BALDACCI Cristina

Qualifica
Professoressa Associata
Incarichi
Delegata del Dipartimento per l'Orientamento e Open Day
Telefono
041 234 6282
E-mail
cristina.baldacci@unive.it
SSD
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA [L-ART/03]
Sito web
www.unive.it/persone/cristina.baldacci (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Sito web struttura: https://www.unive.it/dip.fbc
Sede: Malcanton Marcorà

Vita

(IT)

Cristina Baldacci è professoressa associata in storia dell’arte contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia. I suoi interessi di ricerca riguardano in particolare l’archivio come metafora e forma d’arte; le pratiche di appropriazione, montaggio, reenactment, partecipazione/condivisione; la teoria delle immagini e della cultura visuale; la scultura e l’installazione; la relazione tra arte e Antropocene. È convenor del ‘Re-’ Interdisciplinary Network (CRASSH, University of Cambridge) e membro del gruppo di ricerca Global Art Archive (Universitat de Barcelona). È stata fellow (2016-2018) e affiliated fellow (2018-2020) all’ICI Berlin. All’attività accademica affianca quella di critica (scrive per riviste di settore, tra cui regolarmente per “Art e dossier”) e curatrice. Tra le sue pubblicazioni, la monografia Archivi impossibili. Un’ossessione dell’arte contemporanea (2016 e 2019) e i volumi co-curati Quando è scultura (con Clarissa Ricci, 2010), Montages: Assembling as a Form and Symptom in Contemporary Arts (con Marco Bertozzi, 2018), Abstraction Matters: Contemporary Sculptors in Their Own Words (con Michele Bertolini, Stefano Esengrini, Andrea Pinotti, 2018), Double Trouble in Exhibiting the Contemporary: Art Fairs and Shows (con Clarissa Ricci, Angela Vettese, 2020), Over and Over and Over Again: Reenactment Strategies in Contemporary Arts and Theory (con Clio Nicastro, Arianna Sforzini, 2022) e On Reenactment: Concepts, Methodologies, Tools (con Susanne Franco, 2022).

 

(ENG)

Cristina Baldacci is associate professor in history of contemporary art at Ca' Foscari University of Venice. Her research interests focus on the archive and atlas of images as artistic gestures and visual forms of knowledge; appropriation, montage, and “re-” practices in contemporary art; image theory and visual culture; sculpture and installation art; art and Anthropocene. She was fellow (2016-18) and affiliated fellow (2018-20) with ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry. She is convenor of the “Re-” Interdisciplinary Network of the Centre for Research in the Arts, Social Sciences and Humanities (CRASSH) at the University of Cambridge and member of the research group Global Art Archive (GAA) of the Departemento de Historia del Arte, Universitat de Barcelona. She has written for various magazines and essay collections, and co-edited, among others, the volumes: Quando è scultura (with Clarissa Ricci, 2010), Montages: Assembling as a Form and Symptom in Contemporary Arts (with Marco Bertozzi, 2018), Abstraction Matters: Contemporary Sculptors in Their Own Words (with Michele Bertolini, Stefano Esengrini, Andrea Pinotti, 2019), Double Trouble in Exhibiting the Contemporary: Art Fairs and Shows (with Clarissa Ricci, Angela Vettese, 2020), Over and Over and Over Again: Re-Enactment Strategies in Contemporary Arts and Theory (with Clio Nicastro, Arianna Sforzini, 2022), On Reenactment: Concepts, Methodologies, Tools (with Susanne Franco, 2022). She is the author of Archivi impossibili. Un’ossessione dell’arte contemporanea (2016 and 2019), a monograph on archiving as artistic practice.

 

Curriculum 

(IT)

 

INFORMAZIONI PERSONALI

Nome e cognome: Cristina Baldacci

Data e luogo di nascita: Milano, 30/12/1977

Nazionalità: Italiana 

 

FORMAZIONE

• 2011: Dottorato di ricerca in Storia dell’architettura e della città, scienze delle arti, restauro (22° ciclo, SSAV–Fondazione Scuola di Studi Avanzati in Venezia, Università Ca’ Foscari Venezia/Università Iuav di Venezia; tesi dal titolo Ripensare l’archivio nell’arte contemporanea. Marcel Broodthaers, Hanne Darboven, Hans Haacke (relatore prof.ssa Angela Vettese);
• 2004: Laurea con lode in Lettere Moderne, Università degli Studi di Milano; tesi in Storia dell’arte contemporanea (SSD: L–ART/03) dal titolo: ‘Mein Wunsch nach Ordnung und Übersicht’: l’Atlas di Gerhard Richter (relatore prof. Antonello Negri).

PERCORSO PROFESSIONALE

• 2018-in corso: Ricercatore a tempo determinato di tipo B, Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Università Ca’ Foscari, Venezia, https://www.unive.it/data/persone/5668661;
• 2018-2020: Affiliated Fellow, con il progetto di ricerca The ‘Re’-Turn: Contemporary Aesthetic Counter-practices, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry (Berlino, Germania) (dal 14/07/2018-in corso), https://www.ici-berlin.org/people/baldacci/;
• 2016-2018: Fellow con il progetto di ricerca Visual Errancy: The Wandering Image and Its Multiple Temporalities, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry (Berlino, Germania) (dal 12/09/2016 al 13/07/2018);
• 2014-2015: Assegnista con il progetto di ricerca Estetiche e pratiche del ri-montaggio. Tra storia e teoria delle immagini e nuovi media (referente prof.ssa Angela Mengoni), Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto, Storia dell’arte contemporanea (SSD: L–ART/03) (dal 01/12/2014 al 30/11/2015);
• 2013-2014: Assegnista con il progetto di ricerca Atlante/Archivio. Tra due forme di conoscenza del visivo (referente prof.ssa Angela Vettese), Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto, Storia dell’arte contemporanea (SSD: L–ART/03) (dal 01/12/2013 al 30/11/2014);
• 2009: Visiting Scholar (tutor prof. John Rajchman), con maggiorazione della borsa di studio di dottorato per soggiorno all’estero, presso la Columbia University in the City of New York, Department of Art History and Archaeology (dal 15/01/2009 al 15/07/2009);
• 2005-2006: Research Scholar (tutor prof.ssa Emily Braun), con borsa di studio di perfezionamento all’estero dell’Università degli Studi di Milano, presso il Graduate Center (CUNY)/Hunter College of the City University of New York, Department of Art (dal 15/09/2005 al 15/07/2006).

 

ABILITAZIONI, IDONEITÀ E ALTRI TITOLI

• 2018: Conseguimento ASN-Abilitazione Scientifica Nazionale 2016-2018, settore concorsuale 10/B1 – Storia dell’arte, II fascia, V quadrimestre.

 

a) ATTIVITÀ DI RICERCA E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

Ambiti di ricerca

• l’archivio e l’atlante come gesti artistici e forme visive di conoscenza;
• le pratiche di appropriazione e di montaggio nell’arte;
• le strategie di riattivazione (reenactment), rimediazione (remediation) e rimessa in circolazione delle immagini (“re-” practices);
• l’installazione e la scultura contemporanea;
• le teorie dell’immagine e della cultura visuale;
• il rapporto tra arte e nuovi media.

