Lauree magistrali

Tasse universitarie per l'a.a. 2015/2016

Si riportano qui di seguito tutte le informazioni utili sulle tasse e i contributi universitari, sulle modalità di pagamento e sui casi di esonero e riduzione ai fini dell'iscrizione ai Corsi di Laurea magistrale per l'a.a. 2015/2016.

Si indicano gli importi e le scadenze della I e II rata delle tasse universitarie in riferimento agli studenti italiani e internazionali di Paesi UE. Sono inoltre indicate le modalità di pagamento in caso di ritiro o decadenza e quelle di rimborso in caso di conseguimento della laurea nella sessione autunnale o straordinaria, nonché le possibilità di detrazione e di verifica della propria situazione amministrativa.

Importo massimo

L'importo massimo delle tasse e dei contributi universitari per l'anno accademico 2015/2016 è di 2.060,00 Euro (vedi N.B. sottostante). In tale importo sono compresi:

  • la tassa minima di iscrizione di 201,00 Euro;
  • l'imposta di bollo di 16,00 Euro;
  • la tassa regionale per il diritto allo studio di 163,00 Euro;
  • i contributi di 1.680,00 Euro.

N.B. La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dichiarato dagli studenti, così come riportato nella seguente tabella:

Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 123,00 a 142,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 143,00 a 162,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 163,00 Euro

Su tale importo possono essere praticate delle riduzioni in base alla condizione economica e/o al merito.

Se sei uno studente iscritto con lo status di part-time versi lo stesso importo di tassa minima di iscrizione, di tassa regionale per il diritto allo studio e di imposta di bollo e il 65% dei contributi.

Le agevolazioni economiche legate allo status di part-time, per gli studenti che si immatricolano e per gli studenti già iscritti che chiedono il passaggio da full-time a part-time, verranno applicate con il calcolo della seconda rata.

I rata

La prima rata è di 1.134,00 Euro per tutti gli studenti. Tale importo comprende  201,00 Euro di tassa minima di iscrizione, 163,00 Euro di tassa regionale per il diritto allo studio (vedi N.B. sottostante), 16,00 Euro per l'imposta di bollo e una parte dei contributi dovuti per l’a.a. 2015/2016.

Puoi versare al momento dell'iscrizione solo la tassa regionale di 163,00 Euro e l'imposta di bollo di 16,00 Euro se sei uno studente:

  • beneficiario di borsa di studio regionale o risultato idoneo alla stessa nell'a.a. 2014/2015 e non ti iscrivi ad un anno fuori corso; sei inoltre in possesso dei requisiti previsti dal bando e intendi ripresentare domanda di borsa di studio per l'a.a. 2015/2016;
  • con disabilità o con una invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%.

N.B. Tutti gli studenti versano in prima rata la tassa regionale dell'importo pari a 163,00 Euro. La determinazione dell'importo effettivamente dovuto dagli studenti avverrà in fase di ricalcolo della seconda rata delle tasse sulla base della presentazione, entro il 30 settembre 2015 (oppure entro il 18 dicembre 2015 con pagamento della sovrattassa di 50,00 Euro se ti iscrivi ad anni successivi al primo), di entrambe le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta agevolazioni, da compilarsi on line all’interno della propria area riservata;
  • attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.

Nel caso in cui l'importo della prima rata versato, contenente la tassa regionale, sia superiore a quanto effettivamente dovuto, la differenza verrà rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla Carta Multiservizi dell'Ateneo.

Il pagamento dell'importo della prima rata è previsto al momento dell'iscrizione entro il 30 settembre 2015.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito, solo per chi è già iscritto e non per chi si immatricola al primo anno, ma comporta il versamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della prima rata dall'1 ottobre 2015 al 18 dicembre 2015;
  • 200,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 19 dicembre 2015 in poi.

II rata

La seconda rata è data dalla differenza tra l'importo complessivo da pagare (calcolato sulla base della condizione economica e/o del merito) e l'importo versato con la prima rata.

Potrai visualizzare importo l'effettivo a partire dal mese di aprile e comunque dopo aver ricevuto apposita comunicazione alla casella di posta istituzionale matricola@stud.unive.it.

Nel caso in cui la prima rata versata sia superiore all'importo complessivo dovuto, la differenza verrà rimborsata nel periodo estivo mediante accredito sulla Carta Multiservizi dell'Ateneo. Il pagamento dell'importo della seconda rata è previsto entro il 13 maggio 2016.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito ma comporta il pagamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della seconda rata dal 14 maggio 2016 al 17 giugno 2016;
  • 200,00 Euro per il pagamento della seconda rata dal 18 giugno 2016 in poi.

