Primi piani

Nicola Bertazzolo
PTA - Settore didattica

Che ruolo ricopre al DFBC?
Sono un tecnico amministrativo del Settore Didattica dal 2017. In particolare il mio settore si occupa della gestione dell’offerta formativa del Dipartimento (quattro corsi di laurea triennale e quattro corsi di laurea magistrale). Tra le attività che svolgo ci sono per esempio il supporto ai collegi didattici, l’inserimento online degli insegnamenti offerti nell’anno accademico e dei piani di studio dei singoli corsi di laurea, la gestione dei bandi per docenti e teaching assistant, la gestione dei Visiting Scholar e Professor e dei cultori della materia.

Qual è stato il suo percorso prima di arrivare a Ca’ Foscari? 
Sono parte della comunità cafoscarina da prima della mia assunzione! Per cinque anni ho studiato Lingue e letterature moderne a Ca’ Foscari: per essere più precisi ho studiato inglese alla triennale, per poi proseguire la magistrale in germanistica. Durante l’università ho seguito anche insegnamenti in storia moderna e contemporanea (storia degli Stati Uniti, Storia della Russia, Storia delle istituzioni europee, storia dell’illuminismo), filologia, letterature tedesca e inglese. In letteratura inglese ho preferito seguire i corsi in letteratura postcoloniale, che mi hanno fatto conoscere autori e temi meno noti, ma molto affascinanti.
Durante gli studi ho svolto quasi ogni anno una collaborazione 150 ore nel Call center di Ateneo, inoltre nei mesi estivi ho fatto per più anni l’animatore di centro estivo con i bambini delle scuole materne.

Quali sono i suoi punti di riferimento professionali e cosa la soddisfa di più del suo incarico?
Nel corso degli anni ci sono state molte persone che sono state un punto di riferimento; attualmente tutti i colleghi del Dipartimento sono per me un riferimento cui rivolgermi quando ho un dubbio o un problema. Uno degli aspetti più soddisfacenti di questo lavoro è proprio quello di poter contare sull’aiuto dei colleghi; un altro aspetto che dà molta soddisfazione è quello di interagire con i docenti e con gli studenti.

Quali competenze aggiuntive ritiene di aver acquisito operando nel suo ruolo attuale?
Sicuramente il problem solving: il mio ruolo è anche quello di risolvere problemi o indirizzare le persone agli uffici giusti. Aver lavorato al Call center mi è stato utile per sapere a chi rivolgermi se ho dei dubbi. Un’altra competenza molto utile è il team working; bisogna lavorare in gruppo per poter gestire in modo efficiente i vari processi, altrimenti si rischia di non avere il quadro di insieme sul lavoro che si sta facendo. Ho anche ampliato le competenze informatiche: ho imparato sul campo ad usare vari programmi di gestione della didattica (U-GOV, ESSE3, i vari applicativi per gestire protocollo, concorsi, procedure comparative), anzi potrei dire che in questo campo non si finisce mai di imparare qualcosa di nuovo.

C'è qualcosa che l'appassiona in particolare nel lavorare in un contesto così particolare come quello dell'università?
Già da studente ero interessato a lavorare all’università. Si tratta sicuramente di un contesto particolare, perché ti permette di stare a contatto sia con gli studenti, sia con i docenti, specialmente nei Dipartimenti. Poi l’università è un contesto aperto al confronto e alla collaborazione con gli altri Paesi o, in generale, al mondo esterno. Questo mi ha permesso di usare in piccola parte le lingue straniere che ho studiato, oltre a permettere di confrontarmi con gente diversa.

Qual è l’ambito di cui vorrebbe occuparsi ma che non ha ancora avuto occasione di saggiare?
Durante la mia carriera ho già lavorato per cinque anni presso il settore Banche dati dell’Area Didattica e Servizi agli Studenti e per un paio d’anni ho seguito i percorsi di formazione e abilitazione all’insegnamento. Il Dipartimento è quindi il terzo ambito nel quale lavoro. Se penso a un nuovo ambito di cui occuparmi direi le relazioni internazionali. Credo che sia un altro ambito estremamente stimolante, nel quale potrei utilizzare più spesso le lingue straniere e le competenze che ho già acquisito. Si tratta poi di un ambito nel quale ogni giorno ci si confronta con le altre università e con gli studenti provenienti da tutto il mondo.

Last update: 16/05/2022