COSTANTINI Alessandro

Qualifica Professore Associato
Telefono 041 234 7836
E-mail costalex@unive.it
Fax 041 234 7850
Sito web www.unive.it/persone/costalex (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: http://www.unive.it/dslcc
Sede: Palazzo Cosulich

esami gennaio 2019

Pubblicato il 04/12/2018

CALENDARIO d’esami prof. Alessandro Costantini - sessione straordinaria – gennaio 2019

 

PRIMO appello- di MARTEDI' 8 gennaio, dalle ore 11.00 - i seguenti esami

Littératures francophones LMF570)

Histoire de la Culture française (LMF0980) / letteratura francese(LMF001L)

Storia della cultura francese (LT0450)

Storia della cultura dei paesi francofoni (LT0440)

 

SECONDO appello- di MARTEDI' 22 gennaio, dalle ore 11.00 - i seguenti esami:

Littératures francophones LMF570)

Histoire de la Culture française (LMF0980) / letteratura francese(LMF001L)

 

L'esame di [LT001L] LETTERATURA FRANCESE 1

invece sarà tenuto separato,rispettivamente nelle date

9 gennaio, ore 11.00:    1° appello ( e giorni seguenti, da stabilire)

23 gennaio, ore 11.00:  2° appello ( e giorni seguenti, da stabilire)

 

LETTERATURA FRANCESE 1 - [LT001L] VENEZIA (135709): MODIFICHE ALL'ESAME - sui manuali del programma d'esame

Pubblicato il 29/11/2018

N.B.

MODALITA'  DELL'ESAME - Lo studente può decidere di sostenere l'intero esame in lingua italiana, o in francese, o parzialmente in entrambe le lingue,  A SUA LIBERA SCELTA: dovrà comunque conoscere nell’originale francese i brani antologici tratti dagli 11 romanzi. Dovrà cioè essere in grado di leggere, tradurre/parafrasare in modo essenziale (non alla lettera quindi) e commentare tali brani antologici (disponibili in 'pdf' sulla piattaforma MOODLE).

Questa disposizione annulla tutte le altre precedenti in proposito.

 

N.B.:

Come è scritto nel programma ufficiale, per la parte generale, quella riguardante i manuali, bisogna conoscere, studiare

dei testi obbligatori
TERONI, S. (a cura di), Il romanzo francese del Novecento, Bari, Laterza, "Manuali Laterza", 2008, pp. 3-110. *
SOZZI, Lionello (a cura di), Storia europea della letteratura francese: vol. II. Dal Settecento all'età contemporanea, Torino, Einaudi (coll. “Piccola Biblioteca Einaudi”, n. 593), 2013, pp. 270-284, 291-305, 312-341
* Il testo di Teroni è da studiare tutto nelle sue linee generali, nella trattazione delle problematiche e dei temi. Tuttavia sono da prendere in considerazione (e da ritenere), ai fini dell’esame, quanto a nomi e opere principali, soltanto quelli dei seguenti autori:
Gide, Proust, Alain-Fournier, Cocteau, Radiguet, Colette, Breton, Aragon, Cendrars, Saint-Exupéry, Malraux, Ramuz, Giono, Mauriac, Bernanos, Green, Jouve, Simenon, Bataille, Blanchot, Des Forêts, Drieu La Rochelle, Céline, Sartre, Gracq, Gary, Camus, De Beauvoir, Genet, Sarraute, Robbe-Grillet, Butor, Duras, Beckett, Simon, Yourcenar, Tournier, Vian, Queneau, OULIPO, Perec.

Sono cioè da studiare entrambi i manuali (del Teroni solo le parti generali e gli autori elencati, che sono solo circa un quarto del totale, e del Sozzi solo 58 pagine circa).

I due manuali si trovano in biblioteca o, per le parti selezionate del Sozzi, anche nell'apposita cartellina in portineria al Cosulich.

 

TESI 2: domanda di tesi

Pubblicato il 27/11/2018

allegato 2: modulo per richiesta di tesi di laurea.

TESI 1 - Istruzioni preliminari ai laureandi

Pubblicato il 27/11/2018

allegato 1: modalità da seguire per la domanda di tesi.

TESI 0: ARGOMENTI, REQUISITI, scadenze per la TESI DI LAUREA (Trien. e Mag.)