In evidenza

Ritiro o decadenza

L'eventuale ritiro o decadenza dagli studi comporta il versamento dell'importo complessivo delle tasse previsto nella misura massima oppure calcolato sulla base della propria condizione di merito/reddito (qualora tu possa beneficiare delle riduzioni sopra indicate) perdendo, comunque, il diritto ad un eventuale rimborso.

Solo se presenterai la domanda di ritiro entro l'1 marzo 2016, sarai esonerato dal pagamento della seconda rata, ma non potrai in alcun caso ottenere il rimborso dell'importo della prima rata versata per l'iscrizione all'a.a. 2015/2016.

Laureati nella sessione autunnale/straordinaria

Se hai pagato la tassa di iscrizione per il nuovo anno accademico e ti laurei nella sessione autunnale (ottobre - dicembre) o nella sessione straordinaria (febbraio - aprile), la tassa di iscrizione ti verrà rimborsata d'ufficio (al netto dell'importo della marca da bollo e della tassa regionale per il diritto allo studio) nel periodo estivo.

Detraibilità

Le spese sostenute per l'iscrizione ai corsi di studi universitari possono essere detratte con la dichiarazione dei redditi. Sono ammesse in detrazione le spese di iscrizione (tasse e contributi) alla laurea.

Situazione amministrativa

Accedendo all'Area riservata del sito www.unive.it (selezionando il menu Servizi Segreteria Studenti> Pagamenti), potrai verificare:

  • la regolarità dei pagamenti pregressi;
  • i dati relativi all'importo della seconda rata, a partire dal mese di aprile 2016.

Si indicano gli importi e le scadenze della I e II rata delle tasse universitarie in riferimento agli studenti internazionali extra UE. Sono inoltre indicate le modalità di pagamento in caso di ritiro o decadenza e quelle di rimborso in caso di conseguimento della laurea nella sessione autunnale o straordinaria, nonché le possibilità di detrazione e di verifica della propria situazione amministrativa.

Importo massimo per immatricolati nell'a.a. 2015/2016

Regime contributivo "a costo pieno"

Se sei uno studente con cittadinanza non comunitaria sei assoggettato al regime contributivo "a costo pieno".

L'importo massimo delle tasse e dei contributi universitari per l'anno accademico 2015/2016 è di 5.420,00 Euro (vedi N.B. sottostante). In tale importo sono compresi:

  • la tassa minima di iscrizione di 201,00 Euro;
  • l'imposta di bollo di 16,00 Euro;
  • la tassa regionale per il diritto allo studio di 163,00 Euro;
  • i contributi di 5.040,00 Euro.

N.B. La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dichiarato dagli studenti, così come riportato nella seguente tabella:

Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 123,00 a 142,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 143,00 a 162,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 163,00 Euro

Se sei uno studente iscritto con lo status di part-time versi lo stesso importo di tassa minima di iscrizione, di tassa regionale per il diritto allo studio e di imposta di bollo e il 65% dei contributi. 

Le agevolazioni economiche legate allo status di part-time, per gli studenti che si immatricolano e per gli studenti già iscritti che chiedono il passaggio da full-time a part-time, verranno applicate con il calcolo della seconda rata.

Sull'importo massimo delle tasse e dei contributi non sono previste riduzioni sulla base delle condizioni economiche e/o di merito.

Regime contributivo agevolato

Se sei uno studente internazionale con cittadinanza non comunitaria puoi essere assoggettato allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana o comunitaria in uno dei seguenti casi: 

  1. al momento dell'immatricolazione tu sia in possesso di un punteggio nel SAT Subject Test, individuato per il corso di laurea magistrale di iscrizione, non inferiore al 75º percentile per l’insieme dei “College-Bound Seniors” nella categoria National e/o un punteggio nel SAT Subject Test (Italian) non inferiore all’80º percentile per l’insieme dei “College-Bound Seniors” nella categoria National, oppure un punteggio nel GRE test non inferiore al 70º percentile;
  2. per le iscrizioni agli anni successivi a quello di immatricolazione tu abbia raggiunto, alla data del 30 settembre dell'a.a. di riferimento, un numero predeterminato di crediti effettivamente maturati, dove per "anno" si considera il numero di anni di iscrizione a partire dal primo anno di immatricolazione per la prima volta a qualsiasi Ateneo, come nei casi di trasferimento da altra università, opzioni o passaggi interni di corso:

Anno Crediti formativi studenti full-time Crediti formativi studenti part-time 
1 0 0
2 42 18
3 78 42
4 nessuna riduzione 60

Ai fini del calcolo del merito non possono essere considerati gli esami riconosciuti da precedenti carriere concluse col conseguimento del titolo o a seguito di ritiro/decadenza o da altre attività sostenute prima dell'immatricolazione per le quali si sia ottenuto un esonero in crediti in carriera.

