LENGUA ESPAÑOLA

Anno accademico 2018/2019 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese SPANISH LANGUAGE
Codice insegnamento LMI041 (AF:277347 AR:157102)
Modalità Convenzionale
Crediti formativi universitari 12
Livello laurea Laurea magistrale (DM270)
Settore scientifico disciplinare L-LIN/07
Periodo II Semestre
Anno corso 1
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
L’insegnamento di Lengua Española (Lingua Spagnola) ricade tra gli insegnamenti caratterizanti del percorso di Iberistica del CdS LM Lingue e letterature europee, americane e postcoloniali. L’insegnamento è costituito da un modulo semestrale e da esercitazioni linguistiche. Obbiettivo generale dell’insegnamento è sviluppare la competenza sociolinguistica della lingua spagnola e raggiungere una competenza linguistica pari a un livello C2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). Il raggiungimento dei risultati dell’apprendimento attesi è verificato in una prova d’esame strutturata.
Risultati di apprendimento attesi
1. Conoscenza e comprensione
Le varietà della lingua spagnola a livello geografico, sociolinguistico e di registro e il loro rapporto con la norma standard sia accademica che internazionale.
Conoscenza linguistica della lingua spagnola e ispanoamericana a livello C2 del QCER.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Saper descrivere le principali varietà geografiche e sociali della lingua spagnola; saper valutare la situazione di plurilinguismo e multiculturalità nel mondo ispanofono; saper valutare le scelte della pianificazione e politica linguistica nel mondo ispanofono, sia in Spagna che in America; saper interagire in lingua spagnola in situazioni comunicative a livello C2 del QCER; comprendere e produrre testi scritti e orali in lingua spagnola a livello C2 del QCER; sviluppare la competenza di scrittura; saper operare scelte traduttive dalla lingua spagnola alla propria.
3. Autonomia di giudizio
Essere in grado di sviluppare una competenza polilettale; essere in grado di reperire risorse bibliografiche concordate con il docente o in autonomia e la loro comprensione critica; essere in grado di adoperare risorse elettroniche per la conoscenza delle varietà della lingua spagnola (ad es. Varilex, corpus elettronici, www.corpusrural.es o www.alpi.csic.es); essere in grado di apprezzare il plurilinguismo, le varietà geografiche e sociali e le situazioni di contatto linguistico del mondo ispanico; essere in grado di applicare le teorie della sociolinguistica attuale per emmettere giudizi sulle politiche di pianificazione linguistica del mondo ispanofono e sulla valutazione delle diverse varietà.
4. Abilità comunicative
Mettere in atto la competenza linguistica, nonché la terminologia della sociolinguistica, nella descrizione dei contenuti dell’insegnamento di lingua spagnola; essere in grado di affrontare le principali problematiche del plurilinguismo o di contatto linguistico nel mondo ispanofono, discuterne e trasmettere le proprie ipotesi; essere in grado di trasmettere l’apprezzamento per le varietà dialettali della lingua spagnola a specialisti e non specialisti; essere in grado di identificare argomenti di ricerca e valutare la loro rilevanza nel mondo ispanofono; essere in grado di modulare il proprio discorso secondo la situazione comunicativa; essere in grado di interagire nelle situazioni comunicative a livello C2 del QCER.
5. Capacità di apprendimento
Essere in grado di intraprendere una attività di ricerca originale nell’ambito delle varietà della lingua spagnola nel mondo; essere in grado di raccogliere delle informazioni sulla situazione sociolinguistica del mondo ispanofono e valutare i dati in autonomia critica e su riflessioni scientifiche; essere in grado di selezionare le fonti bibliografiche e le risorse elettroniche per aggiornare successivamente le proprie conoscenze.
Prerequisiti
È consigliabile il possesso di un livello C1 secondo il QCER. Il modulo docente tratta delle varietà della lingua spagnola e del loro rapporto con la norma standard. Si presuppone quindi una conoscenza approfondita delle strutture grammaticali e testuali della lingua spagnola (conoscenze acquisite attraverso gli insegnamenti di Lingua Spagnola 1, 2 e 3 caratterizzanti del percorso comune al CdS Lingue, civiltà e scienze del linguaggio).
Contenuti
Modulo semestrale:
1. Concetti generali: lingua, dialetto, varietà.
2. L’insegnamento della lingua spagnola come lingua straniera.
3. Variazione storica della lingua spagnola.
4. Varietà geografichedella lingua spagnola (Spagna).
5. Varietà geografichedella lingua spagnola (America).
6. Varietà geografichedella lingua spagnola (situazioni di contatto linguistico in Spagna e America).
7. Varietà sociali della lingua spagnola (normatività e standard).
8. Varietà stilistiche della lingua spagnola.

