FAQ

Punti di domanda

1. Quali sono le attività che rientrano nel servizio di Tutorato Specialistico?

In base a quanto stabilito dal Regolamento del Servizio Tutorato, il Tutorato Specialistico e Didattico si può articolare in:

  1. attività didattico-integrative: corsi, esercitazioni, seminari e laboratori a integrazione degli insegnamenti curriculari;
  2. attività a sostegno delle scelte didattiche: attività di orientamento per favorire la scelta del corso di studio a completamento di quanto sviluppato dall’Ufficio Orientamento di Ateneo, supporto per la definizione del piano di studio e dell’elaborato finale, sostegno per lo sviluppo di adeguati approcci allo studio universitario;
  3. attività rivolte agli studenti internazionali: accoglienza, accompagnamento, supporto per una prima integrazione e mediazione linguistico-culturale.

2. Quali sono le strutture che assicurano il Tutorato Specialistico?

Il Tutorato Specialistico e Didattico viene assicurato dai Dipartimenti e dalle Scuole Interdipartimentali. Il Tutorato Specialistico e Didattico può essere erogato anche da altre strutture amministrativo-didattiche quali:

  1. Area Didattica e Servizi agli Studenti
  2. Ca’ FoscariSummer School
  3. Ca’ Foscari Graduate School
  4. altre strutture secondo gli indirizzi strategici definiti dal Rettore e dal Senato Accademico.

3. Come avviene il monitoraggio delle attività di tutorato specialistico promosse dalle strutture destinatarie di finanziamento?

Le strutture destinatarie dei finanziamenti per il Tutorato Specialistico e Didattico sono tenute a monitorare le attività promosse e a predisporre una relazione quantitativa e qualitativa, a consuntivo, che dia evidenza delle attività svolte con i fondi assegnati e dei risultati ottenuti.Le relazioni devono essere trasmesse all’Ufficio competente dell’ Ateneo anche ai fini della ripartizione dei fondi per l’anno accademico successivo entro i termini indicati dall’Ufficio. 

4. Chi può partecipare alle selezioni di tutorato specialistico?

Il Tutorato Specialistico e Didattico, così come definito dal Regolamento in vigore, viene svolto da studenti capaci e meritevoli iscritti ai corsi laurea magistrale e di dottorato di ricerca dell’ateneo o di sedi convenzionate nonché da studenti incoming, in mobilità internazionale in base a specifici programmi o ad accordi interateneo. Il tutor non può essere dipendente dell’Università.

5. E’ possibile affidare un contratto di tutorato specialistico a studenti non iscritti?

Al momento della stipula del contratto lo studente tutor deve essere in possesso dello status di studente/dottorando dell’Università; in caso di conseguimento del titolo successivamente alla stipula del contratto e in costanza del rapporto di collaborazione, ha diritto di continuare la collaborazione fino al termine della stessa.Relativamente agli studenti iscritti ai corsi di Dottorato di Ricerca verrà data priorità, a parità di merito, ai dottorandi senza borsa.

6. E’ possibile affidare un incarico di tutorato Specialistico ad un ricercatore?

La  Legge 11 Luglio 2003, n. 170 art. 1 lettera b) riporta quanto segue: “assegnazione agli studenti capaci e meritevoli, iscritti ai corsi di laurea specialistica, delle scuole di specializzazione per le professioni forensi, delle scuole di specializzazione per gli insegnanti della scuola secondaria e ai corsi di dottorato di ricerca, di assegni per l'incentivazione delle attivita' di tutorato di cui all'articolo 13 della legge 19 novembre 1990, n. 341, nonché per le attivita' didattico-integrative, propedeutiche e di recupero;”. Pertanto i ricercatori non sono ammessi.

7. Chi è soggetto all’attivazione della Carta Multiservizi Cà Foscari?

L’attivazione della Carta Multiservizi è obbligatoria per tutti coloro che risultino vincitori di borse di studio, abbiano diritto a un rimborso sul pagamento delle tasse e dei contributi universitari o beneficino di borse per mobilità all’estero. I borsisti di Dottorato possono scegliere la modalità di accredito mensile della borsa: potranno attivare la Carta Multiservizi o avvalersi di un proprio conto corrente.