  1. il tuo nucleo familiare abbia il domicilio fiscale in Italia da almeno 2 anni (art. 58 del DPR 600/73) con riferimento alle dichiarazioni dei redditi degli anni 2013 e 2014 e presenti la dichiarazione al Settore Diritto allo Studio entro il 18 dicembre 2015;
  1. ai sensi della direttiva 2004/38/CE, tu sia familiare di cittadini italiani o UE o, ai sensi della direttiva 2003/109/CE, di soggiornanti di lungo periodo e presenti la dichiarazione al Settore Diritto allo Studio entro il 18 dicembre 2015. 

Tutti gli studenti assoggettati allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana e comunitaria e che appartengano alle categorie sopra descritte possono beneficiare della riduzione ISEE (se in possesso di un'attestazione ISEE pari o inferiore a 39.999,99 Euro presentata entro le scadenze amministrative decise per l’anno accademico 2015/2016 e delle condizioni minime di merito necessarie) e delle riduzioni per merito previste per la totalità degli iscritti.

Importo massimo per immatricolati fino all'a.a. 2014/2015

Cittadinanza di un Paese "in via di sviluppo"

Se sei uno studente internazionale con cittadinanza di un Paese "in via di sviluppo" (di cui al D.M. 19 febbraio 2013) puoi essere assoggettato:

  • allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana se in possesso di un'attestazione ISEE pari o inferiore a 39.999,99 Euro presentata entro le scadenze amministrative previste e se in possesso delle condizioni necessarie per beneficiare della riduzione ISEE;
  • allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana nel caso in cui il tuo nucleo familiare abbia il domicilio fiscale in Italia da almeno 2 anni (art. 58 del DPR 600/73) con riferimento alle dichiarazioni dei redditi degli anni 2013 e 2014 e presenti la dichiarazione al Settore Diritto allo Studio entro il 18 dicembre 2015;

  • allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana nel caso in cui, ai sensi della direttiva 2004/38/CE, tu sia familiare di cittadini italiani o UE o, ai sensi della direttiva 2003/109/CE, di soggiornanti di lungo periodo e presenti la dichiarazione al Settore Diritto allo Studio entro il 18 dicembre 2015;
  • alla contribuzione a costo pieno ridotta del 55% nel caso in cui non presenti l'attestazione ISEE o la presenti oltre i termini, tu sia in possesso di una condizione economica pari o superiore a 40.000,00 Euro o non sia in possesso dei requisiti minimi di merito per beneficiare della riduzione ISEE.

Potrai comunque beneficiare delle riduzioni per merito previsti per la totalità degli studenti.

L'importo massimo delle tasse e dei contributi universitari per l'anno accademico 2015/2016 è di 2.480,00 Euro (vedi N.B. sottostante). In tale importo sono compresi:

  • la tassa minima di iscrizione di 201,00 Euro;
  • l'imposta di bollo di 16,00 Euro;
  • la tassa regionale per il diritto allo studio di 163,00 Euro;
  • i contributi di 2.100,00 Euro.

N.B. La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario  dichiarato dagli studenti, così come riportato nella seguente tabella:

Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 123,00 a 142,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 143,00 a 162,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 163,00 Euro

Su tale importo possono essere praticate delle riduzioni in base alla condizione economica e/o al merito.

Se sei uno studente iscritto con lo status di part-time versi lo stesso importo di tassa minima di iscrizione, di tassa regionale per il diritto allo studio e di imposta di bollo e il 65% dei contributi.

