CafoscariNEWS

Talk mostra "Culture a reddito. Porto Marghera-Venezia / La Boca-Buenos Aires"

09 Febbraio 2018 18:30

CFZ - Cultural Flow Zone, Zattere al Pontelungo, Dorsoduro 1392, Venezia

Mostra a cura di Tiziana Migliore (Università di Roma Tor Vergata) e Gaetano Salerno

Saluti istituzionali
Incontro di presentazione della mostra e talk con i curatori, i professori e gli artisti del progetto


Seguirà aperitivo

2 / 11 febbraio 2018
Lun/sab 10.00-19:00
Dom 15.00-19.00

Ingresso libero
Avvisiamo i visitatori che durante eventi o convegni ospitati nella stessa sede la sala potrebbe essere non accessibile

Artisti: Ayelén Agüero, Alejandro Arce, Julián d’Angiolillo, Nino Esposto, Stefano Martignago, María Belén Loiza, Elena Molena, Federico Moreno, Martina Mora, Carolina Rochi, Julieta Steimberg

Visiting curators: Susana Temperley (Buenos Aires, Universidad Nacional de Las Artes), Carolina Rochi (Buenos Aires, Universidad Nacional de Las Artes)

Comitato scientifico: Susanna Regazzoni (Università di Venezia Ca' Foscari), Riccardo CalduraStefania Portinari (Università di Venezia Ca' Foscari), Alessandro Scarsella (Università di Venezia Ca' Foscari), Marita Soto (Buenos Aires, Universidad Nacional de Las Artes), Nico Stringa (Università di Venezia Ca' Foscari), Oscar Steimberg (Buenos Aires, Universidad Nacional de Las Artes)

Supervisore: Marita Soto (Buenos Aires, Universidad Nacional de Las Artes)

Traduzioni: Alice Favaro (Università di Venezia Ca' Foscari)

Culture a reddito. Porto Marghera/La Boca è una mostra documentaria sulle “vite parallele” dell’ex polo industriale di Porto Marghera a Venezia e del barrio La Boca, il porto della zona sud di Buenos Aires. Pitture, fotografie, incisioni e video raccontano i due territori, simili per destinazione d’uso e ubicazione marginale, al confine ma dal forte impatto architettonico e con vedute panoramiche sulle loro città. L’origine portuaria di La Boca, quartiere pieno di fascino e con canoni bassi di affitto, ha favorito trent’anni fa il recupero, con la nascita di Fondazioni prestigiose (Museo Quinquela Martín, Fundación Proa…), gallerie, sedi universitarie, società sportive, e strade e facciate di case e palazzi rivestite di un’iconografia artistica specifica. È ora necessario pensare nuovi modi di intervento diretto degli abitanti, nelle aree critiche. A Porto Marghera, più di recente, artisti e artigiani hanno affittato magazzini a prezzi calmierati e trasformato gli spazi di via della Pila, Banchina Molini e Banchina dell’Azoto, in atelier dove vivono e propongono incontri, eventi espositivi, installazioni, aprendoli alla fruizione di gruppi eterogenei e prospettando la possibilità di un distretto dell’arte contemporanea, con residenze per artisti e studenti.

La mostra è il primo step di un progetto più ampio di “ripopolamento creativo in periferia critica”. Coinvolge, oltre ai docenti e agli studenti del programma International Credit Mobility Università di Ca' Foscari-Argentina, impegnati su questo tema, artisti, paesaggisti e operatori che sono intervenuti o intervengono nel ridisegnare e risemantizzare i due luoghi, legando presente e passato. L’idea è di far fruttare conoscenze ed esperienze acquisite negli anni, al fine di una qualificazione incrociata.


Organizzatore

Università Ca' Foscari Venezia, Universidad Nacional de las Artes, Centro Internazionale di Scienze Semiotiche UMBERTO ECO, Centro Studi LISaV, CFZexhibitions


Allegati

ico Locandina 2328 KB
ico Programma mostra 302 KB

Cerca in agenda

Rimuovi filtri