CROTTI Ilaria

Qualifica Professoressa Ordinaria
Telefono 041 234 7236
E-mail icrotti@unive.it
Fax 041 234 7250
Sito web www.unive.it/persone/icrotti (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Sede: Malcanton Marcorà
Research Institute Research Institute for Digital and Cultural Heritage
Incarichi Delegata del Dipartimento per la Ricerca

Nata a Mantova nel 1950, a partire dal 1974, anno in cui si è laureata presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi dedicata alla narrativa d'esordio di Goffredo Parise, in un primo tempo assegnista, indi ricercatrice, dal 1989 prof. associato, dal 2006 prof. di prima fascia, ha ricoperto gli insegnamenti di Teoria della letteratura, Storia della critica e della storiografia letteraria, Critica e teoria letteraria, Metodologie della critica letteraria, Letteratura italiana moderna e contemporanea presso la medesima Facoltà. Attualmente afferisce al Dipartimento di Studi Umanistici (SSD: L-FIL-LET/11; SC: 10/F2).

 Crotti ha ricoperto vari incarichi istituzionali:  ha rappresentato il Personale Docente in Senato Accademico lungo il triennio 1994-1997, è stata delegate  della già Facoltà di Lettere e Filosofia nel Consiglio Direttivo del ‘Centro Linguistico Interfacoltà’ (CLI) -  ruolo ricoperto fino al mese di giugno 2008, mentre nel 2009 figurava quale coordinatrice della ‘Commissione Pubblicazioni’ della sua Facoltà. Inoltre è stata Vicedirettrice del già Dipartimento di Italianistica e Filologia Romanza, nonché  membro della Giunta di Facoltà. Dal 2012 al 2015 è stata delegata del Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici, cui ora afferisce, per l’Internazionalizzazione. Dal settembre 2017 è Coordinatrice del Comitato per la Ricerca del DSU. 

 Crotti fa parte del Collegio docenti del ‘Dottorato di Ricerca  in Italianistica’ della sua Università.

I suoi interessi di modernista l'hanno portata a ricerche, in ambito sia critico che teorico, concernenti le varie forme della narrazione, la saggistica, il giornalismo, la letteratura di viaggio e il teatro dei secoli XVIII, XIX e XX .

Ha guardato in modo specifico ad alcuni generi letterari, quali il romanzo italiano, dai suoi esordi settecenteschi fino alla contemporaneità, l'autobiografia veneziana del XVIII secolo, con particolare attenzione per le prove di Giacomo Casanova e Carlo Gozzi, la commedia di Carlo Goldoni, di cui ha curato per l'Edizione Nazionale, edita da Marsilio, Pamela fanciulla e Pamela maritata.

Ha inoltre dimostrato una spiccata attenzione per determinati campi novecenteschi, quali il fantastico, il poliziesco, la paraletteratura, la scrittura di viaggio, l'autobiografia, il figurativo in sinergia col letterario, prendendo in esame via via la produzione di scrittori quali Tarchetti, Arrigo Boito, d'Annunzio, Pirandello, Tozzi, Bontempelli, Comisso, Noventa, Buzzati, Piovene, Parise, Carlo Levi, Bianciardi, Sciascia, Soldati, Calvino, Barolini, Della Corte e Barbaro.

Di recente si è misurata con la critica tematica, la comparatistica e la rilettura del mito nella letteratura italiana contemporanea, impegnandosi, per un verso, in un esame delle forme e delle pratiche esperite dalla sociabilità letteraria in età moderna tra fine Settecento e inizio Ottocento, per un altro in un'analisi di alcune prospettive connesse all'immaginario novecentesco. 

La letteratura delle donne dei secoli XVIII, XX e XXI rappresenta uno degli ambiti più sondati dalle sue ricerche. Ha dedicato vari contributi a figure quali Giustina Renier Michiel, Isabella Teotochi Albrizzi, Ada Negri, Eleonora Duse, Luisa Baccara, Gina Lagorio, Elena Dak, Melania G. Mazzucco.