Pubblicato il 27/11/2018

TESI 0: ARGOMENTI, REQUISITI, scadenze per la TESI DI LAUREA (Trien. e Mag.)

Il docente, nei limiti della disponibilità, assegna tesi sulle letterature e sulle culture delle aree francofone o problematiche attinenti; in particolare: Caraibi e Louisiana, Oceano Indiano, letteratura dei Francesi d'Algeria (pre e post 1962), letteratura della colonizzazione francese (XVI – XVIII s.).

A certe condizioni, possono essere assegnate anche tesi su: letterature e culture francofone dell'Africa subsahariana, Québec, Maghreb, Oceano Pacifico.

Sono possibili - eventualmente - anche tesi riguardanti i fumetti (nei contesti indicati).

Per gli studenti del curriculum letterario-culturale: a certe condizioni, sono possibili tesi triennali sulla narrativa francese del ‘900.

Non saranno date tesi di carattere strettamente letterario agli studenti di un curriculum diverso da quello letterario-culturale.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

I laureandi devono consegnare l'intero elaborato (o la sua ultima parte):

A) per le lauree triennali, i laureandi  devono consegnare l'ultima parte del loro elaborato almeno 15 gg. prima della data di caricamento della tesi; la parte precedente deve essere già stata data e corretta un mese prima tale data;

B)  per le lauree magistrali, i laureandi  devono consegnare l'ultima parte del loro elaborato (non più del 25%) almeno 1 mese prima della data di caricamento della tesi. 

All'inizio della sessione precedente quella di laurea, metà del lavoro dev'essere stato comunque consegnato (per chi si laurea a fine febbraio, metà tesi – almeno in 1° stesura - dev'essere già stata consegnata all'inizio di ottobre).

Il problema è sempre lo stesso: ogni laureando/a si riduce all'ultimo momento e calcola di farcela perché consegnerà magari anche un terzo di tesi - in 1a stesura - una settimana prima del caricamento della tesi sul sito. Naturalmente non pensa che: a) il relatore ha anche tanti altri impegni e mansioni; b) che lui non  è l'unico laureando.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Generalmente, le tesi di laurea triennale saranno assegnate solo agli studenti che abbiano GIA' sostenuto l'esame di "Storia della cultura dei paesi francofoni" o “Storia della cultura francese” CON IL DOCENTE.

Per per le tesi di laurea magistrale, si richiede di aver GIA' sostenuto l'esame di "Letterature francofone"o di “Storia della cultura francese – LM” con il docente, dopo averne seguito il relativo corso.

La richiesta ufficiale di tesi (triennale o magistrale) deve perciò essere successiva all'esame ed effettuata, prima che a voce, tramite domanda scritta, compilando l'apposito modulo presente negli AVVISI.

E' possibile tuttavia, per la tesi magistrale come per la triennale, manifestare l'interesse per un'eventuale tesi anche prima dell'esame, presentando una richiesta preliminare (anche a voce, purché seguita da mail), che servirà al docente da promemoria o per stabilire eventualmente una precedenza (ma di per sé non costituisce un impegno formale di accettazione). A tale richiesta va allegato anche il libretto dello studente, con piano di studi ed esami superati.

(Si consiglia ai laureandi del corso di laurea magistrale di sostenere ANCHE l'esame di "Storia della cultura dei paesi francofoni, magari utilizzando 6 dei 12 cfu a libera scelta: è vivamente consigliato ai fini di una preparazione più adeguata alla specificità della tesi stessa.)

Per gli studenti di LLEAP & DOPPIO DIPLOMA. Si segnala che la scelta della sede di Lausanne (per le sue ricadute sulla frequenza ai corsi e sul piano di studi) può creare gravi, se non insormontabili, difficoltà alla preparazione della tesi con il docente.

 

STORIA DELLA CULTURA DEI PAESI FRANCOFONI - [LT0440] VENEZIA (129638): PROGRAMMA DEFINITIVO 2018-2019 per studenti frequentanti e non

Pubblicato il 27/11/2018

Gli studenti che abbiano frequentato il corso nell'a.a. 2016-2017, portano il programma di tale anno, anche se sostengono l'esame nel corrente a.a. 2017-2018.

