Meet our Marie Sklodowska-Curie fellows

Logo Azioni Marie Skłodowska-Curie, Ca' Foscari 1st Host Institution in Italy

Ca' Foscari, primo ente in Italia per Individual Fellowship assegnate nell'ambito delle Call 2014, 2015 e 2016, presenta i vincitori Marie Skłodowska-Curie - Individual Fellowships

Si tratta di ricercatori post-doc che hanno ottenuto un finanziamento per realizzare un progetto di ricerca di eccellenza attraverso un percorso di formazione funzionale al loro sviluppo di carriera.

Le Azioni Marie Skłodowska-Curie - Individual Fellowships (IF) sono borse individuali della durata da 12 a 36 mesi che finanziano la mobilità transnazionale di ricercatori promettenti. I vincitori possono svolgere attività di ricerca presso una host institution in un altro paese europeo o extraeuropeo, in quest'ultimo caso con un periodo di reintegro a Ca' Foscari.

L'Ufficio Ricerca Internazionale - Settore finanziamenti individuali è disponibile a fornire orientamento, informazioni e supporto nella redazione delle proposte progettuali.

Progetti finanziati

2016

Marie Curie Fellows a Ca' Foscari

Damiano Acciarino - ATRA: Atlas of Renaissance Antiquarianism

Studioso di letteratura italiana che ha conseguito il titolo di dottorato presso Ca’ Foscari, andrà all’Università di Toronto, in Canada, per un biennio e poi tornerà a Venezia per concludere la ricerca. Realizzerà l’atlante digitale degli studi antichi nel Rinascimento, connettendo documenti attualmente difficili da mettere in relazione e aprendo così nuove prospettive di ricerca sulla storia del pensiero e l’evoluzione della civiltà europea. Il suo tutor sarà il professor Riccardo Drusi del Dipartimento di Studi Umanistici.

Beatrice Daskas - MYRiCE: The church of the Holy Apostles at Constantinople: the MYth and its Reception across the Centuries

Bizantinista con formazione da filologa e storica dell’arte, arriva a Ca’ Foscari dalla Ludwig-Maximilians Universität di Monaco di Baviera. Attualmente è visiting all’Institute for Iranian and Persian Gulf Studies di Princeton. Studierà la storia culturale di Bisanzio e i suoi riflessi attraverso i secoli a partire dalla chiesa dei Santi Apostoli di Costantinopoli e dal suo simbolismo. A Venezia potrà inoltre comparare i risultati con un altro monumento che ha trasmesso messaggi nei secoli: la Basilica di San Marco. Il tutor sarà Antonio Rigo, professore al Dipartimento di Studi Umanistici.

Matteo Bertelé - GYSIART: A cultural history of comparative art practices and receptions in Cold War Europe (1945-1991)

Ha conseguito i titoli di laurea e dottorato a Ca’ Foscari, dove oggi insegna Storia dell’arte russa ed europea. La “Marie Curie” lo porterà all’Università della California a Santa Barbara per studiare attraverso le collezioni del Getty Research Institute e del Wende Museum di Los Angeles l’impatto dell’arte sulla cultura e la società durante la Guerra Fredda, in particolare riguardo le due repubbliche tedesche, la Jugoslavia, l’Unione Sovietica e l’Italia. Tutor sarà la professoressa Silvia Burini del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali.

Elise Franssen - RASCIO: Reader, Author, Scholar in a Context of Information Overflow. How to master and manage knowledge when there is too much to know?

Dopo aver conseguito il dottorato in letteratura araba a Liegi, in Belgio, a Ca’ Foscari si occuperà degli studi di un intellettuale del periodo Mammelucco (1250-1517), al-Safdī. Esaminando e digitalizzando l’elenco delle sue letture e i manoscritti annotati della sua biblioteca giunti ai nostri giorni, ricostruirà uno spaccato della vita culturale dell’epoca, contraddistinta da un’abbondanza di informazioni simile a quella odierna. Tutor la professoressa Antonella Ghersetti del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea.


