BAS - Biblioteca Area Scientifica

Via Torino 155, 30173 Mestre-Venezia - mappa

Orari di apertura

Apertura al pubblico
Sale di lettura

lunedì - venerdì:
8.30 - 20.00
sabato:
9.00 - 13.00

Prestito e accesso
Aule prenotabili

lunedì - venerdì:
8.30 - 17.45
Documenti allegati

Periodi di chiusura

  • 7, 14, 21, 28 luglio 2018
  • 4 - 19 agosto 2018
  • 25 agosto 2018
  • 2 - 3 novembre 2018
  • 21 novembre 2018
  • 8 dicembre 2018
  • 24 dicembre 2018 - 6 gennaio 2019

Variazioni d'orario

  • 9 - 27 luglio 2018: 8.30 - 18.00
  • 30 luglio - 3 agosto 2018: 8.30 - 14.00
  • 21 dicembre 2018: 9.00 - 14.00

Contatti

Ufficio Servizi online (per utenti Ca'Foscari) E-mail Telefono
Informazioni generali bibliobas@unive.it 041 234 8516
Rinnovo e prenotazione del prestito OPAC - Accedi - Prestiti prestitibas@unive.it 041 234 8516
Ricerche bibliografiche, assistenza uso banche dati Modulo di richiesta ricbas@unive.it 041 234 8956
Prestito interbibliotecario Modulo di richiesta ddbas@unive.it 041 234 8956
Fornitura documenti Modulo di richiesta ddbas@unive.it 041 234 8956
Proposte di acquisto Modulo di richiesta acquistibas@unive.it 041 234 8969
Direttore Alessandra Zorzi zorzi@unive.it 041 234 8980 / 334 671 3773

Storia

La BAS nasce nel 1972 come Biblioteca della Facoltà di chimica industriale, diventando poi Biblioteca interdipartimentale nel 1984, con la costituzione dei dipartimenti di Chimica, Chimica fisica e Scienze ambientali. Nel 1994 si attiva la Biblioteca del Corso di laurea in Scienza dell'informazione, con sede a Mestre, che nel 1999 diviene Biblioteca del Dipartimento di Informatica. Le due biblioteche di Chimica e Informatica vengono unificate dal punto di vista organizzativo nel 2004 con la nascita della Biblioteca di Area Scientifica (BAS). Ad agosto 2014 le collezioni librarie vengono riunite fisicamente e trasferite nella nuova sede di via Torino, presso il Campus Scientifico di Mestre. 

La nuova BAS apre a settembre 2014: distribuita su 4 piani, offre spazi per lo studio individuale e di gruppo, aree relax per pause studio e 4 acquari riservabili per studio e lavori di gruppo. Inoltre è presente il Learning Center, dove la BAS organizza corsi di user education, seminari e incontri in collaborazione con i dipartimenti DAIS e DSMN aperti anche realtà del territorio.

Carta delle collezioni

Mission

La Biblioteca di Area Scientifica (BAS) fornisce servizi informativi di alta qualità, a supporto dell’attività di ricerca e didattica della comunità accademica, con particolare riferimento all’area scientifica.

Documenti allegati

La biblioteca si impegna a:

  • aderire ai valori espressi nello Statuto e nel Codice Etico dell’Ateneo
  • seguire le linee programmatiche del Piano strategico dell’Università e le iniziative di sviluppo del Sistema Bibliotecario
  • promuovere la conoscenza della cultura scientifico-tecnologica mediante l’acquisizione della più aggiornata produzione editoriale, in considerazione della specificità delle raccolte, mettendo il patrimonio documentario a disposizione del mondo accademico e della ricerca
  • promuovere la condivisione della conoscenza e della ricerca scientifica adottando le migliori pratiche di sostenibilità, anche favorendo la sperimentazione e l’utilizzo di risorse online in rete di Ateneo

Finalità

La Carta delle collezioni rappresenta una cornice di riferimento per il mantenimento e lo sviluppo delle collezioni, illustra i principi e le linee guida per la crescita e la gestione delle raccolte documentarie della BAS.