Cittadinanza di un Paese non riconosciuto "in via di sviluppo"

Se sei uno studente internazionale con cittadinanza non UE di un Paese non riconosciuto "in via di sviluppo" puoi essere assoggettato:

  • allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana se in possesso di un'attestazione ISEE pari o inferiore a 39.999,99 Euro presentata entro le scadenze amministrative previste e se in possesso delle condizioni necessarie per beneficiare della riduzione ISEE;
  • allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana nel caso in cui il tuo nucleo familiare abbia il domicilio fiscale in Italia da almeno 2 anni (art. 58 del DPR 600/73) con riferimento alle dichiarazioni dei redditi degli anni 2013 e 2014 e presenti la dichiarazione al Settore Diritto allo Studio entro il 18 dicembre 2015;
  • allo stesso regime contributivo agevolato previsto per gli studenti con cittadinanza italiana nel caso in cui, ai sensi della direttiva 2004/38/CE, tu sia familiare di cittadini italiani o UE o, ai sensi della direttiva 2003/109/CE, di soggiornanti di lungo periodo e presenti la dichiarazione al Settore Diritto allo Studio entro il 18 dicembre 2015;
  • alla contribuzione a costo pieno nel caso in cui non presenti l'attestazione ISEE o la presenti oltre i termini, tu sia in possesso di una condizione economica pari o superiore a 40.000,00 Euro o non sia in possesso dei requisiti minimi di merito per beneficiare della riduzione ISEE.

Potrai comunque beneficiare delle riduzioni per merito previsti per la totalità degli studenti. 

L'importo massimo delle tasse e dei contributi universitari per l'anno accademico 2015/2016 è di 5.420,00 Euro (vedi N.B. sottostante). In tale importo sono compresi:

  • la tassa minima di iscrizione di 201,00 Euro;
  • l'imposta di bollo di 16,00 Euro;
  • la tassa regionale per il diritto allo studio di 163,00 Euro;
  • i contributi di 5.040,00 Euro.

N.B. La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario  dichiarato dagli studenti, così come riportato nella seguente tabella:

Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 123,00 a 142,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 143,00 a 162,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 163,00 Euro

Su tale importo possono essere praticate delle riduzioni in base alla condizione economica e/o al merito.

Se sei uno studente iscritto con lo status di part-time versi lo stesso importo di tassa minima di iscrizione, di tassa regionale per il diritto allo studio e di imposta di bollo e il 65% dei contributi.

I rata

La prima rata è di 1.134,00 Euro per tutti gli studenti. Tale importo comprende 201,00 Euro di tassa minima di iscrizione, 163,00 Euro di tassa regionale per il diritto allo studio, 16,00 Euro per l'imposta di bollo e una parte dei contributi dovuti per l’a.a. 2015/2016.

Puoi versare al momento dell'iscrizione solo la tassa regionale di 163,00 Euro e l'imposta di bollo di 16,00 Euro se sei uno studente:

  • beneficiario di borsa di studio regionale o risultato idoneo alla stessa nell'a.a. 2014/2015 e non ti iscrivi ad un anno fuori corso; sei inoltre in possesso dei requisiti previsti dal bando e intendi ripresentare domanda di borsa di studio per l'a.a. 2015/2016;
  • con disabilità o con una invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%.

N.B. Tutti gli studenti versano in prima rata la tassa regionale dell'importo pari a 163,00 Euro. La determinazione dell'importo effettivamente dovuto dagli studenti avverrà in fase di ricalcolo della seconda rata delle tasse sulla base della presentazione entro il 30 settembre 2015 (oppure entro il 18 dicembre 2015 con pagamento della sovrattassa di 50,00 Euro se ti iscrivi ad anni successivi al primo) di entrambe le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta agevolazioni, da compilarsi on line all’interno della propria area riservata;
  • attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.

 Il pagamento dell'importo della prima rata è previsto al momento dell'iscrizione entro il 30 settembre 2015.

Nel caso in cui l'importo della prima rata versato unitamente alla tassa regionale sia superiore a quanto effettivamente dovuto, la differenza verrà rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla Carta Multiservizi dell'Ateneo.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito ma comporta il versamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della prima rata dall'1 ottobre 2015 al 18 dicembre 2015;
  • 200,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 19 dicembre 2015 in poi.

II rata

La seconda rata è data dalla differenza tra l'importo complessivo da pagare (calcolato sulla base della condizione economica e/o del merito) e l'importo versato con la prima rata.

Nel caso in cui la prima rata versata sia superiore all'importo complessivo dovuto, la differenza verrà rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla Carta Multiservizi dell'Ateneo.

Il pagamento dell'importo della seconda rata è previsto entro il 13 maggio 2016.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito ma comporta il versamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della seconda rata dal 14 maggio 2016 al 17 giugno 2016;
  • 200,00 Euro per il pagamento della seconda rata dal 18 giugno 2016 in poi.