Cafoscarini in Europa e nel mondo

Daniele Vecchiato - VehmeLit: Legal Cultures and Literary Trials in the Age of Goethe

Cultore della materia a Ca’ Foscari, ha conseguito il dottorato in Germanistica in co-tutela con la Humboldt-Universität di Berlino. È stato titolare di prestigiose borse di ricerca in Germania e nel 2015 ha ricevuto il Premio Ca’ Foscari alla Ricerca – Categoria neodottori. Grazie a una Marie Curie European Fellowship si recherà al King’s College London per studiare, da una prospettiva comparatistica e interdisciplinare, il motivo del tribunale segreto della Vehme nella letteratura tedesca a cavallo tra XVIII e XIX secolo.

Deborah Nadal - AREE: The Social Anthropology of Rabies Epidemiology and Elimination

Laureata presso Ca' Foscari in Lingue, Istituzioni e Culture dell'Eurasia e del Mediterraneo prima e in Antropologia Culturale, Etnologia ed Etnolinguistica poi, dopo aver conseguito il Dottorato presso l’Università di Verona nel 2014 Deborah Nadal ha vinto nel 2016 una Marie Curie Global Fellowship. Sotto la supervisione della prof. Cleaveland a Glasgow (UK) e del prof. Rabinowitz a Seattle (USA), il progetto SAREE coniugherà antropologia, epidemiologia e medicina in uno studio sulla rabbia in India rurale, con l'obiettivo di conoscere meglio questa malattia grave e tuttavia trascurata e di identificare strategie culturalmente valide per contenerla.

Francesco Piraino - SufisEthics&Politics

Francesco Piraino studierà il ruolo delle confraternite sufi (movimenti mistici islamici) nello spazio politico tra Europa e Maghreb (Belgio, Francia, Marocco e Algeria) e il loro ruolo chiave nel processo di mediazione culturale, sociale e politica. La ricerca sarà svolta presso la KU Leuven University in Belgio. Si è laureato in Filosofia a Ca’ Foscari, in Sociologia all’Università degli studi di Padova e ha conseguito il dottorato in Sociologia alla Scuola Normale Superiore in co-tutela con l’EHESS di Parigi. Inoltre è stato visiting researcher presso le università di Lund (Svezia), Aarhus (Danimarca), e Cape Town (Sudafrica).

Alice Equestri - Renaissance Idiocy: Representing Idiocy and Intellectual Disability in Early Modern English Literature, 1500-1640

Assegnista di ricerca a Ca' Foscari presso il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati, si recherà presso la University of Sussex (Brighton, UK) per un periodo di due anni. Qui svolgerà un progetto di ricerca altamente interdisciplinare in collaborazione con il suoi supervisor, Andrew Hadfield, sul tema della disabilità psichica trasmessa attraverso i testi del primo periodo della letteratura inglese moderna.

2015

Marie Curie Fellows a Ca' Foscari

Alessandra Gilibert - COMPUS: Civic community and public space in the ancient Near East. The case of Hittite Anatolia at the end of the Late Bronze Age (14th-13th centuries BCE)

Alessandra Gilibert studierà gli intrecci tra spazio pubblico e vita politica nelle città del Vicino Oriente antico partendo dal caso di Hattusha, la capitale dell'impero ittita. Avvalendosi anche di tecniche informatiche di recente sviluppo, il progetto COMPUS mira a estrarre dalla pianta della città antica informazioni sulla vita civica degli abitanti, sui modi di aggregazione e controllo, sui luoghi di antagonismo e protesta. La ricerca avrà durata biennale e sarà collocata presso il Dipartimento di Studi Umanistici di Ca' Foscari. Supervisor del progetto è Lucio Milano, professore ordinario di Storia del Vicino Oriente Antico nel nostro Ateneo.

Suzana Blesic - CLARITY: Uncovering information in fluctuating CLimate systems: An oppoRtunity for solving climate modeling nodes and assIst local communiTY adaptation measures

Suzana Blesic è Professore Associato presso l'Institute for Medical Research di Belgrado, dopo aver svolto diverse esperienze scientifiche in Francia, Svezia e Giappone. Grazie al progetto CLARITY trascorrerà due anni di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica sotto la supervisione del prof. Rubino. Qui raccoglierà informazioni preziose sulla fluttuazione dei dati climatici a Venezia per realizzare un modello innovativo che unisce la fisica statistica alla climatologia e che potrà portare beneficio all'intera comunità.

