Nanomateriali Inorganici Funzionali

Gruppo di Ricerca

Elisa Moretti, Professoressa Associata
Aldo Talon, Tecnico amministrativo
Chiara Alberoni, Dottoranda
Manuel Meneghetti, Assegnista

Il gruppo di Nanomateriali Inorganici Funzionali si occupa della progettazione e sintesi di nuovi nanosistemi che uniscono la chimica inorganica dello stato solido, la scienza dei materiali e la nanotecnologia.
I Nanomateriali sviluppati sono basati su metalli e ossidi metallici, con dimensioni, morfologia e fasi cristalline controllate, per potenziali applicazioni nei settori della fotocatalisi, dell'energia e dell'ottica. 

L'attività di ricerca si occupa principalmente delle seguenti tematiche.

Sviluppo di nuove metodologie sintetiche per la preparazione di materiali nanostrutturati a base di ossidi di Ce, Ti, Zr, Si, Al, ad alta area superficiale e drogati con eteroatomi e/o nanoparticelle di metalli nobili (Cu, Au, Pd), da usare come catalizzatori e fotocatalizzatori:
- per la produzione/purificazione eco-sostenibile di idrogeno, come carrier di energia nel campo della tecnologia delle celle a combustibile a bordo dei veicoli;
- per la fotodegradazione di coloranti e farmaci nel trattamento delle acque reflue.


Progettazione e sintesi di silici e sistemi ossidici multicomponenti a mesoporosità ordinata e alta area superficiale, mediante impiego di tensioattivi soft e self-assembling.


Preparazione di argille pilastrate con pilastri di poliossicationi inorganici ed eterostrutture di argilla porosa con pilastri di silice-zirconia.


Preparazione di nanostrutture organiche/inorganiche 2D e 3D partendo da “templates” inorganici.


Preparazione di nanostrutture lamellari ibride organiche-inorganiche 


Sintesi di nanocristalli luminescenti basati su lantanidi drogati con metalli di transizione, con morfologia e dimensioni omogenee e controllate, finalizzate ad applicazioni nei beni culturali (es. anticontraffazione).


Sviluppo di celle solari a colorante organico (DSSC), a partire da semiconduttori nanostrutturati e coloranti estratti dagli scarti del processo di vinificazione ("fecce").

* Progetto sviluppato in collaborazione con Vinicola Serena srl, un'azienda vinicola veneta situata nel cuore del Prosecco (Conegliano, Italia).


Studio della composizione, struttura e  morfologia dei sistemi preparati con numerose tecniche di caratterizzazione, tra cui fisisorbimento di N2, diffrazione di raggi x (XRD), FT-IR, spettroscopie Raman e Riflettanza Diffusa UV-Vis, spettroscopia fotoelettronica a raggi X (XPS), Riduzione,   Ossidazione e Ddesorbimento in Temperatura Programmata (TPR-TPO,TPD), microscopia TEM e SEM.


Ottimizzazione e controllo delle prestazioni dei materiali sintetizzati in applicazioni catalitiche, fotocatalitiche e ottiche.


Gli studenti Triennali e Magistrali di Chimica e Tecnologie Sostenibili, Tecnologie di Conservazione e Restauro, Scienze e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali - nonché di campi legati a Chimica e Fisica - sono invitati a candidarsi per unirsi al team multidisciplinare.
La definizione esatta del tema da sviluppare durante il tirocinio (tesi sperimentale) sarà definita in accordo con lo studente.
Se interessati a sviluppare il lavoro di Tesi di Laurea nel gruppo di Nanomateriali Inorganici Funzionali, si prega di contattare:  elisa.moretti@unive.it

 

 

Last update: 21/04/2021