CafoscariNEWS

Religioni in classe: Ca' Foscari forma insegnanti europei

Insegnanti di scuola superiore provenienti da tutta Europa hanno seguito nei giorni scorsi a Ca’ Foscari un corso per imparare ad affrontare in classe il problema critico dell’insegnamento delle religioni, la cui conoscenza è strumento educativo fondamentale per combattere pregiudizi e stereotipi.

Il corso internazionale di formazione intitolato “Intercultural Education through Religious Studies”, organizzato dal Dipartimento di studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea, è stato creato durante un omonimo progetto europeo guidato da Ca’ Foscari. I 25 corsisti hanno ottenuto un finanziamento europeo da parte programma Erasmus+ per venire a Ca’ Foscari.

In una settimana di training intensivo verranno fornite conoscenze, abilità e competenze per utilizzare al meglio strumenti didattici multimediali sulle religioni. Oltre ai coordinatori cafoscarini, il professor Massimo Raveri e il ricercatore Giovanni Lapis, sono presenti docenti come Tim Jensen, professore della Università della Danimarca del Sud nonché Presidente della IAHR (International Association for the History of Religions), esperto della metodologia nello studio delle Religioni. Valentina Zangrando, ex-cafoscarina, attualmente ricercatrice e project manager all’Università di Salamanca, che si è occupata della gestione e produzione informatica dei Moduli Digitali. Mariachiara Giorda, ricercatrice dell’Università La Sapienza di Roma, esperta delle tematiche dell’insegnamento delle religioni.

Il corso di formazione è durato cinque giornate e ha toccato vari argomenti, da quelli di carattere più teorico come la metodologia dello studio delle religioni o il valore dell’insegnamento delle religioni a scuola, fino a quelli più pratici, come le modalità di utilizzo più efficace di strumenti informatici in classe.

Quest’iniziativa rappresenta una delle varie sfaccettature del problema dell’insegnamento delle religioni per un'educazione interculturale a scuola, che Ca’ Foscari sta affrontando da qualche anno. L’ateneo ha  ricevuto un nuovo finanziamento europeo per il progetto SORAPS “Study of Religions Against Prejudices and Sterotypes” a testimoniare quanto l’ateneo continui come leader internazionale nella missione di una maggiore e più consapevole integrazione culturale e interreligiosa in Europa.

Per maggiori informazioni si può consultare la pagina del corso di formazione

Per maggiori informazioni sul Progetto Europeo e sui Moduli Digitali, si può consultare la pagina ufficiale del Progetto Intercultural Education through Religious Studies.