Progetti di Rilevante Interesse Nazionale - PRIN

Il programma PRIN, che ha lo scopo di sostenere la ricerca di base delle Università e degli Enti vigilati dal MIUR, finanzia progetti che per complessità e natura possono richiedere la collaborazione di più team di ricerca. I principi guida del programma sono: l’alto profilo scientifico dei partecipanti, la sostenibilità, l’originalità e la fattibilità della ricerca proposta.


Bando PRIN 2017

Apertura presentazione domande: 15 febbraio 2018 ore 15:00
Scadenza presentazione domande: 29 marzo 2018 ore 15:00

In data 27/12/2017 è stato pubblicato il nuovo bando PRIN (Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale) che mette a disposizione 391 milioni di euro per finanziare progetti triennali di ricerca di base sommando le risorse disponibili negli anni finanziari 2016 e 2017.

Pur mantenendo invariati i tre macro-settori di riferimento, Scienze della Vita (LS), Scienze Fisiche e Ingegneria (PE) e Scienze Umanistiche e Sociali (SH), il nuovo bando prevede tre distinte linee di finanziamento:

  1. Linea Principale: dotazione 305 mil, tutti i progetti afferenti a qualsiasi dei tre macro-settori e non rientranti esclusivamente nelle altre due linee di finanziamento. Le unità operative previste sono da 1 a 6 per gli ambiti LS e PE e da 1 a 4 per SH . Il costo massimo ammissibile ammonta a 1,2 mil
  2. Linea Giovani: dotazione 22 mil, progetti nei quali tutti i partecipanti siano di età inferiore a 40 anni alla data del presente bando. Il numero di unità operative è compreso tra 1 e 4 e il costo massimo di progetto può ammontare a 800.000 €
  3. Linea Sud: dotazione 64 mil, progetti nei quali tutte le unità siano operative in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna. Costo e unità operative sono le medesime previste per la linea a).

Ogni partecipante può figurare in una sola proposta progettuale, qualunque sia il suo ruolo.

I PI di proposte a valere sulle linee a) e c) devono possedere i seguenti requisiti: essere iscritti all’albo REPRISE, ricoprire il ruolo di professore di I o II fascia o di Ricercatore Universitario, in servizio a tempo indeterminato e che alla data del presente bando abbia titolo a restare in servizio per un numero di anni non inferiore a 4.

Per la linea b) il PI può essere un Ricercatore Universitario o un professore di I o II fascia in servizio a tempo indeterminato di età inferiore a 40 anni alla data del presente bando. In caso di ricercatore RTD lettera b) il PI dovrà essere in possesso dell’ASN e aver ottenuto valutazione positiva prevista dal § 5 Art. 24 Lg. 240/2010 (da allegare in fase di registrazione della proposta).

Il ruolo di responsabile di unità locale può essere assunto da professori di I e II fascia, da Ricercatori Universitari e ricercatori a tempo determinato. In caso di RTD b) non è necessario allegare valutazione positiva prevista dal § 5 Art. 24 Lg. 240/2010.

Il formulario online è compilabile a partire dal 15/02/2018 esclusivamente dal PI e in lingua inglese. E’ facoltativa la possibilità di inviare una versione anche in lingua italiana.

L'Ufficio Ricerca Nazionale è disponibile per informazioni e supporto alla presentazione di proposte progettuali.

Bando e allegati sono disponibili sul Portale MIUR - PRIN2017

Last update: 18/06/2018