Partecipazione a gruppi di ricerca nazionali e internazionali

• Partecipazione al gruppo di ricerca “BiTES - Biennale di Venezia. Teorie e Storie”, Dipartimento di Culture del Progetto, Università Iuav di Venezia (01/06/2020-in corso);
• Partecipazione al gruppo di ricerca “Global Art Archive (GAA)”, Departemento de Historia del Arte, Universitat de Barcelona (01/12/2018-in corso);
• Partecipazione in qualità di Convenor (coordinatore) al gruppo di ricerca “‘Re’ Interdisciplinary Network”, Centre for Research in the Arts, Social Sciences and Humanities (CRASSH), University of Cambridge (01/09/2018-in corso);
• Partecipazione alle attività del gruppo di ricerca “The Dictionary of Now”, Haus der Kulturen der Welt, Berlino, Germania, nell’ambito del workshop “The Dictionary of Now #10 Image” (22/03/2018);
• Partecipazione al gruppo di ricerca “Re-”, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry, Berlino, Germania, nell’ambito di attività seminariali, di un workshop inaugurale (25/09/2017) e un workshop conclusivo (04/07/2018), e delle concomitanti pubblicazioni (2019 e 2020) (25/09/2017–14/07/2020);
• Partecipazione alle attività scientifiche del gruppo di ricerca “Re-cycle. Strategie di riciclaggio per l’architettura e la città”, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto, nell’ambito dei cicli di seminari “Nella ricerca. Futurecycle” (20 maggio 2014), “Heritage. Prove d’orchestra” (27/02/2015), “Nella ricerca. Patrimoni” (19/02/2016); delle lezioni tenute nel corso di formazione “Action Research”, presso SIVE Formazione, Confindustria Venezia (ottobre 2014); delle pubblicazioni Futurecycle. Nella ricerca (2015), Patrimoni. Il futuro della memoria (2016), Orchestra Rehearsal (2017) (dal 20/05/2014 al 30/01/2017);
• Partecipazione alle attività scientifiche del gruppo di ricerca “GRAFICS” (Groupe de recherche sur l’avènement et la formation des institutions cinématographique et scénique), École des médias, Université du Québec à Montréal, nell’ambito del workshop “Webdocumentary e ricerche cinematografiche”, presso l’Università Iuav di Venezia (dal 09/04/2014 al 10/04/2014);
• Partecipazione alle attività scientifiche del gruppo di ricerca “LABIM–Laboratorio di teoria delle immagini”, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto (dal 01/12/2013 al 30/11/2015);
• Partecipazione alle attività scientifiche del gruppo di ricerca “ClassicA”, Università Iuav di Venezia, in particolare, nell’ambito del ciclo di seminari “Pensare per immagini; la forma atlante” (16/05/2012 e 13/06/2012); del ciclo di lezioni seminariali di “Storia dell’arte” (a.a. 2014-2015/a.a. 2015-2016); dei workshop “Dentro e oltre l’archivio” (03/06/2014) e “Forma archivio/forma atlante” (12/04/2017); dei contributi pubblicati su “La rivista di Engramma” (2012-2017) (16/05/2012–in corso);
• Partecipazione al gruppo di ricerca “VisionLab: Art and Science Crossing”, La Triennale di Milano, in collaborazione con Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano, Istituto Mario Negri, Intesa Sanpaolo, Fondazione Teatro alla Scala, Euro Milano, per lo sviluppo di un progetto tra arte e scienza dedicato alla collaborazione tra giovani artisti e scienziati (dal 30/11/2009 al 30/04/2013);
• Partecipazione al gruppo di ricerca “Fare mostre per fare storia – Venice Biennale Study Group”, Università Iuav di Venezia, e alle attività scientifiche ad esso correlate, tra cui: la giornata di studi “Starting from Venice”, organizzata in collaborazione con SIK-ISEA–Schweizerisches Institut für Kunstwissenschaft, Zürich (05/10/2009); il ciclo di seminari “Lo scrittoio della Biennale” (2010–in corso); la pubblicazione Crocevia Biennale (dicembre 2017) (dal 05/10/2009 al 31/12/2017);
• Partecipazione al gruppo di ricerca “LISAV–Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia”, Università Iuav di Venezia (2007-2011).

Organizzazione o partecipazione come relatore a convegni di carattere scientifico in Italia o all’estero

• “Reframing Film Festivals: Histories, Economies, Cultures”, a cura di Marco Dalla Gassa, Federico Zecca, Università Ca’ Foscari Venezia, ruolo: discussant (11-12/02/2020);
• “Le pratiche dell’archivio nell’arte contemporanea”, a cura di Dottorato interateneo “Pegaso” in Storia delle Arti e dello Spettacolo, Università di Pisa, ruolo: relatore (23/10/2019);
• “Rimostrare/Re-Exhibiting”, a cura di Maria Bremer e Daniela Lancioni; Palazzo delle Esposizioni (in collaborazione con Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la Storia dell’arte), Roma, ruolo: relatore (19/06/2019);
• “Text and Image: A Dialogue from Antiquity to Contemporary Age”, a cura di Dottorato Internazionale in Storia delle Arti, Università Ca’ Foscari Venezia, ruolo: discussant (06-07/06/2019);
• “È ancora fotografia? le immagini al tempo del web e dei social”, organizzato da Museo M9 (in collaborazione con Fondazione di Venezia), Mestre, ruolo: relatore (25/05/2019);
• “Present archives. Riflessioni a partire da un fondo di stampe”, a cura di Vincenzo Estremo, Ersilia Rossini e Beatrice Zanelli, Camera–Centro italiano per la fotografia, Torino, ruolo: relatore (22/02/2019);
• “The Gentle Art of Fake. A proposito di copie, falsi e appropriazioni nell’arte contemporanea”, a cura di Tommaso Casini e Laura Lombardi, Accademia di Brera/Università IULM, Milano, ruolo: relatore (15-16/01/2019);
• “La volonté des archives. Un atelier des documents visuels et textuels”, convegno internazionale, organizzato da FMSH - Fondation Maison des Sciences de l’Homme, Parigi, ruolo: relatore (19/11/2018);
• “Forum dell’arte contemporanea italiana 2018”, organizzato in collaborazione con il MAMbo-Museo d’arte moderna di Bologna, partecipazione al tavolo di lavoro sulla “Formazione”, ruolo: relatore (10/11/2018);
• “Scultura nell’epoca della dematerializzazione dell’arte”, convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Parma (a cura di Cristina Casero e Davide Colombo), ruolo: relatore (08-09/11/2018);
• “The NECS 2018 Conference: Media Tactics and Engagement”, convegno internazionale, organizzato da University of Amsterdam, VU Amsterdam, Utrecht University, Olanda, partecipazione al panel “Curatorial, Artistic and Public Engagement: From Re-enactment to Remontage”, ruolo: relatore (dal 27/06/2018 al 29/06/2018);
• “Memoria e contemporaneità. Una, nessuna o centomila?”, convegno, organizzato da Regione Toscana, MiBACT–Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana, Presso Cinema della Compagnia, Firenze, ruolo: relatore (31/05/2018);
• “Between Exhibition and Fair: Entre Chien et Loup”, convegno internazionale, organizzato dall’Università Iuav di Venezia, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Bologna, presso Arte Fiera Bologna, ruolo: co-organizzatore e relatore (dal 02/02/2018 al 03/02/2018);
• “Over and Over and Over Again. Re-Enactment Strategies in Contemporary Arts and Theory”, convegno internazionale, presso ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry, Berlino, Germania, ruolo: co-organizzatore e relatore (dal 16/11/2017 al 17/11/2017);
• “Picture Presence. New Conceptions of Space and Place in Contemporary Photography”, convegno internazionale, organizzato da M–Museum Leuven, KU Leuven, LUCA School of Arts, Lieven Gevaert Centre, Belgio, in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, presso Palazzo Badoer, Venezia, ruolo: relatore (08/11/2017);
• “The Wandering Image: Plato and Contemporary Artistic Practice”, convegno internazionale, co-organizzato dal Bard College Berlin e dall’ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry, Berlino, Germania, presso ICI Berlin, ruolo: co- organizzatore e relatore (17/10/2017);
• “Re-make! Réénoncer, relocaliser, remédier à l’ère numérique”, convegno internazionale, organizzato dall’Université du Luxembourg, presso MUDAM Luxembourg, ruolo: relatore (dal 11/10/2017 al 13/10/2017);
• “Carte fotografiche. Il censimento delle raccolte e degli archivi fotografici in Italia”, convegno, organizzato dal MiBACT–Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, presso CAMERA–Centro italiano per la fotografia, Torino, ruolo: relatore (22/06/2017);
• “Chi ha paura dell’archivio”, convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Parma, presso CSAC–Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Parma, ruolo: relatore (dal 16/06/2017);
• “Forum dell’arte contemporanea italiana 2015”, coordinato dal Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato, partecipazione al tavolo di lavoro “S6. Gli archivi come strumento di ricerca e formazione”, Monash University, Prato, ruolo: relatore (dal 25/09/2015 al 27/09/2015);
• “Cinema grafico”, giornata di studi interdisciplinari, organizzata dall’Università Iuav di Venezia, ruolo: relatore (dal 16/04/2015 al 16/04/2015);
• “Montaggi. Assemblare come forma e sintomo nelle arti contemporanee”, convegno internazionale, organizzato dall’Università Iuav di Venezia, in collaborazione con Palazzo Grassi, presso il Teatrino di Palazzo Grassi, Venezia, ruolo: co-organizzatore e relatore (dal 01/12/2014 al 02/12/2014);
• “Corpi in pietra”, convegno internazionale, organizzato dall’Università degli Studi di Milano, ruolo: relatore (dal 03/12/2013 al 04/12/2013);
• “Pensare la scultura astratta”, convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Milano, ruolo: membro del comitato scientifico e relatore (13/11/2013);
• “La luce e i suoi percorsi passionali”, convegno organizzato dalla Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia, in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, ruolo: relatore (dal 14/06/2012 al 16/06/2012);
• “DAC – I diritti dell'arte contemporanea”, convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Torino, Università Milano-Bicocca e Connecting Cultures, presso L’Accademia di Brera, Milano, ruolo: relatore (10/11/2011);
• “Diafano. Vedere attraverso”, convegno, organizzato dalla Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia, in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, ruolo: relatore (dal 17/06/2010 al 19/06/2010);
• “Starting from Venice”, convegno internazionale, organizzato dall’Università Iuav di Venezia, ruolo: relatore (05/10/2009);
• “Fare storia 6. Quando è scultura”, convegno internazionale, organizzato dall’Università Iuav di Venezia, in collaborazione con EHESS–École des hautes études en sciences sociales, Parigi, ruolo: relatore (dal 11/12/2008 al 13/12/2008);
• “Vous avez dit sculpture?”, convegno internazionale, organizzato da EHESS–École des hautes études en sciences sociales, Parigi, in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, presso Monumenta 2008, Grand Palais, Parigi, ruolo: relatore (dal 23/05/2008 al 24/05/2008);
• “Qu’appele-t-on figure?”, convegno internazionale, organizzato da EHESS–École des hautes études en sciences sociales, CRAL–Centre de Recherches sur les Arts et le Langage, LISAV–Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia, presso INHA–Institut national d’histoire de l’art et Maison des sciences de l’homme, Parigi, ruolo: relatore (dal 23/02/2007 al 24/02/2007).