Panagiotis Ch. Athanasopoulos - TASTGCEP: Thomas Aquinas’ Summa Theologiae Ia IIae translated by Demetrius Cydones and Bessarion’s incomplete Compendium of the translation – A Critical Editio Princeps

Panagiotis Athanasopoulos è uno studioso di filosofia medievale greca e latina e letteratura crstiana. Con il progetto TASTGCEP ha scelto di trascorrere un periodo di ricerca di due anni presso il Dipartimento di Studi Umanistici per approfondire l’influenza di Tommaso D’Aquino nel mondo bizantino. La ricerca, svolta sotto la supervisione del Prof. Antonio Rigo, diverrà uno strumento indispensabile per gli studiosi della storia intellettuale bizantina e occidentale.

Pervinca Rista - GoldOpera: Carlo Goldoni and Europe’s New Opera Theatre

Pervinca Rista, ricercatrice e musicista professionista, studierà l’evoluzione dell’opera Classica per portare alla luce le importanti innovazioni in campo operistico del commediografo e librettista veneziano Carlo Goldoni. Il recupero e l’analisi di opere musicali tratte dagli innovativi “drammi giocosi” di Goldoni fornirà un quadro più completo delle interazioni tra teatro, letteratura, e musica che alimentarono il radicale sviluppo dell’opera Classica nel ‘700 a livello internazionale. Il suo progetto si svilupperà presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali sotto la supervisione del Prof. Pier Mario Vescovo.

Enrico Emanuele Prodi - ASAGIP: Ancient scholarship on archaic Greek iambic poetry

Enrico Emanuele prodi ha conseguito la Laurea Magistrale e Dottorato a Oxford dove ha anche conseguito il dottorato; le sue ricerche si concentrano principalmente sulla papirologia, la lirica greca arcaica, e la storia degli studi classici nell’antichità. Grazie al progetto ASAGIP, seguito dal Prof.Ettore Cingano presso il Dipartimento di Studi Umanistici, si occuperà dello studio della poesia giambica arcaica, in particolare di Archiloco e Ipponatte, dal IV secolo a.C. al XII d.C. Attraverso uno studio sistematico di tutte le fonti disponibili - testi, commenti, e annotazioni su papiro, lessici, citazioni in testi successivi, e altro ancora - ne esaminerà la storia, le caratteristiche, la trasmissione, e l’uso.

Xanthi Penteli - SCouT: Sparse Composite Likelihood Inference in Count Time Series

Xanthi Pedeli ha conseguito il Dottorato in Statistica presso l'Università di Economia e Commercio di Atene. Il suo curriculum comprende esperienze professionali sia nel mondo accademico che nel privato, attività di ricerca in statistica teorica e applicata e il coinvolgimento in una serie di progetti di ricerca europei. A Ca' Foscari lavorerà per due anni presso il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica grazie al progetto SCOUT, supervisionato dal Prof. Cristiano Varin. Grazie al progetto, studierà e perfezionerà l'uso di metodi statistici per la sorveglianza della salute pubblica e per rilevare in modo efficace e tempestivo possibili focolai di malattie epidemiche. Sito webhttps://scout-eu-project.weebly.com/


Cafoscarini in Europa e nel mondo

Olivia Casagrande - MAPS-URBE: The invisible city - Mapuche mapping of Santiago de Chile

Laureata presso Ca’ Foscari in Antropologia Culturale, Etnologia ed Etnolinguistica, dopo aver conseguito il Dottorato presso l’Università di Verona nel 2014, Olivia Casagrande ha vinto nel 2015 una Marie Curie Global Fellowship presso l’Università di Manchester con un periodo di ricerca e formazione a Santiago del Cile. Il suo progetto, MapsUrbe, si propone di esplorare la realtà artistica e culturale delle giovani generazioni di indigeni Mapuche all’interno del contesto urbano della capitale. Attraverso una metodologia collaborativa che include il participatory mapping e lo storytelling, verrà analizzata l’esperienza indigena della città e il legame con il territorio ancestrale nel sud del paese.

Franco Luciani - SPES: Servi Publici: Everybody's Slaves

Dopo aver conseguito nel 2011 il titolo di Dottore di Ricerca presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, Franco Luciani è stato borsista all'Université de Neuchâtel (Svizzera) e assegnista di ricerca presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e Università degli Studi di Trento. Grazie al progetto SPES, Franco si trasferirà presso la Newcastle University (Regno Unito) per indagare in profondità il fenomeno della schiavitù pubblica nel mondo romano. Con un approccio di tipo comparativo e multidisciplinare, la sua ricerca intende riconsiderare il ruolo degli schiavi pubblici all’interno della società romana.

