CALVELLI Lorenzo

Qualifica
Professore Associato
Telefono
041 234 6344
E-mail
lorenzoc@unive.it
Fax
041 234 6370
SSD
STORIA ROMANA [L-ANT/03]
Sito web
www.unive.it/persone/lorenzoc (scheda personale)
 http://www.unive.it/laboratorio-epigrafia-latina
Struttura
Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Sede: Malcanton Marcorà
Research Institute
Research Institute for Digital and Cultural Heritage

I am an Associate Professor in Ancient History at the Ca' Foscari University of Venice.

EDUCATION

In 2001, I graduated cum laude in Roman Historiography at the Ca' Foscari University of Venice. In 2005, I earned a European PhD (Marie Skłodowska-Curie European Doctorate Scheme) in History and Archaeology of the Mediterranean Countries from the Universities of Venice and Paris Nanterre (mention très honorable et félicitations du jury). In 2005, I also graduated from the State Archives in Venice with a diploma in Palaeography, Diplomatics and Archival Science. As an undergraduate and postgraduate, I was granted scholarships at the following international institutions: University of Warwick (1997/1998), University of Cyprus (1999), Swedish Institute in Rome (2000/2001), University College London (2002), École Pratique des Hautes Études, Paris (2004), and Institute of Classical Studies, London (2004). I was then a postdoctoral fellow at the American Academy in Rome (2005), the Ca' Foscari University of Venice (2006), the Warburg Institute, London (2007), the Villa I Tatti – Harvard University Centre for Italian Renaissance Studies, Florence (2009/2010), and the Centro di Studi e Ricerche sui Diritti Antichi – CEDANT, Pavia (2010).

FACULTY APPOINTMENTS AND VISITING FELLOWSHIPS

In 2011, I was appointed to a tenure-track Lectureship in Ancient History at the Department of Humanities of the Ca' Foscari University of Venice. In 2014, I received tenure and, in 2019, I was promoted to Associate Professor. In 2015, I was a stipendiary visiting fellow at the Seeger Center for Hellenic Studies (Princeton University). In 2018, I was a visiting scholar at the University of Sydney. In 2019, while being affiliated as a visiting scholar at Merton College, Oxford, I received a Sassoon Visiting Fellowship from the Centre for the Study of the Book at the Bodleian Library.

RESEARCH INTERESTS

My main research interests focus on ancient history and classical epigraphy, and I am particularly attentive to the relationship of the Venetic and Adriatic regions with Rome from the late republican to the late antique periods. I also work on the history of classical scholarship and the uses of the past (including forgeries), and I firmly believe in the interdisciplinary approach to long-term phenomena. I like to explore the potential of Digital Epigraphy, with reference to three parallel fields: textual scholarship, 3D renderings, and geospatial data management. I have been an invited lecturer in numerous academic institutions and international conferences, both in Europe and Overseas (for a full list of talks see https://unive.academia.edu/LorenzoCalvelli/CurriculumVitae). I regularly serve as a peer reviewer for programmes sponsored by the Italian Ministry of Education and the European Commission, as well as for manuscripts submitted to scientific journals in Italy and abroad.

RESEARCH PROJECTS

I am the Principal Investigator of a collaborative research project sponsored by the Italian Ministry of Education on epigraphic forgeries («Forged evidence. Copies, counterfeits, manipulations and abuses of the ancient epigraphic document»), which involves over 50 scholars from all over Italy and runs for the years 2017-2021. For this project, I manage the digital resource EDF - Epigraphic Database Falsae (http://edf.unive.it). At my home institution, I coordinate a vast interdisciplinary Research Institute on Digital and Cultural Heritage, which counts over 100 members. I also sit on the board of the Centre for Cultural Heritage Technology, which was founded in Venice in 2019, thanks to a cooperation with the Italian Institute of Technology (IIT), with the purpose of protecting and ensuring both the digital and the physical preservation of cultural heritage through Artificial Intelligence, Machine Learning and advanced 3D digitisation techniques.