Attività di valutazione (peer reviewer) per riviste scientifiche

• “L’uomo nero – Materiali per una storia delle arti della modernità”, rivista scientifica pubblicata dalla cattedra di Storia dell’arte contemporanea dell’Università degli Studi di Milano (direttore prof. Antonello Negri), ISSN: 1720-3716;
• “Piano B – Arti e culture visive”, rivista scientifica online dell’Università degli Studi di Bologna (direttori proff. Claudio Marra e Claudio Zambianchi), ISSN: 2531-9876;
• “La rivista di Engramma – La tradizione classica nella memoria occidentale”, rivista scientifica online del Centro studi classicA (coordinatore prof.ssa Monica Centanni), Università Iuav di Venezia, ISSN: 1826-901X.

Interventi di divulgazione scientifica e disseminazione culturale (selezione)

• “Impronte: incontri e racconti di donne che hanno lasciato segni nel loro percorso” (dialogo con Letizia Battaglia), organizzato da LEI–Center for Women’s Leadership, Università Ca’ Foscari Venezia (online), ruolo: moderatore (01/07/2020);
• “Beyond Archive”, a cura di Martina Angioletti (con la consulenza scientifica dell’Archivio Nazionale Cinema Impresa – Cineteca Nazionale), Casa Blu Olivetti, Ivrea, ruolo: relatore (23/11/2019);
• “Felicita e gli inizi della Biennale” (Meetings on Art), La Biennale di Venezia, Teatro delle Tese, ruolo: relatore (22/10/2019);
• “Chiara Fumai e il labirinto come metafora del transito”, organizzato da Padiglione Italia – La Biennale di Venezia (in collaborazione con Università Ca’ Foscari), Auditorium Santa Margherita, Venezia, ruolo: relatore (19/09/2019);
• “Reframing the Archive”, organizzato da Archivo Platform, CPF–Centro Portuges de Fotografia, Porto, ruolo: relatore (14-15/06/2019);
• “Furor d’archivio. Dispositivo per l’arte contemporanea”, CAP–Centro Arti Plastiche, Carrara (a cura di ARTECO), ruolo: relatore (09/03/2018);
• “Archivio: visione, progetto, sistema. Dialoghi e confronti tra storia e contemporaneità”, Arte Fiera Bologna (a cura di CUBO Centro Unipol Bologna), ruolo: relatore (04/02/2018);
• “Archivi in movimento tra arte, legge e nuove tecnologie”, Museo del Novecento, Milano (a cura di Cristina Baldacci, Iolanda Ratti), ruolo: organizzatore e relatore (14/12/2017);
• “Archivi impossibili”, Accademia di Brera, Milano (a cura di Marcella Anglani, Cristina Baldacci), ruolo: relatore (13/12/2017);
• “Faccia a faccia con l’archivio. L’artista e il tempo riattivato”, Teatrino di Palazzo Grassi, Venezia (a cura di Cristina Baldacci e Palazzo Grassi, Venezia), ruolo: organizzatore e relatore (30/11/2017);
• “Riattivare il tempo. L’archiviazione come pratica artistica contemporanea: dall’atlante-museo allo schedario-database”, ciclo di incontri “Il museo come collezione di immagini”, Spazio BK, Milano (a cura di Anna Chiara Cimoli), ruolo: relatore (22/09/2017);
• “Inside/Outside. Ambienti e Land Art”, Villa Panza, Varese (a cura di FAI–Fondo Ambiente Italiano), ruolo: relatore (05/12/2013);
• “L’archivio nell’arte: nuovo genere contemporaneo?” (con Andrea Pinotti), X Festival della Mente, Sarzana (a cura di Giulia Cogoli), ruolo: relatore (31/08/2013);
• “Ordine/Disordine. La mania dell’archivio”, ciclo di incontri “L’opera parla”, Palazzo Grassi, Venezia, ruolo: relatore (24/04/2013);
• “Hans Haacke tra scomunica e dibattimento pubblico”, incontro “Arte pubblica o arte per il pubblico?”, Villa Croce, Museo d’arte contemporanea, Genova, ruolo: relatore (25/01/2013);
• “Arte smaterializzata e contratti d’artista” (a cura di Alessandra Donati, Silvia Simoncelli), Open Care/NABA–Nuova Accademia di Belle Arti, Milano, ruolo: relatore (15/01/2013);
• “L’archivio come opera d’arte”, ciclo di seminari “Fonti d’archivio per lo studio dell’arte contemporanea” (a cura di Paolo Rusconi, Fiorella Mattio), Fondazione Corrente, Milano, ruolo relatore (26/11/2012);
• “La mania dell’archivio: tra ordine e disordine”, ciclo di incontri “Calling upon #2: Documenti, archivi, atlanti e traduzioni di dati”, VIR–Viafarini-in-Residence, Milano, ruolo: relatore (20/06/2012);
• “Design tra arte e scienza”, Triennale di Milano (a cura di VisionLab), ruolo: relatore (14/04/2011);
• “L’Atlas delle visioni. Arte e vita di Gerhard Richter”, CCCS–Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, Firenze, ruolo: relatore (03/03/2010).


