DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE

Anno accademico
2020/2021 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
SOCIAL SECURITY LAW
Codice insegnamento
ET0119 (AF:318645 AR:171309)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
IUS/07
Periodo
2° Periodo
Anno corso
3
Sede
VENEZIA
Spazio Moodle
Link allo spazio del corso
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
L’insegnamento mira a fornire le conoscenze della normativa in materia di sicurezza e previdenza sociale, finalizzate alla gestione del personale d'azienda, con particolare riferimento alla posizione dei lavoratori dipendenti e dei collaboratori. L’insegnamento offre inoltre nozioni metodologiche utili per l’analisi giuridica della materia, permettendo allo studente di orientarsi sia come lavoratore, subordinato o autonomo, sia come manager e datore di lavoro o come consulente esterno di queste ultime figure. Particolare attenzione sarà prestata alle evoluzioni della disciplina della sicurezza sociale dovute alla crisi epidemiologica che ha colpito il paese nel 2020.
Risultati di apprendimento attesi
La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte dal corso e lo studio individuale consentiranno a studenti/studentesse di:
- acquisire la conoscenza degli istituti fondamentali del diritto della sicurezza sociale e della previdenza;
- applicare le conoscenze per affrontare e risolvere problemi concreti posti nelle imprese grandi e piccole;
- orientarsi nel sistema della sicurezza sociale attuale, sia come lavoratore che come responsabile di un’impresa;
Prerequisiti
Sono consigliate le conoscenze elementari di diritto privato e del lavoro.
Contenuti
Origini ed evoluzione della previdenza sociale. Il sistema giuridico della previdenza sociale. Il rapporto contributivo. Il rapporto giuridico previdenziale. La tutela per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. La tutela per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti. La tutela della salute. La tutela per la disoccupazione. La tutela della famiglia. Il sistema di assistenza sociale e le prestazioni assistenziali. La previdenza complementare. Particolare attenzione sarà dedicata alle più recenti novità in materia di sostegno al reddito dei cittadini (c.d. reddito di cittadinanza) e alle misure previdenziale e di sicurezza sociale poste in essere a seguito della crisi epidemiologica che ha colpito il paese nel 2020.
Testi di riferimento
Modalità di verifica dell'apprendimento
L'apprendimento verrà verificato con un esame orale sugli istituti principali della materia (2/3) e attraverso laboratori/seminari tenuti dagli studenti frequentanti durante il corso su casi studi concordati all'inizio del corso (1/3)
Metodi didattici
Il corso si articolerà in lezioni frontali, seminari/laboratori che vedranno la partecipazione attiva degli studenti frequentanti, ed incontri con esperti o operatori della materia.
Lingua di insegnamento
Italiano
Altre informazioni
Open call per tesi di laurea triennale o magistrale in diritto della sicurezza sociale o diritto del welfare
I lavori di tesi proposti, da svolgersi individualmente o in collaborazione con un/a collega, riguardano l’impatto dell’emergenza sanitaria per il covid-19 su profili specifici di diritto della sicurezza sociale o diritto del welfare. L’obiettivo è quello di valutare quali novità rimangono confinate al periodo di emergenza e quali evoluzioni possono rappresentare un arricchimento anche per il futuro.
Si darà priorità agli studenti che frequentano il corso di (e/o hanno superato l’esame di) diritto della sicurezza sociale o di diritto del welfare.
La proposta può essere oggetto di rivisitazioni secondo gli interessi personali del/i candidato/i e il livello triennale o magistrale del titolo da raggiungere.
Nel caso di lavoro di gruppo (massimo 2 persone), i temi della proposta potranno essere rivisti in modo da dare vita a due tesi “dialoganti”.
La tesi può essere redatta in lingua italiana o in inglese.
I candidati sono invitati a valutare la possibilità di affiancare all’attività di tesi, un tirocinio presso un ente ove sia possibile osservare i fenomeni o analizzare le questioni giuridiche oggetto di tesi (es. consulenti del lavoro, uffici del personale delle imprese).

PROPOSTA N.1
La previdenza sociale e la tutela dei lavoratori dipendenti dopo l’emergenza sanitaria per il covid-19
Si propone di analizzare gli istituti di previdenza sociale e le evoluzioni che hanno conosciuto durante la crisi sanitaria per il covid-19, sia in favore dei lavoratori attivi che dei lavoratori disoccupati. La ricerca implica lo studio degli strumenti messi in campo dallo stato e dalle imprese per sostenere il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie: cassa integrazione, indennità di disoccupazione etc.

PROPOSTA N.2
La previdenza sociale e la tutela dei lavoratori autonomi, dei collaboratori e dei professionisti dopo l’emergenza sanitaria per il covid-19
Si propone di analizzare gli istituti di previdenza sociale e le evoluzioni che hanno conosciuto durante la crisi sanitaria per il covid-19, con particolare riferimento alle figure di lavoratori non subordinati: lavoratori autonomi, collaboratori coordinati e continuativi, professioni. La ricerca implica lo studio degli strumenti messi in campo dallo stato e dalle imprese per sostenere il loro benessere durante l’emergenza sanitaria (indennità una tantum, bonus, detrazioni, sospensione di versamenti contributivi, prestiti agevolati etc.)

PROPOSTA N.3
La sicurezza sociale e la tutela delle persone durante l’emergenza sanitaria dopo il covid-19
Si propone di analizzare gli istituti di sicurezza sociale e le evoluzioni che hanno conosciuto durante la crisi sanitaria per il covid-19, con particolare riferimento a quelli finalizzati a superare la condizione di povertà. La ricerca implica lo studio degli strumenti messi in campo dallo stato e dalle imprese per sostenere il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie: reddito di cittadinanza, reddito di emergenza, servizi e prestazioni sociali.

PROPOSTA N. 4
Il welfare aziendale fra incentivo della produttività e il sostegno ai lavoratori: quali evoluzioni dopo l’emergenza sanitaria covid-19?
Si propone di analizzare le discipline di legge e di contratto collettivo tese a favorire lo sviluppo di un welfare privato unilaterale o negoziato che si aggiunga a quello pubblico. In particolare la tesi potrà focalizzare l’attenzione sulle evoluzioni della disciplina e del fenomeno a seguito dell’emergenza sanitaria da covid-19.
Modalità di esame
orale
Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Questo insegnamento tratta argomenti connessi alla macroarea "Povertà e disuguaglianze" e concorre alla realizzazione dei relativi obiettivi ONU dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile

Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
24/12/2020