STORIA DELL'EBRAISMO

Anno accademico
2020/2021 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
HISTORY OF JUDAISM
Codice insegnamento
LM2800 (AF:333144 AR:181232)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Livello laurea
Laurea magistrale (DM270)
Settore scientifico disciplinare
M-STO/06
Periodo
II Semestre
Anno corso
1
Sede
VENEZIA
Spazio Moodle
Link allo spazio del corso
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
Il corso rientra tra gli insegnamenti comuni del CdS magistrale in Scienze delle religioni.
Risultati di apprendimento attesi
Il corso introdurrà i frequentanti alla storia della cultura e della religiosità degli ebrei dall'antichità all'età contemporanea attraverso lo studio dell'evoluzione del pensiero ebraico sulla morte e delle pratiche ebraiche intorno alla morte.

Abilità comunicative:
- saper esprimere e rielaborare i contenuti del programma e gli argomenti dei paper per iscritto, in forma italiana corretta e sintetica (o in inglese per gli studenti stranieri)

Capacità di apprendimento:
- saper prendere appunti in maniera completa ed efficace;
- saper integrare criticamente lo studio di materiali diversi (appunti, slide, manuali, testi creativi, articoli accademici);
- essere in grado di studiare autonomamente materiali ed argomenti non coperti durante le lezioni frontali;
- perfezionare la capacità di studiare materiali in lingua inglese.
Prerequisiti
Il corso consiste nell'analisi e discussione di fonti letterarie e documentarie che verranno analizzate in costante riferimento agli originali in lingua ebraica e aramaica, ma non si richiede come prerequisito la conoscenza della lingua ebraica.
Contenuti
La morte secondo gli ebrei. Pratiche, dottrine, elaborazioni
La Bibbia documenta l’ancestrale terrore che i morti provino invidia verso i vivi e ritornino per danneggiarli; gli antichi ebrei, come i pagani, tributavano culto ai defunti per placarli, e ritenevano che risiedessero in un oltretomba sotterraneo senza distinzione fra buoni e cattivi. Nella letteratura extrabiblica e nella mentalità dei rabbini si fanno gradualmente strada nuove idee sull’aldilà e sulla sopravvivenza o la resurrezione dopo la morte. A partire da questo cambiamento nella mappa dell’oltremondo, la legge rabbinica e ancor più le tradizioni folkloriche codificheranno nel corso dei secoli un complesso di pratiche di lutto e di sepoltura che sono testimoniate ancor oggi. Ma come a tutte le culture occidentali moderne e contemporanee, neanche all’ebraismo odierno è estranea la trasformazione della morte in un tabù da rimuovere. Attraverso la letteratura, le arti, le iscrizioni e le pratiche funerarie degli ebrei dall’epoca biblica a quella contemporanea, vedremo il cambiamento delle concezioni e delle pratiche ebraiche relative all’aldilà, e i molti modi in cui gli ebrei, nella loro religione e nelle loro tradizioni, hanno cercato di creare una memoria dei morti che rimanesse (e che davvero rimane) sempre viva: di dare un senso al vivere dando senso al morire. Un corso che ci allungherà la vita!
Testi di riferimento
Letture obbligatorie:
1) G. Stemberger, "Introduzione all'ebraistica", trad.ital. Morcelliana, Brescia 2013.
2) U. Eco, "Come si fa una tesi di laurea. Le materie umanistiche", Bompiani, Milano 1977 e ristampe, oppure M. Centanni - C. Daniotti - A. Pedersoli, "Istruzioni per scrivere una tesi,
un paper, un saggio", Bruno Mondadori, Milano 2004.
Modalità di verifica dell'apprendimento
Il voto d'esame sarà articolato come segue:
50 % - frequenza alle lezioni e partecipazione alla discussione in classe;
50 % - paper, con la massima considerazione per la forma italiana e per il rispetto delle norme redazionali indicate nei manuali di Eco e di Centanni.

La prova scritta d'esame consisterà nella redazione di un paper di non più di 30.000 battute dattilografiche (spazi compresi, frontespizi indici e bibliografia esclusi) in formato Word su un argomento a scelta da una lista che verrà resa disponibile on line all'inizio del corso. Il paper deve essere redatto secondo le indicazioni e le norme di citazione bibliografica contenute nei manuali di U. Eco oppure di M. Centanni e aa. indicati nei testi di riferimento (letture obbligatorie).

Agli studenti non frequentanti saranno richiesti due paper.
Metodi didattici
Lezione frontale con discussione degli argomenti.
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di esame
scritto
Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
21/01/2021