CORO' Paola

Qualifica Ricercatrice
Incarichi Delegata del Dipartimento per l'e-learning
Telefono 041 234 6325
E-mail coropa@unive.it
Sito web www.unive.it/persone/coropa (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Sede: Malcanton Marcorà
Research Institute Research Institute for Digital and Cultural Heritage

PAOLA CORÒ ha conseguito la laurea in Lettere a Venezia (1997) e il dottorato di ricerca in Semitistica: Linguistica semitica a Firenze (2003). È stata Research affiliate c/o il Dept. of Hebrew and Jewish Studies, UCL London; assegnista di ricerca (2003-2005, Venezia), borsista di ricerca c/o la School of Advanced Studies in Venice (2006-2007); assegnista di ricerca (2017-2018, Venezia). Ha insegnato Elementi di Assiriologia all'Università di Trieste; dal 2003 al 2010 è stata docente a contratto all’Università Ca’ Foscari Venezia. Nel 2011-2012 ha insegnato Lettere (cl. 43/A) nella scuola secondaria inferiore; dal 2012 è ricercatrice a tempo determinato di Assiriologia presso il Dipartimento di Studi Umanistici di questo Ateneo, ed insegna nel settore L-OR/03 Assiriologia.
È specialista di testi tardo-babilonesi, in particolare di età seleucide, dalla città di Uruk. I suoi interessi di ricerca vertono principalmente sulla Babilonia di età ellenistica: epigrafia, lingua, archivi, cultura e storia, gli aspetti formali e il layout dei testi; sulle problematiche del contatto tra Oriente e Occidente nel I mill. a.C.; l’alimentazione nel I mill. a.C.; la prosopografia di Ebla; la digitalizzazione di archivi cuneiformi; l'innovazione didattica e l'e-learning (Moodle/Moocs/ blended learning).
Dal 2019 collabora come membro epigrafista al Wasit Regional Project – survey (Iraq) di Ca’ Foscari (diretto da Lucio Milano).
 
E’ autrice di numerosi contributi scientifici in lingua italiana ed inglese e di due monografie (Padova 2005 e Venezia 2018); ha curato (insieme ad altri) una monografia per la prestigiosa serie internazionale AOAT di Ugarit-Verlag (Münster, 2016).
 
Nel 2001 è risultata vincitrice del Premio Progetto Giovani Ricercatori (Venezia UCF) e di un finanziamento SPIN2-Standard measure 2019 (Venezia UCF), grazie al quale da aprile 2020 dirige il progetto biennale LIBER - The King's Librarians at Work. Applying Machine Learning and Computer Vision to the Study of Scribal Marks on Cuneiform Tablets, in collaborazione con il Dept. of the Middle East del British Museum e il CCHT dell’IIT.
Ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali: membro di collegi didattici (CdL in Lettere 2012-14; CdLM in Scienze dell'Antichità 2014-17; CdL Storia e CdLM in Storia dal ME all’età contemporanea dal 2019); è membro del collegio di dottorato interateneo in Scienze dell’Antichità dal 2103; membro della "commissione parti sociali" di Dipartimento (2016-2017).
È referente di Ateneo, su incarico del rettore, per il progetto EduOpen.
Dal 2017 è membro del comitato scientifico della SIe-L (Società Italiana di e-Learning).
Dal 2017 è membro del comitato scientifico del progetto internazionale Melammu.
È membro del comitato scientifico della rivista di fascia A, KASKAL. Rivista di storia, ambienti e culture del Vicino Oriente antico, di cui dal 2002 al 2019 è stata anche la segretaria scientifica.
 
Ha collaborato a numerosi progetti internazionali, tra i quali HBTIN. Hellenistic Babylonia: Texts, Iconography, Names (UC Berkeley); Archives et Sceaux dans l’Antiquité (Paris, Nanterre), Diplomatics and Palaeography of the Neo- and Late Babylonian Archival Documents e Property and prosperity: economic stratification in the sixth century Borsippa(Univ. Wien, IfO; coord. M. Jursa); Sellos y Tablillas con improntas conservados en la Coleccion Mesopotamica del Museo de Montserrat del CSIC, ILC Madrid. Ha collaborato a numerosi progetti nazionali PRIN ed è stata responsabile dell'unità relativa alla Babilonia di I mill. aC. nel progetto di ricerca di Ateneo (2014) Water Landscape in Pre-classical Syria and Mesopotamia (coord. L. Milano).
Ha insegnato a Parigi (2008), Vienna (2015) e Leiden (2019). Ha tenuto numerose conferenze e seminari, specialmente all'estero; è membro del Neo-Babylonian network. Ha insegnato corsi di Assiriologia in formato MOOC e blended. I suoi progetti di innovazione didattica sono stati pubblicati nella Pocket of Innovation Series di Contact North – Canada come esempio di best practices wordlwide (link).