SCARSELLA Alessandro

Position Researcher
Telephone 041 234 9487
E-mail alescarsella@unive.it
sicl@unive.it - SICL
Fax 041 234 9476
Website www.unive.it/persone/alescarsella (personal record)
 http://venus.unive.it/alescarsella
Office Department of Linguistics and Comparative Cultural Studies
Sito web struttura: http://www.unive.it/dep.dslcc
Where: Ca' Bernardo
Office Interdepartmental School of Economics, Languages and Entrepreneurship
Sito web struttura: http://www.unive.it/sele
Where: Treviso - Palazzo San Paolo

LETTERATURE COMPARATE - Classe 1 [LT1240] VENEZIA (168565): Riepilogo lezioni del 6 - 13 febbraio 2020

Published on 20/02/2020

6 febbraio 2020

Il docente considera gli obbiettivi  della Teoria della Letteratura come disciplina immediatamente finalizzata a rispondere alla domanda “Che cos’è  la letteratura?”.  La domanda è secondo il docente più importante della risposta, dal momento che nel tempo si sono susseguite diverse scuole che hanno inteso inchiodare il fenomeno letteratura a una definizione univoca. Tuttavia è opportuno disporre degli strumenti e delle competenze connesse alla conoscenza della storia letteraria da un punto di vista sovranazionale e comparato. Senza la conoscenza dei testi della letteratura è impossibile formulare ipotesi credibili sull'ontologia della letteratura e sulle sue ragion d'essere. 

testo = unità di analisi letteraria

L'analisi "letteraria", ovvero specifica per una determinata configurazione linguistica, si applica a quei testi che esprimono la funzione poetica/estetica/letteraria del linguaggio. Vedi tavola delle funzioni della lingua secondo Roman Jakobson

funzione

fattore comunicativo

intenzione comunicativa

tipologie di testi

Referenziale/Informativa

Referente

Informare, spiegare, conoscere

Avvisi, annunci, testi scientifici e tecnici

Espressiva /Emotiva

Emittente

Esprimere sentimenti, emozioni, opinioni

Diari, autobiografie, recensioni, commenti

Conativa/Persuasiva

Destinatario

Convincere, ordinare, consigliare, proibire

Leggi, regolamenti, comizi, arringhe, pubblicità

Fàtica/Di contatto

Canale

Stabilire o mantenere il contatto; esserci

Saluti, conversazioni

Metalinguistica

Codice

Comprendere. Spiegare come funziona la lingua

Grammatiche, dizionari

Poetica/Estetica

Messaggio

Rendere il messaggio ambiguo e suggestivo, giocare con le parole, creare corrispondenze

Testi letterari, canzoni, proverbi, scioglilingua, filastrocche

 

13 febbraio 2020

La "vita" del testo passa attraverso i seguenti momenti della Produzione (autore/editore), Ricezione (lettore, traduttore), Interpretazione (critica, insegnamento). L'analisi delle singole funzioni del linguaggio sembra collegarsi direttamente a precise tipologie discorsive che, nell'interazione tra il mittente, il contesto, il codice, il mezzo di trasmissione, determinano una situazione di complessità che si riproduce e si acuisce nel messaggio poetico, messaggio riconoscibile per il suo isolamento, il suo ripiegamento su se stesso e infine il suo carattere disinteressato.  Il docente insiste sulla funzione emotiva del linguaggio, in quanto presente nella scrittura privata o scrittura dell'io - diari, diari di viaggio (da Colombo a Che Guevara), lettere, autobiografia, autofiction. Il grado zero del messaggio emotivo è l'esclamazione; la sua forma di decantazione più sosfisticata il romanzo epistolare (Boccaccio*, Richardson, Choderlos de Laclos, Mary Shelley, Bram Stoker) e il romanzo-diario (Anna Frank, Svevo, Pessoa, Pennac). Il docente indica l'incertezza sull'autenticità delle scritture private e sul carattere di esplicita finzione dei romanzi basati su documenti privati. Il rapporto tra scrittura privata e letteratura è dunque scivoloso e reciprocamente variabile. 

*Risso, sulle narrazioni epistolari di Boccaccio: "Di storie romanzate si trattava, certo, in versi e non in prosa, ma il nodo ‘lettera e romanzo’ è presente e resta in un percorso che dal Trecento procede verso la modernità e la contemporaneità, dalla Fiammetta, donna che scrive, alle vedove che scrivono, nel bene e nel male, a conferma di una condizione che solo la scrittura epistolare può rendere, reale o fittizia che sia poiché la lettera è scrittura dell’io e all’io ritorna grazie alla letteratura e attraverso di essa”. , Heliotropia 15 (2018) http://www.heliotropia.org http://www.heliotropia.org/15/risso.pdf 53

FAQ triennio e biennio

Published on 19/02/2020

DOMANDA: ho letto il suo ultimo avviso pubblicato sulla pagina dell'insegnamento.

Non mi è chiara una cosa riguardo alla modalità di esame: oltre alla prova orale prevista, è obbligatorio scegliere anche una delle tre opzioni da lei specificate (prova scritta, collaborazione al gruppo studio, tesina da concordare)?

RISPOSTA: La prova scritta (18/5), la collaborazione al gruppo studio (ogni lunedì h. 17:30 Aula S.Basilio MF4), oppure la  tesina da concordare, rappresentano opportunità a scelta dello studente di ottenere una valutazione nel corso del semestre; il docente proporrà un voto a fine semestre allo studente attivo, il voto conseguito sarà migliorabile nell'esame orale. Agli studenti lavoratori, non frequentanti o con problemi di frequenza suggerisco la scelta di un argomento di tesina da concordare; in questo caso seguirò il lavoro a distanza.

DOMANDA: non sono riuscito a trovare su moodle la pagina del corso (mi risulta solamente il corso di Letterature Comparate dell'anno scorso). Può gentilmente indicarmela, e, se necessaria, comunicarmi la chiave d'accesso?

RISPOSTA: - In Moodle inserirò nei prossimi giorni files formativi in FILE PERSONALI => cartelle TEORIA DELLA LETTERATURA 2020 (triennio) - TRADUZIONE POETICA 2020 (biennio). Non è prevista chiave d'accesso.

 

follow the feed