VELLER Andrea

Qualifica
Docente a contratto
E-mail
andrea.veller@unive.it
Sito web
www.unive.it/persone/andrea.veller (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Management
Sito web struttura: https://www.unive.it/management

Nato a Padova il 3 ottobre 1972

 

PROFILO

Manager con 21 anni di esperienza nel campo della finanza, maturata in diverse realtà (società di revisione, organismo di controllo, federazione bancaria). Intraprendenza, spiccate capacità relazionali, forte capacità di gestione del cambiamento. Inglese ottimo.

 

ESPERIENZA PROFESSIONALE

 

2019 - oggi: Responsabile U.O. Wealth Management – Servizi di Consulenza e MiFID presso ICCREA BANCA

 

L’Unità organizzativa WM – Servizi Consulenza e MIFID è responsabile di definire il modello di consulenza in materia di investimenti finanziari per i clienti delle Banche Affiliate al Gruppo Bancario Cooperativo ICCREA, nonché le attività afferenti la normativa MIFID.
La UO contribuisce per gli ambiti di propria competenza alle attività di Product Governance.
In tale ambito, fra le altre, svolge le seguenti funzioni:
➢ definisce, in raccordo con le altre UO di Capogruppo, il modello di consulenza in materia di investimenti finanziari per i clienti delle Banche Affiliate;
➢ definisce gli strumenti coerenti con la normativa MIFID e con gli obiettivi/ politiche commerciali del Gruppo (portafogli modelli) e le linee guida per i relativi controlli;
➢ supporta la UO Wealth Management – Prodotti nelle attività volte all'individuazione, progettazione e sviluppo dei prodotti e servizi di competenza;
➢ definisce, in collaborazione con la UO WM – Prodotti, i prodotti da inserire nei “portafogli modello” consigliati;
➢ definisce, con riferimento agli strumenti finanziari in ambito MIFID e in raccordo con le altre funzioni competenti della Capogruppo, le metodologie di: determinazione del target market, profilatura della clientela, classificazione dei prodotti finanziari;
➢ contribuisce alle attività di monitoraggio sui prodotti o servizi in scope offerti in ambito di product governance;
➢ predispone, per gli ambiti di propria competenza e in raccordo con le competenti strutture della Capogruppo, le informative verso gli Organismi regolamentari;
➢ fornisce supporto specialistico alle Banche Affiliate per mezzo di Specialist interni su tematiche di prodotto/ servizio / canale al fine di garantirne il continuo aggiornamento e agevolare l'attuazione delle politiche commerciali in ambito Wealth Management.

 

2008 – 2018: Responsabile Ufficio Finanza presso Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo (BCC), Padova.

 

Principali attività svolte:

  • definizione degli standard regolamentari relativi al “Processo Finanza” delle BCC (regolamenti e procedure operative) e assistenza nell’implementazione del Processo presso le singole Associate (attualmente pari a 35);
  • partecipazione al “Gruppo di Lavoro Finanza” costituito in ambito nazionale (in seno alla Federazione nazionale delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali - Federcasse), che si occupa di tutte le tematiche attinenti la regolamentazione finanziaria delle BCC, in qualità di rappresentante per la Federazione Veneta;
  • supporto e consulenza alle Associate in materia di regolamentazione Consob (MiFID, prospetti informativi, Market Abuse, ecc.) anche attraverso la predisposizione di circolari interne;
  • consulenza nella predisposizione di piani di funding, e nell’attività di budgeting delle Banche Associate;
  • partecipazione ai c.d. Comitati Finanza delle BCC, in cui sono analizzati i profili di rischio/rendimento dei portafogli di proprietà delle Associate e sono assunte le strategie di investimenti coerenti con il profilo di rischio scelto dagli organi di governo di ciascuna banca;
  • rappresentanza nei confronti della Consob rispetto alle Banche Associate nell’ambito di gruppi di lavoro e di visite ispettive;
  • membro comitato investimenti Veneto Minibond (si veda paragrafo successivo);
  • attività di formazione a favore delle Associate (si veda paragrafo successivo).