In evidenza

Ritiro o decadenza

L'eventuale ritiro o decadenza dagli studi comporta il versamento dell'importo complessivo delle tasse previsto nella misura massima oppure calcolato sulla base della propria condizione di merito/reddito (qualora tu possa beneficiare delle riduzioni sopra indicate) perdendo, comunque, il diritto ad un eventuale rimborso.

Solo se presenterai la domanda di ritiro entro l'1 marzo 2016, sarai esonerato dal pagamento della seconda rata, ma non potrai in alcun caso ottenere il rimborso dell'importo della prima rata versata per l'iscrizione all'a.a. 2015/2016.

Laureati nella sessione autunnale/straordinaria

Se hai pagato la tassa di iscrizione per il nuovo anno accademico e ti laurei nella sessione autunnale (ottobre - dicembre) o nella sessione straordinaria (febbraio - aprile), la tassa di iscrizione ti verrà rimborsata d'ufficio (al netto dell'importo della marca da bollo e della tassa regionale per il diritto allo studio) nel periodo estivo.

Detraibilità

Le spese sostenute per l'iscrizione ai corsi di studi universitari possono essere detratte con la dichiarazione dei redditi. Sono ammesse in detrazione le spese di iscrizione (tasse e contributi) alla laurea.

Situazione amministrativa

Accedendo all'Area riservata del sito www.unive.it (selezionando il menu Servizi Segreteria Studenti> Pagamenti), potrai verificare:

  • la regolarità dei pagamenti pregressi;
  • i dati relativi all'importo della seconda rata, a partire dal mese di aprile 2016.

I rata

Se ti immatricoli ad un corso di studio potrai pagare la prima rata delle tasse universitarie:

  • utilizzando il MAV on demand che si genererà alla fine della procedura di preimmatricolazione;
  • on line con carta di credito Visa o Master Card tramite procedura per il pagamento online: verrà inviata una mail di conferma dell'avvenuto pagamento;
  • pagamento POS all'atto di immatricolazione, solo per gli studenti per i quali è prevista l'iscrizione in presenza.

Se ti iscrivi ad anni successivi al primo potrai effettuare il pagamento della prima rata:

  • utilizzando il MAV on demand presente nell'area riservata del sito web di Ateneo e disponibile a partire dal mese di agosto 2015;
  • on line con carta di credito Visa o Master Card tramite procedura per il pagamento online: verrà inviata una mail di conferma dell'avvenuto pagamento.

II rata

Per il pagamento della seconda rata potrai invece effettuare il versamento:

  • utilizzando il MAV on demand presente nell'area riservata del sito web di Ateneo e disponibile a partire dal mese di aprile 2016. Il pagamento avvenuto con questa modalità sarà recepito automaticamente dal nostro sistema informatico di gestione delle carriere degli studenti entro i 10 giorni successivi alla data di effettivo versamento;
  • on line con carta di credito Visa o Master Card tramite procedura per il pagamento online: verrà inviata una mail di conferma dell'avvenuto pagamento;

L'Ateneo, per il pagamento con carta di credito, non applica nessuna commissione aggiuntiva. La procedura di pagamento è di massima sicurezza e avviene attraverso il server protetto dell'Istituto tesoriere.

 

 

Esoneri

In base al DPCM del 9 aprile 2001 in materia di diritto allo studio:

  • sono tenuti al solo pagamento dell'imposta di bollo e della tassa regionale per il diritto allo studio gli studenti in situazione di handicap con un'invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%;
  • hanno diritto all'esonero totale dalla tassa di iscrizione e dai contributi universitari, e riceveranno pertanto il rimborso degli importi versati ad esclusione dell'imposto di bollo di 16,00 Euro, gli studenti beneficiari di borsa di studio regionale e quelli risultati idonei;
  • hanno diritto all'esonero totale della tassa di iscrizione e l'esonero pari alla metà dei contributi gli studenti beneficiari di borsa o idonei, per un ulteriore semestre rispetto alla durata normale dei corsi di laurea.

Riduzioni

L'importo delle tasse e dei contributi da pagare è soggetto a riduzioni:

  • in base alla condizione economica (previo conseguimento di determinati requisiti minimi di merito di seguito indicati);
  • in base al merito (indipendentemente dalla condizione economica).

Lo studente che ottiene le riduzioni in base alla condizione economica, se in possesso dei requisiti previsti, può ottenere anche l'ulteriore riduzione di merito.

