MIUR - Dipartimento di eccellenza

Dipartimento di
Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea

News

L'Accademia dei Georgofili ha nominato Giovanni Bulian Accademico Aggregato (Sezione Nord-Est)

L’Accademia dei Georgofili fu fondata a Firenze nel 1753 per iniziativa di Ubaldo Montelatici, Canonico Lateranense, allo scopo di «far continue e ben regolate sperienze, ed osservazioni, per condurre a perfezione l’Arte tanto giovevole della toscana coltivazione». L’Accademia dei Georgofili è al mondo la più antica Istituzione del genere ad occuparsi di agricoltura, ambiente, alimenti, e promuove il progresso delle conoscenze, lo sviluppo delle attività tecnico economiche e la crescita sociale.  
La cerimonia della nomina si terrà, presso la  sede storica, venerdì 14 aprile 2023, nel corso dell'Assemblea aperta a tutti gli Accademici.

È online il bando per le mobilità presso le università giapponesi

È stato pubblicato il Bando per opportunità di studio in Giappone nell’ambito dei programmi di Scambio di Dipartimento, per partenze nell'anno accademico 2023/2024 alla pagina Mobilità Internazionale (Sezione: Scambi di dipartimento con università giapponesi). La scadenza per partecipare è il 3 febbraio 2023.

La scoperta del tempio buddhista di Barikot tra le 10 scoperte archeologiche più importanti del 2022

La scoperta del tempio absidale nello scavo di Barikot diretto dal professor Luca Maria Olivieri è stata nominata tra le 10 scoperte più importanti del 2022 dalla rivista Archaeology, anche nell'edizione cinese.
Leggi l'articolo in inglese (link) e in cinese (link).

Il DSAAM è tra i 4 dipartimenti di eccellenza di Ca' Foscari selezionati dal MUR

Il progetto di ricerca del Dipartimento di Studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea punta a fare del Dipartimento un centro di eccellenza a livello internazionale per gli studi linguistici e culturali avanzati su tali aree geografiche. Saranno centrali nel progetto il consolidamento del Centro di Ricerca Marco Polo, il potenziamento della ricerca sulle dimensioni religiose della globalizzazione, e la ricerca sui temi della sostenibilità e dell'inclusione sociale e culturale.

Il benvenuto di Marco Ceresa, Direttore del Dipartimento

"Nel nostro Dipartimento insegniamo diciassette lingue fornendo un approccio allo studio delle diverse aree,
dalle lingue più note e frequentate a lingue di estremo interesse culturale"

Marco Ceresa,
Direttore del Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea

 

 

Agenda

Caricamento...

Primi piani

Primi piani

La nostra ricerca

Aree di ricerca

Il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea propone una grande varietà di linee di ricerca, grazie ai molteplici interessi coltivati dai docenti che vi prestano servizio. Questa caratteristica consente di operare in un ambiente stimolante, favorisce un approccio multidisciplinare e offre un ampio supporto alle più diverse prospettive di ricerca.

Per aiutare a orientarsi in queste complesse ramificazioni, i principali interessi di ricerca dei docenti sono stati riportati ad aree linguistico-geografiche, e organizzati per tematiche, così da consentire di identificare le linee di ricerca su cui il Dipartimento si concentra: arabistica, armeno-caucasica, coreanistica, ebraistica, indologica, iranistica, nipponistica, sinologica, Sud Est asiatico e turcologica.

 

 

Progetti di ricerca
EJCM - Early Jewish and Christian Magical Traditions in Comparison and Contact

Responsabile scientifico: Joseph E. Sanzo
Durata: 5 anni (01/02/2020 - 31/01/2025)

FUZZFARM - Modelling of the early agricultural spread in south of the Eastern Europe

Responsabile scientifico: Paolo Biagi
Durata: 24 mesi (15/03/2021 - 14/03/2023)

Pubblicazioni

Il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea svolge un’intensa attività di ricerca che si concretizza in una produzione scientifica in ambito internazionale che comprende contributi a riviste, libri, volumi e atti di congresso.