 

IL CORSO RIPRENDE LE LEZIONI NEL II° SEMESTRE, DA FEBBRAIO 2019

articoli on line - A. Costantini

Pubblicato il 27/11/2018

Articles d’Alessandro Costantini en ligne / on line:

Costantini, Alessandro, « De la littérature dite sabir. Regards coloniaux franco-algériens sur l’Autre », Annali di Ca’ Foscari. Serie occidentale, 52, 2018, pp. 141-174: http://edizionicafoscari.unive.it/it/edizioni/riviste/annali-di-ca-foscari-serie-occidentale/2018/1/de-la-litterature-dite-sabir/

 

Intefrancophonies, n° 7, « Nouvelles formes de l'engagement dans les littératures francophones », Alessandro Costantini, éd., 2016,

http://interfrancophonies.org/index.php?option=com_content&view=category&id=26&Itemid=118

 

Costantini, Alessandro, “Tra il dire e il fare c’è di mezzo l’Oceano. Code Noir, schiavitù coloniale e letterature francofone”, in: Maria Carolina Foi (a cura di), Diritto e letterature a confronto. Paradigmi, processi, transizioni, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2016, pp. 188-201

https://www.openstarts.units.it/dspace/bitstream/10077/13246/1/COSTANTINI_Diritto_letterature_confronto-15.pdf

 

Costantini, Alessandro, « De quelques catéchismes créoles anciens: oublis, pertes, disparitions, réapparitions, découvertes”, Annali di Ca’ Foscari. Serie occidentale, Vol. 49 – Settembre 2015, pp. 75-114; ISSN 2385-3034; DOI 10.14277/2385-3034/AnnOc-49-15-4

http://edizionicafoscari.unive.it/riv/dbr/14/41/AnnaliCaFoscariOcc/1/609

 

« Cinquante ans de regards sur la littérature d’Haïti (les traductions italiennes de 1948 à 1998) », interFrancophonies (Mélanges), Revue de littératures et cultures d’expression française, 2014, 20 p.

ISSN : 2038-5943; url : http://www.interfrancophonies.org/COSTANTINI2014.pdf

 

Bande dessinée franco-belge, petit-nègre et imaginaire colonial, in « Publif@rum », vol. 14, pp. 1 (telematica)-46 (telematica), La BD francophone, n. 14, 2011 [parole 19.621; caratteri (spazi inclusi) 124.274] ; url:  http://publifarum.farum.it/ezine_articles.php?art_id=207

 

“Haiti e il vodù”, interFrancophonies (Revue des littératures et cultures d'expression française), Mélanges, 2011 ; http://www.interfrancophonies.org/melanges.htm

 

Anthony Phelps, Ne révèle pas nos mots de passe / Non rivelare le nostre parole d'ordine, Venezia, Supernova, vol. "Nexus", 12.58 (nov. 2004-gen.2005), p.4, anche on line; vedi sul web: Anthony Phelps, “Île-en-île”, http://www.lehman.cuny.edu/ile.en.ile/paroles/phelps_revelepas.html (Traduzione)

 

Etre/Paraître: le problème de la narration aliénée dans les romans d'Anthony Phelps, "Caribana", 4, 1994-95, pp. 53-73 ; http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=44479

 

Fantasmes de la violence et traumatismes de l'identité dans «Mémoire en colinmaillard» d'Anthony Phelps, "La deriva delle francofonie",  6 (vol. II � Les Antilles), 1992, pp. 129�156

http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=44480

 

 

 

STORIA DELLA CULTURA FRANCESE - Classe 1 [LM0980] VENEZIA (113163): Vedi l'allegato per il programma dettagliato 2018-2019

Pubblicato il 27/11/2018

Vedi l'allegato per il programma dettagliato

Sulla CORRELAZIONE LINGUISTICA della tesi di laurea triennale: PRECISAZIONI

Pubblicato il 27/11/2018

Sulla CORRELAZIONE LINGUISTICA della tesi di laurea triennale: PRECISAZIONI

Non esiste,  o non esiste più (dopo il decreto del Senato Accademico dell'anno scorso) la possibilità che una tesi venga corretta dall'inizio alla fine da qualcuno (relatore o correlatore linguistico): autore della tesi - che  è un  'elaborato finale', una prova d'esame insomma - è solo il laureando. Il relatore è soltanto un ispiratore, un punto di riferimento: un relatore ha un “ruolo fondamentale e attivo di guida e di indirizzo”. Come si può leggere nel decreto: "non è compito del relatore collaborare alla stesura dell’elaborato finale/tesi di laurea dato che l’unico autore è il laureando. Per forza di cose, il criterio si estende al correlatore linguistico, che deve valutare ciò che ha prodotto il laureando, non ciò che lui stesso correlatore ha corretto e sistemato.