Attraverso la Carta delle collezioni la BAS si propone di:

  • presentare la biblioteca nella sua identità documentale alla comunità di riferimento dell’Ateneo per le esigenze didattiche e di ricerca
  • supportare gli organi di governo della biblioteca nella definizione e formalizzazione delle proposte di sviluppo, in base a quanto previsto dal Regolamento del Sistema Bibliotecario di Ateneo
  • contribuire al confronto e alla riflessione comune, all’interno del Sistema bibliotecario di Ateneo, sullo sviluppo e la gestione delle raccolte
  • creare un canale comunicativo all’esterno della biblioteca per favorire lo sviluppo di sinergie con altre istituzioni e lo sviluppo cooperativo delle collezioni

Collezioni

Le collezioni della BAS coprono gli ambiti disciplinari della chimica e tecnologie sostenibili, informatica, matematica, statistica, scienze ambientali, tecnologie per la conservazione e il restauro e scienze e tecnologie dei bio e nanomateriali. 

file pdfCollezioni cartacee ed elettroniche 2017144 K
file pdfTrend di sviluppo 2012 - 2017201 K

Libri 

Le raccolte librarie in formato cartaceo delle sezioni principali – Scienze, Libri di Testo (LT) e Scienza e Cultura (SC) - sono disponibili a scaffale aperto e organizzate mediante il sistema di classificazione Dewey. Nella sezione LT sono disponibili i testi di riferimento relativi agli ultimi 3 anni accademici.
Le raccolte librarie in formato elettronico sono disponibili in rete di ateneo. Tutte le collezioni sono ricercabili attraverso il portale cerCa’.
Le collezioni della BAS sono per la maggior parte in formato cartaceo, ma si orientano sempre più verso il digitale. Nel quinquennio 2012-2017 gli acquisti in formato elettronico hanno rappresentato circa il 50% del totale complessivo degli acquisti.

Periodici

I periodici di area scientifica sono disponibili online in rete di ateneo, grazie ad acquisti consortili condotti dal Sistema Bibliotecario di Ateneo. Oltre a questi, la biblioteca acquisisce e mette a disposizione una serie di periodici specialistici, tutti accessibili in formato elettronico. Le vecchie collezioni cartacee dei periodici della biblioteca sono conservate e collocate nel deposito e consultabili su richiesta.

Fondi speciali

Fondo Montefibre

Di particolare pregio e interesse storico è il fondo librario della Biblioteca tecnica del Centro ricerche dello Stabilimento Montefibre di Porto Marghera, donato alla BAS nell'agosto 2010 e successivamente denominato Fondo Montefibre, composto da 978 esemplari, di cui 708 monografie e 35 riviste italiane e straniere, editi tra il 1920 ed il 2000 e i cui ambiti disciplinari riguardano la scienza dei materiali (polimeri, fibre, tecniche analitiche), l'ingegneria chimica e lo studio degli impianti e dei processi produttivi tessili. A testimonianza della vocazione industriale del territorio in ambito tessile/chimico è conservato nelle scaffalature originali, nell’area museale della biblioteca che espone anche alcuni campioni di manufatti dello stabilimento. 

Politiche di sviluppo delle collezioni

Il Consiglio e la Direzione di Biblioteca, nei vincoli imposti dal bilancio e coerentemente con le linee strategiche del Sistema Bibliotecario di Ateneo, definiscono le linee di sviluppo delle collezioni tenendo presenti: 

  • le esigenze di ricerca espresse dalla comunità scientifica
  • le esigenze didattiche, riscontrate annualmente anche attraverso i programmi d’esame degli insegnamenti
  • lo sviluppo organico dei diversi ambiti disciplinari

Modalità di incremento delle collezioni

La BAS sviluppa e aggiorna la propria collezione privilegiando, quando possibile, l’acquisto del formato elettronico sul cartaceo, con particolare attenzione alle opere di consultazione e ai libri di testo, per garantirne una più ampia fruizione. 