Michele Costola - EARLINESS.eu: European early warning system for systemic risk

Michele Costola, assegnista e docente a contratto a Ca' Foscari, svolgerà il suo progetto EARLINESS.eu a Francoforte presso il centro di ricerca House of Finance - SAFE Institute (Sustainable Architecture for Finance in Europe) della Goethe University con un periodo di distacco presso la Banca Centrale Europea.
Studierà la realizzazione di un nuovo sistema di "early warning" europeo in grado di monitorare, identificare e segnalare le vulnerabilità economiche. In questo modo i policy makers avranno la possibilità di intervenire in modo tempestivo per prevenire e mitigare le possibili instabilità finanziarie.

Alessia Castagnino - TransIt: Translating science in the long Italian Eighteenth-Century. The role of translators and publishers as “cultural mediators” (1760-1790s)

Dottore di ricerca in Storia Sociale Europea di Ca' Foscari nel 2014 e successivamente post doc alla Fondazione “Luigi Einaudi” di Torino e all'Università della Repubblica di San Marino, Alessia Castagnino svolgerà la sua ricerca presso l'European University Institute di Firenze. Grazie alla fellowship analizzerà il contributo dato dalle traduzioni nella circolazione della cultura scientifica europea nella penisola italiana durante il secolo dei Lumi. In particolare, verranno esaminate le attività di traduttori ed editori toscani, veneti e napoletani, cercando di riflettere sul ruolo di mediazione culturale che essi svolsero adattando e “trasformando” opere straniere di argomento scientifico per renderle accessibili ad un pubblico variegato.

2014

Marie Curie Fellows a Ca' Foscari

Valentina Ciciliot - CAT-CAM: The Catholic Charismatic Renewal (CCR): an Historical Analysis Between US and Europe

Valentina Ciciliot studierà come la globalizzazione e l'interazione tra diverse culture religiose sono state determinanti per le confessioni cristiane nella contemporaneità. Il progetto CAT-CAM prevede un periodo di ricerca presso University of Notre Dame Du Lac (USA) e un periodo di rientro a Ca' Foscari presso il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati. Il supervisor è Giovanni Vian, professore in Storia del Cristianesimo e delle Chiese. Attraverso l'analisi di nuove forme spirituali e religiose, come pentecostalismo e nuovi movimenti carismatici, Valentina studierà le trasformazioni profonde che interessano il cristianesimo sia in Europa che nel resto del mondo.

Maria Simona Morosin - NPA: Neurodidactics of Performing Arts: The Impact of Drama Teaching on Second Language Acquisition

Maria Simona Morosin unirà neuroscienze, didattica e teatro, investigando l’impatto della pratica teatrale sull’apprendimento linguistico. Lo farà basando la ricerca sulle attuali conoscenze delle neuroscienze dell’educazione, che si occupano di funzioni cognitive del cervello come pensiero, memoria, attenzione, emozioni. Il progetto è “NPA – Neurodidactics of Performing Arts: The Impact of Drama Teaching on Second Language Acquisition”, si tratta di una Global Fellowship triennale che prevede un periodo di ricerca all’Università di Sydney e il supervisor è Paolo Puppa, professore di Storia del teatro al Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali.

Ivan Franceschini - Chinese Labour: Shifting Dynamics of Chinese Labour in a Global Perspective

Ivan Franceschini si occuperà del lavoro in Cina, in particolare di percezioni e attese di chi lavora nella ‘fabbrica del mondo’, anche in riferimento ai futuri investimenti europei nel Paese. “Chinese Labour – Shifting Dynamics of Chinese Labour in a Global Perspective” è il titolo del progetto, che durerà tre anni e porterà il ricercatore a Canberra, all’Australian Centre on China in the World. Il supervisor è il professor Renzo Cavalieri, docente di Diritto dei paesi dell’Est asiatico presso il Dipartimento di Studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea.

