Elena BACCHIN

Qualifica
Professoressa Associata
Incarichi
Delegata di Dipartimento alla Ricerca
Telefono
041 234 9842
E-mail
elena.bacchin@unive.it
Sito web
www.unive.it/persone/elena.bacchin (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Research Institute
Research Institute for Digital and Cultural Heritage
Research Institute
Research Institute for International Studies
Research Institute
Research Institute for Social Innovation

Elena Bacchin è Professoressa Associata in Storia contemporanea. Storica del lungo Ottocento, si interessa in particolare di storia transnazionale, nazionalismo, mobilitazione politica, identità religiose e politiche, umanitarismo e repressione politica.

Ha studiato all’Università degli Studi di Padova, la Scuola Normale di Pisa, University of California San Diego, New York University, University of Oxford, conseguendo dottorato in storia a Padova e la certificazione di Doctor Europaeus. È stata Lecturer in Modern Italian e European History presso Queen Mary Università of London (2017-8), assegnista presso l’Università di Padova, borsista della Società Napoletana di Storia Patria e del comitato di Torino per la Storia del Risorgimento Italiano. Ha insegnato come professore a contratto presso il master di Italian Studies all’Università di Bologna (2018-9), presso il Padua Study Abroad Program dell’University of Delaware e presso l’Università di Padova. 

Dal 2019 al 2022 è stata Marie-Sklodowska Global Fellow a presso l’Università Ca’ Foscari Venezia e Columbia University, con un progetto di ricerca dal titolo ‘Political Prisoners: A Transnational Question in 19th Century Italy’. È stata Fellow del Remarque Institute presso la New York University (primavera 2023) e nel 2023/4 è Global Fellow presso la University of St Andrews. 

Ha vinto il primo premio ‘Spadolini – Nuova Antologia’ (XV edizione) e il Premio del Comitato di Torino dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano (XII edizione). Dal 2018 è Fellow of the Higher Education Academy ‘in recognition of attainment against the UK Professional Standards Framework for teaching and learning support in higher education’. 

È Principal Investigator (PI) del Progetto di Rilevante Interesse Nazionale - PRIN 2022 - "Political Repression and International SOlidarity Networks (PRISON). The Transnational Mobilization on Behalf of Political Prisoners in the Interwar Period (1918-1939 ca.)".

È vice-PI e responsabile di Unità del PRIN PNRR "Returning Foreign Fighters (ReFF). The Demobilisation of Italian Transnational War Volunteers, 1860s-1970s" (PI Umberto Tulli)

Nel settembre 2021 è stata eletta nel Direttivo della Sissco (Società italiana per lo studio della storia contemporanea). È membro della redazione di "Contemporanea" e della "Rassegna Storica del Risorgimento"; è stata membro della redazione di "Passato e Presente" e "Il Mestiere di Storico". 

È referente per il percorso umanistico del Foundation Year della Ca’ Foscari School for International Education (SIE) di Ca’ Foscari e membro del Collegio docenti del dottorato in Studi storici, geografici e antropologici dell'Università di Padova e Università Ca' Foscari Venezia. 

 

È autrice delle seguenti monografie: 

  • 24 maggio 1915 (Laterza 2019; n. ed. Mondadori per Mondolibri 2020). 
  • Italofilia. Opinione pubblica britannica e Risorgimento italiano, 1847-1864 (Carocci 2014).

I suoi principali articoli di ricerca sono:

  • ‘«Our Botany Bay». The Political Prisoners of the Risorgimento and the Sentence of Deportation’, The Journal of Modern History, vol. 95 (2023), 2, pp. 349-84.
  • ‘La Siberia piemontese. La deportazione degli esuli indesiderati negli anni Cinquanta dell’Ottocento', Sudi Storici, a. 64 (2023), 2, pp. 315-44.
  • ‘Venezia 1831-32: prigionieri politici e diritto di ribellione. Un affaire internazionale’, Passato e Presente, 115 (2022), pp. 124-141.
  • ‘La ricerca delle vestigia greche nel subcontinente indiano. Rubino Ventura e lo stupa di Manikyala’, Memoria e Ricerca, a. XXIX, n. 68 (2021), 3, pp. 583-603
  • ‘Political Prisoners of the Italian Mezzogiorno: A Transnational Question of the Nineteenth Century’, European History Quarterly, 50 (2020), 4, pp. 625-49.
  • ‘Britain as a Setting for the Political Apprenticeship of Italian Exiles: the Case of Aurelio Saffi’, in C. Brice (ed.), Exile and the Circulation of Political Practices, Newcastle, Cambridge Scholars, 2020, pp. 32-48.
  • ’Esilio e internazionalismo. Riflessioni su reti, contatti e attività degli emigrati politici del Risorgimento’, Ricerche di Storia Politica, (2019), 2, pp. 157-78.
  • ‘«Oppressed nationalities». Italian responses to the Polish Uprising of January 1863’, Nations and Nationalism, 23 (2017), 1, pp. 151-72.
  • ‘Brothers of Liberty. Garibaldi’s British Legion’, The Historical Journal, 58 (2015), 3, pp. 827-53.
  • ‘Felice Orsini and the construction of the pro-Italian narrative in Britain’, in N. Carter (ed.) Britain, Ireland and the Italian Risorgimento, Palgrave Macmillan, 2015, pp. 80-103.
  • ‘Il clero bolognese e la Repubblica romana: tra compromessi e scelte di campo’, in M. Tagliaferri (ed.), Il Cardinale Oppizzoni tra Napoleone e l’Unità d’Italia, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2015, pp. 195-218.
  • ‘«I comitati sono due, anzi due i Savonarola». Identità e tensioni politico-religiose durante il Vaticano I’, Studi storici, 3 (2014), pp. 699-726. 
  • ‘Per i diritti degli ebrei: percorsi dell’emancipazione a Venezia nel 1848’, Annali della Scuola normale superiore di Pisa, Classe di lettere e filosofia, 5 (2013), 1, pp. 91-128.
  • ‘Il Risorgimento oltremanica. Nazionalismo cosmopolita nei meeting britannici di metà Ottocento’, Contemporanea, XVI (2011), 2, pp. 173-201.