Erasmus+ Staff Training (STT)

Erasmus Plus

L'Università Ca' Foscari aderisce al Programma Erasmus+, che prevede la mobilità, oltre che di studenti e docenti, anche di personale Dirigente, Tecnico Amministrativo e Collaboratori ed Esperti Linguistici (Staff Training). Si tratta dell'opportunità di svolgere un periodo di formazione all'estero presso un Istituto di Istruzione Superiore oppure presso un'impresa.
Ogni anno l'Università Ca' Foscari Venezia bandisce alcune borse destinate al proprio personale.
L'Ufficio Organizzazione e Servizi al personale - Settore Formazione e l'Ufficio Relazioni Internazionali - Settore Mobilità sono le strutture incaricate a coordinare le diverse fasi del progetto e a fornire supporto tecnico.


Candidature e borse di mobilità

Per l'a.a. 2016/2017, il personale interessato dovrà presentare la propria candidatura entro il 20 gennaio 2017, secondo il bando e la domanda allegati in questa pagina.

Il periodo di formazione dovrà avere una durata non inferiore ai 2 giorni lavorativi e non superiore ai 7 giorni, comprensivi di 2 giorni di viaggio (uno di andata e uno di ritorno). Il periodo di formazione dovrà essere effettuato entro il 30 settembre 2017.

Ai partecipanti verrà assegnata una borsa di mobilità, sui fondi comunitari Erasmus, che prevede un contributo calcolato in base ai criteri stabiliti dall’Agenzia Nazionale. Dettagli degli importi si trovano nel bando.

I candidati dovranno consultare la lista delle Università di destinazione allegata al bando e, tramite autonoma ricerca, prendere contatti con la struttura presso la quale poter effettuare il periodo di formazione.
Prerequisito per l’assegnazione di ogni contributo è la presentazione di una lettera di interesse dell’Istituzione che espliciterà:

  • dati relativi all’Istituzione;
  • riferimento al piano di lavoro proposto;
  • nome, cognome, telefono, indirizzo e-mail della persona di contatto presso l’Istituto ospitante.

Assegnazione delle borse di mobilità

L’Area Risorse Umane formulerà un elenco del personale richiedente sulla base dei seguenti elementi di valutazione:

  • piano di lavoro proposto;
  • disponibilità/accettazione da parte dell’Istituzione/Università di destinazione (indispensabile)
  • criteri di priorità:

    • contatti e scambi già attivati con l’Istituto ospitante finalizzati al miglioramento di procedure operative o alla produzione di nuovo materiale di lavoro;
    • proposta di attività o di progetti volti a consolidare e ampliare i rapporti tra le strutture e creare i presupposti per futuri progetti di cooperazione;
    • rotazione del Personale (non aver svolto in precedenza una mobilità Erasmus);
    • rotazione delle Strutture (appartenenza a strutture diverse dell’Ateneo);
    • disponibilità ad accogliere un collega dell’ente ospitante;
    • personale in servizio a tempo indeterminato.

Entro metà febbraio 2017 verrà redatto e reso pubblico l’elenco degli assegnatari che daranno conferma definitiva della propria disponibilità firmando, presso l’Ufficio Relazioni Internazionali-Settore Mobilità, un accordo siglato tra le parti (Mobility Agreement).


Per gli assegnatari

Prima della partenza

Il personale selezionato al quale è stata assegnata una borsa di mobilità è tenuto ad inviare al Settore Mobilità la richiesta di autorizzazione di missione in originale, debitamente compilata e firmata, almeno 10 giorni prima della partenza e il programma di lavoro concordato con l'università ospitante, firmato e timbrato da entrambe le università.

Inoltre il personale deve provvedere a firmare l'Accordo di mobilità Erasmus (Mobility Agreement), precedentemente predisposto dal Settore Mobilità, che stabilisce diritti e doveri di entrambi i contraenti (personale e università/Agenzia Nazionale).

Durante il soggiorno

Prima del rientro bisogna far compilare all'Istituzione partner ospitante un attestato in cui si certifica la durata e l'oggetto della Missione Staff Training.

Al rientro

Al rientro è necessario far pervenire al Settore Mobilità in originale tutti i documenti giustificativi di spese, nonché gli originali delle carte d'imbarco aeree, al fine di ottenere il rimborso spese.

Si ricorda che in mancanza delle ricevute originali non sarà possibile erogare il rimborso.

Inoltre il personale è tenuto a compilare e spedire al Settore Mobilità, e, in copia, al Settore Formazione, una relazione sul periodo svolto all'estero.

Si invita il personale ad inviare i documenti giustificativi di spesa, le carte d'imbarco e la relazione finale al Settore Mobilità Internazionale e Partenariati entro 15 giorni dal rientro.