ARCHEOLOGIA ROMANA SP.

Anno accademico 2019/2020 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese ROMAN ARCHAEOLOGY
Codice insegnamento FM0025 (AF:308341 AR:170420)
Modalità Per la modalità didattica vedi gli orari delle lezioni
Crediti formativi universitari 6
Livello laurea Laurea magistrale (DM270)
Settore scientifico disciplinare L-ANT/07
Periodo 4° Periodo
Sede VENEZIA
Spazio Moodle Link allo spazio del corso
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
Il corso fa parte degli insegnamenti caratterizzanti del corso di laurea magistrale in "Scienze dell'antichità" e degli insegnamenti affini e integrativi del corso di laurea magistrale di “Storia delle arti e conservazione dei beni artistici”
Nel corso di laurea magistrale in “Scienze dell’Antichità” può costituire assieme ad “Archeologia greca” il modulo da 12 CFU di “Archeologia classica”.
Esso mira ad assicurare:
- avanzate competenze contenutistiche, metodologiche ed epistemologiche nel campo della archeologia romana;
- una conoscenza approfondita dell'antichità romana nelle sue espressioni materiali, ottenuta attraverso la conoscenza diretta dei monumenti e di tutte le evidenze documentarie che concorrono alla ricostruzione del mondo antico;
- avanzate competenze metodologiche nella descrizione, nella lettura e nell'interpretazione dei monumenti;
- interesse per la storia degli studi con particolare riferimento per gli aspetti storiografici;
- conoscenza dei principali strumenti di ricerca e aggiornamento della disciplina;
- la capacità di elaborare una presentazione scientifica originale.
Risultati di apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente sa:
- comprendere e interpretare le principali testimonianze materiali del mondo romano;
- proporre un commento analitico delle testimonianze materiali del mondo romano, inquadrarle in maniera compiuta dal punto di vista storico, cronologico, storiografico, proponendo opportuni confronti e documentari, spiegarne infine la rilevanza come testimonianza storica con particolare attenzione per gli aspetti sociali;
- utilizzare gli strumenti necessari all'aggiornamento della ricerca; accedere alle principali banche dati bibliografiche;
- comunicare in forma orale usando la terminologia specifica delle disciplina;
- proporre una presentazione scientifica originale.
Prerequisiti
E' preferibile ma non obbligatorio che lo studente sostenuto l'esame di Archeologia e storia dell'arte greca e romana (laurea triennale).



Contenuti
Il corso intende offrire un inquadramento generale sui culti, sulle forme di autorappresentazione civica e sull’iconografia funeraria dei principali centri della Cisalpina attraverso la scultura: si prenderanno in considerazione la statuaria monumentale destinata ai più importanti complessi religiosi, le principali tipologie delle statue iconiche, i ritratti, le stele e gli altari funerari del periodo che va dalla tarda età repubblicana al IV sec. d.C.


Testi di riferimento
Appunti dalle lezioni. Sui ritratti del Museo Archeologico di Venezia fondamentale G. Traversari, Museo Archeologico di Venezia. I ritratti,. Roma 1968. Per un inquadramento generale aggiornato vedi A.M. Riccomini, Il ritratto, Roma 2015. Ulteriori informazioni bibliografiche verranno fornite all’inizio del corso.

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI
T. HÖLSCHER, Il linguaggio dell’arte romana, Torino, Einaudi, 1993.
P. ZANKER, Un’arte per l’Impero: funzione e intenzione delle immagini nel mondo romano, Electa, Milano 2002: cap. I (pp. 9-37), cap. V (pp. 92-111), cap. XI (pp. 212-231).
L’elaborato scritto, da concordare con il docente, è obbligatorio anche per gli studenti impossibilitati a frequentare.
Modalità di verifica dell'apprendimento
Il corso si svolge in forma seminariale: ogni studente dovrà sviluppare una tesina scritta su un argomento assegnato. L’esame verte sugli appunti dalle lezioni, su alcune letture integrative, e sulla valutazione della tesina stessa. L’elaborato scritto è obbligatorio anche per gli studenti impossibilitati a frequentare, che sono invitati a concordare un programma con il docente.


Metodi didattici
Sono previste lezioni frontali


Lingua di insegnamento
Italiano
Altre informazioni
Il corso avrà forma seminariale, e verrà assegnata ad ogni studente una tesina che sarà parte integrante dell'esame.


Modalità di esame
scritto e orale
Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
13/05/2019