PUBBLICAZIONI

Monografie

1. Archivi impossibili. Un’ossessione dell’arte contemporanea, Monza, Johan & Levi, 2016, ISBN: 978-88-6010-190-7.
2. Sogno di sapere tutto. Intervista a Massimiliano Gioni sulla 55a Biennale di Venezia/I Dream of Knowing Everything: An Interview with Massimiliano Gioni on the 55th International Art Exhibition, Venezia, La Biennale di Venezia, 2013, ISBN: 978-88-98727-02-5.
3. (con A. Vettese), Arte del corpo. Dall’autoritratto alla Body Art, Dossier n. 289, Firenze, Giunti Editore, 2012, ISBN: 978-88-09-77466-7.

Curatele

1. (con C. Nicastro, A. Sforzini), Over and Over and Over Again: Re-Enactment Strategies in Contemporary Arts and Theory, Berlin, Cultural Inquiry Series, ICI Berlin Publications, 2020 (in pubblicazione).
2. (con C. Ricci, A. Vettese), Double Trouble in Exhibiting the Contemporary: Art Fairs and Exhibitions, Scalpendi, Milano, 2020, ISBN-13: 9788832203615.
3. (con A.C. Cimoli), Archivio è potere/Archive Is Power, numero tematico della rivista quadrimestrale online “Roots&Routes. Research on Visual Culture”, anno 10, n. 33 (maggio-agosto, 2020), ISSN: 2039-5426; https://www.roots-routes.org/.
4. (con M. Bertolini, S. Esengrini, A. Pinotti), Abstraction Matters: Contemporary Sculptors in Their Own Words, Newcastle upon Tyne, Cambridge Scholars Publishing, 2019, ISBN: 978-1-5275-1810-0.
5. (con M. Bertozzi), Montages: Assembling as a Form and Symptom in Contemporary Arts, Milano-Udine, Mimesis International, 2018, ISBN: 978-88-6977-102-6.
6. C.Ar.D. – Contemporary Art and Design, Milano, Scalpendi Editore, 2016, ISBN: 978-88-9947-324-2.
7. (con D. Giakon), La donazione Bianca e Mario Bertolini. Museo del Novecento, Milano-Cinisello Balsamo, Museo del Novecento-Silvana Editoriale, 2015, ISBN: 978-88-3663-118-6.
8. (con C. Ricci), Quando è scultura, Milano, et al./Edizioni, 2010, ISBN: 978-88-6463-012-0.

Articoli su rivista

1. (intervista a M. Lewandowska) “Era ora!”: Cristina Baldacci and Marysia Lewandowska discuss Lewandowska’s “It’s About Time”, in “ARTMargins online”, settembre 2019, pp. 1-7, ISSN:1941-4102; https://artmargins.com/era-ora-art-historian-cristina-baldacci-and-marysia-lewandowska-discuss-lewandowskas-its-about-time/.
2. Re-enactment e altre storie. Dall’archivio alla contro-narrazione per immagini nell’arte contemporanea, in “La rivista di Engramma”, 150 (ottobre 2017), n.p., ISSN: 1826-901X/ISBN: 978-88-98260-00-0.
3. (con C. Nicastro), Il Bilderatlas Mnemosyne ri-visitato: una mostra e un convegno a Karlsruhe, in “La rivista di Engramma”, 142 (febbraio 2017), n.p., ISSN: 1826-901X/ISBN:978-88-98260-00-0.
4. Gli inferni artificiali di Claire Bishop, in “Storiografia”, 19 (2015), pp. 119-122, ISSN: 1128-2339.
5. La ferita reale o simbolica come atto di resistenza e promessa di rinascita nell’arte contemporanea, in “Elephant & Castle. Laboratorio dell’immaginario”, 10 (2014) (numero speciale su Vulnerabilità/Resilienza), pp. 5-21, ISSN: 1826-6118.
6. Tra cosmologia privata e atlante culturale: Hanne Darboven e Gerhard Richter, in “La rivista di Engramma”, 100 (settembre-ottobre 2012), pp. 27-32, ISSN: 1826-901X.
7. ‘Mein Wunsch nach Ordnung und Übersicht’. La storia e i metodi espositivi dell’Atlas di Gerhard Richter, in “L’uomo nero”, 4-5 (2006), pp. 452-468, ISSN: 1828-4663.
8. Il duplice volto dell’Atlas di Gerhard Richter, in “Leitmotiv. Motivi di estetica e filosofia delle arti”, 4 (2004), pp. 207-225, ISSN: 1720-3716.

