ARCHITETTURA E URBANISTICA DEL MONDO ROMANO

Anno accademico
2021/2022 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
ROMAN ARCHITECTURE AND URBAN PLANNING
Codice insegnamento
FT0520 (AF:364824 AR:189560)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
L-ANT/07
Periodo
4° Periodo
Anno corso
2
Sede
VENEZIA
Spazio Moodle
Link allo spazio del corso
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
L’insegnamento ricade tra le attività formative caratterizzanti del corso di laurea in CONSERVAZIONE E GESTIONE DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI - Percorso Archeologico; consente allo studente di acquisire la conoscenza e la comprensione dei fondamenti teorici e metodologici necessari allo studio dell’archeologia dell’impero romano e si propone di offrire una riflessione sullo stato dell'arte, gli strumenti e le finalità della disciplina. L'obiettivo dell'insegnamento è fornire conoscenze di base nella materia specifica e illustrare, dal punto di vista teorico e pratico, gli strumenti, i modi e i metodi della ricerca archeologica. Particolare attenzione sarà dedicata alla relazione fra dati archeologici (inclusi quelli desumibili da foto aerea, ricognizione, scavo stratigrafico, analisi dei reperti etc.), testimonianze scritte e fonti iconografiche ed al confronto fra paesaggio/realtà attuale e paesaggio antico, evidenziando come i segni dell’antico siano il risultato di un complesso insieme di fattori (anche naturali) e di scelte dell’uomo dettate da specifiche strategie ed obiettivi. Verrà stimolata la capacità di analisi e rielaborazione critica delle informazioni, di gestione e manipolazione di dati, l'elaborazione di percorsi di ricerca interdisciplinare.
Risultati di apprendimento attesi
1. Conoscenza e comprensione
● Conoscere le principali fonti di informazione per lo studio delle province romane (dati di scavo, ricognizione, aereo-fotografia, studio dei reperti della cultura materiale, studio degli ecofatti , fonti scritte, testimonianze iconografiche etc... ).
●Conoscere teorie e metodi per lo studio dei dati archeologici di pertinenza del corso.
●Conoscere la terminologia archeologica di base in riferimento all’ambito culturale del corso.
● Conoscere i fondamenti dell’inquadramento cronologico e topografico delle province romane.
●Conosce le linee fondamentali della formazione e sviluppo della provincia Britannia.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione
●Saper utilizzare correttamente la terminologia archeologica di riferimento per il corso
● Saper fare riferimenti cronologici e topografici appropriati.
● Saper valutare le potenzialità informative dei dati archeologici e stabilire i più appropriati metodi di analisi ed elaborazione in rapporto agli obiettivi di ricerca.
● Saper rielaborare e collegare in modo appropriato le informazioni e le conoscenze acquisite durante il corso, per costruire e illustrare semplici percorsi di ricerca a tema.

3. Capacità di giudizio
● Sapere formulare ed argomentare sulle tematiche di pertinenza del corso, sviluppando anche un approccio critico ed informato alla valutazione ipotesi alternative.

4. Abilità comunicative
● Sapere comunicare le proprie riflessioni a partire da un caso di studio concreto, utilizzando una terminologia appropriata, sapendo anche interagire nei dibattiti e nei momenti di confronto di gruppo in aula.

5. Capacità di apprendimento
● Saper prendere appunti e condividerli in forma collaborativa anche sulla piattaforma on-line.
● Saper consultare criticamente i testi di riferimento e la bibliografia in essi contenuta.

