CAMPANINI Magda

Qualifica
Professoressa Associata
Telefono
041 234 7840
E-mail
campacat@unive.it
SSD
LETTERATURA FRANCESE [L-LIN/03]
Sito web
www.unive.it/persone/campacat (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: https://www.unive.it/dslcc
Sede: Palazzo Cosulich

Laureata a Ca’ Foscari in Lingue e Letterature straniere, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Francesistica all’Università degli Studi di Milano. È stata ricercatrice a Ca’ Foscari fino all’ottobre 2018 ed è attualmente professoressa associata di Letteratura francese, con abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di docente di prima fascia, presso questo stesso Ateneo.
È membro del Comitato ricerca del Dipartimento di studi linguistici e culturali comparati e del Collegio di Dottorato in Lingue culture e società moderne e Scienze del linguaggio; ha fatto parte del CUG di Ca' Foscari dal 2015 al 2020.
È socia del Gruppo di Studio sul Cinquecento francese, di cui è stata segretaria dal 2007 al 2019, della Société Française d’Étude du Seizième Siècle, del Seminario di Filologia Francese e della Società Universitaria per gli Studi di Lingua e Letteratura francese, del cui Direttivo ha fatto parte dal 2001 al 2007.
Le sue ricerche vertono sulla finzione epistolare tra XVI e XVIII secolo, sulla poetica dei generi narrativi (in particolare romanzo epistolare, novella del Cinquecento e "histoires tragiques"), sulle pratiche dell'intertestualità e della compilazione letteraria dal Rinascimento al Classicismo e sul teatro francese del Rinascimento. Ultimamente una parte dei suoi interessi si è rivolta all'uso del digitale nell'edizione e nello studio degli scritti letterari della Prima Modernità.
È autrice di due monografie (In forma di lettere. La finzione epistolare in Francia dal Rinascimento al Classicismo, 2011; L’immagine riflessa. La rifrazione dei modelli nei Comptes amoureux di Jeanne Flore, 2012) e di numerosi articoli in riviste e in volumi. Ha realizzato le edizioni critiche di due scritti giovanili di Benjamin Constant (Niemeyer, 1998) e della commedia di Rémy Belleau La Reconnue (Olschki, coll. « Théâtre français de la Renaissance », II, 7, 2015). Ha curato una raccolta di saggi sulle interferenze fra teatro e forme narrative tra XVI e XVII secolo (Dramaturgies vagabondes, migrations romanesques. Croisements entre théâtre et roman - XVIe-XVIIe siècles, Champion 2018) e co-curato il volume Rousseau et l'Italie. Littérature, morale et politique (Hermann 2017). 
 Progetti di ricerca:
- collabora dal 2016 al progetto « Joyeuses Inventions » (dir. A. Réach-Ngô - R. Walter, ITEM-CNRS, IUF, UHA) di edizione critica digitalizzata di una compilazione poetica (Thresor des Joyeuses Inventions du Parangon des poésies) nelle sue edizioni dal 1544 al 1599 (https://rouealivres.hypotheses.org/joyeuses-inventions)
- collabora dal 2018 al gruppo di ricerca internazionale « Génétique XVI-XVII » (dir. Guillaume Peureux e Anne Réach-Ngô, http://www.item.ens.fr/genetique-xvi-xviis/) ;
- co-dirige dal febbraio 2020 con Anne Réach-Ngô e Richard Walter, il progetto pedagogico « Tragiques Inventions ». Usages pédagogiques du numérique dans la médiation des récits tragiques de la Première Modernité  (piattaforma EMAN - Editions de Manuscrits et d’Archives Numériques, diretta da R. Walter) http://eman-archives.org/tragiques-inventions/;
- collabora al progetto interuniversitario « DUBI-Les exemplaires des Du Bellay dans les bibliothèques italiennes » (Università di Verona e Gruppo di studio sul Cinquecento francese, http://www.cinquecentofrancese.it/index.php/dubi/progetto-di-ricerca-scientifica);
- è stata responsabile scientifica dell’unità di ricerca di Venezia nel PRIN 2010/11 (2012-2015) dedicato alla « Costituzione del corpus del teatro francese del Rinascimento » (P.I. Rosanna Gorris, Università di Verona)
- ha collaborato al progetto finanziato dall’Associazione Sigismondo Malatesta (dir. P. Amalfitano, Università di Napoli L'Orientale) « Il Piacere del Male. Le rappresentazioni letterarie di un’antinomia morale » (2012-2015) e al PRIN 2002 « Effetti d'Oriente: strategie e funzioni dell'esotismo nelle svolte di fine secolo (1700-1900) » (P.I. Loretta Innocenti).
È co-direttrice della collana « Théâtre français de la Renaissance » (Olschki), membro del comitato di redazione della sezione di letteratura degli « Annali di Ca’ Foscari-Sezione occidentale », del comitato scientifico della rivista « L’Universo Mondo » e del comitato di consulenza scientifica della « Rivista di Letterature Moderne e Comparate ».