STRUMENTI COMPUTAZIONALI PER IL MANAGEMENT

Anno accademico
2021/2022 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
COMPUTATIONAL TOOLS FOR MANAGEMENT
Codice insegnamento
ET2103 (AF:358461 AR:189867)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Partizione
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
MAT/09
Periodo
4° Periodo
Anno corso
1
Sede
VENEZIA
Spazio Moodle
Link allo spazio del corso
Questo insegnamento, insieme alle altre attività formative di area matematica del corso di laurea di Economia aziendale, permette agli studenti di acquisire la conoscenza e la comprensione dei principali concetti matematici utili nelle discipline di management e la capacità di utilizzare gli stessi per prendere decisioni nelle attività di gestione aziendale.

L’insegnamento fornisce conoscenze di matematica finanziaria e di gestione di dati nonché abilità nell'uso di fogli elettronici e basi di dati.
L'obiettivo dell'insegnamento è di permettere agli studenti di sviluppare le competenze che li rendano capaci di strutturare, elaborare, analizzare dati e di comunicare informazioni con l'ausilio di strumenti informatici al fine di sapere risolvere i problemi base di natura operativa che sorgono in ambito economico e aziendale, quali la valutazione di investimenti/rendite/prestiti, l’analisi di dati su vendite/scorte/personale/produzione, il supporto a decisioni operative.
Alla fine del corso gli studenti dovranno avere acquisito conoscenze di base di matematica finanziaria e dovranno sapere utilizzare i fogli elettronici e i database per, ad esempio, valutare semplici investimenti/mutui/prestiti, analizzare ed elaborare dati su vendite/clienti/personale/produzione, supportare decisioni operative. In particolare, gli studenti dovranno avere acquisito quanto segue.
1. Conoscenza e comprensione
- Conoscere la terminologia e i concetti base della matematica finanziaria.
- Comprendere le potenzialità e i limiti dei modelli matematici e dell'uso di strumenti software nel supporto alle decisioni aziendali.
- Conoscere i principi base della gestione dei dati e, in particolare, della teoria dei database relazionali e della loro interrogazione.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- Saper comprendere gli aspetti principali dei contratti che regolano le più comuni operazioni finanziarie.
- Saper determinare i valori delle differenti caratteristiche (ad esempio, rata, interessi, ritorno economico) delle più comuni operazioni finanziarie.
- Saper estrarre dati di interesse da un database relazionale.
3. Capacità di giudizio
- Sapere proporre ed argomentare sotto quali ipotesi le più comuni operazioni finanziarie risultano convenienti/eque.
- Sapere valutare quali dati presenti in un database siano di interesse per il supporto a semplici decisioni aziendali.
4. Abilità comunicative
- Sapere presentare, discutere e provare la correttezza matematica e la validità economica di una comune operazione finanziaria.
- Sapere interagire con progettisti e gestori di basi di dati.
- Sapere argomentare semplici decisioni aziendali dal punto di vista quantitativo utilizzando anche fogli elettronici o i risultati di interrogazioni di database.
5. Capacità di apprendimento
- Saper consultare criticamente i testi di riferimento e materiale online nell'ambito della matematica finanziaria e dell'uso dei database per il supporto alla decisione.
Avere assolto gli OFA
Avere raggiunto gli obiettivi formativi di MATEMATICA - 1 e MATEMATICA - 2 anche senza avere necessariamente superato gli esami di tali insegnamenti. In particolare, è opportuno che lo studente sappia applicare le sue conoscenze circa i concetti e i metodi legati ai sistemi di equazioni e disequazioni lineari, all'algebra matriciale, ai tassi di interesse, ai massimi e ai minimi di funzioni.
Avere una conoscenza elementare della teoria degli insiemi.
1. Il processo decisionale:
- i passi di un processo decisionale e il data driven decision making
- la definizione degli obiettivi, l'individuazione dei vincoli, la determinazione e la verifica delle soluzioni
- le potenzialità e i limiti dei modelli matematici e dell'uso di strumenti software nel supporto alle decisioni aziendali
2. L'uso del foglio elettronico nelle decisioni aziendali:
- l'importazione di dati, le principali funzioni matematiche e le funzioni logiche
- le principali funzioni finanziarie di Excel e la matematica su cui si basano
- la valutazione di investimenti/mutui/prestiti
- l'analisi dei dati con i filtri e le tabelle pivot
3. Le basi di dati per il supporto delle decisioni aziendali:
- i concetti di dati, informazione e conoscenza
- i motivi e i costi della raccolta e della gestione dei dati
- introduzione a database
- i database relazionali
- le forme normali
- Microsoft Access
- l'interrogazione di un database Microsoft Access
- query by example
- query avanzate
4. Casi di studio.
Dispense, lucidi, esercizi, video e tutto il rimanente materiale necessario per seguire l'insegnamento e raggiungere i risultati di apprendimento attesi sono disponibili sulla piattaforma di e-learning moodle.unive.it.