Veronica West-Harling - Family, Power, Memory: Female Monasticism in Italy from 700 to 1100

Veronica West-Harling, da storica medievalista, studierà le religiose che vissero nei monasteri femminili italiani tra il 700 e il 1100, con approccio comparativo e interdisciplinare. Al centro della ricerca ci saranno le relazioni tra figure femminili, credenze religiose e comportamento, politica e società, con l’obiettivo di comprendere questioni radicate nella nostra storia e ancora aperte nella società moderna. “Family, Power, Memory: Female Monasticism in Italy from 700 to 1100” è il titolo del progetto biennale che sarà condotto con la supervisione di Stefano Gasparri, professore di Storia medievale presso il Dipartimento di Studi umanistici.

Teodoro Katinis - SPERONI: Sperone Speroni (1500-1588) and the Rebirth of Sophistry in the Italian Renaissance

Teodoro Katinis analizzerà la singolare figura del filosofo e letterato padovano Sperone Speroni, vissuto nel Cinquecento, e porterà all’attenzione l’interesse di questo intellettuale rinascimentale per i sofisti, sui quali scrisse in vernacolo. Lo studio di Katinis durerà due anni ed è intitolato “SPERONI – Sperone Speroni (1500-1588) and the Rebirth of Sophistry in the Italian Renaissance”. Contribuirà a un più ampio progetto internazionale sull’aristotelismo in italiano nel Rinascimento, finanziato da un ERC Starting Grant e guidato dal professor Marco Sgarbi del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali di Ca’ Foscari, in collaborazione con l’ateneo inglese di Warwick.

Arianna Traviglia - VEiL: Visualizing Engineered Landscapes: an archeological approach to unlock environmental resilience and sustainability in antiquity

Arianna Traviglia ricostruirà il paesaggio ‘disegnato’ dai Romani nei dintorni di Aquileia, una delle più importanti città dell’Impero. Lo farà usando metodi di intelligenza artificiale per gestire dati archeologici, storici e geografici. Riportare alla luce le centuriazioni romane e secoli di successivi interventi dell’uomo sul paesaggio rurale, servirà a comprendere meglio il territorio e migliorarne la sostenibilità nella gestione odierna. Il progetto biennale “VEiL – Visualizing Engineered Landscapes: an archeological approach to unlock environmental resilience and sustainability in antiquity” sarà seguito da Andrea Torsello, docente di Informatica al Dipartimento di Scienze ambientali, Informatica e Statistica di Ca’ Foscari.

Chengfang Pang - NanoERA: Nanomaterials Ecological Risk Assessment: A study of the long-term effects and risks of nano scale Iron Oxide used in plastic composites in the acquatic environment

Chengfang Pang analizzerà il comportamento nell’ambiente acquatico delle nanoparticelle di ossido ferrico (n-Fe2O3), utilizzate in larga scala nei coloranti per plastiche. L’obiettivo sarà sviluppare metodi e dati per prevedere gli effetti a lungo termine dell’uso di questo nanomateriale e i relativi rischi ambientali. Il progetto durerà due anni e avrà come supervisor Antonio Marcomini, professore di Chimica dell’ambiente e direttore del Dipartimento di Scienze ambientali, Informatica e Statistica di Ca’ Foscari. Titolo del progetto: “NanoERA – Nanomaterials Ecological Risk Assessment: A study of the long-term effects and risks of nano scale Iron Oxide used in plastic composites in the acquatic environment”.


Cafoscarini in Europa e nel mondo

Mariachiara Barzotto - SkillUp: Skill development and firm upgrading to sustain the competitiveness of the EU manufacturing sector

Mariachiara Barzotto, docente a contratto presso il Dipartimento di Economia di Ca' Foscari, ha ottenuto il tutolo di Doctor Europaeus nel 2014. Mariachiara esplorerà percorsi che uniscono le strategie di riqualificazione delle imprese con lo sviluppo di abilità volte a migliorare la competitività delle industrie manifatturiere europee. Il suo progetto SkillUp - Skill development and firm upgrading to sustain the competitiveness of the EU manufacturing sector è una European Fellowship che permetterà alla riscercatrice di svolgere la sua ricerca alla Birmingham Business School - University of Birmingham (UK) per un periodo di due anni.

