Tasse e contributi

Tasse e contributi universitari

Tutti gli iscritti ai dottorati di ricerca sono esonerati dal pagamento del contributo universitario e devono quindi versare esclusivamente la tassa regionale per il diritto allo studio e l'imposta di bollo.


Contribuzione dottorati a.a. 2019/2020 - importi e scadenze

Per l'intero anno accademico 2019/2020 devi versare:

  • la tassa regionale per il diritto allo studio pari a 171,00 Euro;
  • l'imposta di bollo pari a 16,00 Euro.

La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dichiarato dagli studenti, cosi come riportato nella tabella di seguito. La determinazione dell'importo effettivamente dovuto avviene in fase di ricalcolo del saldo delle tasse sulla base della presentazione, entro il 30 settembre 2019 (o anche entro il 16 dicembre 2019 con l'addebito di una mora di 50,00 Euro), di entrambe le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta agevolazioni, da compilare e trasmettere on line all’interno della propria area riservata;
  • attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.
Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 129,00 a 148,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 149,00 a 170,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 171,00 Euro

Rata unica

Il pagamento dell'importo della rata è previsto:

  • per gli immatricolati al primo anno, entro il termine indicato dal bando di concorso;
  • per gli iscritti ad anni successivi al primo, entro il 30 settembre 2019.

Nel caso in cui l'importo della tassa regionale per il diritto allo studio sia superiore a quanto effettivamente dovuto, la differenza ti verrà rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla CartaConto dell'Ateneo.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito, solo per chi è già iscritto e non per chi si immatricola al primo anno, ma comporta il versamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 1 ottobre 2019 al 30 ottobre 2019;
  • 200,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 31 ottobre 2019 in poi.

La mora ti sarà addebitata automaticamente successivamente all'acquisizione del pagamento.

Contribuzione dottorati altri anni accademici

Contribuzione a.a. 2020/2021 - importi e scadenze

Per l'intero anno accademico 2020/2021 devi versare:

  • la tassa regionale per il diritto allo studio pari a 172,00 Euro;
  • l'imposta di bollo pari a 16,00 Euro.

La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dichiarato dagli studenti, cosi come riportato nella tabella di seguito. La determinazione dell'importo effettivamente dovuto avviene in fase di ricalcolo del saldo delle tasse sulla base della presentazione, entro il 30 settembre 2020 (o anche entro il 17 dicembre 2020 con l'addebito di una mora di 50,00 Euro), di entrambe le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta agevolazioni, da compilare e trasmettere on line all’interno della propria area riservata;
  • attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.
Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 130,00 a 149,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 150,00 a 171,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 172,00 Euro

Rata unica

Il pagamento dell'importo della rata è previsto:

  • per gli immatricolati al primo anno, entro il termine indicato dal bando di concorso;
  • per gli iscritti ad anni successivi al primo, entro il 30 settembre 2020.

Nel caso in cui l'importo della tassa regionale per il diritto allo studio sia superiore a quanto effettivamente dovuto, la differenza ti verrà rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla CartaConto dell'Ateneo.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito, solo per chi è già iscritto e non per chi si immatricola al primo anno, ma comporta il versamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 1 ottobre 2020 al 30 ottobre 2020;
  • 200,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 31 ottobre 2020 in poi.

La mora ti sarà addebitata automaticamente dopo l'acquisizione del pagamento.

Contribuzione a.a. 2018/2019 - importi e scadenze

Per l'intero anno accademico 2018/2019 devi versare:

  • la tassa regionale per il diritto allo studio di 169,00 Euro;
  • l'imposta di bollo pari a 16,00 Euro.

La tassa regionale per il diritto allo studio viene determinata proporzionalmente al valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dichiarato dagli studenti, cosi come riportato nella tabella di seguito. La determinazione dell'importo effettivamente dovuto avviene in fase di ricalcolo del saldo delle tasse sulla base della presentazione, entro l'1 ottobre 2018 (o anche entro il 17 dicembre 2018 con l'addebito di una mora di 50,00 Euro), di entrambe le seguenti dichiarazioni:

  • richiesta agevolazioni, da compilare e trasmettere on line all’interno della propria area riservata;
  • attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.
Fascia Valori ISEE Importo tassa regionale
1 da 0,00 Euro a 15.748,78 Euro da 127,00 a 146,99 Euro
2 da 15.748,79 Euro a 31.497,56 Euro da 147,00 a 168,99 Euro
3 da 31.497,57 in poi 169,00 Euro

Rata unica

Il pagamento dell'importo della rata è previsto:

  • per gli immatricolati al primo anno, entro il termine indicato dal bando di concorso;
  • per gli iscritti ad anni successivi al primo, entro il 1 ottobre 2018.

Nel caso in cui l'importo della tassa regionale per il diritto allo studio sia superiore a quanto effettivamente dovuto, la differenza ti verrà rimborsata nel periodo estivo esclusivamente mediante accredito sulla CartaConto dell'Ateneo.

Diritto di mora

Il pagamento in ritardo rispetto a queste scadenze è consentito, solo per chi è già iscritto e non per chi si immatricola al primo anno, ma comporta il versamento di un diritto di mora di:

  • 50,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 2 ottobre 2018 al 31 ottobre 2018;
  • 200,00 Euro per il pagamento della prima rata dal 1 novembre 2018 in poi.

La mora ti sarà addebitata automaticamente dopo l'acquisizione del pagamento.


Come pagare

Il pagamento della contribuzione universitaria avverrà attraverso il sistema PagoPA che garantisce i pagamenti elettronici alla pubblica amministrazione in modo sicuro e affidabile.

È un'iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alla quale ogni pubblica amministrazione è obbligata ad aderire.

pagoPA

Per effettuare il versamento dovrai accedere alla sezione "pagamenti" della tua area riservata dove potrai reperire la fattura da pagare e scegliere se:

  • pagare on line: clicca sul pulsante "Paga online" e seleziona tra:

    • carta di credito;
    • conto corrente.

  • pagare di persona: clicca sul pulsante "Avviso pagamento" e stampa l'avviso di pagamento da presentare presso uno degli esercenti autorizzati o uno degli istituti di credito che aderiscono al sistema pagoPA.

Il pagamento verrà registrato automaticamente nel nostro sistema gestionale nei giorni immediatamente successivi alla data di effettivo versamento.

Verifica situazione amministrativa

Accedendo alla tua rea riservata e selezionando il menù Carriera - Servizi > Diritto allo studio e tasse > Pagamenti) puoi verificare la regolarità dei tuoi pagamenti pregressi.

Detraibilità

Le spese sostenute per l'iscrizione ai corsi di dottorato di ricerca possono essere detratte con la dichiarazione dei redditi. Sono ammesse in detrazione le spese di iscrizione (tasse e contributi) al corso di dottorato di ricerca.

Last update: 28/09/2020