Possono essere applicati altri incentivi: per gli studenti che sostengono tutti i crediti previsti dall’anno di corso (Incentivo alla velocità), per gli studenti in situazione di handicap, per le famiglie con più di un figlio iscritto a Ca' Foscari, e agevolazioni nel pagamento della prima rata delle tasse (solo per chi si immatricola al primo anno).

Condizione economica

Per usufruire della riduzione in base alla condizione economica è necessario che sussistano tutte le seguenti condizioni:

  • essere regolarmente iscritto all'a.a. 2015/2016, versando la prima rata delle tasse entro il 30 settembre 2015 (entro il 18 dicembre 2015 con pagamento della sovrattassa di 50,00 Euro, se ti iscrivi ad anni successivi al primo), oppure l’11 dicembre 2015 se ti trasferisci da altro Ateneo o il 31 marzo 2016 se rinunci alla domanda di laurea presentata in sessione straordinaria 2014/2015 (in questo caso l’attestazione ISEE per l’a.a. 2015/2016 può essere presentata entro la stessa scadenza del 31 marzo 2016);
  • per i laureandi nella sessione autunnale 2014/2015: essere regolarmente preimmatricolato ad un corso di laurea magistrale per l'a.a. 2015/2016, pagando entro il 30 settembre 2015 il relativo contributo di preiscrizione;
  • aver chiesto l'attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario entro il 30 settembre 2015 (entro il 18 dicembre 2015 con pagamento della sovrattassa di 50,00 Euro) e avere compilato la richiesta agevolazioni on line nella propria Area riservata entro il 30 settembre 2015 (entro il 18 dicembre 2015 se trasferito, entro il 31 marzo 2016 se rinunciatario alla domanda di laurea). Le attestazioni ISEE che riportino una data di presentazione successiva alle scadenze sopra indicate non daranno diritto alla riduzione, ma saranno assoggettate comunque alla mora prevista di 50,00 Euro. Per maggiori informazioni consulta la pagina sulle modalità di richiesta dell’attestazione ISEE e di agevolazioni on line;
  • avere un ISEE pari o inferiore a 39.999,99 Euro;
  • non essere in possesso di laurea del vecchio ordinamento, di laurea conseguita all'estero considerata di secondo livello, di altra laurea specialistica/magistrale, del diploma rilasciato da un Conservatorio/Accademia di Belle Arti o del diploma accademico di secondo livello (Biennio) rilasciato ai sensi della Legge n. 508/1999;
  • essere in possesso, in data 30 settembre 2015, dei requisiti minimi di seguito indicati, dove per "anno" si considera il numero di anni di iscrizione a partire dal primo anno di immatricolazione per la prima volta a qualsiasi Ateneo, come nei casi di trasferimento da altra università o passaggi interni di corso:
Anno Crediti formativi studenti full-time Crediti formativi studenti part-time 
1 0 0
2 42 18
3 78 42
4 nessuna riduzione 60

Ai fini del calcolo del merito non possono essere considerati gli esami/tirocini riconosciuti da precedenti carriere concluse col conseguimento del titolo o a seguito di ritiro/decadenza o da altre attività, anche sostenute prima dell'immatricolazione per le quali si sia ottenuto un esonero in crediti in carriera.

Se ti sei immatricolato con lo status full-time e in un anno accademico successivo hai acquisito lo status part-time, ai fini della determinazione del merito, ciascun anno accademico di iscrizione full-time viene conteggiato come due anni part-time.
Se ti sei immatricolato con lo status part-time e in un anno accademico successivo sei diventato full-time, ai fini della determinazione del merito due anni accademici di iscrizione part-time vengono conteggiati come un anno full-time; anche il singolo anno accademico di iscrizione part-time verrà comunque considerato come un anno full-time.

Sono previste otto fasce di contribuzione in base al valore di ISEE posseduto:

Fascia Valori di ISEE Contributi studenti full-time Contributi studenti part-time
1 da 0,00 Euro a 8.499,99 Euro 86,00 Euro 55,90 Euro
2 da 8.500,00 Euro a 13.499,99 Euro 298,00 Euro 193,70 Euro
3 da 13.500,00 Euro a 18.499,99 Euro 496,00 Euro 322,40 Euro
4 da 18.500,00 Euro a 23.499,99 Euro 694,00 Euro 451,10 Euro
5 da 23.500,00 Euro a 28.499,99 Euro 905,00 Euro 588,25 Euro
6 da 28.500,00 Euro a 33.999,99 Euro 1.126,00 Euro 731,90 Euro
7 da 34.000,00 Euro a 39.999,99 Euro 1.401,00 Euro 910,65 Euro
8 da 40.000,00 Euro in poi 1.680,00 Euro 1.092,00 Euro

A questi importi bisogna aggiungere la tassa regionale per il diritto allo studio (di importo variabile tra 123,00 e 163,00 Euro e determinato proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dichiarato), 201,00 Euro di tassa minima di iscrizione e 16,00 Euro per l'imposta di bollo.

