PITTARELLO Fabio

Position Researcher
Roles Department's Delegate for Counseling
Telephone 041 234 8435
E-mail pitt@unive.it
Website www.unive.it/persone/pitt (personal record)
 http://www.dsi.unive.it/~pitt
Office Department of Environmental Sciences, Informatics and Statistics
Website: https://www.unive.it/dep.dais
Where: Campus scientifico via Torino
Room: office Z.B16 (Zeta B building)
Research Institute Research Institute for Digital and Cultural Heritage
 
Fabio Pittarello ha conseguito il Dottorato in Informatica presso il Consorzio Universitario Bologna-Padova-Venezia, con la tesi "Desktop 3D interfaces for Internet users: efficiency and usability issues". 
Dal 1999 al 2004 è stato titolare di un Assegno di ricerca presso il Dipartimento di Informatica dell'Università Ca' Foscari di Venezia. Dal 2004 è Ricercatore confermato presso il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica  della stessa Università, dove insegna web design e interazione uomo macchina per il corso di laurea in Informatica. 
 
AREE DI RICERCA
 
Nella propria attività di ricerca Fabio Pittarello si è dedicato a temi diversi, che hanno una radice comune nell'approfondimento di modelli, architetture e tecnologie che supportano la relazione tra l'uomo e l'ambiente in cui esso vive, inteso come insieme di luoghi ed oggetti reali, virtuali o una miscela delle due componenti.
L'interesse va inquadrato nel percorso delle teorie e delle tecnologie informatiche degli ultimi due decenni, caratterizzate da una crescente pervasività per supportare l'uomo nelle diverse dimensioni del contesto ambientale, fornendo informazioni e servizi appropriati.
 
Nell'ambito di questo interesse Fabio Pittarello si è dedicato alle seguenti aree principali di ricerca:
 
- Interazione uomo-macchina 
- 3D Computer Graphics
- Ipermedialità su web
- Sistemi informativi geografici
 
approfondendo in particolare i seguenti temi:
 
- context-awareness, intesa come modellazione di un set esteso di parametri del contesto (locazione, profilo utente, pattern di interazione passati, altri parametri ambientali) per il loro utilizzo nell'ambito della costruzione di un'esperienza di accesso all'informazione personalizzata, nella quale il carico cognitivo venga ridotto ed il coinvolgimento dell'utente venga aumentato;
 
- modelli, architetture e interfacce per la definizione di ambienti tridimensionali ricchi dal punto di vista informativo, nei quali l'informazione che descrive le geometrie venga associata a componenti multimediali avanzati, come stream video, o ad annotazioni basate su ontologie e/o folksonomie che permettano un'esplorazione ricca dal punto di vista cognitivo e l'implementazione di meccanismi efficaci per la ricerca dell'informazione; interazione in sistemi di realtà aumentata e realtà virtuale immersiva;
 
- multimodalità, con particolare riferimento all'uso di artefatti uditivi (earcons) per migliorare il riconoscimento e supportare la navigazione dell'utente all'interno di ambienti tridimensionali;
 
- tangibile interaction, sperimentando la progettazione e la verifica di interfacce alternative per l'informatica pervasiva, basate sull'uso di oggetti per permettere l'accesso all'informazione anche da parte di categorie di utenti che tradizionalmente non sono in grado di fruirne;
 
- universalità dell'accesso all'informazione, con particolare riferimento all'accessibilità del web e di ambienti tridimensionali appartenenti alla cosiddetta mixed reality, a favore di utenti con gradi diversi di capacità e con tipologie diverse di dispositivi (inclusi i dispositivi mobili);
 
- linguaggi, ambienti visuali e metafore per un accesso efficace a basi di dati tridimensionali e/o geolocalizzate da parte di utenti non esperti;
 
- end-user-development, nell'ambito della progettazione di interfacce desktop-based e tablet-based per la creazione di contenuti e di esperienze interattive collegate al contesto da parte di utenti inesperti nel settore informatico; sperimentazione di queste interfacce nell'ambito didattico per vari livelli di scolarità (es. sperimentazione di interfacce tablet-based per la creazione di narrazioni context-aware da parte di bambini della Scuola Primaria);
 
- digital humanities come intersezione tra le discipline informatiche e umanistiche, con particolare riferimento alla modellazione e allo sviluppo di strumenti a supporto dei beni culturali e dell'apprendimento.
 
Nell'ambito della sua attività di ricerca ha pubblicato oltre 80 articoli nelle pagine di conferenze e riviste scientifiche di rilevanza internazionale.
 
 
PARTECIPAZIONE A COMITATI DI PROGRAMMA E ATTIVITA' DI REVISIONE ARTICOLI
 
Membro del Comitato di Programma per le Conferenze: AVI, DMS, HCItaly, Interact, MIMIC. Revisore di Articoli per le Conferenze: CHI, ESOP, SEBD, UMSA, VL/HCC.
 
Revisore di Articoli per i Journals: Journal of Visual Languages & Computing, Multimedia Tools and Applications, PsychNology Journal, Transactions in GIS.
 
AFFILIAZIONI
 
Dal 1997 è affiliato all'Association of Computing Machinery e allo Special Interest Group on Computer Human Interaction (SIGCHI).
 
DIDATTICA
 
Ha svolto attività di insegnamento nei seguenti ambiti:
- Corso di Laurea Triennale in Informatica dell'Università Ca' Foscari Venezia (corsi di Grafica Computazionale, Interazione Uomo Macchina, Sistemi Ipermediali, Web Design);
- Corso di Laurea Magistrale  in Computer Science dell'Università Ca' Foscari Venezia (corso di Human Computer Interaction and Information Visualization);
- Corso di Master in Digital Humanities dell'Università Ca' Foscari Venezia (corsi di 3D Modelling and Acquisition, User Experience Design and Evaluation, Web Publishing);
- Diploma Accademico in Nuove Tecnologie per le Arti dell'Accademia di Belle Arti di Venezia (Elementi di Programmazione per il Web, Tecniche di Computer Grafica 2D, Tecniche di Modellazione 3D, Sistemi Interattivi);
- Corso di Laurea in Disegno Industriale dell'Università IUAV (Web e Multimedia Design, Laboratorio di Informatica e Web Design, Modellazione Digitale per il Disegno Industriale).
 
 
SUPPORTO ALLA DIDATTICA
 
Membro del Collegio Didattico del Corso di Laurea in Informatica e del Corso di Laurea Magistrale in Informatica/Computer Science dell'Università Ca' Foscari Venezia
Membro del Collegio Didattico del Master in Digital Humanities dell'Università Ca' Foscari Venezia
Membro del Collegio del Dottorato in Informatica dell'Università Ca' Foscari Venezia
 
COLLABORAZIONI CON ENTI E AZIENDE - ATTIVITA' DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO
 
Ha collaborato con partner industriali ed enti pubblici e privati, come: l'Accademia di Belle Arti di Venezia, BMW Italia, La Biennale di Venezia, Palazzo Grassi, la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli al Lingotto, la Regione Veneto e l'Università IUAV.