Testi da consultare
- A. Basso, P. Pianca, Introduzione alla matematica finanziaria, Cedam (per studenti interessati ad approfondire la matematica finanziaria)
- F. Borazzo, R. Candiotto, Applicazioni aziendali con Excel, 2 edizione, Apogeo (per studenti interessati ad approfondire le applicazioni di Excel in ambito aziendale)
- Qualunque manuale Excel e Access (per studenti interessati a specializzarsi negli strumenti software visti a lezione)
L'insegnamento prevede due modalità complementari di verifica dell'apprendimento.
Durante il periodo di svolgimento del corso l'allievo è invitato a svolgere gli esercizi e i test di autovalutazione proposti sulla piattaforma di e-learning.
Alla fine dell'insegnamento l'allievo dovrà sostenere l'esame finale.
L'esame consiste in una prova orale/pratica di circa 45 minuti che prevede lo svolgimento di esercizi sul calcolatore e un colloquio con il docente.
In particolare, l'esame mira a verificare che l'allievo abbia acquisito i concetti presentati durante le lezioni e abbia familiarità con i software per la gestione di fogli elettronici e di database.
A tale fine all'allievo sarà richiesto di risolvere due problemi finanziari o di gestione aziendale (max 15 punti a problema), simili a quelli presentati a lezione, e di giustificare i metodi utilizzati per soluzione dei due esercizi.
In particolare, potrà ad esempio essere chiesto all'allievo di:
- spiegare su quali concetti della matematica finanziaria e della gestione dei dati si basano i metodi di soluzione
- argomentare quali ipotesi ha assunto per la scelta dei metodi di soluzione
- provare la correttezza dei risultati ottenuti
- discutere la convenienza economica delle operazioni analizzate

Esercizi simili a quelli proposti all'esame finale sono presenti sulla piattaforma di e-learning.
Corso frontale che si avvale anche di moduli didattici disponibili sulla piattaforma di e-learning di ateneo moodle.unive.it.
Questi moduli propongono allo studente di risolvere dei casi di studio di problemi reali e gli permettono di confrontare, a volte anche attraverso dei filmati, le proprie soluzioni con quelle proposte dal docente o quelle utilizzate nella pratica.

Durante il corso sono anche presentati e risolti dei casi di studio con il supporto di strumenti software al fine di stimolare gli studenti alla discussione e alla riflessione critica su quanto appreso a lezione.
In particolare, ma non solo, il docente:
- sottolinea i passi dell'approccio sistemico che utilizza nell'affrontare i problemi considerati ed evidenzia i concetti matematici che stanno alla base dei metodi risolutivi utilizzati
- discute le difficoltà inerenti alla modellizzazione di un problema reale, eg, quelle legate alla raccolta di dati
- mostra come utilizzare i risultati forniti dal modello matematico, eg, per negoziare un prestito alla luce delle caratteristiche di un contratto standard
- analizza situazioni in cui gli strumenti software potrebbero non restituire una risposta corretta e spiega come rispondere a tali criticità
1) È richiesto che gli studenti si registrino sulla pagina del corso di Strumenti Computazionali per il Management della piattaforma e-learning di ateneo moodle.unive.it

2) Accessibilità, Disabilità e Inclusione
Accomodamenti e Servizi di Supporto per studenti con disabilità o con disturbi specifici dell’apprendimento

Ca’ Foscari applica la Legge Italiana (Legge 17/1999; Legge 170/2010) per i servizi di supporto e di accomodamento disponibili agli studenti con disabilità o con disturbi specifici dell’apprendimento. Se hai una disabilità motoria, visiva, dell’udito o altre disabilità (Legge 17/1999) o un disturbo specifico dell’apprendimento (Legge 170/2010) e richiedi supporto (assistenza in aula, ausili tecnologici per lo svolgimento di esami o esami individualizzati, materiale in formato accessibile, recupero appunti, tutorato specialistico a supporto dello studio, interpreti o altro) contatta l’ufficio Disabilità e DSA disabilita@unive.it.
scritto e orale
Programma definitivo.
Data ultima modifica programma: 24/02/2021