Nota Bene
Se, senza trovarti nelle condizioni stabilite dalla norma, presenterai dichiarazioni non veritiere, al fine di fruire delle agevolazioni per reddito incorrerai:

  • nel pagamento di una somma di importo doppio rispetto alla riduzione/agevolazione ottenuta;
  • nella perdita del diritto ad ottenere altre erogazioni per la durata del corso degli studi (qualora la differenza fra quanto dichiarato e quanto accertato non dipenda esclusivamente da piccoli errori o lievi ed involontarie omissioni, purché non recidive).

L'elenco dei beneficiari di riduzioni viene inviato alla Guarda di Finanza per i relativi controlli secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Agevolazione pagamento prima rata delle tasse (solo per chi si immatricola al primo anno)

Se ti immatricoli al primo anno e hai un ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio  inferiore a 18.500,00 Euro potrai versare, all'atto dell'immatricolazione, la prima rata di importo ridotto. Tale importo comprende i contributi della fascia ISEE di appartenenza, 201,00 Euro di tassa minima di iscrizione, 16,00 Euro per l'imposta di bollo e 163,00 Euro di tassa regionale per il diritto allo studio.

Per poter usufruire di questa agevolazione, prima di effettuare il pagamento della prima rata delle tasse e dei contributi a chiusura della procedura di preimmatricolazione:

  • dovrai verificare se risulti in possesso delle condizioni necessarie per usufruire della riduzione sulla base dell’ISEE;
  • contattare via mail il Settore diritto allo studio dopo aver effettuato la preimmatricolazione on line e aver ottenuto l'attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.

Attenzione: se ti trasferisci da altro Ateneo sarai tenuto necessariamente a versare la prima rata delle tasse dell'importo intero.

N.B. Una volta immatricolato per poter effettuare la richiesta di accesso ai benefici per il diritto allo studio (borse per il diritto allo studio, collaborazioni 150 ore, ecc.) compilare all’interno della tua area riservata la richiesta agevolazioni on line.

Merito

La riduzione è calcolata automaticamente e si applica sull'importo della seconda rata, senza tu faccia alcuna richiesta.

È prevista un'unica fascia di eccellenza, cui corrisponde una riduzione di 315,00 Euro (se sei studente part-time: 204,75 Euro; se sei studente internazionale di Paesi non UE soggetti alla contribuzione a costo pieno: Euro 945,00). Hanno diritto alla riduzione:

  • le matricole con votazione di laurea di primo livello corrispondente a:

    • Corsi di laurea di area economica: da 108 a 110 e lode;
    • Corsi di laurea di area umanistica: 110 e 110 e lode;
    • Corsi di laurea di area linguistica: 110 e 110 e lode;
    • Corsi di laurea di area scientifica: da 108 a 110 e lode.

  • gli iscritti agli anni successivi in possesso di entrambe le condizioni sotto indicate:
  1. raggiungimento, alla data del 30 settembre 2015, di un numero predeterminato di crediti effettivamente maturati, , e derivanti tutti da esami (ad esempio non si possono considerare i tirocini, le idoneità, i seminari o altre attività similari), dove per "anno" si considera il numero di anni di iscrizione a partire dal primo anno di immatricolazione per la prima volta a qualsiasi Ateneo, come nei casi di trasferimento da altra università, opzioni o passaggi interni di corso:
Anno Crediti formativi studenti full-time Crediti formativi studenti part-time 
2 54 27
3 nessuna riduzione 54
4 nessuna riduzione nessuna riduzione

Se ti sei immatricolato con lo status full-time e in un anno accademico successivo hai acquisito lo status part-time, ai fini della determinazione del merito, ciascun anno accademico di iscrizione full-time viene conteggiato come due anni part-time.
Se ti sei immatricolato con lo status part-time e in un anno accademico successivo sei diventato full-time, ai fini della determinazione del merito due anni accademici di iscrizione part-time vengono conteggiati come un anno full-time; anche il singolo anno accademico di iscrizione part-time verrà comunque considerato come un anno full-time.

