MASTANDREA Paolo

Qualifica Professore Ordinario
Telefono 041 234 6332
E-mail mast@unive.it
Fax 041 234 6370
Sito web www.unive.it/persone/mast (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Sede: Malcanton Marcorà

Paolo Mastandrea è professore ordinario a Ca’ Foscari dal 1995. Si occupa di lingua poetica latina, dalle origini enniane agli autori italiani moderni dell’Otto-Novecento; di storia della tradizione dei ‘classici’, con riguardo ai mutamenti del passaggio fra tarda antichità e medioevo; di impiego delle tecnologie informatiche ai fini dell’esegesi e della filologia dei testi. Ha curato diversi repertori di opere letterarie in formato digitale, consultabili tanto in rete < http://www.mqdq.it > < http://www.poetiditalia.it > quanto su disco: Aureae Latinitatis Bibliotheca e Poesis (Bologna, Zanichelli, 1991 e 1995; Poesis2, 1999); PoetriaNova (Firenze, SISMEL - Edizioni del Galluzzo, 2001 e 2010); assieme a Valentina Mabilia ha redatto Il primo Latino. Vocabolario latino italiano, italiano latino (Bologna, Zanichelli, IIIa edizione, 2015); assieme ad Alberto Cavarzere e Arturo De Vivo ha redatto il manuale Letteratura latina. Una sintesi storica (Roma, Carocci, IIa edizione, 2015). Condirige dal 1996 la rivista Lexis. Poetica, retorica e comunicazione nella tradizione classica < http://www.lexisonline.eu >. 

Sta nella commissione scientifica per la Nuova Edizione Commentata delle Opere di Dante (Centro Pio Rajna, Roma, 2006-2021); è stato coordinatore nazionale dei progetti PRIN: Poeti d’Italia in lingua latina (1999, 2001); ‘Musisque deoque’. Un archivio digitale dinamico di poesia latina, dalle origini al Rinascimento italiano (2005, 2007); ‘Memorata Poetis’. Ricorrenze lessicali e tematiche nella versificazione epigrafica e nel sistema letterario (2011); responsabile del progetto congiunto Ca’ Foscari – SUNY Buffalo ‘Tesserae Musivae’. A Common Infrastructure for Digital Approaches to Classical Intertextuality (FMSH, Paris, 2016-2018). Collabora con i colleghi latinisti e storici antichi delle università di Paris Sorbonne, Strasbourg e Besançon all'edizione critica, redazione degli apparati e commento di volumi della Collection Budé (Histoire Auguste, Macrobe Saturnales). 

Nell'ultimo quinquennio ha tenuto relazioni su invito presso numerosi convegni: 62nd "Meeting of the Renaissance Society of America", Boston, 31 marzo - 3 aprile 2016; "Giornata di studio in memoria di Romeo Schievenin", Padova, 22 giugno 2016; “Il calamo della memoria” VII, Trieste, 29 settembre – 1 ottobre 2016; “Strumenti antichi e moderni per lo studio della lingua Latina”, Pisa, 5-6 ottobre 2016; “Il ruolo della Scuola nella tradizione dei classici”, Foggia, 26-28 ottobre 2016; "Colloquium Marulianum" XXVI, Split, 21-22 aprile 2017; "Ovidiana", Napoli, 17-18 ottobre 2017; "Prospettive Sidoniane", Bari, 20 novembre 2017; "Historiae Augustae Colloquium Turicense", Zurigo, 10-12 maggio 2018; "Colloquium Propertianum" XXII, Assisi, 25-27 maggio 2018; "International Dissemination Workshop in the field of the digital humanities", Parigi, 4-5 ottobre 2018; "Mare Internum Culture – Humanistic Ideas, Relationships and Parallels in the Early Modern Age", Pola, 12-14 ottobre 2018; "Capital Cities in Late Antiquity", Bologna, 23-24 ottobre 2018; “Il calamo della memoria” VIII, Venezia, 24-26 ottobre 2018; "Le parole dell'intertestualità", Milano, 22-23 novembre 2018; "Linking Latin Workshop", Milano, 3-4 giugno 2019; Colloque Macrobe, Besançon, 17-18 ottobre 2019; Colloque Martial, Parigi, 24-25 ottobre 2019; "Virgilio, la Terra, gli Eroi", Macerata, 11-12 novembre 2019; "La morte di Lucio Vero", Venezia, 15-16 novembre 2019; "Rappresentazioni dello spazio", Padova, 21-22 novembre 2019; "Lectura Livi", Padova, 19 dicembre 2019; "Ovidio e i Fasti", Treviso, 12-13 febbraio 2020; "Sub palliolo sordido", Padova, 15-16 ottobre 2020.

E' socio dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti dal 2006 (effettivo, dal 2018).

 

Paolo Mastandrea (born Venice, 2nd December 1950) has been a professor of Latin at Ca' Foscari University of Venice since 1995. He is interested in Latin poetic language, from Ennian origins to Italian versifiers of the 19th and 20th centuries; late antique historiography; the tradition of classical texts, with special attention to the cultural changes produced by the passage between antiquity and the Middle Ages. He has organised repertoires of literary works in digital form, most of which are accessible online: < http://www.mqdq.it >. He co-edits the magazine Lexis. Poetica, retorica e comunicazione nella tradizione classica: < http://www.lexisonline.eu >.