Contributi in volumi collettivi

1. Ephemeral Bodies: The “Candles” of Urs Fischer, in Bodies of Stone: Suspended Animations in the Media, Visual Culture and the Arts, a cura di B. Grespi, A. Violi, P. Conte, A. Pinotti, Amsterdam, Amsterdam University Press, 2020 (in pubblicazione); 978-90-89648-52-5.
2. Re-Edit, Re-Enact, Remediate: The Exhibition as Time-Based Artwork (Philippe Parreno), in Double Trouble in Exhibiting the Contemporary: Art Fairs and Exhibitions, a cura di C. Baldacci. C. Ricci, A. Vettese, Scalpendi, Milano, 2020, pp. 95-104; ISBN-13: 9788832203615.
3. Candida Hoefer. Räume in Erwartung, in Die Kunst des Wartens, Klaus Wagenbach Verlag, Berlin, 2019 pp.144-145; ISBN: 9-783803136794.
4. (con C. Peppel) Zwischen den Wasserlilien. Ein Interview mit Omer Fast, in Die Kunst des Wartens, Verlag Klaus Wagenbach, Berlin, 2019, pp. 98-107, ISBN: 9-783803136794.
5. “Povere immagini” della postverità. Reenactments e incertezze visive in Hito Steyerl, Trevor Paglen e Philippe Parreno, in The Gentle Art of Fake: Arti, teorie e dibattiti sul falso, a cura di T. Casini e L. Lombardi, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2019 pp. 144-153; 978-88-36643-35-6.
6. Tracciare la vita: il diario come forma d’arte/Tracing Life: The Diary as an Art Form, in Diari tra diari/Diaries among Diaries, a cura di M. Morganti, E. Volpato, Foligno, Viaindustriae Publishing, 2019, pp. 91-113; 978-88-94271-21-8.
7. ‘Recirculation: The Wandering of Digital Images in Post-Internet Art’, in Re-: An Errant Glossary, a cura di C. F. E. Holzhey e A. Wedemeyer, Berlino, ICI Berlin, 2019, pp. 25-33; ISBN: 978-39-65580-00-8; https://doi.org/10.25620/ci-15_04.
8. ‘Reenactment: Errant Images in Contemporary Art ’, in Re-: An Errant Glossary, a cura di C. F. E. Holzhey e A. Wedemeyer, Berlino, ICI Berlin, 2019, pp. 57-67; ISBN: 9783965580008; https://doi.org/10.25620/ci-15_07.
9. ‘Language to Be Looked at and/or Things to Be Read’: Language as a Sculptural Material in Robert Smithson, in Abstraction Matters: Contemporary Sculptors in Their Own Words, a cura di C. Baldacci, M. Bertolini, S. Esengrini, A. Pinotti, Newcastle upon Tyne, Cambridge Scholars Publishing, 2019, pp. 158-167; ISBN: 978-1-5275-1810-0.
10. Il colore della luce. Il Domfenster di Gerhard Richter a Colonia, in La luce e i suoi percorsi passionali, a cura di R. Canova, E. Ogliotti, Treviso, ZeL Edizioni, 2018, pp. 151-156; ISBN: 978-88-96600-94-8.
11. Editing as a Performative and Collaborative Practice: Ryan Trecartin’s Hectic Video Collages, in Montages: Assembling as a Form and Symptom in Contemporary Arts, a cura di C. Baldacci, M. Bertozzi, Milano-Udine, Mimesis International, 2018, pp. 77-87; ISBN: 978-88-6977-102-6.
12. Memoria sovvertita. Hans Haacke e Gerhard Richter nel padiglione tedesco, in Crocevia Biennale, a cura di F. Castellani, E. Charans, Milano, Scalpendi, 2017, pp. 247-256; ISBN: 978-88-99473-61-7.
13. ‘Visible World’: The Atlas as a Visual Form of Knowledge and Narrative Paradigm in Contemporary Art, in World Building: Transmedia, Fans, Industries, a cura di M. Boni, Amsterdam, Amsterdam University Press, 2017, pp. 77-91; ISBN: 978-90-89647-56-6.
14. Archival Turn: Questioning Cultural Heritage in the Digital Age, in Heritage: Orchestra Rehearsal, a cura di S. Marini, Venezia, Bruno, 2017, pp. 118-125, ISBN: 978-88-99058-30-2.
15. L’immagine errante: diaspore, derive e ritorni visivi, in Patrimoni. Il futuro della memoria, a cura di S. Marini, M. Roversi Monaco, dcp IUAV-Mimesis, Venezia-Milano/Udine, 2016, pp. 71-79, ISBN 978-88-9405-694-5/978-88-5753-784-9.
16. Immagini fluttuanti. Dallo Spazio eterotopico all’archivio vivo: Via Lazzaro Palazzi 1989-2015/Fluctuating Images. From the Heterotopic Space to the Living Archive: Via Lazzaro Palazzi 1989-2015, in L’archivio corale: lo Spazio di Via Lazzaro Palazzi, l’esperienza dell’autogestione e AVANBLOB/A Choral Archive: The Via Lazzaro Palazzi Space, the Experience of Self-Management and AVANBLOB, a cura di V. de Bellis, Milano, Mousse Publishing, 2015, pp. 4-19/114-121, ISBN: 978-88-6749-188-9.
17. La mostra ‘Nuovi arrivi’. Prove di ri-montaggio di una collezione privata in museo, in La donazione Bianca e Mario Bertolini. Museo del Novecento, a cura di C. Baldacci, D. Giacon, Milano-Cinisello Balsamo, Museo del Novecento-Silvana Editoriale, 2015, pp. 20-29, ISBN: 978-88-36631-18-6.
18. Ri-mettere al mondo il mondo, in Futurecycle. Nella ricerca, a cura di L. Fabian, S. Marini, Venezia-Roma, dcp IUAV-Giavedoni, 2015, pp. 62-79, ISBN: 978-88-9405-690-7/978-88-9817-605-2.
19. L’archivio come metafora e nuovo genere dell’arte/The Archive as a Metaphor and New Artistic Genre, in Soon! Archivio e fantascienza, DATA-Sharing Archives, Milano, 2015, pp. 43-53, ISBN: 978-88-940944-0-4.
20. Doppia metafora: scultura come archivio o impronta?, in Quando è scultura, a cura di C. Baldacci, C. Ricci, Milano, et al./Edizioni, 2010, pp. 59-70, ISBN: 978-88-6463-012-0.
21. Gerhard Richter. Cage (1-6), in L’archivio del senso, a cura di T. Migliore, Milano, et al./Edizioni, 2009, pp. 90-115, ISBN: 978-88-6463-001-4.

Introduzioni, prefazioni e postfazioni

1. (con C. Ricci, A. Vettese), Preface, in Double Trouble in Exhibiting the Contemporary: Art Fairs and Exhibitions, a cura di C. Baldacci. C. Ricci, A. Vettese, Scalpendi, Milano, 2020, pp. 7-12; ISBN-13: 9788832203615.
2. Part Three: Language. Introduction, in Abstraction Matters: Contemporary Sculptors in their Own Words, a cura di C. Baldacci, M. Bertolini, S. Esengrini, A. Pinotti, Newcastle upon Tyne, Cambridge Scholars Publishing, 2019, pp. 116-119, ISBN: 978-1-5275-1810-0.
3. (con M. Bertozzi) Introduction. The Euphoric Explosion of an ‘Ars Combinatoria’, in Montages: Assembling as a Form and Symptom in Contemporary Arts, a cura di C. Baldacci, M. Bertozzi, Milano-Udine, Mimesis International, 2018, pp. 19-27, ISBN: 978-88-6977-102-6.
4. (con C. Ricci) Introduzione. Una domanda senza punto interrogativo, in Quando è scultura, Milano, a cura di C. Baldacci. C. Ricci, et al./Edizioni, 2010, pp. 17-20, ISBN: 978-88-6463-012-0.

Traduzioni

1. (con P. Conte), H. Belting, Facce. Una storia del volto, Roma, Carocci, 2014, ISBN: 978-88-4307-408-2 [traduzione dal tedesco di H. Belting, Faces. Eine Geschichte des Gesichts, München, C.H. Beck Verlag, 2013].

 