Quindi la 'correzione linguistica della tesi', completa o parziale, NON è prevista. Molti docenti, infatti, non la fanno. Io preferisco, finché il tempo me lo permette, correggere almeno alcune pagine, per aiutare il laureando a perfezionare la sua tesi. Però non è previsto: è una mia iniziativa personale..

Quel che  è previsto, invece,  è che  il correlatore linguistico valuti la lingua della tesi finita e caricata ed esprima un suo giudizio / voto che concorrerà alla determinazione del voto finale, di concerto con il relatore.

Si veda l'allegato del S.A., oppure, copia su Google: https://www.unive.it/pag/31196/

 

LETTERATURA FRANCESE 1 - [LT001L] VENEZIA (157793): sostituire manuali in italiano con altri in francese

Pubblicato il 27/11/2018

Gli studenti stranieri che trovassero difficoltà nel leggere i manuali in italiano, possono sostituire quelli di Teroni e di Sozzi, con:

TADIÉ, Jean-Yves (sous la dir.), La littérature française : dynamique & histoire. II, Paris, Gallimard (coll. « Folio Essais », n. 495), 2007 ; in particolare di A. COMPAGNON, XXe siècle, pp. 545-650, 576-701, 748-772.

TESI DI LAUREA: nuove modalità della collaborazione relatore - laureando

Pubblicato il 27/11/2018

Sulla RELAZIONE della Tesi di Laurea Triennale e Magistrale: PRECISAZIONI

Non esiste,  o non esiste più (dopo il Testo approvato dal Senato Accademico nella seduta del 27/09/2017 ) la possibilità che una tesi venga corretta dall'inizio alla fine dal relatore: autore della tesi - che  è un  'elaborato finale', una prova d'esame insomma - è solo il laureando. Il relatore è soltanto un ispiratore, un punto di riferimento: un relatore ha un “ruolo fondamentale e attivo di guida e di indirizzo”. Come si può leggere nel decreto: "non è compito del relatore collaborare alla stesura dell’elaborato finale/tesi di laurea dato che l’unico autore è il laureando.

Per forza di cose, il criterio si estende alla correzione linguistica dell'elaborato: il relatore deve valutare ciò che ha prodotto il laureando anche sul piano linguistico, non ciò che lui stesso relatore potrebbe aver corretto e sistemato.

Quindi la 'correzione linguistica della tesi', completa o parziale, NON è prevista. Molti docenti, infatti, non la fanno. Io preferisco, finché il tempo me lo permette, correggere almeno alcune pagine, per aiutare il laureando a perfezionare la sua tesi. Però non è previsto: è una mia iniziativa personale..

Quel che  è previsto, invece,  è che  il relatore  valuti della tesi finita e caricata anche la qualità linguistica.

Si veda l'allegato del S.A. in proposito, oppure, si copi su Google: https://www.unive.it/pag/31196/

LETTERATURE FRANCOFONE - Classe 1 [LM0570] VENEZIA (113219): sulla denominazione dei corsi di laurea magistrale del prof. Costantini

Pubblicato il 27/11/2018

corsi del prof. A. Costantini per  il CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in ‘SCIENZE DEL LINGUAGGIO’ (SL)

I due corsi tenuti (in francese) alla Magistrale dal docente sono:

a) Letterature francofone /  Littératures francophones,

b) Storia della cultura francese / Histoire de la culture française (da non confondere, questo corso di storia della cultura francese, con quello totalmente diverso che, solo per quest'anno, il docente terrà alla Triennale).

