Pubblicazioni divulgative e altri media

I docenti del Dipartimento vengono coinvolti in qualità di esperti su diversi temi culturali, storici, linguistici e letterari da vari mezzi di comunicazione: carta stampata, radio, televisione e piattaforme digitali.

Il Dipartimento di Studi Umanistici possiede gli strumenti scientifici e le risorse umane necessarie per studiare il presente in linea di continuità con il passato, con gli occhi aperti alle innovazioni del contemporaneo. Le specifiche conoscenze linguistiche, storiche, letterarie, archeologiche rendono i nostri docenti capaci di offrire approfondimenti sul passato e sull’attualità. Il passato è nel presente e nel nostro futuro.

Articoli divulgativi ed editoriali sono apparsi, tra gli altri, su: Repubblica.it, La Nuova Venezia, Il Gazzettino, Venezia Today Il Piccolo di Trieste, Adnkronos, La Tribuna di Treviso, Il Giornale di Vicenza, La Chiave di Sophia, Archeologia Viva, Archeologia Voci dal Passato.

Alcuni docenti intervengono inoltre regolarmente su blog ed editoriali web, come: Archeologia Viva, ytali.it.

I docenti sono stati intervistati da vari programmi televisivi e radiofonici, tra cui Rai News, TGR Veneto, Venipedia TV.
Alcune video interviste e interventi registrati sono raccolti nel canale YouTube "youcafoscari" nella raccolta Studi Umanistici.


Pubblicazioni divulgative

Teseo

Caterina Carpinato,
Teseo. Lo Stato e le donne
Milano, Corriere della Sera, 2018 

Il mito di Teseo intreccia avventure e amori, inganno e passione, vita e morte. Nato dall’unione di Egeo, antico re di Atene, ed Etra, l’eroe è cristallizzato per quell’impresa che non gli sarebbe riuscita senza l’aiuto di Arianna – la principessa cretese, figlia di Minosse e sorellastra del Minotauro, innamorata di lui. Grazie a un gomitolo di filo, srotolato dall’ingresso nel labirinto, Teseo – ucciso il Minotauro – poté trovare la via d’uscita. Lasciata Creta, abbandonerà Arianna a Nasso e in seguito sposerà Fedra, altra figlia di Minosse. Fuori dalle simbologie di un labirinto che riporta ai guai dei mortali, dagli intrecci amorosi, dalla competizione con il cugino Eracle, dagli scontri con i Centauri e le Amazzoni, Teseo fu essenzialmente colui che riuscì a unificare politicamente l’Attica sotto la guida della sua città: Atene.


La Venezia che vorrei

AA.VV. (tra cui Mario Isnenghi, Gilda Zazzara),
La Venezia che vorrei. Parole e pratiche per una città felice
a cura di Cristiano Dorigo ed Elisabetta Tiveron, Edizioni Helvetia, 2018

«E tu, che Venezia vorresti?» è la semplice domanda rivolta a studiosi, giornalisti, artisti, professionisti che vivono la città quotidianamente o che vi sono in qualche modo legati. Le risposte – testi letterari, poesie, articoli, fotografie, opere di grafica – sono confluite in quest'opera collettiva che offre un interessante mosaico di tematiche e che ben individua i problemi più pressanti, proponendo anche delle possibili soluzioni. Una realtà da vivere unica, complessa e desiderata da tutti, di grande potenza culturale per le sue università, il polo museale, i festival e la Biennale, ma che si sente minacciata fisicamente dall'acqua alta, dal passaggio delle grandi navi da crociera nel Bacino di San Marco e dalla presenza sulla Terraferma del polo industriale di Porto Marghera.

Last update: 20/11/2019