b) ATTIVITÀ DI DIDATTICA, DIDATTICA INTEGRATIVA E SERVIZIO AGLI STUDENTI

Lezioni a corsi di laurea, corsi di dottorato, master, summer school

• 2019-2020: Docente del corso triennale Fondamenti di Storia della fotografia e dei corsi magistrali Ideazione e produzione fotografica (Cinema e fotografia I) e Storia della fotografia sp., Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Università Ca’ Foscari Venezia;
• 2018-2019: Docente del corso triennale Fondamenti di Storia della fotografia e del corso magistrale Ideazione e produzione fotografica (Cinema e fotografia I), Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Università Ca’ Foscari Venezia;
• 2018: Docente di lezioni seminariali, Università IULM di Milano, Dottorato di ricerca in Visual and Media Studies (referenti prof. Vincenzo Trione e Tommaso Casini);
• 2017: Docente di lezioni seminariali, Università IULM di Milano, Dottorato di ricerca in Visual and Media Studies (referente prof. Tommaso Casini);
• 2014-2017: Coordinatore e docente di un seminario annuale di Storia dell’Arte Contemporanea (con Roberta Tenconi), Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali (referenti prof.ssa Silvia Bignami e prof. Giorgio Zanchetti). Titoli dei singoli cicli seminariali: “Il re-enactment come pratica artistica e metodo curatoriale” (2017); “A proposito di readymade e montaggi. L’arte come appropriazione e editing” (2016); “Ri-fare mostre per fare storia. Rimontaggi e revival espositivi” (2015); “Sogno di sapere tutto. L’artista e l’ossessione enciclopedica” (2014);
• 2014-2016: Coordinatore e docente di lezioni seminariali (con le prof.sse Monica Centanni e Angela Vettese), Dipartimento di Culture del Progetto, Università Iuav di Venezia;
• 2014: Collaboratore all’attività didattica, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto, Filiera Arti e Moda, insegnamento di Storia dell’arte contemporanea, Laboratorio di Arti Visive 1 (referente prof. Mario Airò);
• 2013: Docente all’interno del Master Progettare Cultura, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (referente prof. Francesco Tedeschi);
• 2013-2015: Cultore della materia e collaboratore per l’attività di tutorato delle tesi di laurea e in sede d’esami della cattedra di Estetica, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Filosofia (referente prof. Andrea Pinotti);
• 2008-2011: Professore a contratto, corso di laurea specialistica in Metropolitan Art and Environment Communication (insegnamento in lingua inglese), Politecnico di Milano, Scuola di Architettura e Società;
• 2005-2017: Docente di lezioni nel corso di Storia dell’arte contemporanea, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali (referente prof.ssa Silvia Bignami).

Organizzazione e partecipazione a workshop e seminari

• “Art and the Digital Environment: Reconfiguring Images”, workshop e lecture, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry, Berlino, ruolo: organizzatore e discussant (30/01/2020);
• “Lavorare con le arti”, ciclo di incontri, Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Università Ca’ Foscari, ruolo: organizzatore (05/12/2019);
• “Canons vs. Icons”, ciclo di seminari, CRASSH- Centre for Research in the Arts, Social Sciences and Humanities, University of Cambridge, ruolo: co-organizzatore e relatore (ottobre-dicembre 2019);
• “Partecipare” (DFBC Lectures), giornata seminariale, organizzata da Università Ca’ Foscari (in collaborazione con V-A-C Foundation), Venezia, ruolo: co-organizzatore e discussant (27/11/2019);
• “Machine Vision. Immagini operative e sguardo non-umano”, seminario promosso dal Dottorato Internazionale in Storia delle Arti, Università Ca’ Foscari Venezia, ruolo: co-organizzatore e discussant (21/05/2019);
• “Diari tra diari”, workshop organizzato dalla Fondazione Spinola-Banna, Torino, in collaborazione con la GAM-Galleria d’arte Moderna di Torino (a cura di Maria Morganti) (18/10/2018);
• “A come archivio. Dalla Wunderkammer al database”, workshop internazionale, organizzato dall’Accademia di Belle Arti di Brera (a cura di Martina Corgnati), Fondazione Antonio Ratti, Como (01-05/10/2018);
• “ERRANS, in Time”, seminario settimanale, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry (Berlino, Germania) (04/10/2016–26/06/2018);
• “Impossible Archives, Infinite Collections”, workshop, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry (Berlino, Germania) (a cura di Cristina Baldacci, Clara Masnatta) (19/10/2017);
• “Re-”, workshop, ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry (Berlino, Germania) (a cura dei fellow 2016-2018) (25/09/2017);
• “Forma archivio/Forma atlante”, seminario “Mnemosyne”, Università Iuav di Venezia, Centro Studi ClassicA (a cura di Monica Centanni) (12/04/2017);
• “Presenze scultoree: nel chiostro, nel recinto, nel parco”, workshop, Parma Archivio-Museo CSAC, Abbazia di Valserena, una collaborazione tra Università degli Studi di Parma, Università Iuav di Venezia, La Sapienza Università di Roma, Politecnico di Milano (a cura di Carlo Quintelli), ruolo: tutor (21-29/07/2016);
• “Montréal a Venezia 2. La scuola dei media”, workshop, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto (a cura di Marco Bertozzi, Viva Paci, Maria Ida Bernabei) (08/03/2016);
• “Patrimoni”, seminario “Nella ricerca”, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto (a cura di Sara Marini, Micol Roversi Monaco) (19/02/2016);
• “Dall’Archivio”, seminario “Heritage. Prove d’orchestra”, Palazzo Grimani, Venezia (a cura di Sara Marini, in collaborazione con MiBACT–Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) (27/02/2015);
• “Seminario di filosofia dell’immagine”, ciclo di seminari, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Filosofia (a cura di Andrea Pinotti) (2014-2015);
• “Archivi nell’arte contemporanea”, workshop “Action Research”, Sive Formazione, Marghera-Venezia/Università Iuav di Venezia (a cura di Sissi Roselli) (17/10/2014);
• “Archivio fai da te”, workshop “A Stroll Through A Fun Palace”, Padiglione Svizzero, 14. Biennale di Architettura di Venezia/Università Iauv di Venezia (04/07/2014);
• “Futurecycle”, seminario “Nella ricerca”, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto (a cura di Lorenzo Fabian, Sara Marini) (20/05/2014);
• “Montréal a Venezia. Webdocumentary e ricerche cinematografiche”, Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto, Scuola di Dottorato (a cura di Marco Bertozzi) (10/04/2014);
• “Pensare per immagini. La forma Atlante II”, Università Iuav di Venezia, Centro Studi ClassicA (a cura di Monica Centanni) (13/06/2012);
• “Pensare per immagini. La forma Atlante I”, Università Iuav di Venezia, Centro Studi ClassicA (a cura di Monica Centanni) (16/05/2012);
• “Il visuale: immagine e sguardo”, ciclo di seminari, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Filosofia (a cura di Andrea Pinotti) (2012);
• “Un problema di memoria”, ciclo di seminari, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Filosofia (a cura di Andrea Pinotti) (2011);
• “Forme del montaggio. Pittura, fotografia, cinema”, seminario, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali (a cura di Andrea Pinotti, Antonio Somaini) (20/12/2011);
• “Scrittoio della Biennale”, ciclo di seminari, Università Iuav di Venezia, Dipartimento delle Arti e del Design Industriale (a cura di Francesca Castellani) (24/02/2010);
• “Seminari della Biennale”, Università Iuav di Venezia, LISaV–Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia, Dipartimento delle Arti e del Design Industriale, in collaborazione con La Biennale di Venezia (a cura di Paolo Fabbri) (26/08/2007).

 

c) ATTIVITÀ ISTITUZIONALI, ORGANIZZATIVE E DI SERVIZIO

• Membro del Collegio docenti del Dottorato Internazionale in Storia delle Arti dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (dall’a.a. 2018/2019);
• Delegato del Direttore (Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali) all’Orientamento, Università Ca’ Foscari Venezia (dall’a.a. 2018/2019);
• Membro della redazione di “Venezia Arti”, rivista di storia delle arti del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Università Ca’ Foscari Venezia (dall’a.a. 2018/2019).

