Cafoscarinews

Venezia Novecento: le voci di Paola Masino e Milena Milani

17 Ottobre 2019 15:00

Aula Magna Silvio Trentin - Ca' Dolfin // Sala Morelli Malcanton Marcorà

17 ottobre ore 15.00 Aula Magna "Silvio Trentin", Ca' Dolfin
18 ottobre  ore 9.00 in sala Morelli, Malcanton Marcorà

Il convegno ha lo scopo d’indagare il rapporto di Paola Masino e Milena Milani con Venezia, portando in primo piano una comune esperienza d’esilio imposto dal fascismo e mettendo in luce inediti legami all’interno di una comunità artistica che le vide partecipi tra primo e secondo Novecento.
Paola Masino (1908-1989) visse un periodo d'esilio nella città lagunare, a fianco del compagno Massimo Bontempelli. Qui trovarono inizio le sue riflessioni sulla relazione donna-società, venne concepito il romanzo "Nascita e morte della massaia" e l'autrice ebbe l'opportunità di incontrare vari intellettuali, tra cui Anna Maria Ortese.
Anche per Milena Milani (1917-2013) Venezia fu un luogo di scambio con figure del panorama dell’arte, uno spazio di costruzione della propria poetica nonché sede privilegiata del mestiere di giornalista e traduttrice per il Cavallino di Carlo Cardazzo. In città pubblicò le prime raccolte di poesia e racconti, tra cui  "Ignoti furono i cieli" (1944), ambientò "La ragazza di nome Giulio" (1964) e fu operatrice culturale. 


Organizzatore

Dipartimento di Studi Umanistici; prof.ssa Ilaria Crotti


Allegati

ico Locandina 440 KB

Cerca in agenda

Rimuovi filtri