Chiara Fabbro - MaSCheNav: Mass Spectrometry-Based Chemoproteomic Profiling of Nav1.7, a Voltage-Gated Sodium Channel

Chiara Fabbro ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Scienze e Tecnologie Chimiche e Farmaceutiche all’Università di Trieste. In seguito, dopo un Postdoc presso l’Université de Namur (Belgio), è arrivata a Ca’ Foscari, come Ricercatrice a tempo determinato presso il DSMN, dove si occupa della sintesi di nuovi materiali per applicazioni nel restauro dell’arte. Grazie alla borsa Marie Curie si recherà all’Imperial College di Londra. Il suo progetto è volto a studiare canali ionici coinvolti nella trasmissione del segnale doloroso, avvalendosi di tecniche di chemoproteomica all’avanguardia, per lo sviluppo di nuove terapie.

Marco Noè - SOCUPols: Supported organocatalysts and their applications in the upgrade of bioderived polyols

Dopo un breve periodo di lavoro nel settore privato, Marco Noè è ha conseguito nel 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Chimiche a Ca' Foscari. Con il suo progetto SOCUPols: Supported organocatalysts and their applications in the upgrade of bioderived polyols: desymmetrisation of glycerol to obtain building blocks for fine and pharmaceutical chemicals production, lavorerà per due anni a ICIQ – Institut Català d'Investigació Química. L’obiettivo principale è di ottenere nuovi sistemi per la valorizzazione di prodotti derivabili dalla biomassa, promuovendo la transizione alle fonti rinnovabili.

Laura Carnelos - PATRIMONiT: From Cheap Print to Rare Ephemera: 16th-Century Italian 'Popular' Books at the British Library

Specializzata in Book History and Library Science, ha ottenuto il titolo di dottorato nel 2010 a Venezia. Dopo diverse esperienze scientifiche tra l'Università Ca' Foscari e l'Università di Verona, grazie al progetto PATRIMONiT svolgerà la sua ricerca presso la British Library (UK). Qui studierà alcuni testi italiani del 16° secolo ampiamente diffusi dopo la loro pubblicazione, che ora non sono conservati in alcuna bibliteca del nostro Paese, esaminando le circostanze storiche relative alla loro sopravvivenza e circolazione internazionale con una nuova metodologia altamente interdisciplinare

Daniele Morselli - EntreLab: The Entrepreneurial Laboratory for teacher training. A capability approach for entrepreneurship education in vocational education

Psicologo, ha lavorato come clinico ed educatore nel centro Feuerstein di Gerusalemme per la riabilitazione dei bambini con severe difficoltà di apprendimento. Dal 2014 è dottore di ricerca in Scienze della Cognizione e della Formazione con il titolo congiunto tra Ca’ Foscari e Università di Melbourne. Il suo progetto di ricerca dottorale ha riguardato un modello comparativo Italia Australia di formazione all’imprenditorialità. EntreLab vedrà svilupparsi una stretta collaborazione l’Università di Helsinki e Ca’ Foscari (come partner), e tratta di formazione all’imprenditorialità degli insegnanti attraverso una metodologia laboratoriale innovativa nella formazione tecnica e professionale.

Laura Candiotto - EMOTIONS FIRST. Feeling reason: the role of emotions in reasoning

Laura Candiotto, assegnista di ricerca in Filosofia Teoretica presso Ca' Foscari, dove collabora con il Prof. Luigi Vero Tarca, ha lavorato con Luc Brisson (CNRS, Paris Sorbonne) ed esposto i risultati delle sue ricerche in importanti convegni internazionali in Francia, Spagna, Germania, Polonia e Italia. Grazie al suo progetto Marie Curie svolgerà un percorso di formazione e ricerca presso la University of Edinburgh indagando le complesse relazioni tra emozioni e razionalità, dalla filosofia antica alle teorie epistemologiche contemporanee, con il fine di porre nuove basi scientifiche per lo studio della conoscenza incarnata, situata ed estesa.

Alessio Sopracasa - Digiseal: Byzantine seals in a digital age: new tools for European research

Alessio Sopracasa è membro associato del ‘Centre de recherche d’Histoire et Civilisation de Byzance’ e titolare di dottorato in storia bizantina conseguito all'Université de Paris IV­ Sorbonne in co-tutela con Ca' Foscari. Ha trascorso un lungo periodo di ricerca e insegnamento a Parigi e da molti anni si dedica allo studio della storia economica e del commercio nell’Oriente mediterraneo. Al contempo, ha sviluppato un profondo interesse per la sigillografia bizantina che, assieme alle 'Digital Humanities', sta alla base del progetto Marie Curie Digiseal, che si svolgerà al King's College London. Grazie a Digiseal, infatti, alla sigillografia verrà affiancato il linguaggio TEI-XML, dando vita ad un ampio corpus digitale di sigilli bizantini, che stabilirà così un nuovo standard e metterà a disposizione nuove testimonianze e nuovi strumenti utili per lo sviluppo di ulteriori ricerche in numerosi altri settori.