Crotti ha partecipato a numerosi Congressi in Italia e all'estero e ha organizzato in prima persona diversi Convegni a Venezia, cura la collana "Variatio" per l'Editoriale Programma di Padova. Dirige riviste quali "Studi goldoniani", "Rivista di letteratura italiana", "Studi buzzatiani", "Ermeneutica letteraria", "Ateneo Veneto" e "Archivio d'Annunzio". Fa parte dell'International Editorial Board di "Italian Studies in Southern Africa" e figura nel Comitato di lettura di "Quaderni Veneti".

Fa inoltre parte del Comitato scientifico di "Diaspore. Quaderni di ricerca" e del Review Panel di "Arena Romanistica" (University of Bergen).

Crotti è membro dell' "Accademia Nazionale Virgiliana". E' inoltre socia dell' "Ateneo Veneto" di Venezia, dove ha ricoperto la carica di Consigliere Accademico durante il quadriennio 2010-2013. 

E' stata Presidente del Comitato d'onore di "Donne a Venezia".

Dal settembre 2018 ricopre la carica di Presidente della Giuria del Premio "Goffredo Parise per il reportage".

 

 

She graduated in 1974 at the Faculty of Arts, (Ca ' Foscari University, Venice) , with a thesis on to the fiction “debut” of Goffredo Parise;  she became first fellow, then researcher, since 1989 prof. Associated and since 2006 Full Professor. She has taught Literary Theory, History of criticism and literary history, literary criticism and theory, methods of literary criticism, modern and contemporary Italian literature. Her interests of modernist led her to research in the field of both critical and theoretical, concerning the various forms of narrative, non-fiction, journalism, odeporica and the theater of the eighteenth, nineteenth and twentieth centuries.

Crotti is part of the teaching committee of the 'Ph.D. in Italian Studies' of his University.

Since September 2012, she has been delegated by the Director of the Department for its internationalization. Since September 2017 she is Coordinator of the Research Committee of the DSU. 

She worked on the Italian novel, from its beginnings to the contemporary, the autobiography on the Venetian eighteenth century, with particular attention to Giacomo Casanova, Carlo Gozzi and Carlo Goldoni, of which she edited for the National Edition, published by Marsilio, Pamela fanciulla and Pamela maritata.

She also demonstrated a strong attention to certain fields, such as the fantastic, the police, the paraliterature, travel writing, autobiography; she has written on Tarchetti, Arrigo Boito, d'Annunzio, Pirandello, Tozzi, Bontempelli, Comisso, Noventa , Buzzati, Piovene, Parise, Carlo Levi, Bianciardi, Sciascia, Soldati, Calvino, Barolini, Della Corte, and Barbaro.

She was recently measured with the thematic criticism, comparative studies and the reinterpretation of myth in contemporary Italian literature, such as examination of the forms and practices between eighteenth century and early nineteenth century, and also analysis aspects related to the imaginary in twentieth century.

The literature written by women during the XVIII, XX and XXI century is one of her specifical skill. She has written many essays on Giustina Renier Michiel, Isabella Albrizzi Theotokos, Ada Negri, Eleonora Duse, Luisa Baccara, Gina Lagorio, Elena Dak, Melania G. Mazzucco.

Crotti has actively participated at numerous congresses, in Italy and abroad, and organized several conferences, she is the editor of " Variatio " for the Editorial Program of Padua. She directs or she is member of important magazines such as " Studi Goldoniani", "Rivista di Letteratura italiana," "Studi buzzatiani", "Ermeneutica letteraria", "Ateneo Veneto" and "Archivio d'Annunzio". She is also member of "Quaderni Quaderni di ricerca" and the Review Panel for "Arena Romanistica"(University of Bergen) .

Crotti is a member of  the "Accademia Nazionale Virgiliana" . She is also a member of the "Ateneo Veneto" in Venice, where she held the position of Academic Advisor during the 2010-2013 period.

She has bee the President of the Honorary Committee of the "Donne a Venezia".

Since September 2018 she has been President of the Jury of the "Goffredo Parise for reportage" Prize.