Acquisti

L’acquisto rappresenta il canale privilegiato per l’incremento delle collezioni. Le proposte, nei vincoli del budget, sono valutate e approvate all’unanimità dai consiglieri docenti del consiglio di biblioteca. Possono fare proposte tutti gli utenti istituzionali accreditati (personale docente, studenti, personale tecnico amministrativo). I consiglieri docenti di biblioteca, referenti scientifici per i dipartimenti dell’area,  valutano e approvano all’unanimità le proposte congrue, che verranno acquistate in formato elettronico o cartaceo a seconda della richiesta e della disponibilità del mercato, all’interno della capienza del budget assegnato alla biblioteca. 
Il consiglio di biblioteca valuta inoltre in merito a: 

  • attivazione e dismissione di nuove risorse elettroniche 
  • rinnovo, dismissione e attivazione di abbonamenti a riviste

Doni

La selezione di doni singoli avviene con la supervisione della direzione e dei referenti scientifici membri del consiglio, sulla base dell’organicità delle collezioni, dell’utilità e dell’unicità del dono. La selezione di doni di fondi librari (nucleo di documenti unitario e organico appartenuto a una persona o a un ente) viene valutata e deliberata dal consiglio del Sistema Bibliotecario su proposta del consiglio di biblioteca.

Revisione e scarto

Le attività di valutazione delle raccolte e di svecchiamento dello scaffale aperto vengono effettuate periodicamente. È previsto lo scarico inventariale del materiale bibliografico obsoleto o in cattive condizioni. La proposta di scarico viene presentata dal direttore al consiglio della biblioteca, che esprime il suo parere e trasmette l'elenco dei titoli proposti alla dirigenza del Sistema Bibliotecario di Ateneo per i successivi adempimenti.

Accesso, utilizzo e promozione delle collezioni

Accesso

La biblioteca:

  • cura e sviluppa le raccolte promuovendo l'accesso alle diverse collezioni e alle risorse informative e documentali, siano esse cartacee o digitali, attraverso i diversi tool di ricerca dell’Ateneo
  • partecipa, insieme alle altre biblioteche dell’Ateneo, alla rete territoriale (Polo VEA SBN), nazionale (Indice SBN, ACNP, NILDE, PHAIDRA), internazionale (OCLC). 

Utilizzo

La biblioteca:

  • supporta l’utilizzo delle collezioni cartacee ed elettroniche attraverso l’orientamento e l’organizzazione di corsi specifici rivolti agli utenti della biblioteca
  • favorisce l’utilizzo disciplinare delle collezioni cartacee, mettendo a disposizione a scaffale aperto le collezioni monografiche correnti, organizzate per materia secondo il sistema di classificazione decimale Dewey
  • raccoglie e monitora i dati di utilizzo dei documenti: prestiti dei documenti cartacei, consultazione dei documenti presenti a deposito, download ed accessi alle risorse elettroniche in abbonamento

Promozione

La biblioteca

  • valorizza le proprie raccolte documentarie attraverso i canali informativi istituzionali, i social network e l’organizzazione di iniziative culturali, anche in collaborazione con l’Ateneo
  • predispone ed aggiorna periodicamente la vetrina con l’esposizione delle nuove acquisizioni; allestisce vetrine tematiche sia reali che virtuali in occasione di eventi organizzati o co-organizzati dalla biblioteca
  • incentiva forme di partecipazione dell’utenza, anche da remoto, finalizzate a segnalare desiderata d’acquisto; propone acquisti di novità editoriali e lacune documentarie

Fondi e Budget

La dotazione di bilancio della BAS per l’acquisto di libri e riviste cartacee viene assegnata annualmente dal Consiglio del Sistema Bibliotecario di Ateneo, insieme a una parte del budget della Biblioteca Digitale di Ateneo dedicata all’acquisizione di libri elettronici.
Con la dotazione assegnata vengono acquistate le risorse informative approvate dal Consiglio di biblioteca. La direzione ha la responsabilità diretta dell’aggiornamento del settore libri di testo.
Gli studiosi dell’area scientifica in base a delle specifiche esigenze documentarie, possono utilizzare i loro fondi di ricerca per l’acquisto di materiale bibliografico.

Tra le risorse elettroniche acquistate dall'Ateneo, BAS ha selezionato manuali, enciclopedierepertorireference works suddivisi per disciplina, per orientare studenti e ricercatori di ogni livello nell'approccio a questi strumenti.
Queste risorse sono accessibili seguendo le istruzioni illustrate alla pagina Accesso da remoto.

Botanica e zoologia

Chimica analitica

Chimica fisica

Chimica industriale

Chimica inorganica

Chimica organica

Chimica organo-metallico

Climatologia

Ecologia

Fisica

Informatica

Materiali e nanomateriali

Microbiologia e chimica

Scienze ambientali

Scienze della terra

Spettroscopia

Statistica

Last update: 07/08/2018