2013

Marie Curie Fellows a Ca' Foscari

Valentina Bonifacio - ArchFact: Building an archive of conflicting memories. A history of Carlos Casado's tannin factory in Paraguay (1889-2001)

Docente a contratto presso Ca' Foscari, antropologa e documentarista, Valentina ha vinto nel 2013 una borsa Marie Curie IOF. Con il suo progetto ArchFact andrà in Paraguay per raccogliere testimonianze sulla storia della famiglia Stastre-Casado e della loro conceria, che per la prima volta ha impiegato gli indigeni come operai. Indagherà il ruolo che le diverse memorie dei protagonisti dell'epoca hanno avuto nel formare l'identità politica contemporanea del paese. Tornerà poi per 12 mesi presso il DSU di Ca' Foscari. Contatto:  valentina.bonifacio@unive.it

Diego Calaon - Voices of Venice

Archeologo e ricercatore, Diego ha insegnato Archeologia Medievale all'Università di Venezia. Ha partecipato a molti scavi in Italia e all'estero (Montenegro, Siria) e, successivamente, ha iniziato a coordinare sul campo attività di ricerca e didattica. Ha vinto nel 2013 una borsa Marie Curie Individual Fellowship e sarà ospitato dall'Università di Stanford, California, pre poi tornare a Ca' Foscari, presso il DAIS. Il suo progetto Voices of Venice vuole stimolare una revisione critica di uno degli eventi Europei chiave dal punto di vista storico e sociale: la nascita della Serenissima. Contatto:  calaon@unive.it

Filip Alexandrescu - NEXSUS: Network-based Expert-Stakeholder Framework for Sustainable Remediation

Filip ha lavorato presso il Dipartimento di Sociologia dell'Università di Toronto e dal 2011 è ricercatore al Centro per la ricerca ambientale Helmholtz in Germania. Vincitore Marie Curie nel 2013, ha scelto Ca' Foscari (DAIS) come host instiution per il suo progetto NEXUS. Il progetto mira a migliorare lo sviluppo e la valutazione dei processi di gestione della sostenibilità nei suoli contaminati, attraverso uno studio interdisciplinare che integra nuovi indicatori socio-economici con indicatori già disponibili di sostenibilità ambientale ed economica. Contatto:  filip.alexandrescu@ufz.de

Darko Darovec - FAIDA: Feud and blood feud between customary law and legal process in medieval and early modern Europe. The case of the Upper-Adriatic area

Professore presso l'università di Lubiana, grazie alla borsa Marie Curie, Darko sarà ospitato da Ca' Foscari, DSU. Il suo progetto FAIDA si concentrerà sull'area dell'alto Adriatico nel periodo del tardo Medioevo e l'inizio dell'era moderna, per l'importanza unica che quest'area ha avuto nell'essere crocevia di diverse dominazioni e per capire quale impatto queste hanno avuto dal punto di vista culturale, politico e sociale. Verranno in particolare considerate le interazioni tra comunità rurali e urbane. Contatto:  darovec.darko@gmail.com


Cafoscarini in Europa e nel mondo

Giulia Fiorani - RENOVACARB: Novel applications of renewable based molecules for the preparation of cyclic carbonates and polycabonates

Assegnista presso il DSMN, Giulia ha lavorato sulla messa a punto e l’ottimizzazione di protocolli sintetici sostenibili per la preparazione di intermedi reattivi e nuove molecole luminescenti. Nel 2013 ha ottenuto una Marie Curie Fellowship per il suo progetto incentrato sullo sviluppo di nuove molecole funzionali e nuove plastiche a partire da materiale di origine rinnovabile come gli scarti di lavorazione dell’industria agro-alimentare. L’attività di ricerca avrà luogo presso l’ICIQ, Tarragona, Spagna. Contatto:  giulia.fiorani@unive.it

Paola Tomè - Tortellex: Giovanni Tortelli's Orthographia and Greek studies in XVth century Europe