Le denominazioni di "Letteratura francese", per i corsi di magistrale riservati agli studenti di SL, sono delle convenzioni burocratico-amministrative adottate dal corso di laurea magistrale in Scienze del linguaggio, che questi due corsi di magistrale mutua.
Infatti, è con questa denominazione (più la specificazione 'classe 1' ecc.) che vengono registrati gli esami dagli studenti del corso SL.


Per semplicità lo/la studente/ssa pensi soltanto alle denominazioni originarie (Letterature francofone, Storia della cultura francese) per organizzarne la frequenza e lo studio.
Solo al momento dell'iscrizione all'esame e della sua registrazione compariranno le diciture: "Letteratura francese (classe 1)" ecc.

Per maggiori ragguagli su questo punto, rivolgersi ai referenti del CdS SL.

TESI 3 - tappe della tesi

Pubblicato il 23/11/2018

allegato 3: 3 AVVISO AI LAUREANDI - tappe della tesi

Leggere attentamente prima di scrivere al docente

Pubblicato il 23/11/2018

Leggere attentamente prima di scrivere al docente

 Cari/e studenti/esse,

 un messaggio di posta elettronica può essere un mezzo rapido, diretto ed efficiente per comunicare con i docenti, ma è indispensabile attenersi a certe regole di base per garantire che svolga la sua funzione.

 PREMESSA: Oggi il traffico di email è massiccio, e ogni messaggio superfluo rallenta le risposte a quelli necessari e urgenti. Quindi, oltre a non aspettarvi una risposta immediata, ricordatevi che un docente può trovarsi a smistare decine di messaggi al giorno.

 NECESSITA'. Accertatevi bene che l'email sia davvero il modo migliore per trovare risposta alla vostra domanda e che il destinatario sia la persona competente per il vostro problema.

 PRIMA DI SCRIVERE consultate preliminarmente e molto attentamente le pagine web dell'università: solo se l'informazione che cercate non è disponibile, allora procedete a contattare il docente.

 SUPERFLUO? Non chiedete conferma di informazioni già annunciate da altri fonti ufficiali. Se si dice che il docente riceve giovedì alle 10.30, non scrivetegli per chiedere se è proprio così...

 OGGETTO. Delle parole chiave nell'oggetto del messaggio ("Esame Lingua 3", "Erasmus", "Appuntamento", ecc.) sono il modo migliore di annunciare la vostra richiesta.

 TONO. Non siate né troppo formali e cerimoniosi (Egregio Professore, mi permetto di disturbarLa....), né troppo informali (Salve Prof!). "Gentile Professore" è la forma più adatta.

 PRESENTAZIONE. Anche se non è sempre necessario, è utile presentarsi con nome e cognome, numero di matricola, e il corso che state seguendo.

 LUNGHEZZA Siate sintetici: poche, chiare righe sono quello che basta a comunicare la richiesta. In caso di approfondimenti sarà il docente a richiedere l'invio di chiarimenti o altre informazioni.

FIRMA. Firmatevi sempre con nome e cognome (Maria Rossi) e mai viceversa (Rossi Maria): la forma cognome-nome è una brutta abitudine burocratica italiana.

RISPOSTA. Aspettatevi una risposta sintetica e senza troppe formalità: Il modo migliore che il docente ha di aiutarvi è rispondere presto e velocemente a tutti.

TESI DI LAUREA. La tesi di laurea è il punto di arrivo del vostro percorso e sarà il vostro lavoro più personale e importante. NON chiedete la tesi per posta elettronica (a meno che non siate all'estero) e venite a parlarne di persona.

Una buona comunicazione è utile a tutti.

Grazie.

Alessandro Costantini

(mutuato dagli avvisi del prof. Shaul Bassi)

 

STORIA DELLA CULTURA FRANCESE - [LM0980] VENEZIA (151516): PROGRAMMA DETTAGLIATO FINALE 2018 - 2019

TESI 4: istruzioni tipo-bibliografiche per la REDAZIONE DELLA TESI

Pubblicato il 23/11/2018

allegato 4: - 4 istruzioni tipo-bibliografiche per la REDAZIONE DELLA TESI.pdf.

Per le nuove tesi, che iniziano nel 2018, sono da seguire le NUOVE norme del file:

- 4 NUOVE Norme tipo-bibliografiche per la redazione della TESI (valide per le NUOVE tesi, da gennaio 2018).docx

 

segui il feed