TURCONI Letizia

Qualifica
Dottoranda
E-mail
letizia.turconi@unive.it
956628@stud.unive.it
Sito web
www.unive.it/persone/letizia.turconi (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu

Nata a Saronno (VA) il 21/11/1990, dopo il diploma di maturità classica nel 2009 (100/100), ho conseguito la laurea triennale in Lettere, curriculum Lettere Classiche, nell'a.a. 2011/2012 (110 e lode/110), presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e la laurea magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte, classe di laurea Archeologia, nell'a.a. 2013/2014 (110 e lode/110), presso il medesimo ateneo. Ho completato il mio percorso di studi superiori specializzandomi in Archeologia Classica presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell'a.a. 2015/2016 (70 e lode/70), dopo aver vinto una borsa di studio al primo anno di corso, in qualità di studente con la media più alta.


Tra il 2017 e il 2018 ho prestato il Servizio Civile Nazionale all'interno del progetto "Cultura Giovani Lombardia. Archeologia a Castelseprio (VA)". Tra il 2018 e il 2021 ho esercitato come archeologa nel territorio della regione Lombardia; nel 2018 ho inoltre collaborato con l'Università degli Studi di Udine realizzando 100 schede per il database PMIT ("Presenze Militari in Italia Settentrionale"), relative a testimonianze iconografiche ed epigrafiche riferibili all'immagine del mondo militare romano in Italia Settentrionale; da tale ricerca è scaturita la partecipazione al Workshop "Military Presences in Northern Italy in Roman Time" (CISM Udine, 27-28/02/2019), dove ho partecipato in qualità di relatrice con un contributo dal titolo "La rappresentazione dell'ariete d'assedio. Un blocco con fregio d'armi da Novalesa (TO)".


Ho maturato una vasta esperienza pratica di scavo in contesti di diverse epoche e tipologie. I principali oggetti della mia ricerca sono i complessi termali tardoantichi e l'iconografia e l'archeologia militari romane, nello studio dei quali adotto una metodologia che si fonda sul dialogo continuo tra fonti materiali e fonti scritte.
Attualmente sono dottoranda in Scienze dell’Antichità presso l'Università degli Studi di Udine, in interateneo con Università Ca’ Foscari di Venezia e l'Università degli Studi di Trieste, con un progetto dal titolo "Le 'Grandi Terme' tra III e V secolo: nuovi modelli tra Roma e le città dell'impero".


I miei hobby sono la lettura, la scrittura, suonare il pianoforte e il canto corale in un coro da camera.