 

Principali progetti conclusi.

 

Mifid – Catalogo prodotti

Obiettivo del progetto, rivolto a tutte le Banche di Credito Cooperativo italiane, è stato la definizione di standard per l’erogazione di un servizio di consulenza in materia di investimenti efficiente e remunerato, sviluppando più intense e reciprocamente soddisfacenti relazioni con soci e clienti secondo modalità conformi alla normativa Consob.

In particolare, previa definizione di standard di analisi della clientela retail e previa predisposizione e condivisione di Schede prodotto (uso banca), sono state fornite metodologie per l'individuazione, per ciascun cluster di clientela, di un elenco prodotti/strumenti finanziari da proporre alla propria clientela in abbinamento al servizio di consulenza.

 

Aumenti di capitale da parte di Banche di Credito Cooperativo

Nel gennaio del 2010 è stata effettuata la prima operazione in Italia di aumento di capitale da parte di una banca di credito cooperativo (Banca di Credito Cooperativo di San Giorgio e Valle Agno) attraverso appello al pubblico risparmio previa autorizzazione a pubblicazione di prospetto informativo da parte di Consob. L'operazione è stata effettuata con il supporto della Federazione Veneta delle BCC, in persona del sottoscritto.

A livello nazionale, a partire da questa operazione sono state portate a termine una decina di operazioni di aumento di capitale da parte di banche di credito cooperativo italiane.

 

Veneto minibond

I Veneto minibond costituiscono uno strumento assolutamente innovativo nel mondo del Credito Cooperativo, risultato di una progettualità condivisa con Veneto Sviluppo e frutto di una proficua collaborazione pluriennale con la Finanziaria Regionale: nello specifico un plafond complessivo iniziale di circa 30 milioni euro con scadenza decennale, che mira a destinare i fondi, raccolti attraverso la sottoscrizione di titoli di debito privato, a nuovi investimenti materiali, immateriali e finanziari, oltre che per il finanziamento del circolante, orientato in primis al pagamento di fornitori, stipendi e imposte. La formula si rivolge principalmente alla platea delle imprese regionali con fatturato mediamente compreso fra i 5 e i 50 milioni euro, ma non intende abbandonare quelle sotto soglia, qualora i progetti presentati mirino a farle crescere, strutturare e renderle interessanti anche per gli investitori di mercato. Il portafoglio così originato sarà composto principalmente da un panorama di realtà aziendali che andranno dal manifatturiero avanzato, ai settori moda, agroalimentare e turismo; il taglio delle singole operazioni sarà compreso fra i 250 mila e i 2 milioni di euro.

 

2005 – 2008 Analista Finanziario presso Consob – Ufficio Analisi Finanziaria, Roma

Obiettivo dell’ufficio:

la vigilanza sulle società emittenti, attraverso la realizzazione di modelli di analisi finanziaria, la predisposizione di un piano annuale di vigilanza sugli emittenti secondo criteri risk based e la segnalazione di rischi potenziali su singoli emittenti.

 

Altre attività svolte in Consob:

  • implementazione del sistema SAFIR (Sistema di Analisi Finanziaria e Rating);
  • gestione di procedimenti relativi all’ammissione a quotazione di azioni (IPO) e alla sollecitazione all’investimento di strumenti finanziari (Corporate Bonds, programmi di emissione di obbligazione da parte di banche, sollecitazione/quotazione di ABS, covered warrant, certificates, ecc.);
  • analisi dei documenti di valutazione predisposti dagli Sponsor in sede di IPO;
  • attività di funzionario di supporto in procedimenti relativi ad aumenti di capitale e offerte pubbliche di acquisto obbligatorie, volontarie e residuali;
  • attività di verifica del rispetto della normativa di riferimento dei mercati finanziari con esame delle specificità che interessano ciascun emittente.

 

1998 – 2005: Audit Manager presso KPMG (1998-2004 Padova, 2004-2005 Bologna).