PUBLICATIONS AND EDITORIAL BOARDS

I am the author of over 60 contributions published as book chapters or articles in peer-reviewed journals, edited volumes and conference proceedings. In 2009, I published my book «Cipro e la memoria dell'antico fra Medioevo e Rinascimento», which was awarded the Honour Prize Caterina De Cia Bellati Canal. In 2014, I published with Giovannella Cresci Marrone and Francesca Rohr Vio the book «Roma antica. Storia e documenti» (Il Mulino, Bologna; 2nd edition: 2020), which was a finalist at the National Prize for Scientific Dissemination and has long been among the bestsellers in Ancient History on Amazon. In 2019, I co-edited two major Open Access volumes on the manuscript tradition of classical inscriptions and on epigraphic forgeries («Altera pars laboris. Studi sulla tradizione manoscritta delle iscrizioni antiche»: http://doi.org/10.30687/978-88-6969-374-8 with Alfredo Buonopane and Giovannella Cresci Marrone, and «La falsificazione epigrafica. Questioni di metodo e casi di studio»: http://doi.org/10.30687/978-88-6969-386-1). In 2020, I published a book on the role played by some key-characters of the late Roman Republic (Clodius, Cato, Cicero, Brutus, Pompey and Caesar) in the Roman conquest of Cyprus («Il tesoro di Cipro. Clodio, Catone e la conquista romana dell'isola»: http://doi.org/10.30687/978-88-6969-444-8). This is the first volume of a new international series of Open Access scientific monographs devoted to Cyprus, entitled «Studi ciprioti», which I co-edit with Luca Bombardieri, Tommaso Braccini and Luigi Silvano. In 2019, I founded with Federico Santangelo (Newcastle University) the online Open Access journal «History of Classical Scholarship» («HCS»), of which we are both general editors (https://www.hcsjournal.org). I am a member of the Editorial Committees of «The Journal of Epigraphic Studies», «Italia Epigrafica Digitale», «Current Epigraphy», and «Quaderni del Ramo d'Oro». I also serve in the Editorial Boards of the book series «Mediterranean Nexus» (Turnhout, Brepols), «Venetia / Venezia - Quaderni di storia e antichità lagunari» (Rome, L'Erma di Bretschneider), «Studi e testi di Epigrafia» (Alessandria, Edizioni dell'Orso), «Papyrotheke. Studi e testi di papirologia e cultura scrittoria antica» (Parma, Athenaeum Edizioni Universitarie), «Urbana Species. Vita di città nell'Italia e nell'Impero romano» (Rome, Edizioni Quasar), and «Beyond Language» (San Diego, Academic Publishing). I have co-organised numerous national and international conferences, among which the 23rd edition of the Rencontre franco-italienne sur l'épigraphie du monde romain (the second largest epigraphic conference in the world), which took place in Venice at the Ca' Foscari University and the Biblioteca Nazionale Marciana, from 11 to 13 October 2018.

AFFILIATIONS

I am a member of the British Epigraphy Society, the American Society of Greek and Latin Epigraphy, the Associazione Italiana di Cultura Classica, and the Association Internationale d'Épigraphie Grecque et Latine (AIEGL), on whose International Committee I represent Italy for the term 2017-2022. I am also a charter member and a member of the Scientific Board of Terra Italia, the largest Italian non-profit association for the study of ancient Italy, of which I was Secretary General from 2013 to 2015. I am a resident member of some of the largest academic institutions related to the Venice and Adriatic regions: the Ateneo Veneto, the Deputazione di Storia Patria per le Venezie, and the Società Dalmata di Storia Patria. I also sit on the Committee for Philology of the Polish Academy of Sciences, Wroclaw Branch, for the term 2019- 2022. Finally, I am a member of the Marie Curie Alumni Association and the US Department of State International Exchange Alumni Association.

TEACHING AND SURPERVISING EXPERIENCE

Since 2005, I have taught Roman History to undergraduate students at Ca' Foscari, to which charge Latin Epigraphy for MA students was added in 2011. In 2012 and 2013, I taught in France for the Erasmus Intensive Programme ESSEP (European Summer School in Epigraphy – Poitiers) and I took part in its international Academic Board. In 2014, I taught for the Fall School in Digital Humanities, organised by Ca' Foscari and the École Polytechnique Fédérale de Lausanne. From 2015 to 2019, I taught for the Harvard Summer Program in Venice (suspended in 2020 and 2021 due the COVID-19 pandemic). From 2015 to 2020, I taught Digital Epigraphy for the MA Programme in Digital Humanities at Ca' Foscari. From 2021, I teach a course on Venice and its Environment in the Ancient World for a new MA Programme in Environmental Humanities, and a course on the relationship of Venice with the Classical World for the International College at Ca' Foscari. Since 2011, I am a member of the Academic Board of the joint PhD Programme in Classics, Archaeology and Ancient History of the Universities of Trieste, Udine and Venice. I have supervised several PhD candidates in Ancient History and Epigraphy, both as a personal tutor and as an external examiner. Since 2016, I have also tutored three postdoctoral Fellowships sponsored by my research projects. I have professional expertise in Latin and in Ancient Greek and, in addition to my mother tongue of Italian, I currently speak English, French, Modern Greek, Spanish, and Portuguese.

 

Lorenzo Calvelli è Professore Associato di Storia antica all'Università Ca' Foscari Venezia.

