Dipartimento di
Studi Umanistici

Pubblicazioni scientifiche

Catalogo pubblicazioni

Il catalogo delle pubblicazioni del Dipartimento attinge le informazioni da ARCA, l'archivio istituzionale ad accesso aperto della ricerca di Ca' Foscari con lo scopo di raccogliere, diffondere e conservare la produzione scientifica dell'università.

ARCA è un archivio Open Access: è consultabile liberamente, indicizzato dai motori di ricerca e interrogabile anche dal portale cerCa. In questo modo vengono valorizzate la produzione scientifica dell'Ateneo e la visibilità delle ricerche.


Vetrina bibliografica del Dipartimento

Plutarque, Oeuvres morales, Tome XIII/1, Traité 59: Questions Naturelles, texte établi et traduit par Filippomaria Pontani, Introduction et notes de Michiel Meeusen, Paris, Les Belles Lettres 2018 

Questa nuova edizione critica delle Questioni naturali del grande filosofo e storico greco Plutarco, condotta per la prestigiosa Collection des Universités de France e insignita del Prix Raymond Weil 2019 dell’Association des Études Grecques, parte da un nuovo esame della tradizione manoscritta (con l’acquisizione di codici fin qui mai utilizzati, e la dovuta attenzione a una tradizione indiretta assai peculiare) e da un’analisi attenta del contesto storico-culturale e filosofico in cui l’opera si inserisce. I problemi di ordine “scientifico” che Plutarco si pone sono testimoni importanti di un approccio al sapere (il metodo della “domanda e risposta”) che implica spesso l'esplorazione di diverse piste e la citazione diretta di autorevoli fonti precedenti (da Empedocle a Pindaro ad Aristotele). 


Gli esametri Getty e Selinunte. Testo e contesto, a cura di Claudia Antonetti, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2018

I cosiddetti ‘esametri Getty’ tramandano, incisi su una lamina plumbea di ignota provenienza e donata al J.P. Getty Museum, un poema frammentario, databile fra il V e il IV sec. a.C., il più antico di una nota tradizione magico-catartica antica. Dall’anno della sua pubblicazione (2011) a opera di D. Jordan e R. Kotansky, l’interesse per questa iscrizione enigmatica e per la sua contestualizzazione – generalmente individuata a Selinunte o nella Sicilia occidentale – si è considerevolmente esteso. Dopo il volume edito nel 2013 da C. Faraone e D. Obbink, questo è il lavoro d’insieme più importante, frutto di una ricerca interdisciplinare condotta da studiosi delle Università di Venezia, Urbino, Napoli, New York.


Cicerone, Pro Ligario, Pro Marcello, Pro rege Deiotaro (orazioni cesariane), a cura di C. Lorenzi, Pisa, Edizioni della Normale, 2018 

Il volgarizzamento a opera di Brunetto Latini delle tre orazioni cosiddette «Cesariane», pronunciate da Cicerone tra il settembre del 46 a.C. e il novembre dell’anno seguente, ebbe fin da subito ampia fortuna, tanto che risulta tradito da un gran numero di codici, databili per lo più fra Tre- e Quattrocento.  Il volume propone il testo per la prima volta in edizione critica, accompagnato da un ampio e puntuale commento che, oltre a fornire un supporto al lettore per le questioni interpretative, offre annotazioni di natura storica, linguistica ed ecdotica.

Last update: 10/07/2019