Scheda del corso

Anno Accademico di riferimento: 2019/2020

Livello del titolo di studio

Laurea

Classe

L-11 (Lingue e culture moderne)

Bandi e regolamenti

Il regolamento didattico del corso di studio ne specifica gli aspetti organizzativi: obiettivi formativi, modalità di accesso, piano di studio, esami, prova finale, sbocchi occupazionali, ecc. Per tutta la carriera universitaria, gli studenti devono fare riferimento al regolamento didattico in vigore al momento della propria immatricolazione.

Sede

Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati

  • Ca' Bernardo, Dorsoduro 3199, 30123 Venezia
  • Palazzo Cosulich, Dorsoduro 1405, 30123 Venezia
  • Ca' Bembo, Dorsoduro 1075, 30123 Venezia

Per informazioni contattare la Segreteria didattica del Dipartimento, didattica.dslcc@unive.it

Referente

Prof.ssa Turano Giuseppina (coordinatore del collegio didattico,  turano@unive.it)

Lingua

Italiano

Modalità di accesso

Programmato, 850 posti disponibili di cui:

  • Anglo-americano 150;
  • Francese 170;
  • Inglese 420;
  • Ispano-americano 50;
  • Russo 235;
  • Spagnolo 290;
  • Tedesco 180;
  • Altre lingue 205.

Contingente riservato a studenti stranieri non comunitari residenti all'estero: 12 posti, di cui 1 riservato a studenti di nazionalità cinese, residenti in Cina, nell'ambito del Progetto Marco Polo.

Requisiti di accesso

L'accesso ai corsi di laurea richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale: per ogni percorso vengono definite le conoscenze che si ritiene lo studente debba necessariamente possedere per immatricolarsi, ovvero per seguire proficuamente il corso di studio. Tali conoscenze possono essere verificate anche prima dell'immatricolazione.

L'esito negativo della verifica non preclude la possibilità di immatricolarsi al corso prescelto ma assoggetta lo studente al cosiddetto Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA), ossia all'obbligo di colmare le lacune nella propria preparazione di base attraverso apposite attività organizzate dall'Ateneo.

E' richiesta la conoscenza della lingua inglese, livello B1.
Per la scelta delle lingue inglese e angloamericana è richiesta la conoscenza certificata della lingua inglese a livello almeno B2.

I requisiti di accesso sono verificabili nella pagina web dedicata ai requisiti di accesso.

Obiettivi formativi

Il Corso di studio in "Lingue, civiltà e scienze del linguaggio" fornisce una solida formazione in due lingue straniere scelte tra diciassette lingue triennali dell'area europea e americana. Le competenze linguistiche, che variano (da B2 a C1) a seconda della lingua scelta, sono completate dalla preparazione nell'ambito curriculare scelto. 

Il curriculum letterario-culturale approfondisce la conoscenza del patrimonio letterario e culturale delle due lingue scelte, attingendo sia alla tradizione sia alla contemporaneità; sviluppa competenze di analisi tematica e formale dei testi letterari e comprensione delle modalità con cui essi rispondono alle questioni fondamentali del proprio tempo. 

Il curriculum linguistico-filologico-glottodidattico approfondisce la conoscenza delle strutture del linguaggio e delle lingue scelte, sviluppa competenze in linguistica teorica e applicata all'acquisizione tipica e atipica delle lingue, in filologia e critica del testo, e in didattica delle lingue. 

Il curriculum politico-internazionale approfondisce la conoscenza della storia, delle politiche e della cultura delle nazioni, delle relazioni internazionali, e sviluppa la comprensione delle dinamiche storiche e politiche che hanno portato alla creazione dei principali sistemi internazionali ed economici.

Le lingue triennali di cui è attivato l'insegnamento sono: albanese, anglo-americano, catalano, ceco, francese, inglese, lingua dei segni italiana (LIS), ispano-americano, neogreco, polacco, portoghese e brasiliano, romeno, russo, serbo e croato, spagnolo, svedese, tedesco. 
Lingue annuali: basco, bulgaro, LIS tattile.
L'articolazione in curricula offre una preparazione che può agevolare l'inserimento nel mondo del lavoro e in una società multiculturale, con figure professionali di tipo innovativo che richiedono competenze specifiche. 

Lingue di cui è attivato l’insegnamento:

  • Lingue triennali:
    Albanese, anglo-americano, catalano, ceco, francese, inglese, lingua dei segni italiana (LIS), ispano-americano, neogreco, polacco, portoghese e brasiliano, romeno, russo, serbo-croato, spagnolo, svedese, tedesco.
  • Lingue annuali:
    Basco, bulgaro e LIS tattile.

Curricula / percorsi

  • Letterario-culturale
  • Linguistico-filologico-glottodidattico
  • Politico internazionale

Profili professionali

I laureati triennali potranno operare in diversi settori del mercato del lavoro nazionale ed europeo, nell'ambito dell'impresa pubblica e privata, nella gestione e valorizzazione dei beni culturali e nelle attività di formazione a tutti i livelli. L'articolazione in curricula offre inoltre una preparazione che può agevolare l'inserimento nel mondo del lavoro e in una società multiculturale, con figure professionali di tipo innovativo che richiedono competenze specifiche.

Modalità di frequenza

Libera

Esami di profitto e prova finale di laurea

L'attività formativa prevede lezioni frontali, laboratori e stage al fine di acquisire competenze ampie spendibili nel mondo del lavoro.
Durante tutto il percorso universitario le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali.

La prova finale consiste nella predisposizione di un elaborato/tesi valutato con modalità simili a quelle di un compito scritto senza la presenza dello studente. Qualora il relatore lo ritenga opportuno può richiedere la discussione orale della tesina.

Accesso a studi successivi

Master di I livello e Laurea Magistrale.

Last update: 04/12/2019