  1. raggiungimento di un livello predeterminato di qualità dell'apprendimento (voti in trentesimi): verrà preso in considerazione un range di voto per ciascuna area culturale in relazione alla media ponderata dei voti (le votazioni pari a 30 con lode saranno considerate, ai fini del calcolo della media, con peso pari a 31) riscontrata nei corsi di laurea afferenti all'area stessa. In particolare:
  • Corsi di laurea magistrale di area economica: dal 29/30 in su;
  • Corsi di laurea magistrale di area umanistica: dal 30/30 in su;
  • Corsi di laurea magistrale di area linguistica: dal 30/30 in su;
  • Corsi di laurea magistrale di area scientifica: dal 30/30 in su.

Ai fini del calcolo del merito non possono essere considerati gli esami riconosciuti da precedenti carriere concluse col conseguimento del titolo o a seguito di ritiro/decadenza o da altre attività sostenute prima dell'immatricolazione per le quali si sia ottenuto un esonero in crediti in carriera.

Per beneficiare della riduzione per merito non devi essere in possesso di laurea del vecchio ordinamento, di laurea conseguita all'estero considerata di secondo livello, di altra laurea specialistica/magistrale, del diploma rilasciato da un Conservatorio/Accademia di Belle Arti o del diploma accademico di secondo livello (Biennio) rilasciato ai sensi della Legge n° 508/1999.

Altri incentivi

Incentivo alla velocità

È previsto un incentivo di 100,00 Euro, non cumulabile con la riduzione di merito, a favore degli studenti che rispettino le seguenti condizioni:

Anno di iscrizione CFU minimi acquisiti al 30 settembre 2015
2 60
seguenti nessuna riduzione

 

Per "anno" si considera il numero di anni di iscrizione a partire dal primo anno di immatricolazione per la prima volta a qualsiasi Ateneo, come nei casi di trasferimento da altra università o passaggi interni di corso.

Ai fini del calcolo del merito non possono essere considerati gli esami riconosciuti da precedenti carriere concluse col conseguimento del titolo o a seguito di ritiro/decadenza o da altre attività sostenute prima dell'immatricolazione per le quali si sia ottenuto un esonero in crediti in carriera.

La riduzione è calcolata automaticamente e si applica sull'importo della seconda rata, senza che tu faccia alcuna richiesta.

Studenti in situazione di handicap con invalidità riconosciuta tra 50% e 65%

Se sei uno studente in situazione di handicap con invalidità riconosciuta tra 50% e 65% hai diritto ad una riduzione delle tasse, purché:

  • presenti l'attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario e la condizione economica sia pari o inferiore all'importo massimo previsto di 39.999,99 Euro;
  • rispetti i requisiti di merito richiesti per ottenere la riduzione delle tasse.

La riduzione in questo caso corrisponde a quella prevista per la fascia di reddito immediatamente inferiore a quella di reale appartenenza.

Se sei uno studente in situazione di handicap con un'invalidità riconosciuta pari o superiore al 66% hai diritto all'esonero totale dalla tassa di iscrizione e dai contributi universitari. 

Incentivo per famiglie con più di un componente iscritto a Ca' Foscari

É prevista una riduzione della contribuzione pari 200,00 Euro per tutti gli anni di iscrizione a favore degli studenti che si sono immatricolati a partire dall’anno accademico 2011/2012 e che facciano parte di un nucleo famigliare nel quale siano presenti più componenti regolarmente iscritti ad un corso di laurea o laurea magistrale di Ca’ Foscari.

L’agevolazione potrà essere cumulata con le altre riduzioni previste per merito/reddito; non potranno beneficiare di tale agevolazione gli studenti che sono già esonerati dal pagamento delle tasse e dei contributi universitari (idonei/vincitori di borsa di studio regionale oppure gli studenti con disabilità superiore al 66% ecc.).

L’agevolazione, verrà concessa nel caso in cui sussistano le seguenti condizioni:

  • gli studenti che richiedono l'incentivo devono risultare in regola con il pagamento delle tasse universitarie dell’anno accademico per il quale ottengono il beneficio;
  • gli studenti che richiedono l'incentivo devono risultare a carico del medesimo nucleo familiare;
  • l’agevolazione è concessa esclusivamente agli studenti in possesso di una condizione economica (ISEE) inferiore a 40.000,00 Euro e che abbiano i requisiti minimi di merito previsti dal vigente regime contributivo;
  • il beneficio è attribuito a seguito di presentazione dell’attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario e di un’autocertificazione sulla presenza nel nucleo famigliare di uno o più componenti regolarmente iscritti/e a Ca’ Foscari.