Prerequisiti
Aver raggiunto gli obiettivi formativi di METODOLOGICA DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA (laurea triennale) anche senza aver necessariamente superato l’esame di tale insegnamento. Inoltre è necessaria la comprensione della lingua inglese scritta in modo da potere comprendere i testi che la docente utilizzerà a lezione.
Contenuti
Il corso, utilizzando come esempio concreto di studio il caso della provincia BRITANNIA, mira a fornire un'introduzione alle dinamiche di integrazione ed interazione culturale ai confini dell'Impero. A lezione verranno affrontate le seguenti tematiche:
a) Parte generale A. Inquadramento storico e topografico dell'Impero.
b) Parte generale B. Le città dell’Impero: la progettazione e realizzazione dei centri urbani nelle province come strumento e simbolo di integrazione culturale e politica.
c) Parte generale C (ma con particolare riferimento alla Britannia). Il ruolo dell’esercito romano nella diffusione di saperi, tecnologie, modelli di progettazione, stile di vita e come motore di sviluppo economico nelle province. Nella parte generale del corso, oltre ad indispensabili nozione di base, si forniranno i fondamenti teorici e metodologici necessari allo studio dell’archeologia dell’impero romano. Verranno inoltre creati momenti di riflessione comune in aula e di confronto sulle tematiche e gli approcci metodologici proposti.
d) La BRITANNIA: dinamiche di integrazione ed interazione culturale ai confini dell'Impero fra archeologia e fonti. Durante la trattazione verrà dedicata particolare attenzione alla relazione fra dati archeologici (inclusi quelli desumibili da foto aerea, ricognizione, scavo stratigrafico, analisi dei reperti etc.), testimonianze scritte e fonti iconografiche; enfasi sarà data anche al confronto fra paesaggio/realtà attuale e paesaggio antico, evidenziando, con casi specifici, come i segni dell’antico siano il risultato di un complesso insieme di fattori (anche naturali) e scelte dell’uomo.

NON è previsto un programma per i non frequentanti.
Testi di riferimento
Testi obbligatori
-C. VISMARA, Il funzionamento dell'Impero, Roma, 1989, pagg. 7-33 e pagg 73-84.
-D. COTTICA , La casa urbana in Britannia. Evoluzione, forma e significato, Trieste, 2002 (disponibile presso la BAUM oppure in vendita presso la libreria Ca’ Foscarina). Studiare i capitoli 1-4 compresi e leggere bene tutto il volume.

Ulteriori letture saranno consigliate a lezione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
La prima prova si svolgerà in forma scritta, gli appelli successivi si terranno in forma orale.
Metodi didattici
Insegnamento organizzato in:
a) lezioni in presenza se consentito con ausilio di presentazioni power point;
b) lezioni in presenza se consentito e discussione in aula virtuale per approfondimenti tematici ove gli studenti dovranno discutere, analizzare e riportare in aula i risultati raggiunti;
c) materiali didattici disponibili sulla piattaforma di e-learning di ateneo moodle.unive.it. ad integrazione degli appunti presi in aula.
Lingua di insegnamento
Italiano
Altre informazioni
1) Durante TUTTO l'anno accademico il laboratorio di archeologia classica collegato all'insegnamento (http://virgo.unive.it/archeolab/index.php?it/451/archeologia-classica-i ) offre varie opportunità per attività pratiche di elaborazione e manipolazione dati in fase post scavo, gestione ed elaborazione informatizzata dei dati archeologici, documentazione e studio dei reperti. Gli orari sono flessibili.
2) Durante l'anno si svolgeranno dei seminari utili ad implementare le competenze tecnico-pratiche, specificatamente mirate a costruire la professione dell'archeologo, arricchendone la preparazione e competenza. Si tratta di seminari a numero chiuso sul riconoscimento, schedatura, disegno ed elaborazione computerizzata della ceramica, che prevedono lezioni frontali accompagnate da esercitazioni pratiche. Per le preiscrizioni contattare la docente.
3) Fra agosto e settembre 2022 è previsto una scavo nel sito di Aquileia porto romano - sponda orientale a numero chiuso (http://www.unive.it/pag/32776/ ). Per partecipare allo scavo è necessario aver conseguito l'attestato del corso sicurezza, avere prova di copertura antitetanica e avere certificato medico di buona salute. Per preiscrizioni contattare la docente via email entro aprile 2022 .
4) Tesi di laurea: OLTRE agli argomenti proposti dagli interessati, sono possibili tesi di ricerca collegate ai progetti in corso della docente e relativi all'archeologia della produzione, all'interazione uomo-ambiente in antico, alle indagini in corso ad Aquileia, allo studio dei reperti della cultura materiale. Sono inoltre disponibili materiali inediti per tesi di antropologia fisica i reperti relativi al progetto di studio della necropoli di Piazza Corrubbio a Verona ed i relativi reperti (ceramica, vetro, metalli).
Modalità di esame
scritto e orale
Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Questo insegnamento tratta argomenti connessi alla macroarea "Città, infrastrutture e capitale sociale" e concorre alla realizzazione dei relativi obiettivi ONU dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile

Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
07/07/2021