ISTRUZIONE

Nel 2001 si è laureato in Storiografia romana all'Università Ca' Foscari Venezia (110/110 e lode). Nel 2005 ha conseguito il dottorato di ricerca europeo (Marie Skłodowska-Curie European Doctorate Scheme) in «Archeologia e storia dei paesi del Mediterraneo», redigendo una tesi in co-tutela fra l'Università di Venezia e l'Université Paris Nanterre (mention très honorable et félicitations du jury). Nel 2005 si è inoltre diplomato a pieni voti in Archivistica, paleografia e diplomatica presso l'Archivio di Stato di Venezia. In qualità di studente è stato borsista in numerose istituzioni internazionali: University of Warwick (1997/1998), University of Cyprus (1999), Svenska Institutet i Rom (2000/2001), University College London (2002), École Pratique des Hautes Études, Parigi (2004) e Institute of Classical Studies, Londra (2004). È stato poi borsista post-dottorato presso American Academy in Rome (2005), Università Ca' Foscari Venezia (2006), Warburg Institute, Londra (2007), Villa I Tatti – Harvard University Centre for Italian Renaissance Studies, Firenze (2009/2010) e il Centro di Studi e Ricerche sui Diritti Antichi – CEDANT, Pavia (2010).

INQUADRAMENTO ACCADEMICO E VISITING FELLOWSHIPS

Nel 2011 è stato assunto come Ricercatore a tempo indeterminato di Storia antica presso il Dipartimento di Studi umanistici dell'Università Ca' Foscari Venezia. Nel 2014 ha ricevuto la conferma in ruolo e nel 2019 è stato promosso a Professore Associato. Nel 2015, è stato stipendiary visiting fellow al Seeger Center for Hellenic Studies (Princeton University). Nel 2018 è stato visiting scholar alla University of Sydney. Nel 2019, ha ricevuto una Sassoon Visiting Fellowship dal Centre for the Study of the Book della Bodleian Library, Oxford, ed è stato affiliato al Merton College come visiting scholar.

INTERESSI DI RICERCA

I suoi principali interessi di ricerca si concentrano sulla storia antica e sull'epigrafia classica, ed è particolarmente attento allo studio dei rapporti dell'area veneta e adriatica con Roma tra la fine dell'età repubblicana e la tarda antichità. Si occupa anche di storia degli studi classici e di usi dell'antico (incluso il fenomeno della falsificazione), nella ferma convinzione della rilevanza scientifica dell'approccio interdisciplinare ai fenomeni di lunga durata. Sta esplorando il potenziale dell'Epigrafia digitale, con riferimento a tre campi paralleli: la critica testuale, i renderings tridimensionali e il trattamento dei dati geo-spaziali. È stato invitato a tenere presentazioni e seminari in numerose istituzioni accademiche e convegni internazionali, sia in Europa che Oltreoceano (per una lista completa vedi https://unive.academia.edu/LorenzoCalvelli/CurriculumVitae). Svolge regolarmente attività di referaggio anonimo per riviste scientifiche italiane e straniere e nell'ambito di progetti di ricerca nazionali ed europei.

PROGETTI DI RICERCA

È Principal Investigator del progetto PRIN «False testimonianze. Copie, contraffazioni, manipolazioni e abusi del documento epigrafico antico» (2017-2021), finanziato dal Ministero dell'Università e della Ricerca, che coinvolge oltre 50 studiosi afferenti a 12 università pubbliche italiane. Per tale progetto gestisce la risorsa digitale EDF - Epigraphic Database Falsae (http://edf.unive.it). A Ca' Foscari coordina il Research Institute interdisciplinare su Digital and Cultural Heritage, che conta più di 100 membri. Afferisce inoltre al board del Centre for Cultural Heritage Technology, fondato a Venezia nel 2019, grazie a una collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), con lo scopo di proteggere e assicurare la preservazione fisica e digitale del patrimonio culturale attraverso l'intelligenza artificiale, l'apprendimento automatico e tecniche avanzate di digitalizzazione 3D.