 

d) ATTIVITÀ PROFESSIONALI ATTINENTI ALL’ATTIVITÀ SCIENTIFICA E DI RICERCA

• Curatore ospite della sezione arti visive durante il festival “Fracto – Experimental Film Encounter”, ACUD MACHT NEU, Berlino (dal 24/05/2018 al 27/05/2018);
• Collaboratore come consulente editoriale esterno per la casa editrice Johan & Levi, Monza (2015-2017);
• Ricercatore e co-curatore scientifico nell’ambito della mostra “Nuovi arrivi. Opere della donazione Bianca e Mario Bertolini”, Museo del Novecento, Milano, con redazione del catalogo e inventariazione delle opere entrate a far parte della collezione permanente del Museo del Novecento, Milano (dal 12/03/2015 al 15/05/2015);
• Assistente alla curatela e alla ricerca scientifica, coordinatore editoriale e autore del catalogo, suddiviso in sette libri (ciascuno dedicato ad approfondire il tema specifico delle singole sezioni) e una guida alla mostra, nell’ambito della mostra “Ennesima. Una mostra di sette mostre sull'arte italiana”, La Triennale di Milano; in particolare, responsabile della ricerca scientifica delle sezioni “L’immagine della scrittura: Gruppo 70, poesia visuale e ricerche verbo-visive” e “L’archivio corale: lo Spazio di Via Lazzaro Palazzi, l’esperienza dell’autogestione e AVANBLOB” (dal 01/12/2014 al 26/11/2015);
• Consulente, in qualità di agente, per i progetti “Gift of Life” e “CopyWrong” nell’ambito del bando di concorso per “Siena Capitale Europea 2019”, artisti coinvolti: Rosa Barba, Neil Cummings, Eva Frapiccini, Armin Linke, Antoni Muntadas, Linda Fregni Nagler, Marcella Vanzo (dal 11/07/2014 al 15/10/2014);
• Co-organizzatore delle due edizioni di “C.Ar.D.–Contemporary Art and Design”, mostra di arte e design contemporanei diffusa sul territorio della Val Tidone, Piacenza, con redazione del catalogo (2016); C.Ar.D. 2016 (7 sedi espositive, 15 artisti: Martine Bedin, Lucas Blalock, Sergio Maria Calatroni, Matali Crasset, Ulrich Egger, Joe Fyfe, Giulio Iacchetti, Invernomuto, Matt Keegan, Anna K.E.&Florian Meisenberg, Maria Morganti, Patricia Treib, Nari Ward, Chris Wiley); CArD 2014 (11 sedi espositive, 19 artisti: Svetlana Alpers, Paola Anziché, Christopher Broadbent, Alice Cattaneo, Marco Ferreri, David Alexander Flinn, Duilio Forte, Ron Gilad, Rashawn Griffin, James Hyde, Ezra Johnson, Barney Kulok, Fabienne Lasserre, Donna Moylan, Giordano Pozzi, Denis Santachiara, Attilio Stocchi, Jessica Stockholder, Studio Formafantasma) (dal 01/01/2014 al 30/07/2016);
• Curatore della mostra personale di Alice Pedroletti, “Frigido. Vita di un archivio”, Frigoriferi Milanesi, Milano (dal 20/02/2013 al 06/03/2013);
• Assistente alla curatela e alla ricerca scientifica nell’ambito della mostra “Fausto Melotti. I Sette Savi”, Aeroporto Malpensa, Porta di Milano, Milano (dal 01/05/2013 al 20/06/2013);
• Curatore e autore della rubrica mensile “News” e delle rubriche bimestrali “Arte in coppia” (un’analisi della storia dell’arte del XX-XXI secolo attraverso la collaborazione tra artisti) e “Dentro l’opera” (una serie di letture di singole opere d’arte contemporanea), nell’ambito della collaborazione decennale con la rivista “Art e dossier”, Giunti Editore, Firenze (dal 01/01/2013–in corso). Articoli pubblicati (selezione):