Dottore di ricerca in Filologia Classico-Medievale e Cultore della Materia presso Ca’ Foscari, DSU, è ora titolare di cattedra in discipline classiche al Liceo Ginnasio Statale “Eugenio Montale” di San Donà di Piave (VE). Oltre a finanziamenti di Ateneo e collaborazioni a PRIN, Paola ha vinto una “Andrew Mellon” Visiting Reserach Fellowship presso l’Università di Warwick (UK). Grazie alla Marie Curie Fellowship Paola si recherà a Oxford per studiare la diffusione dello studio del greco in Italia e in Europa nel XV secolo. Contatto: paola.tome@unive.it

Alessio Cotugno - A-Speroni: Sperone Speroni and his Legacy (1500-1588): Literature, Philosophy and the Vernacular

Assegnista di ricerca a Ca’ Foscari, DSU, dal 2008 al 2013, in qualità di docente a contratto ha tenuto corsi sul tema della Linguistica italiana presso le Università di Udine, IUAV e Ca' Foscari. Vincitore di Marie Curie fellowship nel 2013, Alessio porterà avanti la sua ricerca presso il Department of Italian - Centre for the Study of the Renaissance dell'Università di Warwick. Si tratta di uno progetto sul filosofo e letterato padovano Sperone Speroni e, in particolare, sul ruolo da lui ricoperto nella promozione del volgare. Contatto: alessio.cotugno@unive.it

Laura Odasso - AMORE: Awareness & Migration: Organizations for bi-national family Rights Empowerment

Ricercatrice presso il laboratorio di culture e società in Europa dell’Università di Strasburgo e docente di alcuni moduli del master MIM a Ca’ Foscari, Laura Odasso si è occupata di politiche migratorie europee, razzismo e coppie miste. Vincitrice Marie Curie nel 2013, porterà avanti il suo progetto di ricerca (AMORE) presso l’università di Strasburgo, studiando le politiche migratorie e le pratiche amministrative che regolano l’accesso alla cittadinanza e ai permessi di soggiorno in tre diverse città, Torino, Strasburgo e Bruxelles. Contatto la.odasso@gmail.com

2012

Marie Curie Fellows a Ca' Foscari

Viviana Re - Bir Al-Nas: Bottom-up integrated approach for sustainable groundwater management in rural areas

Assegnista presso il DSMN, Viviana ha ottenuto una borsa Marie Curie IOF nel 2012. Il suo progetto, Bir Al-Nas, di cui è ora attivo il blog, riguarda lo studio multidisciplinare della qualità delle acque sotterrane nella zona di Cap Bon (Nord Tunisia) al fine di comprendere e quantificare le principali fonti di inquinamento in una zona rappresentativa di molte aree costiere del Mediterraneo. Bir Al-Nas si svolgerà per i primi due anni in Tunisia, presso la Scuola Nazionale di Ingegneria di Sfax, e nel terzo anno a Ca' Foscari presso il DSMN. Contatto:  re@unive.it


Cafoscarini in Europa e nel mondo

Mauro Masiol - CHEERS: “Chemical and Physical Properties and Source Apportionment of Airport Emissions in the context of European Air Quality Directives”

Dottore di ricerca in Scienze ambientali presso l' Università Ca’ Foscari, Dipartimento di Scienze Ambientali Informatica e Statistica, ha vinto nel 2013 una borsa Marie Curie. Il suo progetto, CHEERS, si concentra principalmente sull’impatto che le emissioni degli aeromobili hanno sulla qualità dell’area. L’attività di ricerca avrà luogo presso la School of Geography, Earth and Environmental Sciences dell' Università di Birmingham (UK). Contatto:  masiol@unive.it

2011

Toshio Miyake - BETWATE: Beyond “the West” and “the East”: Occidentalism, Orientalism and self-Orientalism in Italy-Japan Relations

Attualmente docente a contratto in "Società giapponese contemporanea" presso l’ Università Ca' Foscari, Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea, Toshio ha vinto nel 2011 una borsa Marie Curie. Il suo progetto BETWATE, ha analizzato le ragioni della popolarità dell’Italia in Giappone e viceversa, concentrandosi rispettivamente sui temi e le pratiche comuni in materia di "Giappone" e "Oriente" in Italia, e di "Italia" e "Occidente" in Giappone. Contatto:  miyake@unive.it