Whistleblowing - segnalazione di condotte illecite

Responsabile elaborazione e/o trasmissione dati, documenti e informazioni: Dirigente ad interim Area Pianificazione e Programmazione Strategica e Dirigente Area Risorse Umane
Responsabile pubblicazione: Dirigente ad interim Area Pianificazione e Programmazione Strategica

La L. n. 190/2012 (cosiddetta "Legge Anticorruzione") ha introdotto nell'ordinamento italiano una norma specifica (art. 54-bis del D.Lgs. n. 165/2001, così come modificato dalla L. n. 179/2017) finalizzata a tutelare il dipendente pubblico che segnala condotte illecite all'interno dell'ambiente di lavoro e a favorire così l'emersione di fattispecie di illecito.

Tale strumento è noto nei paesi anglosassoni come whistleblowing.

L'Università Ca' Foscari ha dato concreta attuazione all'istituto in questione estendendolo anche ai propri collaboratori, agli studenti e a chiunque intenda segnalare fatti o comportamenti illeciti.

Approfondimenti

Come inoltrare una segnalazione

Chiunque intenda segnalare situazioni di illecito o di irregolarità di cui sia venuto a conoscenza, può rivolgersi al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) di Ateneo attraverso le seguenti modalità:

  • compilazione del form disponibile sull’apposita procedura web basata sulla piattaforma opensource GlobaLeaks, dotata di strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e del contenuto della segnalazione;
  • ricorso al servizio postale esterno o interno, tramite anche la compilazione dell’apposito modulo messo a disposizione dall’Ateneo nella presente pagina; in tali casi, per poter usufruire della garanzia della riservatezza, è necessario che la segnalazione venga inserita in una busta chiusa che rechi all’esterno la dicitura “All’attenzione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell’Università Ca’ Foscari Venezia - riservata/personale”, con indirizzo Dorsoduro, n. 3246, 30123 Venezia (VE);
  • dichiarazione a voce.

In alternativa o in aggiunta alle modalità anzidette, è possibile inoltrare la propria segnalazione all'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) tramite l'applicativo "Whistleblowing".

Giornata mondiale del whistleblower

Il 23 giugno si celebra la giornata mondiale del “Whistleblower”, dedicata a coloro che internamente o esternamente all’organizzazione per cui lavorano tentano di portare alla luce un comportamento scorretto, un illecito o una situazione di pericolo che emerge durante lo svolgimento della propria attività lavorativa.

Per approfondire alcuni concetti di particolare rilevanza sul tema della tutela del whistleblower e fornire indicazioni utili di carattere operativo, l’Ateneo ha realizzato un’infografica e una video-intervista al Prof. Roberto Senigaglia, professore ordinario di diritto presso il Dipartimento di Economia.

Last update: 15/10/2020