Attività di auditing. Principali clienti seguiti:

  • Gruppo Banca Popolare di Vicenza
  • Quaker (azienda produttrice del “Gatorade”)
  • Liebert-HIROSS (azienda del Gruppo Emerson quotato al NYSE)
  • Gruppo Permasteelisa
  • Gruppo Danieli (Danfin)
  • Gruppo Montenegro (Bologna).

 

Attività connesse ad operazioni di finanza straordinaria. Tra i progetti seguiti:

  • attività di due diligence relative a operazioni di fusione e trasferimenti di rami di azienda, tra le altre, in Unicredit, Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto;
  • Gruppo Azienda Padova Servizi (APS): progetto di fusione con il Gruppo Hera di Bologna, finalizzato alla successiva quotazione in borsa; processo di fusione di APS con il Gruppo Acegas di Trieste e conseguente quotazione in borsa della multiutility padovana;
  • IPO di Permasteelisa S.p.A.;
  • Vendor due diligence del Gruppo Arena (Tolentino – Macerata).

 

Attività di formazione (si veda paragrafo successivo).

 

ATTIVITA’ DI FORMAZIONE

Nell’ambito della mia attuale posizione di Responsabile dell’Ufficio Finanza presso la Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo (BCC), svolgo attività di docenza in materia di regolamentazione finanziaria:

  • destinata a tutte le Associate: all’interno della Federazione, anche nell’ambito di specifici percorsi formativi;
  • personalizzata per esigenze di singole Associate, in loco presso le rispettive sedi sociali;

 

Altre attività formative svolte / corsi tenuti:

  • testimonianze presso il corso “Corporate Finance and Financial Institutions” nell’ambito del Corso di Laurea in Economics and Management della Facoltà di Economia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (la lingua d’insegnamento del corso è l’inglese e gli studenti sono sia italiani che stranieri);
  • testimonianze presso il Corso di Laurea in Economia e Finanza – Facoltà di Economia – corso: “Economia dei Mercati Finanziari” (EMIF) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia;
  • docenza presso il Master “The New Europe Master in Banking and Entrepreneurship” (modulo Finance & Financial Markets) sponsorizzato da Fondazione Cassamarca e da Unicredit (sede Conegliano). La lingua d’insegnamento del corso è l’inglese e gli studenti sono sia italiani che stranieri.

 

Seguo e collaboro alla stesura di tesi di laurea di studenti universitari prevalentemente presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

 

Attività formativa svolta in qualità di audit manager di KPMG:

  • attività di formazione nei confronti del personale junior e senior di KPMG Audit in materia di IAS/IFRS e di procedure di audit.

 

 

FORMAZIONE

  • 2003: Iscrizione all’Albo dei Revisori Contabili
  • 1996: Laurea in Economia e Commercio (indirizzo Economia dei mercati e delle istituzioni finanziarie), Università Ca’ Foscari di Venezia. Titolo tesi: “Teoria dell’incoerenza temporale nel comportamento delle banche centrali”. Votazione: 110/110 e lode.
  • 1991: Diploma di Ragioneria, ITC L. Einaudi, Padova. Votazione: 60/60.

 

Principali corsi di formazione frequentati durante l’esperienza lavorativa in Federazione Veneta delle BCC:

·              Seminario annuale ABI - Banche, servizi di investimento e clientela retail (ogni anno dal 2009 al 2012).

·              Roma - Centro Direzionale di Lucrezia Romana - La gestione della tesoreria e del portafoglio proprio della BCC (corso organizzato e tenuto da ICCREA Banca in collaborazione con Federcasse) – ottobre/novembre 2012.

 

Principali corsi di formazione frequentati durante l’esperienza lavorativa in Consob:

  • 2007: Corso Moody’s “Corporate credit and cash flow analysis “, Londra
  • 2007: Corso Euromoney “CDO’s and Structured Products”, Londra
  • 2006: Corso Moody’s “Corporate credit rating analysis”, Londra