Vecchio ordinamento

Tasse universitarie per l'a.a. 2015/2016

Si riportano qui di seguito gli importi e le scadenze della I e II rata delle tasse universitarie per l'a.a. 2015/2016 in riferimento agli studenti iscritti a corsi del vecchio ordinamento ante D.M. 509/1999. Sono inoltre indicate le modalità di pagamento in caso di ritiro o decadenza e quelle di rimborso in caso di conseguimento della laurea nella sessione autunnale o straordinaria, nonché le possibilità di detrazione e di verifica della propria situazione amministrativa.

Importo massimo

L'importo massimo delle tasse e dei contributi universitari per l'anno accademico 2015/2016 è di 1.842,00 Euro (vedi N.B. sottostante). In tale importo sono compresi:

  • la tassa minima di iscrizione di 201,00 Euro;
  • l'imposta di bollo di 16,00 Euro;
  • la tassa regionale per il diritto allo studio di 163,00 Euro;
  • i contributi di 1.462,00 Euro.

N.B. La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario  dichiarato dagli studenti, così come riportato nella seguente tabella:

Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 123,00 a 142,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 143,00 a 162,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 163,00 Euro

I rata

La prima rata è di 1.134,00 Euro per tutti gli studenti. Tale importo comprende 201,00 Euro di tassa minima di iscrizione, 163,00 Euro di tassa regionale per il diritto allo studio (vedi N.B. sottostante), 16,00 Euro per l'imposta di bollo e una parte dei contributi dovuti per l’a.a. 2015/2016.

Puoi versare al momento dell'iscrizione solo la tassa regionale e l'imposta di bollo se sei uno studente con disabilità o con una invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%. 

N.B. Tutti gli studenti versano in prima rata la tassa regionale dell'importo pari a 163,00 Euro. La determinazione dell'importo effettivamente dovuto dagli studenti avverrà in fase di ricalcolo della seconda rata delle tasse sulla base della presentazione, entro il 30 settembre 2015 (oppure entro il 18 dicembre 2015 con pagamento della sovrattassa di 50,00 Euro), di entrambe le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta agevolazioni, da compilarsi on line all’interno della propria area riservata;
  • attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.

Nel caso in cui l'importo di tassa regionale versato con la prima rata, sia superiore a quanto effettivamente dovuto, la differenza verrà conguagliata sulla seconda rata o rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla Carta Multiservizi dell'Ateneo.

Il pagamento dell'importo della prima rata è previsto al momento dell'iscrizione entro il 30 settembre 2015.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito ma comporta il pagamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della prima rata dall'1 ottobre 2015 al 18 dicembre 2015;
  • 200,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 19 dicembre 2015 in poi.

II rata

La seconda rata è data dalla differenza tra l'importo complessivo da pagare e l'importo versato con la prima rata.

Il pagamento dell'importo della seconda rata è previsto entro il 13 maggio 2016.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito ma comporta il pagamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della seconda rata dal 14 maggio 2016 al 17 giugno 2015;
  • 200,00 Euro per il pagamento della seconda rata dal 18 giugno 2016 in poi.

Esoneri

In base al DPCM del 9 aprile 2001 in materia di diritto allo studio, sono tenuti al solo pagamento dell'imposta di bollo e della tassa regionale per il diritto allo studio:

  • gli studenti in situazione di disabilità con un'invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%;
  • gli studenti con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.
Contatti

In evidenza

Ritiro o decadenza

L'eventuale ritiro o decadenza dagli studi comporta il versamento dell'importo complessivo delle tasse previsto nella misura massima oppure calcolato sulla base della propria condizione di merito/reddito (qualora tu possa beneficiare delle riduzioni sopra indicate) perdendo, comunque, il diritto ad un eventuale rimborso.

Solo se presenterai la domanda di ritiro entro l'1 marzo 2016, sarai esonerato dal pagamento della seconda rata, ma non potrai in alcun caso ottenere il rimborso dell'importo della prima rata versata per l'iscrizione all'a.a. 2015/2016.

Laureati nella sessione autunnale/straordinaria

Se hai pagato la tassa di iscrizione per il nuovo anno accademico e ti laurei nella sessione autunnale (ottobre - dicembre) o nella sessione straordinaria (febbraio - aprile), la tassa di iscrizione ti verrà rimborsata d'ufficio (al netto dell'importo della marca da bollo e della tassa regionale per il diritto allo studio) nel periodo estivo.

Detraibilità

Le spese sostenute per l'iscrizione ai corsi di studi universitari possono essere detratte con la dichiarazione dei redditi. Sono ammesse in detrazione le spese di iscrizione (tasse e contributi) alla laurea.

Situazione amministrativa

Accedendo all'Area riservata del sito www.unive.it (selezionando il menu Servizi Segreteria Studenti> Pagamenti), potrai verificare:

  • la regolarità dei pagamenti pregressi;
  • i dati relativi all'importo della seconda rata, a partire dal mese di aprile 2016.

I rata

Per il pagamento della prima potrai effettuare il pagamento della prima rata:

  • utilizzando il MAV on demand presente nell'area riservata del sito web di Ateneo e disponibile a partire dal mese di agosto 2015;
  • on line con carta di credito Visa o Master Card tramite procedura per il pagamento online: verrà inviata una mail di conferma dell'avvenuto pagamento.

II rata

Per il pagamento della seconda rata potrai effettuare il versamento:

  • utilizzando il MAV on demand presente nell'area riservata del sito web di Ateneo e disponibile a partire dal mese di aprile 2016;
  • on line con carta di credito Visa o Master Card tramite procedura per il pagamento online: verrà inviata una mail di conferma dell'avvenuto pagamento.

L'Ateneo, per il pagamento con carta di credito, non applica nessuna commissione aggiuntiva. La procedura di pagamento è di massima sicurezza e avviene attraverso il server protetto dell'Istituto tesoriere.