PUBBLICAZIONI E COMITATI EDITORIALI

È autore di oltre 60 contributi pubblicati come articoli o capitoli di libro in riviste sottoposte a peer-review, volumi miscellanei e atti di convegno. Nel 2009 ha pubblicato il libro «Cipro e la memoria dell'antico fra Medioevo e Rinascimento», con cui ha vinto il Premio d'onore Caterina De Cia Bellati Canal. Nel 2014 ha pubblicato con Giovannella Cresci Marrone e Francesca Rohr Vio il volume «Roma antica. Storia e documenti» (Bologna, Il Mulino; seconda edizione: 2020), finalista al Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica, conferito dall'Associazione Italiana del Libro con il patrocinio del CNR, e a lungo campione di vendite su Amazon. Nel 2019 ha curato i due volumi in Open Access «Altera pars laboris. Studi sulla tradizione manoscritta delle iscrizioni antiche»: http://doi.org/10.30687/978-88-6969-374-8 (con Alfredo Buonopane e Giovannella Cresci Marrone) e «La falsificazione epigrafica. Questioni di metodo e casi di studio»: http://doi.org/10.30687/978-88-6969-386-1. Nel 2020 ha pubblicato una monografia sul ruolo svolto da alcuni personaggi-chiave della storia tardo-repubblicana (Clodio, Catone, Cicerone, Bruto, Pompeo e Cesare) nella conquista romana di Cipro («Il tesoro di Cipro. Clodio, Catone e la conquista romana dell'isola»: http://doi.org/10.30687/978-88-6969-444-8). È questo il primo volume di una nuova collana internazionale di monografie scientifiche in Open Access dedicate a Cipro, intitolata «Studi ciprioti», di cui è direttore con Luca Bombardieri, Tommaso Braccini e Luigi Silvano. Nel 2019 ha fondato con Federico Santangelo (Newcastle University) la rivista online Open Access «History of Classical Scholarship» («HCS»), della quale sono entrambi direttori (https://www.hcsjournal.org). È membro dei comitati editoriali delle riviste « Journal of Epigraphic Studies», «Italia Epigrafica Digitale», «Current Epigraphy» e «Quaderni del Ramo d'Oro», nonché delle collane di libri «Mediterranean Nexus» (Turnhout, Brepols), «Venetia / Venezia - Quaderni di storia e antichità lagunari» (Roma, L'Erma di Bretschneider), «Studi e testi di Epigrafia» (Alessandria, Edizioni dell'Orso), «Papyrotheke. Studi e testi di papirologia e cultura scrittoria antica» (Parma, Athenaeum Edizioni Universitarie), «Urbana Species. Vita di città nell'Italia e nell'Impero romano» (Roma, Edizioni Quasar) e «Beyond Language» (San Diego, Academic Publishing). Ha organizzato numerosi convegni nazionali e internazionali, fra i quali la XXIII edizione della Rencontre franco-italienne sur l'épigraphie du monde romain (la seconda più grande conferenza epigrafica al mondo), che si è svolta a Venezia presso l'Università Ca' Foscari e la Biblioteca Nazionale Marciana dall'11 al 13 ottobre 2018.

AFFILIAZIONI

È membro della British Epigraphy Society, della American Society of Greek and Latin Epigraphy, dell'Associazione Italiana di Cultura Classica e dell'Association Internationale d'Épigraphie Grecque et Latine (AIEGL), nel cui Comitato Internazionale rappresenta l'Italia per il mandato 2017-2022. È socio fondatore e membro del Comitato Scientifico di Terra Italia, la principale associazione non-profit italiana per lo studio dell'Italia antica, della quale è stato Segretario nazionale dal 2013 al 2015. È socio residente di alcune delle principali istituzioni accademiche legate a Venezia e all'Adriatico: l'Ateneo Veneto, la Deputazione di Storia Patria per le Venezie e la Società Dalmata di Storia Patria. Siede anche nel Comitato per la Filologia dell'Accademia Polacca delle Scienze, sede di Breslavia, per il mandato 2019- 2022. Infine, è membro della Marie Curie Alumni Association e della US Department of State International Exchange Alumni Association.

ESPERIENZE DIDATTICHE E DI SUPERVISIONE

Dal 2005 insegna Storia romana per gli studenti dei corsi di laurea Triennale dell'Università Ca' Foscari Venezia e dal 2011 insegna anche Epigrafia Latina per la laurea magistrale. Nel 2012 e 2013 ha insegnato in Francia per l'Erasmus Intensive Programme ESSEP (European Summer School in Epigraphy – Poitiers), partecipando al suo consiglio accademico internazionale. Nel 2014 ha insegnato per la Fall School in Digital Humanities organizzata da Ca' Foscari e dall'École Polytechnique Fédérale di Losanna. Dal 2015 al 2019 ha insegnato per la Harvard Summer School a Venezia (sospesa nel 2020 e nel 2021 a causa della pandemia COVID-19). Dal 2015 al 2020 ha insegnato Digital Epigraphy per il Master in Digital Humanities a Ca' Foscari. Dal 2020/2021 insegna anche per la nuova laurea magistrale in Environmental Humanities e per il Collegio Internazionale di Ca' Foscari. Dal 2011 è membro del Collegio dei docenti del Dottorato di icerca interateneo in Scienze dell'Antichità delle università di Trieste, Udine e Venezia. Ha supervisionato tesi di dottorato in Storia antica ed Epigrafia, sia come relatore che come esaminatore esterno. Dal 2016 è stato tutor di tre assegni di ricerca post-dottorato finanziati da progetti di ricerca da lui coordinati. Parla correntemente inglese, francese, greco moderno, spagnolo e portoghese.