STORIA DELLA SCENOGRAFIA

Anno accademico
2021/2022 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
HISTORY OF STAGE DESIGN
Codice insegnamento
FT0441 (AF:360215 AR:190198)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
L-ART/05
Periodo
3° Periodo
Anno corso
1
Spazio Moodle
Link allo spazio del corso
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
Il corso si inserisce nel piano di studi di Conservazione dei Beni Culturali rivolgendosi a chi segue il percorso TARS, EGART e Beni Storico Artistici.
Il contenuto si propone di fornire gli elementi basilari per la conoscenza della scenografia e dello spazio scenico, nell'ambito del teatro occidentale, dalle origini ai giorni nostri.
L’intento è quello di offrire una panoramica delle teorie e delle tecniche per l’allestimento scenico, oltre a offrire la conoscenza della terminologia legata alla produzione teatrale e alla vita sul palcoscenico storico, tradizionale e contemporaneo.
Risultati di apprendimento attesi
Il percorso storico, in cui è organizzato il corso, tende a fornire allo studente una guida per la conoscenza dell'evoluzione dello spazio teatrale e della tecnologia ad esso relativa.
La scenografia, inoltre, è leggibile su più livelli, come spazio reale in cui avviene l’azione di chi agisce sulla scena, come spazio fittizio in cui si verifica l’illusione cioè si finge avvenga un determinato fatto e come spazio simbolico carico di riferimenti al mondo fuori del teatro: tutti questi livelli saranno presenti nelle letture proposte.
L'utilizzo di fonti figurative è supporto indispensabile allo studio della scenografia e della scenotecnica, cosi come della storia dello spettacolo.
Durante il corso saranno proposte metodologie, attraverso alcuni esempi, di utilizzo degli strumenti per la classificazione e la catalogazione del materiale documentario relativo a allestimenti scenici in ambito storico e contemporaneo.
Prerequisiti
Non sono previsti prerequisiti
Contenuti
Lo spazio teatrale e scenico è una entità complessa che non può essere ridotta alla somma di architettura e pittura.
Il corso esplora i temi dell'edifico teatrale nei suoi diversi significati, lo sviluppo del disegno scenico in un percorso storico e nei rapporti con la drammaturgia, oltre al ruolo e alla funzione che la scenografia assume come componente figurativa dello spettacolo.
La scena è indagata nella doppia relazione tra chi recita nello spazio scenico e chi assiste alla performance:
Scenografia e spazio teatrale nell'antichità e nel Medioevo.
La nascita della concezione di spazio scenico moderno nel Rinasciemnto e nel Barocco.
La scena neoclassica e romantica.
Le rivoluzioni tecnologiche dell'Ottocento.
L'epoca delle avanguardie.
Il Novecento teatrale.
Testi di riferimento
Testi necessari allo svolgimento dell'esame: F. PERRELLI, 'Storia della scenografia', Roma, Carocci 2010; F. CRUCIANI, 'Lo spazio del teatro', Roma-Bari, Laterza 1992; M. VIALE FERRERO, 'Luogo teatrale e spazio scenico' in 'Storia dell'Opera italiana' vol. 5, a cura di L. Bianconi e G.Pestelli, Torino, EDT 1988.
Testi integrativi:
'Scenography expanded an introduction to contemporary performace design', a cura di J. MC KINNEY, S. PALMER, Londra, Bloomsbury Methuen Drama 2017
J. MCKINNEY, P. BUTTERWORTH, 'Scenography', Cambridge, Cambridge University Press 2009
P. BERTOLONE, M. BIGGI, D. GAVRILOVICH, 'Mostrare lo spettacolo. Musei e mostre delle Perfoming Arts', Universitalia, Roma, 2013.
G. GRAZIOLI, 'Luce e ombre. Storia, teorie e pratiche dell'illuminazione teatrale', Roma, Laterza, 2008.
Per chi non ha mai sostenuto esami di Storia del Teatro, si consiglia:
P. BOSISIO, 'Teatro dell'occidente, Elementi di storia della drammaturgia e dello spettacolo teatrale', Milano, LED, 2006.
Testi consigliati per approfondimenti e per chi non è frequentante:
'Le lieu théatralea la Renaissance', a cura di J. JACQUOT, Parigi, CNRES,1964.
M. TAFURI, L. SQUARZINA, 'Teatri e scenografie', Milano, 1976.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L'esame è orale e è mirato a verificare se lo studente ha studiato i 3 testi obbligatori ed ha capito il metodo di analisi dei contenuti del corso.
Metodi didattici
I metodi di insegnamento sono basati su comunicazioni orali con il supporto di materiale iconografico e immagini esplicative.
Inoltre saranno proposte agli studenti esperienze dirette in palcoscenico e visite ad archivi che conservano documentazione tecnica e iconografica come bozzetti, figurini, disegni, fotografie e filmati.
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di esame
orale
Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
14/07/2021