PORTINARI Stefania

Qualifica Professoressa Associata
Telefono 041 234 5651
E-mail stefania.portinari@unive.it
SSD STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA [L-ART/03]
Sito web www.unive.it/persone/stefania.portinari (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Sede: Malcanton Marcorà

Stefania Portinari, laureata in Conservazione dei Beni Culturali e diplomata alla Scuola di Specializzazione in Storia dell’arte dell’Università degli Studi di Firenze, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dell’arte, con indirizzo in Storia dell’arte contemporanea, e ha lavorato alla Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Venezia, poi Polo Museale Veneziano. È professore associato di Storia dell'arte contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università Ca' Foscari Venezia, dove insegna nei corsi di laurea magistrale in Economia e gestione delle arti e delle attività culturali (EGArt) e in Storia delle arti e conservazione dei beni artistici, oltre che nel corso di laurea triennale in Conservazione e gestione dei beni e delle attività culturali. Fino all'a.a. 2015/2016 ha insegnato anche Storia dell'architettura contemporanea - Storia del design; è stata tra i docenti del Master in Sviluppo Creativo e Gestione delle Attività Culturali organizzato dall'Università Ca' Foscari Venezia in partnership con la Scuola Holden di Torino. Si occupa della curatela di mostre e di critica d’arte, collaborando con musei e istituzioni, gallerie private e enti pubblici.

La sua attività scientifica riguarda in particolare la storia dell'arte del Novecento, la storia della Biennale di Venezia, la storia delle esposizioni e della curatela, la storia dell'architettura contemporanea e l'attività di Carlo Scarpa, la storia delle arti decorative e del design, le interferenze tra arte e letteratura, la storia del collezionismo contemporaneo e delle arti performative, le presenze femminili nella critica d'arte. Tra le sue pubblicazioni, oltre alla monografia Anni Settanta. La Biennale di Venezia, si annovera il catalogo dell'esposizione "Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi".

Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali su temi di storia dell’arte contemporanea, design e architettura, storia della moda e delle arti decorative, sistema e mercato dell'arte. Collabora con il progetto “Le Stanze del Vetro” della Fondazione Giorgio Cini e della Pentagram Stiftung. E’ direttore responsabile, con il prof. Nico Stringa, delle collane editoriali “Storie dell’arte contemporanea” delle Edizioni Ca’ Foscari e "Sestante-Canova" delle Edizioni Canova; è componente del consiglio scientifico della collana “Ricerche e Documenti d'Arte” dell’Università degli Studi di Trieste, oltre che referee di progetti di ricerca nazionali e internazionali per il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; è membro dell'Accademia Olimpica.
È stata responsabile di un Progetto di Ateneo jr di durata biennale dedicato alle esposizioni degli artisti di Ca’ Pesaro durante la gestione di Nino Barbantini (1908-1925) e di uno dei progetti per le celebrazioni dei 150 anni di Ca' Foscari dedicato alle attività culturali degli anni 1868 e 1968; ha in corso un progetto di ricerca con il Centro di Digital Humanities del Dipartimento di Studi Umanistici. È membro del Collegio Didattico del corso di laurea in Storia delle arti e conservazione dei beni artistici, oltre che del Comitato per la Ricerca del Dipartimento di Studi Umanistici e del Collegio didattico del Dottorato di Storia delle arti.