Didattica

Gli obiettivi formativi si concretizzano nell'acquisizione delle necessarie competenze tecnico-scientifiche nel settore della sicurezza e della prevenzione e nella corretta gestione tecnica dell'impresa dal punto di vista ambientale. Le metodologie applicative necessarie alla progettazione, realizzazione ed implementazione di sistemi tecnici di gestione per la sicurezza saranno un elemento fondamentale ed innovativo di caratterizzazione del Master.

Il piano di studi si articola in 7 insegnamenti. Ogni credito formativo corrisponde a 25 ore di impegno complessivo dello studente così articolate:

  • 8 ore di lezione frontale e 17 di impegno di studio e ricerca nel caso di lezioni e seminari;
  • 25 ore di esperienza diretta nel periodo di tirocinio e per la preparazione della tesi finale.

Le attività formative sono organizzate in modo da garantire l'aspetto propedeutico ad una materia trasversale e consentire, nei moduli di specializzazione, i necessari approfondimenti.

Il programma prevede per le lezioni frontali un impegno di due giorni alla settimana mentre per il periodo di stage un impegno di quattro giorni settimanali. Infine alla conclusione del Master sarà presentato e discusso, nell'esame finale, l'elaborato di tesi.

Frequenza:

  •  assenze ammesse: massimo 10% del monte orario complessivo per i moduli 3, 4, 5, 7.
  •  assenze ammesse: massimo 25% del monte orario complessivo per i moduli 1, 2, 6.
  •  assenze ammesse: massimo 25% del monte orario complessivo per lo stage.

I monte ore previsti ed in particolare quelli relativi ai moduli necessari al conseguimento della qualifica di ASPP/RSPP (90% di frequenza obbligatoria) sono stati raggiunti da tutti gli studenti. In caso di assenze superiori al monte ore consentito sono state effettuate lezioni specifiche di recupero garantite anche per un unico studente.

Durante le lezioni le tematiche sono affrontate impiegando i seguenti metodi e strumenti didattici:

  • lezioni teoriche;
  • studio di casi;
  • ricerche ed elaborazioni di progetti individuali o in gruppo;
  • apprendimento cooperativo tra pari;
  • simulazioni e action learning;
  • problem solving;
  • role playing;
  • sopralluoghi tecnici presso strutture ed attività lavorative.

Le esercitazioni previste dal programma sono state effettuate anche con attività specifica presso i luoghi di lavoro con interventi nel settore dell'agricoltura, della pesca (gli studenti hanno effettuato lezione a bordo di pescherecci), della metalmeccanica, delle costruzioni, dell'industria petrolchimica. Queste attività pratiche e sperimentali sono state considerate, da parte degli studenti e del Collegio dei Docenti, fondamentali da un punto di vista dell'apprendimento, della conoscenza e dello studio dei "cicli di lavorazione". Le misure concrete che sono state affrontate, la conoscenza diretta ed applicata di macchine, impianti ed attrezzature nonché l'analisi della conduzione delle attività rappresenta un elemento indispensabile e determinate nella formazione tecnico scientifica dell'ASPP/RSPP.
Esercitazioni di particolare interesse si sono inoltre svolte in collaborazione con il Corpo Nazionale dei VVF. La formazione specifica effettuata a Roma presso le sedi dell'Istituto Superiore Antincendi, del Centro di addestramento operativo di Montelibretti e presso la sede della Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del CNVVF ha dato risultati straordinari e graditissimi dal Collegio dei Docenti e soprattutto dagli studenti.

docenti sono stati tutti di elevato profilo per competenza e professionalità e provengono dall'ambiente accademico, dall'INAIL, dagli organi competenti (Regione, ASL,VVF, ISPESL, ecc.), dalle realtà lavorative e dal mondo delle professioni.
I docenti sono selezionati sulla base del curriculum e delle esperienze professionali acquisite. 
Ogni docente è tenuto al rispetto del programma assegnato ed ad offrire la massima interattività alla lezione prevedendo il massimo coinvolgimento degli studenti che con domande ed opportune riflessioni mantengono un ascolto attivo.
Prima della lezione i docenti debbono fornire il materiale didattico o eventuali modifiche ed integrazioni al Coordinatore operativo del Master per una valutazione dei contenuti ed una successiva approvazione. Il materiale sarà inoltrato via mail agli studenti che affronteranno la lezione avendo già potuto visionare il contenuto didattico specifico ed analizzate le criticità da affrontare in aula.
Tutte le lezioni ed i docenti sono soggetti a valutazione da parte degli studenti ed inoltre a quasi tutte le lezioni assiste il Coordinatore operativo del Master.
L'analisi delle valutazioni permetterà tutte le azioni di miglioramento didattico della futura edizione. I docenti più graditi sono quelli che infondono passione, conoscenza, professionalità, esperienze pratiche e risposte certe. I migliori nostri "critici" sono gli studenti ed il loro gradimento.

Last update: 04/02/2019