1. Variazioni sulla forma. Linda Fregni Nagler. ‘Things that Death Cannot Destroy’, in “Art e dossier”, 378 (luglio-agosto 2020), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
2. Polvere e luoghi: l’arte come sedimento. Luca Vitone. ‘Le ceneri di Milano’, in “Art e dossier”, 376 (maggio 2020), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
3. Appunti del paesaggio. Antonio Rovaldi. ‘End. Word from the Margins, New York City’, in “Art e dossier”, 374 (marzo 2020), pp. 16-17, ISSN: 1826-6118.
4. Atlante del corpo emozionale. Sissi. ‘Leggersi dentro’, in “Art e dossier”, 372 (gennaio 2020), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
5. La parola è immagine. Vincenzo Agnetti. ‘Autoritratto’, in “Art e dossier”, 370 (novembre 2019), pp. 16-17, ISSN: 1826-6118.
6. Arte come (con)testo. Jenny Holzer, ‘Xenon for Bregenz’, in “Art e dossier”, 368 (settembre 2019), pp. 16-17, ISSN: 1826-6118.
7. Da uno all’infinito: dipingere il tempo con i numeri. Roman Opalka. ‘OPALKA 1965 / 1-∞ Détail 1896176 – 1916613’, in “Art e dossier”, 366 (giugno 2019), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
8. Scultura e ambiente di luce. Dan Flavin. ‘Untitled (for Frederika and Ian) 3’, in “Art e dossier”, 364 (aprile 2019), pp. 16-17, ISSN: 1826-6118.
9. L’arte è un gioco ‘pericoloso’. Giulio Paolini. ‘Mimesi’, in “Art e dossier”, 362 (febbraio 2019), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
10. Dalla fotografia alla pittura e ritorno. Gerhard Richter. ‘Annunciazione da Tiziano’, in “Art e dossier”, 360 (dicembre 2018), pp. 16-17, ISSN: 1826-6118.
11. La mostra come opera d’arte: Philippe Parreno. ‘The Crowd’, in “Art e Dossier”, 358 (ottobre 2018), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
12. La scultura come gesto e ‘vanitas’: Urs Fischer. ‘Untitled’, in “Art e Dossier”, 356 (luglio-agosto 2018), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
13. Arte da abbandonare e spazi di cui riappropriarsi: Franco Mazzucchelli. ‘Abbandono’, in “Art e Dossier”, 354 (maggio 2018), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
14. (Io) sono gli oggetti che mi circondano: Sol Le Witt. ‘Autobiography’, in “Art e Dossier”, 352 (marzo 2018), pp. 14-15, ISSN: 1826-6118.
15. Prendimi e portami via con te: Félix Gonzàlez-Torres. ‘Untitled (Revenge)’, in “Art e Dossier”, 350 (gennaio 2018), pp. 12-13, ISSN: 1826-6118.
16. Strati di tempo, sedimenti di colore, impronte del corpo: Maria Morganti, ‘Sedimentazione n. 3’, in “Art e Dossier”, 348 (novembre 2017), pp. 12-13, ISSN: 1826-6118.
17. L’immagine come materia, il film come scultura, il tempo come oggetto: Rosa Barba, ‘Boundaries of Consumption’, in “Art e Dossier”, 346 (settembre 2017), pp. 12-13, ISSN: 1826-6118.
18. La scultura come gioco: Pino Pascali, ‘Cinque bachi da setola e un bozzolo’, in “Art e Dossier”, 344 (giugno 2017), pp. 24-25, ISSN: 1826-6118.
19. Marcel Broodthaers. Il dissidente galantuomo, in “Art e Dossier”, 342 (aprile 2017), pp. 32-37, ISSN: 1826-6118.
20. Il cerchio assoluto: Ian Wilson, ‘Circle on the Floor’, in “Art e Dossier”, 342 (aprile 2017), pp. 24-25, ISSN: 1826-6118.
21. Lo strumento di un guastafeste: André Cadere,’ Barre de bois ronde’, in “Art e Dossier”, 340 (febbraio 2017), pp. 18-19, ISSN: 1826-6118.
22. Alis/Filliol. Dentro alla scultura per testarne il limite, in “Art e Dossier”, 338 (dicembre 2016), pp. 16-19, ISSN: 1826-6118.
23. Edward e Nancy Kienholz. Accumulatori di simboli, in “Art e Dossier”, 336 (ottobre 2016), pp. 12-15, ISSN: 1826-6118.
24. Anna K.E. e Florian Meisenberg. Il mondo in uno smartphone, in “Art e Dossier”, 334 (luglio-agosto 2016), pp. 12-15, ISSN: 1826-6118.
25. Karen Mirza e Brad Butler. Una missione etica, in “Art e Dossier”, 332 (maggio 2016), pp. 18-21, ISSN: 1826-6118.
26. Ryan Trecartin e Lizzie Fitch. Da coppia a network, in “Art e Dossier”, 330 (marzo 2016), pp. 12-15, ISSN: 1826-6118.
27. Al and Al. Odissee nel multiverso, in “Art e Dossier”, 328 (gennaio 2016), pp. 12-16, ISSN: 1826-6118.
28. Angela Detanico e Rafael Lain. Nuovo alfabeto visivo, in “Art e Dossier”, 326 (novembre 2015), pp. 12-15, ISSN: 1826-6118.
29. Invernomuto. Il fascino discreto della subcultura, in “Art e Dossier”, 324 (settembre 2015), pp. 12-15, ISSN: 1826-6118.
30. Rene Gabri e Ayreen Anastas. Una pratica culturale condivisa, in “Art e Dossier”, 322 (giugno 2015), pp. 22-25, ISSN: 1826-6118.
31. Alexandra Pirici e Manuel Pelmus. L’arte de re-enactment, in “Art e Dossier”, 320 (aprile 2015), pp. 12-15, ISSN: 1826-6118.
32. Goldschmied & Chiari. La vita è un trucco, in “Art e Dossier”, 318 (febbraio 2015), pp. 20-23, ISSN: 1826-6118.
33. Maria Iorio e Raphaël Cuomo. Una storia, tante storie, in “Art e Dossier”, 315 (novembre 2014), pp. 12-15, ISSN: 0394-0179.
34. João Maria Gusmão e Pedro Paiva. Immagino dunque sono, in “Art e Dossier”, 313 (settembre 2014), pp. 12-15, ISSN: 0394-0179.
35. J&Peg. Quattro mani e una testa, in “Art e Dossier”, 311 (giugno 2014), pp. 12-15, ISSN: 0394-0179.
36. Gianluca e Massimiliano De Serio. Non c’è andata senza ritorno, in “Art e Dossier”, 309 (aprile 2014), pp. 12-15, ISSN: 0394-0179.
37. Elmgreen & Dragset, Galeotto fu quel grottesco club di Copenaghen, in “Art e Dossier”, 307 (febbraio 2014), pp. 12-15, ISSN: 0394-0179.
38. Sex Appeal di maniera. Arte contemporanea e sensualità, in “Art e Dossier”, 306 (gennaio 2014), pp. 26-31, ISSN: 0394-0179.
39. Allora & Calzadilla. Suoni, tracce e confini (aperti), “Art e Dossier”, 305 (dicembre 2013), pp. 12-15, ISSN: 0394-0179.
40. Gilbert & George. Arte per tutti, “Art e Dossier”, 303 (ottobre 2013), pp. 30-33, ISSN: 0394-0179.
41. Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi. L’occhio analitico, “Art e Dossier”, 301 (luglio-agosto), pp. 50-53, ISSN: 0394-0179.
42. Bernd e Hilla Becher. Sculture anonime, “Art e Dossier”, 299 (maggio 2013), pp. 20-23, ISSN: 0394-0179.
43. Peter Fischli e David Weiss. La poesia delle piccole cose, “Art e Dossier”, 297 (marzo 2013), pp. 78-81, ISSN: 0394-0179.
44. I feticci dell’emancipazione. Louise Bourgeois e l’arte della mimesi, “Art e Dossier”, 297 (marzo 2013), pp. 13-17, ISSN: 0394-0179.
45. Christo e Jeanne-Claude. Il progetto di una vita, “Art e Dossier”, 295 (gennaio 2013), pp. 78-81, ISSN: 0394-0179.
46. Apocalypse Now. L’estetica apocalittica del XXI secolo, “Art e Dossier”, 294 (dicembre 2012), pp. 64-69, ISSN: 0394-0179.
47. Tracce e ombre di antieroi. I miti di William Kentridge, “Art e Dossier”, 285 (febbraio 2012), pp. 16-21, ISSN: 0394-0179.
48. Artigiani del paesaggio. Giuliano Mauri e gli esponenti della Land Art, “Art e Dossier”, 284 (gennaio 2012), pp. 30-35, ISSN: 0394-0179.
49. Ambienti perturbanti. L’estetica dell’ansia nell’arte contemporanea, “Art e Dossier”, 282 (novembre 2011), pp. 16-21, ISSN: 0394-0179.
50. L’avanguardia nel loro destino. Louise Nevelson e Louise Bourgeois, “Art e Dossier”, 280 (settembre 2011), pp. 30-35, ISSN: 0394-0179.
51. Oltre il limite. Matthew Barney e il mare, “Art e Dossier”, 279 (luglio-agosto 2011), pp. 12-17, ISSN: 0394-0179.
52. La Penelope della scrittura astratta. Hanne Darboven, “Art e Dossier”, 276 (aprile 2011), pp. 28-33, ISSN: 0394-0179.
53. Vado via o resto qui? I giovani artisti e l’Italia, “Art e Dossier”, 274 (febbraio 2011), pp. 66-71, ISSN: 0394-0179.
54. Con il corpo vivo. La performance di Marina Abramović, “Art e Dossier”, 272 (dicembre 2010), pp. 16-21, ISSN: 0394-0179.
55. Sculture da passeggio. Richard Serra al Grand Palais di Parigi, “Art e Dossier”, 245 (giugno 2008), pp. 66-71, ISSN: 0394-0179.
56. Arte contemporanea. Cinese?, “Art e Dossier”, 242 (marzo 2008), pp. 60-65, ISSN: 0394-0179.

• Collaboratore occasionale come autore di articoli sull’arte contemporanea per l’inserto settimanale “Specchio+” de “La Stampa”, Torino (2007-2008);
• Autore del progetto editoriale per le scuole “Flash Card Arte”, Fabbri Editori-RCS, Milano (2008-2009);
• Co-curatore e autore dell’inserto mensile “Vedere a Milano” de “Il giornale dell’arte”, Allemandi Editore, Torino (dal 01/01/2008 al 31/12/2009);
• Assistente alla curatela, alla ricerca scientifica e alla stesura del catalogo nell’ambito della mostra “Balla. La modernità futurista”, Palazzo Reale, Milano (dal 01/01/2007 al 15/02/2008);
• Assistente del direttore della Yvon Lambert Gallery, New York, in particolare per la curatela delle mostre personali di Miltos Manetas, Salla Tykka, Jenny Holzer, Sislej Xhafa (2005-2006);
• Collaboratore all’attività didattica e scientifica delle mostre promosse dalla Fondazione Antonio Mazzotta, Milano, e collaboratore all’attività editoriale della Casa Editrice Gabriele Mazzotta, Milano, in particolare nell’ambito delle mostre (in sede e fuori sede) dedicate a Marc Chagall, Renato Guttuso, Giuseppe De Nittis, “La motocicletta italiana”, “L’estetica della macchina”, Federico Zandomeneghi, Joan Mirò, Alberto Savinio, Pierre-Auguste Renoir, Ernst Ludwig Kirchner, Henri de Toulouse-Lautrec, Gustav Klimt/Oskar Kokoschka/Egon Schiele, Wassily Kandinsky, Pablo Picasso, Paul Klee (dal 01/12/2000 al 30/04/2005).


(ultimo aggiornamento 22 luglio 2020)