Corsi di perfezionamento

Libri, mappamondi, lenti di ingradimento

I corsi di perfezionamento forniscono le conoscenze e le abilità necessarie per l'esercizio di specifiche attività professionali.

Per ogni corso elencato qui di seguito vengono indicati il titolo di accesso richiesto, le modalità di accesso e quelle di frequenza.

Coordinatrice

prof.ssa Carmel Mary Coonan ( coonancm@unive.it)

Obiettivi

Il Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne è un corso annuale ed è organizzato dal Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati.
Il corso si propone di approfondire tematiche specifiche e innovative della moderna glottodidattica. Il corso intende in particolare promuovere le capacità di ricerca e di sperimentazione da parte dei corsisti nell'ambito glottodidattico.

Sbocchi professionali

Il corso forma profili professionali adeguati alla promozione e all'insegnamento delle lingue straniere nelle diverse realtà istituzionali italiane di oggi con una forte proiezione verso esigenze future.

Articolazione del corso

Il Corso è articolato in indirizzi, ciascuno dei quali suddiviso in moduli. Alcuni moduli possono essere comuni a più indirizzi.

Indirizzi e modalità di svolgimento:

  • Insegnamento delle lingue straniere: on line
  • Insegnamento dell'italiano a stranieri: on line
  • Apprendimento in LS (CLIL) - Scuola Primaria: on-line
  • Apprendimento in LS (CLIL) - Scuola Secondaria: on-line
  • Lingue per i Bisogni Educativi Speciali: on line

Prova finale:
L'esame finale del corso di perfezionamento consiste nella stesura di una tesina da concordare con i responsabili del corso in base agli interessi personali e un colloquio finale. La data di scadenza della consegna della tesina è indicata dal calendario del corso.
A tesina presentata verrà lasciata un attestato di frequenza e di profitto che attesta la qualità del lavoro svolto e l'adempimento degli obblighi previsti.

Titolo d'accesso

Il corso è aperto a laureati in lingue, lettere o scienze della formazione. A seconda dell’indirizzo, possono iscriversi anche:

  • per l'indirizzo Insegnamento delle lingue straniere: coloro che, in possesso di un titolo di istruzione secondaria, abbiano maturato esperienze professionali riconosciute congrue agli obiettivi e ai programmi dell’indirizzo;
  • per l'indirizzo Insegnamento dell’italiano a stranieri: insegnanti;
  • per l'indirizzo Apprendimento in LS (CLIL) - Scuola primaria: insegnanti della scuola primaria e della scuola di infanzia; coloro che, in possesso di un titolo di istruzione secondaria di secondo livello, abbiano maturato esperienze professionali riconosciute congrue agli obiettivi e ai programmi dell’indirizzo;
  • per l'indirizzo Apprendimento in LS (CLIL) - Scuola secondaria: docenti di discipline non linguistiche che insegnano nella scuola secondaria di primo grado e/o nel biennio della scuola secondaria di secondo grado;
  • per l’indirizzo Lingue per i Bisogni Educativi Moderne, insegnanti e tutor dell’apprendimento.

Posti disponibili e modalità di accesso

L'accesso al corso è a numero chiuso, secondo i seguenti numeri minimi e massimi di iscritti:

  • Insegnamento delle lingue straniere: min. 15 - max. 100
  • Insegnamento dell'italiano a stranieri: min. 15 - max. 100
  • Apprendimento in LS (CLIL) - Scuola primaria: min. 15 - max. 100
  • Apprendimento in LS (CLIL) - Scuola secondaria: min. 20 - max. 100
  • Lingue per i Bisogni Educativi Speciali: min 15 - max 50

Qualora le domande di iscrizione fossero superiori al numero dei posti disponibili, la graduatoria per l'ammissione sarà fatta da una commissione di docenti nominata dal consiglio del corso e mediante selezione basata su titoli.
Alla domanda di iscrizione al corso il corsista allegherà un curriculum.

Bandi e moduli di iscrizione

Quota d'iscrizione

La quota di iscrizione all'intero corso (1 indirizzo) è di 400,00 euro.
L'iscrizione per ogni singolo modulo è di 100,00 euro.

Modalità di frequenza

È obbligatorio frequentare due terzi delle ore complessive del corso ai fini del rilascio del certificato finale.
La frequenza ai moduli on-line viene attestata con lo svolgimento delle attività previste.

Durata del corso

Il corso è annuale. Inizia nel mese di ottobre/novembre e termina nel mese di settembre/ottobre dell'anno successivo ( termina a maggio per LS Scuola secondaria - primaria).

Contatti

Segreteria amministrativa
Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Ca' Bembo, Dorsoduro 1075, 30123 Venezia
tel. 041 234 5770 - fax 041 234 5745

Sito web
http://venus.unive.it/ladils

Referente

prof.ssa Anna Cardinaletti ( cardin@unive.it)

Il Corso di formazione avanzata in Teoria e tecniche di traduzione e interpretazione italiano / lingua dei segni italiana (LIS) è istituito presso il Dipartimento di Scienze del Linguaggio; ha come obiettivo la formazione di base nell'ambito della traduzione e dell'interpretazione italiano / lingua dei segni e viceversa.

Destinatari

Al Corso possono richiedere iscrizione coloro che siano in possesso di diploma universitario, o laurea triennale, o laurea del previgente ordinamento, o titolo straniero equivalente, oppure che siano in possesso del diploma di scuola secondaria superiore, e abbiano un curriculum che attesti una conoscenza adeguata di Lingua dei segni italiana.

In via sperimentale, due posti sono riservati, a titolo gratuito, a persone sorde madrelingua LIS con ottima conoscenza dell’italiano, che frequenteranno le ore di teoria della LIS e di teoria e pratica della traduzione. 

Modalità di accesso

Il numero minimo di iscrizioni per l'attivazione del Corso è di 20 iscritti; il numero massimo previsto è di 30 iscritti. E' prevista una prova di ammissione linguistico-attitudinale volta a stabilire le competenze in lingua dei segni italiana e in italiano e le attitudini alla traduzione e all'interpretazione; verranno altresì valutati i curricula degli aspiranti al corso. 

Modalità di frequenza

Il Corso ha durata annuale e prevede che i partecipanti svolgano 1.200 ore di attività complessive, di cui 500 di frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, e 700 consistenti in attività tutorate dai docenti del corso, esercitazioni individuali, tirocini. La frequenza alle lezioni frontali e alle esercitazioni, come pure l'espletamento delle attività individuali tutorate e dei tirocini, è obbligatoria per almeno il 70% previsto dal programma.

Prova finale

Alla conclusione del Corso gli iscritti dovranno sostenere una prova di interpretazione italiano / LIS e una prova di interpretazione LIS / italiano. La prova viene considerata obbligatoria ai fini del conseguimento dell'attestato di frequenza al corso. 

Patrocini

Il corso ha il patrocinio dell'ANIOS Associazione interpreti di lingua dei segni italiana e dell'ENS (Ente Nazionale Sordi).

Dove

La segreteria del Corso si trova presso il Dipartimento di Scienze del Linguaggio, Ca' Bembo, Dorsoduro 1075, 30123 Venezia, tel. 041 2345724, fax 041 2345706