8. E’ possibile finanziare delle attività di tuorato specialistico con fondi propri del dipartimento?

Le strutture responsabili della attività di Tutorato Specialistico e Didattico possono organizzare servizi tutoriali anche con fondi propri.

9. E’ possibile assegnare attività di tutorato specialistico che superino le 90 ore previste da regolamento?

Ciascuna attività di tutorato specialistico assegnata non può prevedere meno di 30 e più di 90 ore. L’attività tutoriale di ogni singolo tutor non può superare le 90 ore per anno accademico. Per comprovate esigenze di continuità relative a progetti di tutorato di particolare complessità la cui applicazione richieda una maggiore durata temporale, è consentito che un singolo tutor possa svolgere fino a 150 ore di attività di tutorato. In tal caso il massimale di 150 ore andrà debitamente motivato o nel verbale di  selezione o nella determina di assegnamento incarico. 

10. E’ possibile l’assegnazione di più attività in contemporanea di tutorato specialistico nello stesso anno accademico con lo stesso studente?

E’ possibile l’assegnazione di più attività in contemporanea con lo stesso studente nel limite massimo di 90 ore per anno accademico e fino a 150 ore per comprovate necessità.

11. L'assegnazione di attività di tutorato specialistico ad uno studente è compatibile con la fruizione delle borse regionali per il diritto allo studio?

Si, il compenso per l’attività svolta di tutorato specialistico didattico  compatibile con la fruizione delle borse regionali per il diritto allo di studio di cui decreto legislativo n. 68 del 29 marzo 2013 (borse regionali per il diritto allo studio).

12. Come si devono intendere le attività di tutorato specialistico svolte da un dottore di ricerca?

Le attività tutoriali e didattico-integrative affidate agli studenti iscritti a un corso di dottorato di ricerca con le modalità di cui al presente regolamento, devono intendersi svolte al di fuori delle ore di attività tutoriali e didattico-integrative previste per i dottorandi quale parte integrante del loro progetto formativo secondo quanto dal Regolamento di Ateneo del Dottorato di Ricerca e dalla normativa ministeriale.

13. E’ possibile che un tutor richieda il riconoscimento dell’attività di tutorato specialistica in sostituzione del tirocinio?

In conformità alle norme contenute nel Regolamento didattico di Ateneo e alle specifiche deliberazioni in materia degli organi accademici, l’attività di tutorato può essere oggetto di “riconoscimento in crediti formativi come attività in tutto o in parte sostitutiva dell'attività di stage, ovvero fra le ‘altre attività formative’ nei casi in cui sia valutata dal collegio didattico attinente e coerente con il percorso formativo specifico del corso di studi dello studente interessato. L’attività di tutorato riconosciuta permette l’acquisizione di crediti formativi ma non dà luogo a votazione.

14. Che cos’è il tutor Day organizzato dal Settore Orientamento e Tutorato?

Il Tutor Day è un evento dedicato interamente alla celebrazione dell’attività di tutorato che annualmente si svolge presso l’Università Ca’ Foscari Venezia. Gli ultimi anni l’Ateneo ha sviluppato notevolmente questo servizio di orientamento in itinere per tutti i suoi studenti e il ruolo del tutor è diventato pertanto fondamentale per la vita universitaria Cafoscarina.
L'iniziativa vuole essere un momento di condivisione, riflessione e sviluppo della figura del Tutor nonché un momento di convivialità tra gli studenti partecipanti all’evento.

15. Il nostro dipartimento necessita di informazioni circa il tutorato online, qual è l’Ufficio di competenza?

L’Ufficio di competenza per il tutorato online è l’Ufficio Offerta Formativa di Ateneo.

16. Nel conteggio del limite massimo di ore (90 o 150 per motivate ragioni di particolare complessità) che tipo di attività si devono conteggiare?

Nel conteggio per anno accademico si tiene conto delle ore di tutorato specialistico svolte o che si stanno svolgendo, nonché di eventuali ore in attività di tutorato on line a supporto della didattica.

17. L’incarico di tutorato specialistico, nel caso di un dottorando, è compatibile con la fruizione di una borsa di studio del MIUR?

Non sussiste incompatibilità tra l’incarico di tutorato specialistico e la fruizione di una borsa di studio del MIUR.