messa a nudo radicale e a una ricerca personale e tecnica che passa per una disponibilità assoluta all’ascolto e all’attenzione di sé e dell’altro.

Teatro del Lemming

Il Teatro del Lemming è una compagnia teatrale di ricerca fondata nel 1987 è finanziata dal MiBACT dal 1997. Vincitore di numerosi premi tra cui il Premio Totola, il Premio Piccoli Palcoscenici, il Premio UBU Giuseppe Bartolucci e il Silver Snowflake al Sarajevo Winter Festival, il Lemming è da tempo riconosciuto come uno dei gruppi di punta del nuovo teatro italiano ed europeo. Ha scritto Giacomo Fronzi in "Teatro del Lemming. Teoria e pratica di una poetica estreme" (MicroMega, settembre 2014): "Questo teatro, diverso, antitradizionale, che quotidianamente lotta per la propria sopravvivenza, rappresenta una piccola rivincita nei confronti di quel segmento di realtà che tenta silenziosamente di narcotizzare la coscienza di un uomo che, per poter comprendere e interpretare il proprio mondo, sembra volersi avvalere sempre di meno del potenziale ermeneutico ed euristico delle arti." 

Massimo Munaro

Massimo Munaro si diploma nel 1987 all'Accademia Teatrale di Padova diretta da Arnoldo Foà e Costantino De Luca. Nello stesso anno fonda a Rovigo il Teatro del Lemming di cui è musicista, attore e regista.
Nel 1994 presenta "Cinque sassi", dalla omonima raccolta di poesie di Marco Munaro. Lo spettacolo è segnalato, come migliore spettacolo dell'anno, dal critico Franco Quadri al Premio Ubu 1994. Nel novembre 1996 Massimo Munaro riceve, nell'ambito dei Premi Ubu, per l'attività del Festival Opera Prima, di cui è direttore artistico, il Premio Giuseppe Bartolucci. Del 1997 è "EDIPO - Tragedia dei Sensi per uno spettatore" (che riceve sette segnalazioni al Premio Ubu 1997) , primo spettacolo di una Tetralogia sul Mito e lo spettatore che proietta Munaro verso una ricerca inedita ed entusiasmante caratterizzata dal coinvolgimento diretto, sensoriale e drammaturgico degli spettatori. Dal 2008 è direttore artistico del Teatro Studio di Rovigo. Nel Novembre 2008 è invitato dalla Biennale Teatro di Venezia a dirigere un laboratorio sul Mito di Antigone; mentre nel 2019 dirige un laboratorio per attori attorno a "Le Metamorfosi" per il Napoli Teatro Festival.

Per maggiori informazioni

 teatro.cafoscari@unive.it

In conformità alla normativa vigente, tutti i partecipanti dovranno essere muniti di Green Pass Rafforzato e utilizzare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.

Last update: 27/09/2022