Esercitazioni:
Contenuti grammaticali, fonetico-grafici, lessicali e testuali, nonché esponenti funzionali, della lingua spagnola (livello C2 del QCER)
Competenza di scrittura e esercizi di traduzione dalla lingua spagnola alla lingua italiana.
Testi di riferimento
Testo obbligatorio:
Francisco MORENO FERNÁNDEZ, Las variedades de la lengua española y su enseñanza, Madrid, Arco/Libros, 2010 [IBERIS Cons. E 665]

Risorse elettroniche:
Variación léxica del español en el mundo (http://lecture.ecc.u-tokyo.ac.jp/~cueda/varilex/ )
Corpus del español del siglo XXI (CORPES) (http://www.rae.es/recursos/banco-de-datos/corpes-xxi )
Corpus Oral y Sonoro del Español Rural (COSER) (http://www.corpusrural.es/ )
Atlas Lingüístico de la Península Ibérica (ALPI) (http://alpi.csic.es/ )

Esercitazioni:
VV.AA, El Ventilador. Curso de español de nivel superior, Madrid, Difusión.
Testi letterari e di diverse tipologie per la traduzione:
“El otro yo” (Mario Benedetti); “Borges y yo” (Jorge L. Borges); “Continuidad de los parques” (Julio Cortázar); “Carta a una señorita en París” (Julio Cortázar); “Los caballos azules” (Ricardo Menéndez Salmón); “Enhebrar la aguja” (Juan José Millás); “Il colombre” (Dino Buzzati); “Il gioco del rovescio” (Antonio Tabucchi).
Modalità di verifica dell'apprendimento
La verifica dei risultati dell’apprendimento attesi avviene attraverso una prova di esame costituita da tre prove:

1) una prova scritta consistente in un test a scelta multipla (20 punti) e un commento di un frammento del testo obbligatorio (10 punti). Questa prova scritta verifica il raggiungimento della conoscenza delle varietà della lingua spagnola e delle problematiche a esse legate, nonché la capacità di applicare queste conoscenza e l’autonomia di giudizio (60% del voto finale). Durata: 60 minuti.
2) una prova scritta per la verifica del raggiungimento della competenza linguistica (livello C2), nonché le abilità di scrittura e traduttologiche, attraverso un test grammaticale (multple choice, gap filling) (10 punti), una composizione (10 punti) e un esercizio di traduzione (10 punti) (30% del voto finale). Durata: 90 minuti.
3) una prova orale (C) da effettuare con l’ausilio dei CEL per la verifica del raggiungimento della competenza comunicativa orale (livello C2) (30 punti) (10% del voto finale). La prova orale consistirà in una presentazione espositivo-argomentativa. Durata: 15 minuti.

Per superare l’esame di Lingua Spagnola (LM0041) è condizione necessaria aver superato tutte e tre le prove (A, B, C). Le prove scritte si svolgono lo stesso giorno; la prova orale si svolge durante l’anno accademico (secondo semestre). Il superamento della prova B è subordinato al superamento della prova A. Il superamento di soltanto la prova scritta A dà diritto a mantenere il voto parziale per l’intero anno accademico. Il non superamento della prova scritta A invalida invece la prova scritta B e lo studente sarà tenuto a ripetere tutte e due le prove scritte nella sessione d'esame successiva.
Lo studente in possesso di una certificazione DELE del livello richiesto o superiore, ottenuta al massimo due anni prima della data dell’esame, potrà accedere direttamente alla prova scritta sulle conoscenze metalinguistiche, previa consegna al docente referente lo stesso giorno della prova scritta di una copia (fronte retro) dell’attestato. Non sono ritenute valide altre certificazioni.
È prevista una prova intermedia durante l’ultima settimana del corso.
Metodi didattici
Lezione frontale; esercitazioni
Seminariale. Il docente fornirà dei saggi o articoli giornalistici da leggere in autonomia e discutere in classe.
Lingua di insegnamento
Italiano
Altre informazioni
Il modulo del docente del corso si svolgerà nel secondo semestre. Le esercitazioni iniziano con l'anno accademico. Ci sono due tipi di esercitazioni: le esercitazioni dei contenuti grammaticali (E1) e le esercitazioni per sviluppare la competenza specifica di scrittura e traduzione (E2).
Gli studenti non frequentanti sono invitati a prendere contatto con il docente all’inizio dell’anno accademico e all’inizio del II semestre.
Modalità di esame
scritto e orale
Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
01/06/2018